Articolo
29 apr 2016

Viadotto Himera | Riapre parzialmente al transito il viadotto dell’A19 “Palermo-Catania”

di Fabio Nicolosi

Riaprirà Sabato 30 Aprile la carreggiata dell'autostrada A19 Palermo - Catania chiusa nell'aprile 2015 dopo il cedimento di una parte del viadotto Himera Vi riportiamo il comunicato ufficiale di Anas in merito alla riapertura di una delle due carreggiate che avverrà Sabato: Alla presenza del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, del Ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, del Presidente Anas, Gianni Vittorio Armani, sarà aperta al traffico la carreggiata in direzione Palermo del viadotto “Himera” Anas comunica che sabato 30 aprile 2016 alle ore 16:30, alla presenza del presidente del Consiglio Matteo Renzi, del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Graziano Delrio e del Presidente Anas Gianni Vittorio Armani, sarà aperta al traffico la carreggiata in direzione Palermo del viadotto “Himera”, sull’autostrada A19 “Palermo-Catania”. Si sono concluse le verifiche tecniche sulla carreggiata in direzione Palermo e sono in corso le attività necessarie per la riapertura, programmata per sabato 30 aprile. Nell’aprile del 2015, il viadotto in direzione Palermo era stato chiuso in via prudenziale, in seguito ad un movimento franoso che aveva seriamente danneggiato l’adiacente viadotto in direzione Catania. Dopo la demolizione, avvenuta a dicembre del 2015, dei 200 metri di viadotto in direzione Catania, irrimediabilmente danneggiato, sono state avviate approfondite analisi sia sulla qualità dei materiali che, in generale, sulle strutture del viadotto in direzione Palermo con monitoraggio in tempo reale di tutti i parametri tecnici. Le indagini, ed in particolare le prove di carico svolte nei giorni scorsi, hanno dato indicazioni positive sulla statica dell’opera. Sono stati inoltre installati sistemi di monitoraggio sia per le strutture del viadotto che per la pendice interessata dal movimento franoso. In tali attività, Anas è stata coadiuvata, per gli aspetti strutturali, dal Professor Marcello Arici dell’Università degli Studi di Palermo (Professore associato di Tecnica delle Costruzioni e Costruzione di Ponti) e, per gli aspetti geotecnici, dal Professor Calogero Valore della Scuola Politecnica dell’Università di Palermo (Professore Ordinario di Geotecnica presso il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, Aerospaziale, dei Materiali (DICAM). L’appuntamento per giornalisti, fotografi e cineoperatori è programmato alle ore 16:00 al km 60,000 dell’Autostrada A19 “Palermo-Catania”, in direzione Palermo, in corrispondenza dello svincolo di Scillato. Per coloro che provengono da Palermo è prevista sempre l’uscita obbligatoria allo svincolo di Scillato, il transito sulla bretella e il rientro in autostrada a Tremonzelli in direzione Palermo. Coloro che provengono da Catania percorreranno l’autostrada fino al restringimento al km 60,000.

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
11 nov 2015

Convegno PON Infrastrutture e reti 2014 – 2020, quale sviluppo per la Sicilia?

