Articolo
04 gen 2016

Autobus, nuova corsia preferenziale su Corso Finocchiaro Aprile

di Antony Passalacqua

Dopo la recente attuazione del nuovo piano della rete bus Amat (troverete qui i dettagli e le criticità), in arrivo ulteriori novità per quanto concerne i bus. L'Amminsitrazione Comunale ha approvato il piano delle corsie riservate ai mezzi pubblici. Ma di cosa i tratta? L'attuale P.G.T.U. delega approfondimenti sul tema delle corsie preferenziali alla redazione di un apposito piano specifico, nel quale approfondire le scelte inerenti l'organizzazione delle corsie e/o sedi riservate ai mezzi pubblici. L'obiettivo è quello di aumentare la "velocità commerciale" di determinate linee e migliorarne i tempi di percorrenza. Il piano dichiara inoltre che l'attuale velocità commerciale dei bus è bassa ed  pari a 11 Km/h. Il piano complessivo indica di proteggere cordoli le seguenti corsie: Via Marchese di Roccaforte, Via V. Errante, Viale Strasburgo (da via Maltese a via Belgio), Via Duca della Verdura (tra le vie Sampolo e Marchese di Villabianca). Tutte strade dove esiste già la segnaletica orizzontale e verticale ma di fatto vengono spesso occupate dalle auto. Spicca però l'istituzione di una nuova corsia preferenziale lungo Corso Finocchiaro Aprile. Il piano indica il posizionamento della corsia in adiacenza al marciapiede lungo il lato destro della carreggiata e protetta con cordoli. Lungo il margine sinistro della stessa, si realizzerebbe un'isola di traffico di larghezza pari a un metro e a seguire, verso il centro della strada, una fascia di sosta parallela alla corsia. In questa maniera si compenserebbe parzialmente la perdita dei posti auto. La sosta ad oggi è a lisca di pesce e con la fascia di sosta parallela, si perderebbero soli 55 posti auto. Non certamente pochi. La strada però è comunemente nota alla cronaca cittadina per il traffico caotico, sosta selvaggia e abusivismo. Fattori che riducono una delle arterie più larghe della città ad una corsia di marcia, con conseguenze sia per il traffico privato ma soprattutto per i bus costretti ad impiegare a volte anche 13' l'intero tratto. Le linee interessate, secondo il nuovo piano Amat, sarebbero la 124 e la 110 rispettivamente per piazza Castelnuovo e piazza Indipendenza. E voi che ne pensate?    

Leggi tutto    Commenti 22
Articolo
04 nov 2015

Dal 1 Gennaio 2016 corsie preferenziali a pagamento, ma per i consiglieri gratis

di Antony Passalacqua

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Palermo circa la regolamentazione del transito veicolare lungo le corsie preferenziale che diverrà a pagamento per alcuni veicoli.   L’Ufficio Mobilità, revocando l’OD n.39 del 14 gennaio 2005, ha emesso una ordinanza di regolamentazione del transito veicolare delle corsie riservate, che sarà in vigore dal 1° gennaio.  Potranno circolare su corsie riservate e senza alcuna autorizzazione ed esclusivamente per motivi di servizio, individuabili da logotipo o altro, i seguenti veicoli:  Veicoli adibiti al traporto pubblico collettivo urbano (AMAT Palermo) e veicoli adibiti al soccorso di detti mezzi di trasporto, compreso le autogru in uso alla stessa Amat; Veicoli di trasporto pubblico non di linea; Taxi; Veicoli di autonoleggiatori con conducenti, siano essi con licenza rilasciata dal Comune di Palermo o da altra amministrazione comunale; Veicoli del CarSharing Palermo; Veicoli al servizio di persone invalide detentrici dello speciale contrassegno, con la persona titolare del contrassegno a bordo del veicolo; Veicoli dei servizi di Polizia; Veicoli che espletano servizi di Polizia Stradale; Veicoli della Protezione Civile; Veicoli delle Forze Armate in servizio d’ordine pubblico; Veicoli dei Servizi Antincendio; Autoambulanze; Automezzi degli ospedali e cliniche private solo in caso di comprovato trasporto finalizzato a scongiurare pericolo sanitario; Veicoli di scorte autorizzate con personalità a bordo; Veicoli di proprietà di enti territoriali di rappresentanza circolanti per motivi istituzionali di servizio esclusivamente con la personalità a bordo; Veicoli con a bordo i Consiglieri Comunali per tutta la durata della loro carica muniti di apposito logo esposto. Ai seguenti veicoli, per il transito sulle corsie riservate, è invece richiesta l’autorizzazione e il contestuale rilascio del Pass (procedura da richiedere ed effettuare entro il 31 dicembre 2015 e dovrà essere esposto sul parabrezza in oroginale), che sarà rilasciato dall’Ufficio Mobilità Urbana a titolo oneroso di 300 euro, oltre il versamento dei diritti di istruttoria (15 euro):  Veicoli di rappresentanza appartenenti ad enti pubblici non territoriali, con la personalità a bordo; Veicoli di rappresentanza appartenenti al Corpo Diplomatico ed ai Consolati, con la personalità a bordo; Veicoli di Istituti di Credito e Società similari che si occupano di trasporti valori e solo per trasporto valore con valori a bordo; Veicoli delle autolinee private in concessione che svolgono regolare servizio di linea; Veicoli di trasporto turistico; Veicoli delle Poste italiane adibite al trasporto della posta; Veicoli di Società private adibiti al trasporto della posta;  Il Pass, ma soltanto con il versamento soltanto dei diritti di istruttoria (15 Euro), è obbligatorio per i seguenti veicoli in transito su corsie preferenziali esclusivamente per motivi di servizio:   Veicoli adibiti al trasporto dei disabili e/o dializzati appartenenti a Società O.N.L.U.S. o similari; Veicoli adibiti al trasporto collettivo di scolari/studenti, appartenenti ad Istituti Scolastici Statali, Provinciali, Comunali ed a Istituti parificati; Veicoli che circolano per comprovati motivi di sicurezza, vigilanza del territorio o che circolano con personalità a bordo che gode di misure particolari di sicurezza;   “Poniamo in essere un regolamento votato dal Consiglio comunale nel 2010  che disciplina il transito sulle corsie preferenziali e mai esecutivo – ha detto l’Assessore alla Mobilità, Giusto Catania -. Dal 1 gennaio 2016 tutti gli autorizzati dovranno esporre un pass che sarà rilasciato dall'ufficio mobilità urbana secondo le modalità e le tariffe decise dal consiglio comunale. Questo provvedimento – sottolinea Catania - servirà a mettere ordine all'uso della corsia preferenziale, dato che non si può comprendere chi effettivamente è autorizzato al transito. Ovviamente il pagamento può essere anche un deterrente al transito così da evitare che i mezzi del trasporto pubblico debbano essere ostacolati da mezzi che non hanno titolo a circolare sulle corsie riservate”.

