Articolo
17 mag 2017

Il fenomeno delle scritte sui muri non risparmia nemmeno una delle chiese più belle di Palermo

di Mobilita Palermo

Ripartiamo da una segnalazione/sfogo di un utente che ci ha inviato questi scatti, per parlare un attimo delle scritte sui muri. Sebbene non ci sia un quartiere esente da questa problematica, questa volta lo spray colorato è finito sulle pareti della Chiesa di Santa Caterina, nella centralissima Piazza Bellini. Non solo hanno deturpato con scritte demenziali pseudo proletarie anarchiche le tante facciate degli edifici storici del Cassaro e di via Maqueda ma persino la Chiesa di Santa Caterina 5 metri dalla sede del Comune di Palermo,dove risiedono Sindaco ed assessori,oltre che il capo dei Vigili. Condividiamo lo sdegno per un gesto così ignobile, che denota ancora poco rispetto del bene pubblico da parte di quelli che probabilmente sono dei giovani ignoranti. Ma vogliamo allargare la riflessione. Immaginiamo che un pò tutti si siano chiesti come questi (e altri) individui si siano avventurati sui muri della Chiesa non curanti di essere beccati in flagrante o registrati dalla telecamere. In effetti è qualcosa che definiremmo un mix tra incoscienza e spavalderia. In realtà vale la pena soffermarsi un attimo: solitamente queste "operazioni di scrittura" avvengono la notte quando c'è meno gente in giro e gli spazi pubblici si svuotano. Ciò che ci domandiamo è: possibile che in una piazza così centrale, a fianco del Palazzo di Città e sicuramente dotata di telecamere di controllo, non si riescano ad utilizzare i filmati per risalire agli autori di fenomeni del genere? E allora ci vengono in mente anche gli episodi avvenuti anche sui sovrappassi pedonali in viale Regione Siciliana, dove le telecamere sono visibili a tutti i passanti, oppure alla statua di Ruggero Settimo proprio davanti il Teatro Politeama. Raramente abbiamo appreso notizie di sanzioni o pene agli autori di questi episodi e cominciamo a pensare che quest'ultimi siano oramai coscienti dell'assenza della pena o dell'incapacità di infliggerla da parte degli organi preposti. Ci piacerebbe ancora una volta capire quali sono i problemi che impediscono una procedura più veloce e certa per reprimere fenomeni del genere.  

Leggi tutto    Commenti 12
Articolo
11 gen 2017

Bike Sharing | Tempo di bilanci, ecco com’è andato il 2016 del progetto “Bici Pa”

di Fabio Nicolosi

In questo articolo, ieri abbiamo analizzato i dati del car sharing, oggi invece ci soffermiamo sul bike sharing. Il servizio è stato avviato dal 15/12/2015. Al 31/12/2016, il numero degli abbonati ammonta a 1020, di cui 223 sottoscrizioni on line. La consistenza delle infrastrutture è, ad oggi la seguente: Come possiamo notare sono ancora in via di attivazione 6 nuovi parcheggi. Il numero delle bici agli stalli è quasi la metà di quelle previste, il restante è nei depositi Amat e attende il completamento dell'installazione di tutti gli stalli per essere distribuito. In questa tabella è possibile conoscere tutti gli stalli attivi e il numero di posti bici in ogni ciclostazione: Sappiamo che ha fatto molto discutere la scelta di far pagare, seppur con una cifra minima, la prima mezz'ora di utilizzo. Ma da questo grafico possiamo vedere come la quasi totalità (tre quarti) degli utilizzatori sfruttino la bici per un tempo inferiore ad un ora. Per capire infine quali sono le ciclostazioni più utilizzate ci viene in aiuto questa tabella e la successiva mappa che mostra le aree più utilizzate   Non ci resta dunque che aspettare la conclusione dei lavori di installazione e attivazione di tutti i parcheggi per capire il potenziale di questo servizio, ancora sotto sfruttato, complice anche la necessità di un conto corrente necessario per l'attivazione e l'utilizzo dell'abbonamento.

Leggi tutto    Commenti 12
Articolo
03 nov 2016

BiciPa | Esteso il servizio fino alle ore 24

di Fabio Nicolosi

Ecco un comunicato rilasciato dal servizio BiciPa, sull'estensione del servizio di noleggio delle biciclette fino alle ore 24. Dopo la notizia di qualche settimana fa sulla possibilità di abbonarsi online anche tramite l'utilizzo di carte prepagate ecco un'ulteriore mossa dell'azienda per aumentare non solo il numero di abbonati, ma anche quello di utilizzatori del servizio. Ecco il comunicato: Visto l’elevato numero di utilizzi del servizio di bike sharing nelle ore serali, la durata di utilizzo giornaliero del servizio bicipa viene prorogata, a grande richiesta, fino alle ore 24,00, per tutto il corrente mese di novembre. Intanto è stata dal 26 ottobre è stata ripristinata la ciclostazione di piazza Giulio Cesare, temporaneamente chiusa per atti vandaliche che avevano causato danni tecnici alla struttura. Si ricorda che nella ciclostazione sono disponibili 10 postazioni bici.

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
17 set 2016

FOTO | BiciPa: Nuove ciclostazioni attivate

di Fabio Nicolosi

Il servizio di bike-sharing gestito da Amat continua l'installazione di ciclo-stazioni in città; mancano ancora altre stazioni per essere completate e avere quella capillarità necessaria tale da rendere il servizio appetibile.   Sono stati aperti altri quattro parcheggi in piazza XIII Vittime, piazza Borsa e piazza P. Camporeale e Piazza Bellini. Ciascun parcheggio consta di 10 stalli eccetto l'ultimo che ne possiede solo 5 Il parcheggio di Piazza Bellini, in un primo momento previsto nella piazzetta antistante l'ingresso di giurisprudenza dopo una segnalazione alla sovrintendenza è stato riprogettato e ricollocato secondo le indicazioni dell'Amministrazione Comunale e della Sovrintendenza BB.CC.AA. Ma mentre si inaugurano nuove postazioni, ce ne sono altre che vengono danneggiate: Alla Stazione centrale la stazione sarà spostata da piazza Giulio Cesare in un’area nelle vicinanze. Al momento è vuota, ferma per i danni al quadro elettrico e i continui furti in barba alle telecamere di sorveglianza e al gps installato sulle bici. Al Foro Italico, dopo che a giugno tre bici erano state rubate e ripescate nei fondali del porticciolo della Cala, pochi giorni fa, nonostante la stazione fosse fuori servizio, ignoti hanno tentato di portare via i fili elettrici di alcuni stalli. Stessa sorte è toccata al parcheggio del Teatro Massimo, dove, su 15 stalli, ben 13 sono fuori uso e da molti fuoriescono i fili elettrici strappati, mentre sulla piattaforma, imbrattata da scarabocchi e scritte offensive contro la municipalizzata, vengono abbandonate bottiglie di vetro e lattine vuote. Da dicembre mancano all’appello ben 8 bici da 500 euro l’uno, sparite nel nulla nonostante il GPS, ma che se ne faranno? A preoccupare è anche il numero degli abbonati, appena 603 e troppo pochi per un servizio sul quale l’amministrazione puntava per rivoluzionare la mobilità. Una delle causa per la quale l’azienda non ha ancora fatto molto è la possibilità di utilizzare il servizio senza carta di credito, ma con una semplice carta prepagata, metodo già utilizzato in numerose altre città d'Italia. Infine nonostante siano passati nove mesi dall’inaugurazione del servizio, dei 37 cicloparcheggi previsti nel progetto iniziale ne sono stati attivati sinora 21, troppi intoppi burocratici? O forse l'Amat se la sta prendendo comoda vista le scarse risposte fornite dalla cittadinanza?

Leggi tutto    Commenti 11
Articolo
07 apr 2016

Bike-Sharing | Possibile effettuare la ricarica della tessera online e nuovi parcheggi attivi

di Fabio Nicolosi

Dopo alcuni mesi dall'entrata in esercizio, finalmente è stata attivata la possibilità di ricaricare il proprio credito della tessera del servizio BiciPa online. E' possibile effettuare la ricarica della tessera del servizio BiciPA attraverso la procedura che potrete seguire nell'area riservata, seguendo questi semplici passaggi: dal sito www.bicipa.it 1) recarsi nella area abbonati; 2) accedere con le credenziali personali 3) cliccare su "Ricarica il tuo credito"; 4) scegliere il taglio di ricarica desiderato (da 5 a 50 Euro); 5) attendere il caricamento della piattaforma Banca Sella ed 6) effettuare il pagamento seguendo le istruzioni del portale. dall'App Amunì 1) accedere all'area BiciPA 2) inserire le credenziali personali 3) selezionare "profilo" 4) cliccare su "Ricarica credito"; 5) scegliere il taglio di ricarica desiderato; 6) attendere il caricamento della piattaforma Banca Sella ed 7) effettuare il pagamento seguendo le istruzioni del portale. E' stato attivato il cicloparcheggio da 15 postazioni di piazzale Ungheria. Si trova all'interno dell'omonima area di parcheggio e in prossimità della piazzetta Flaccovio. Non ci ha molto convinto la scelta di realizzare la ciclostazione all'interno dell'area destinata al parcheggio delle auto, quando poteva benissimo essere collocata sul marciapiede evitando così di levare preziosi stalli alle auto. Infine per quanto riguarda lo stallo di Piazza Bellini si attende di definire la nuova collocazione, visto che in seguito ad alcuni sopralluoghi si è deciso che l'attuale collocamento non era proprio ideale. Sono iniziati i lavori per la realizzazione delle stazioni a piazza G. Cesare e via Volturno (Tribunale) che dovrebbero essere completati entro 15 giorni.

Leggi tutto    Commenti 11
Articolo
16 mar 2016

Bike-Sharing | Attivate le ciclostazioni a Piazza Castelnuovo e Piazza I. Florio

di Fabio Nicolosi

Sono stati attivati ieri altri due stalli per il bike sharing Attivati 2 cicloparcheggi BiciPA nelle piazze Castelnuovo e I. Florio. Nella giornata di ieri i nuovi punti di prelievo e rilascio bici composti da 15 e 10 postazioni. Il primo é ubicato alle spalle del Palchetto della musica il secondo nella zona pedonale di via P. Belmonte (a valle della via Roma) e costituiscono importante snodo della mobilità per chi desidera utilizzare il servizio per gli spostamenti casa - lavoro e per lo shopping in centro. Verrà attivato nei prossimi giorni anche la stazione situata presso il parcheggio Ungheria. Tutti i ciclo parcheggi sono disponibili nella mappa della mobilità che trovate in fondo all'articolo. Ti potrebbero interessare anche: Bike-Sharing | Ripresa l’installazione delle ciclostazioni di Piazza Castelnuovo e altre quattro aree Bike sharing | Iniziata campagna abbonamenti: tariffe e modalità di utilizzo Mappa della Mobilità di Palermo

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
10 feb 2016

Decoro e pedonalizzazioni, prosegue installazione panchine in aree pedonali

di Antony Passalacqua

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Palermo circa il proseguimento dell'installazione dei nuovi arredi urbani all'interno delle aree pedonali. Palermo - Continuano i lavori di sistemazione di nuovi elementi di arredo urbano da parte degli in piazza Rivoluzione e in piazza Bellini. Oggi, infatti, sono state sistemate le panchine. Nei giorni scorsi, invece, su piazza Rivoluzione erano stati posizionati dissuasori, vasi e cestini che delimitano l'area interdetta alle auto ed impediscono l'accesso delle vetture alla stessa, garantendo maggiore vivibilità e sicurezza per i pedoni. Domani le panchine saranno posizionate in piazza Olivella, piazza Bologni, via Benedettini, etc.

Leggi tutto    Commenti 11

Ultimi commenti