di antony977

Investimenti complessivi per 1,84 miliardi euro, interventi concentrati su ferrovie, aeroporti e trasporto marittimo, con particolare attenzione al Mezzogiorno e ai sistemi intermodali. Questi, in estrema sintesi, gli elementi che caratterizzano il Programma Operativo Nazionale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per il riequilibrio modale, il decongestionamento delle aree metropolitane e del sistema autostradale, l'integrazione fra il sistema di trasporto locale e regionale, la rete nazionale e le grandi direttrici europee e transeuropee Ten-T. Coinvolte cinque regioni - Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia - e altrettante aree logistiche dove concentrare gli investimenti: sistema campano, pugliese, Polo logistico di Gioia Tauro, quadranti orientale e occidentale della Sicilia. Senza dimenticare il necessario impulso all'innovazione tecnologica e all'adozione di Sistemi di Trasporto Intelligente. Se ne è discusso venerdì 6 novembre a Napoli, al Teatro Mediterraneo della Mostra d’Oltremare, al convegno “PON - Infrastrutture e Reti 2014-2020”. Alla presenza del Ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, e del Commissario europeo per le Politiche regionali, Corina Cretu, è stato presentato il programma di investimenti per il periodo 2014 – 2020. Nutrita la platea, ricca di ospiti di rilievo, tra i quali Michele Mario Elia, Amministratore Delegato del Gruppo FS Italiane. "Il PON Infrastrutture e Reti - ha detto nel corso della presentazione il Ministro Delrio - è parte di un più ampio programma di interventi infrastrutturali nel Sud Italia, che stiamo definendo insieme ai Presidenti delle singole Regioni, con l'obiettivo di costruire occasioni di sviluppo, per la logistica e per l'intera economia meridionale. Il nuovo Programma - ha proseguito - rafforza una strategia incentrata su intermodalità, sostenibilità dei trasporti e sistemi innovativi per aumentare efficienza e sicurezza. La ferrovia, a partire dalla linea ad alta capacità Napoli -Bari, e il trasporto marittimo, che si fa forza anche della nuova organizzazione definita nel Piano Strategico nazionale della Portualità e della Logistica, sono le modalità in cui investiamo per rendere il Mezzogiorno un'area sempre più centrale e vitale del sistema di trasporto euro-mediterraneo". Per le reti ferroviarie in Sicilia, spiccano il completamento del raddoppio fra Messina e Palermo e l'avvio imminente dei lavori di raddoppio fra in un tratto fra Catania e Palermo. La tratta “Bicocca - Catenanuova”, costituisce una fase funzionale del nuovo collegamento ferroviario veloce tra Palermo e Catania. Tale intervento consentirà di migliorare il servizio tra Enna e Catania, sia con un incremento delle frequenze dei servizi sia con una riduzione dei tempi di percorrenza tra i due capoluoghi di provincia. Il progetto prevede il raddoppio della linea tra la stazione di Bicocca e Catenanuova (entrambe incluse), per circa 38,3 km, di cui circa 26,7 km in affiancamento al binario esistente e circa 11,6 km in variante. La pendenza massima prevista è del 12 per mille e la velocità massima di tracciato sarà di 160 km/h nel tratto Catenanuova - S. Martino Piana e di 100 km/h tra S. Martino Piana e Bicocca. Oltre ad interventi di tipo infrastrutturale, funzionali all’adeguamento tecnologico e rotabile della tratta, verranno soppressi tutti i passaggi a livello attualmente previsti sulla linea. L’intervento in oggetto, unitamente al raddoppio della tratta Catenanuova – Raddusa Agira e alla velocizzazione della Roccapalumba – Marianopoli, definisce una macro-fase funzionale che nel breve medio termine consentirà un recupero dei tempi di percorrenza e un miglioramento dell’offerta commerciale dell’intero collegamento ‘Palermo – Catania’.

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
21 feb 2014

Pronta la Convenzione per realizzare l’autostrada Ragusa-Catania

di Fabio Nicolosi

“Venerdì prossimo sarà firmata la convenzione col Concessionario per la realizzazione della nuova autostrada Ragusa-Catania. Un’opera di vitale importanza anche per valorizzare l’aeroporto di Comiso, dichiarato d’interesse nazionale”. Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi intervenendo al convegno a Ragusa ‘L’Italia riparte dal sud”. Le opere infrastrutturali di vitale importanza per la parte sud-orientale della Sicilia vanno avanti, a cominciare dall’autostrada Siracusa-Gela e per finire con il raddoppio della Ragusa-Catania”. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 25
Articolo
22 nov 2013

Lavori ferroviari sulla Palermo – Catania e Palermo – Agrigento

di Fabio Nicolosi

Riportiamo un comunicato delle Ferrovie riguardanti le linee Palermo Catania e Palermo Agrigento: Per interventi di manutenzione e potenziamento infrastrutturale, tra le stazione di Roccapalumba - Alia e Fiumetorto, sarà modificato il programma di circolazione dei treni Regionali sulle linee Palermo – Catania e Agrigento – Palermo. • da lunedì 18 a sabato 30 novembre sulla Palermo – Catania • dal 18 novembre all’1 dicembre sulla Agrigento – Palermo Palermo, 13 novembre 2013 (altro…)

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
20 nov 2012

Mobilita Palermo a Catania per Sudweb Expo 2012

di Andrea Baio

Vi informiamo che saremo presenti con un nostro stand a "Le Ciminiere" di Catania dal 22 al 25 novembre 2012 per Sudweb Expo, evento organizzato da Expobit: salone internazionale dell'innovazione tecnologica. Sarà un'occasione per presentare la nostra piattaforma a nuove realtà al di fuori dei confini di Palermo, con un particolare sguardo al panorama internazionale. Qui di seguito il comunicato: Dall’informazione all’editoria, passando per la pubblica amministrazione e le imprese, ci si interroga sul possibile futuro della comunicazione e dei mezzi attraverso i quali questa si esplica. Per essere preparati e per non lasciarsi prendere alla sprovvista. E’ finita l’era della carta stampata? Di certo c’è che tutto il mondo della comunicazione è investito da un profondo cambio di paradigma. E i soggetti coinvolti devono abbandonare molte delle certezze che provengono dal passato non avendo però ancora ben chiaro cosa riservi il futuro. SudWebExpo nasce per aprire spazi alla discussione mettendo a confronto piccole e medie imprese meridionali, con particolare riguardo a quelle siciliane, pubblica amministrazione e operatori dell’informazione sui temi dell’agenda digitale, sull’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e sui possibili percorsi della comunicazione pubblica, istituzionale e del web marketing e advertising. Perché i momenti di crisi sono fonte di enormi cambiamenti che vanno guidati e non lasciati al caso. Noi siamo gli artefici del nostro futuro e abbiamo la responsabilità di costruirlo a partire da oggi, giorno dopo giorno.

Leggi tutto    Commenti 1