Leggi tutto    Commenti 10
Articolo
01 ott 2015

Via libera alle bici lungo le corsie preferenziali

di administrator

Con apposita ordinanza, viene dato il via libera al transito delle biciclette lungo le corsie preferenziali dei mezzi pubblici. Si tratta di un provvedimento che era già previsto dal Piano della Mobilità Dolce (uso promiscuo della corsia riservata al trasporto pubblico) e che apre nuovi scenari per incentivare l'utilizzo della bicicletta. Augurandoci che molte di queste corsie vengano "protette" da appositi cordoli per salvaguardare ulteriormente la sicurezza dei ciclisti. Diciamo che si è legalizzata una pratica che già i ciclisti usavano. Il provvedimento sarà valido non appena verrà posta la segnaletica. Tutti i velocipedi avranno l'obbligo di seguire il senso di marcia della corsia preferenziale. Inoltre viene istituito il limite di 30 Km/h da collocarsi in più punti della corsia riservata. Riportiamo qui di seguito stralcio dell'ordinanza con l'elenco delle strade interessate.    

Leggi tutto    Commenti 19
Articolo
23 dic 2013

Street Control, oltre 10.000 violazioni per transito sulle corsie preferenziali

di Antony Passalacqua

Vi riportiamo alcuni numeri circa lo Street Control, utilizzato negli ultimi mesi anche nel controllo delle corsie preferenziali. Numeri che fanno ben riflettere, ma che alle volte la tecnologia può servire come valido strumento per il rispetto del codice della strada. Le immagini risalgono a Novembre, dove viene ripreso lo stato delle corsie di viale Michelangelo, Strasburgo e Regione Siciliana/Perpignano lato Monte. La foto in ripresa serale invece, riprende il tratto di Viale del Fante compreso tra via del Carabiniere e piazza Leoni (doppia fila davanti a un noto bar). Un controllo effettuato per monitorare gli effetti prodotti dall'azione dello Street Control.   (altro…)

Leggi tutto    Commenti 16
Articolo
07 giu 2013

Viale Regione Siciliana: Riprendono i controlli con lo Street Control

di Fabio Nicolosi

Verranno riattivati i controlli con lo Street Control lungo viale Regione per tutti gli automobilisti che tentano di fare i furbi sorpassando o addirittura percorrendo l'intera tratta di Viale Regione Siciliana in corsia preferenziale o d'emergenza. Il comandate Vincenzo Messina ha di fatto ampliato quelli che sono gli usi abituali dello Street Control: sosta in doppia fila, sosta sulle strisce pedonali, sosta nelle zone adibite alle fermate degli autobus, sosta sui marciapiedi e da oggi anche transito in corsia riservata. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 17
Articolo
07 ago 2012

Piste ciclabili:quando toccherà a noi? Il gap con Valencia

di Amico di MobilitaPalermo

Sono da poco tornato da un viaggio di piacere a Valencia e nonostante tutti i problemi dell'economia spagnola, quello che ho visto mi ha lasciato senza parole: piste ciclabili ovunque, bici messe a disposizione dal comune, utilizzabili grazie ad una tessera magnetica ricaricabile alla modica cifra di 18 € l’anno (inoltre la tessera serve per i bus e la metro,quindi 0 biglietti cartacei ma tutto telematico e quindi è quasi impossibile utilizzare i mezzi senza pagare) e servizi ottimi per i cittadini. Ma mi ha colpito un particolare: le strade sono tutte a senso unico. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 18
Articolo
03 lug 2012

Corsie preferenziali: Giuffrè taglia i privilegi, Tantillo rivuole il giocattolo

di Giulio Di Chiara

Il nuovo assessore alla mobilità Tullio Giuffrè ha annunciato che a brevissimo verrà adottato un provvedimento dalla Giunta comunale che, di fatto, vieterà il diritto di utiilizzo delle corsie preferenziali per consiglieri e assessori. Un'azione di riconversione alla civiltà che qui a Palermo sembra quasi fantascienza. Anni e anni in cui consiglieri e assessori hanno goduto di favoritismi e leggi ad hoc veramente fastidiose, degne delle migliori lobby, a partire dal parcheggio in piazza Pretoria, punta dell'iceberg di questa nostra battaglia. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 28