Articolo
19 ago 2015

Ciclomotori elettrici illegali, sequestri da parte della Polizia Municipale

di Antony Passalacqua

Attenzione a chi acquista o ritiene di acquistare una bicicletta a pedalata assistita. E' infatti fondamentale accertarsi in maniera esauriente delle caratteristiche del mezzo, diffidando dei rivenditori che non forniscono indicazioni chiare sulla normativa e sulle caratteristiche tecniche. La Polizia Municipale ha infatti sequestrato nei giorni scorsi 27 ciclomotori che erano stati venduti come biciclette elettriche. Ai rispettivi conducenti e proprietari, oltre al sequestro del mezzo, sono state contestate le violazioni al codice della strada: guida senza casco, mancata assicurazione, assenza di targa. Nel corso dell’ultimo mese infatti gli agenti del servizio di polizia stradale hanno intensificato i controlli su strada, mirati anche alla verifica della sicurezza dei mezzi venduti come biciclette a pedalata assistita. Con questo termine, si identificano le bici che utilizzano l’assistenza di un motore elettrico, di potenza max di 250 w, che non sostituisce la forza muscolare delle gambe ma serve a faticare meno, riducendo lo sforzo di chi pedala. Questi mezzi si distinguono chiaramente PER L'ASSENZA DI UN ACCELERATORE MANUALE E PER IL FATTO CHE IL MOTORE ENTRA IN FUNZIONE SOLO QUANDO SI PEDALA. Classificati dal codice della strada come velocipedi, non necessitano di immatricolazione ed assicurazione, il conducente non ha l’obbligo di indossare il casco. Sono mezzi che si stanno sempre più diffondendo per il combinarsi di una accresciuta sensibilità ambientale e per la crisi che spinge ad usare mezzi a basso costo di manutenzione e gestione. I mezzi sequestrati dalla Polizia Municipale avevano invece ben poche caratteristiche delle bici a pedalata assistita. Tutti erano infatti dotati di acceleratore manuale e in alcuni casi erano persino stati rimossi i pedali! In questo caso i mezzi sono equiparati ai ciclomotori ed è pertanto necessario adeguarsi al Codice della Strada: bisogna dotarsi di targa ed assicurazione ed indossare il casco durante la guida.   “La bici elettrica a pedalata assistita può circolare liberamente  sulle strade – dice il vicecomandante Luigi Galatioto -  ma se il mezzo monta l’acceleratore viene evitata la rotazione delle pedivelle e quindi in pratica diventa un mezzo fuori legge che può essere utilizzato in strade private, all'interno di spazi condominiali e residence ove i relativi regolamenti lo permettano; in ogni caso in aree non aperte al pubblico.”   Agli acquirenti che hanno acquistato in buona fede, non rimane che denunciare per truffa i rivenditori scorretti  per esercitare i propri diritti di consumatore.-

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 lug 2013

RFI: Variazione di orario per alcuni treni regionali

di Fabio Nicolosi

Diffondiamo comunicato di RFI che riguarda il cambiamento di orario di alcuni treni regionali: Da lunedì 15 luglio sarà modificato il programma di circolazione di sette treni Regionali sulle linee Agrigento – Palermo, Palermo – Catania, Caltanissetta Centrale – Caltanissetta Xirbi. I treni interessati sono i seguenti: • R 3386/3387 Agrigento (6.08) - Palermo Centrale (8.18); • R 8797 Termini Imerese (7.40) - Palermo Centrale (8.24); • RV 3850 Palermo Centrale (6.38) - Catania Centrale (9.44); • R 8656 Caltanissetta Centrale (6.40) - Caltanissetta Xirbi (6.50); • R 8660 Caltanissetta Centrale (7.37) - Caltanissetta Xirbi (7.44); • R 8617 Caltanissetta Xirbi (7.05) - Caltanissetta Centrale (7.16); • R 8723 Caltanissetta Xirbi (8.20) - Caltanissetta Centrale (8.32). Per ulteriori dettagli: cliccate qui

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 giu 2013

ApeTaxi – Calesse: Approvato Regolamento Comunale

di Fabio Nicolosi

Ne avevamo parlato qualche mese fa in questo articolo ed è adesso diventato definitivo il provvedimento annunciato. Riportiamo interamente il comunicato del Comune: 'L'approvazione del regolamento sugli Ape-Calesse da parte del Consiglio Comunale è un atto importante che finalmente mette un punto fermo e di chiarezza in una vicenda che si trascina da troppo tempo. Grazie prima al lavoro di ascolto e confronto svolto dall'Assessore Di Marco e poi al lavoro svolto dal Consiglio Comunale, abbiamo finalmente delle regole certe, che permetteranno ad una categoria di uscire da una condizione di abusivismo ed illegalità e metteranno fine a forme di concorrenza sleale nei confronti di altri operatori.' (altro…)

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
15 mag 2013

Massimo Gramellini riprende l’articolo di Mobilita Palermo su “La Stampa”

di Andrea Baio

Ieri abbiamo pubblicato una denuncia circa lo scandalo della protesta dei posteggiatori abusivi in centro storico. La notizia ha fatto scalpore, a tal punto da essere ripresa da Massimo Gramellini, editorialista de "La Stampa" e ospite fisso alla tramissione condotta da Fabio Fazio "Che tempo che fa". Date le similitudini della terminologia e delle considerazioni avanzate, e poiché inizialmente, forse per dimenticanza, era stata omessa la fonte originale, ringraziamo Gramellini per la precisazione avvenuta a seguito della nostra richiesta (sebbene il link non punti direttamente all'articolo), auspicandoci che verrà fatta anche per quanto riguarda la versione cartacea del quotidiano nazionale. Link all'articolo

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti