Articolo
13 apr 2018

Un cittadino ad AMAT: “un cicloparcheggio a Lolli?”

di Giulio Di Chiara

Nell'ottica del trasporto intermodale, riportiamo la proposta di un nostro lettore che si rivolge ad AMAT relativamente al servizio di Bike Sharing: Oggi ho deciso di scrivervi per chiedervi di essere portavoce di una piccola istanza che moltissime persone chiedono da molto tempo. Per chi lavora o abita in centro città la stazione Lolli rappresenta un ottimo sistema di collegamento tra la periferia e il centro (oltre ad essere oggi l’unica fermata metro “Palermo centro”); un importantissimo tassello di quel progetto intermodale tanto decantato. Per queste ragioni non riesco a capire come proprio in questo sito non sia presente un Cicloparcheggio del bikesharing! La presenza del Cicloparcheggio potrebbe ad esempio permettere di raggiungere gli uffici e le attività commerciali, presenti anche in ZTL, in pochissimi minuti. Insomma come spesso accade si riflette poco su quelli che possono essere considerati i punti strategici per creare davvero intermodalità. Vi ringrazio per avermi ascoltato e spero che possiate aiutarmi in questa piccola battaglia. La Stazione Lolli è in effetti la fermata di trasporto su rotaia più vicina al centro cittadino e dispone di spazi abbastanza ampi per accogliere un ciclo parcheggio. Non sappiamo se AMAT abbia in precedenza valutato questa ipotesi e contattato RFI per cercare un'intesa sugli spazi. Ad ogni modo proveremo a inoltrare questa ipotesi a chi di competenza. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
10 apr 2018

FOTO | Vandalizzati i giochi della villetta dei colori di Via Pitre

di Mobilita Palermo

Siamo su Via Pitrè a pochi passi dall'aeroporto di Boccadifalco e come potete vedere da queste foto, ci troviamo davanti l'ennesimo atto di inciviltà nei confronti dei piccolo bambini di quartiere che fino a qualche giorno fa avevano a disposizione una piccola area verde dove passare i pomeriggi e svagarsi e dove oggi trovano solo pericoli e giochi rotti. Condanniamo fortemente questi atti perchè sono figli di una cattiva educazione e di un'assenza totale di educazione civica. Siamo al corrente che al comune la segnalazione è già pervenuta, ma non potevamo sicuramente tralasciare uno dei tanti episodi che giornalmente ci capita di vedere o di ricevere via mail. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
05 apr 2018

Cantieri e chiusure strade, ecco un riepilogo per non perdersi nel traffico

di Salvatore Galati

In questo articolo sarà possibile visionare i vari link dei nostri articoli con riguardo agli attuali cantieri, quelli che verranno avviati a breve o e le relative deviazioni stradali. Verrà aggiornato e pubblicato sulla FanPage e altri canali social, ogni qualvolta che ci sarà una novità: ANELLO FERROVIARIO - CHIUSURA VIA AMARI; COLLETTORE FOGNARIO - VIA ROMA; MODIFICHE LINEE BUS AMAT, PER LAVORI ANELLO FERROVIARIO; ANELLO FERROVIARIO CHIUSURA P.ZZA POLITEAMA. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 mar 2018

La scuola adotta e progetta il quartiere

di Salvatore Galati

Si tratta di un progetto che è stato fatto con gli studenti del corso di studi magistrale in Pianificazione Territoriale Urbanistica e Ambientale, presso il dipartimento di Architettura in collaborazione con la scuola del quartiere Partanna Mondello, i residenti, le parrocchie e la VII Circoscrizione di Palermo. Questa iniziativa ha lo scopo di rendervi partecipi i residenti del quartiere, secondo un osservazione partecipante, puntando sopratutto i ragazzi che lo abitano. E di poter pensare come potrebbe essere il loro quartiere. I vari gruppi formati tra gli studenti del dipartimento di architettura e gli studenti della scuola media “Borgese – XXVII maggio”, hanno fatto varie passeggiate, nel quartiere Partanna, per appunto trovare gli aspetti negativi e positivi e come riqualificarlo. Ad esempio tra gli aspetti positivi, che il loro quartiere è simbolo per attrazione turistica, sia per la vicinanza della riserva naturale di Capo Gallo, sia per la spiaggia di Mondello, e gli aspetti negativi, sono la mancanza di pulizia, di piste ciclabili e di verde. Gli studenti hanno elaborato vari progetti, di riqualificazione urbana, puntando sopratutto, sulla riqualificazione del verde e delle piazze e spazi esistenti, la realizzazione di nuove piste ciclabili. Piste ciclabili: in collaborazione anche con Mobilita Palermo, collegherebbero, la fermata del passante ferroviario "Tommaso Natale" con il quartiere Partanna e con Mondello, creando appunto due linee di pista ciclabili, che hanno come obbiettivo di raggiungere Capo Gallo, una dalla parte di Sferracavallo e una da parte di Mondello. Riqualifica di aree verdi: Si tratta di utilizzare aree verdi incolti o abbandonate, e trasformarle in punto di incontro per i giovani del quartiere, installando, varie attrezzature sportive, naturalmente si è pensato anche agli anziani. Riqualificazione delle piazze e spazi esistenti: l'idea è di rendere pedonale tutta la fascia di costa, creando una sorta di ztl, compreso le piazze valdesi e la piazza principale, togliendo l'asfalto e fare una pavimentazione in grado di dare la possibilità avere più spazi sia per i commercianti, sia per chi va a fare jogging e sia per avere una spiaggia molto più ampia e togliendo definitivamente le ringhiere, quindi lo scopo è di dare visibilità al mare. L'organizzatore dell'evento professore Marco Picone. Le foto in questione riguardano i progetti degli studenti: Giovanni Faraone, Francesco Piero Amato, Alfano Gabriella, Provenza Fabiana, Stefania Mussumarra, Clara Oliveri, Calogero Danilo Colletto Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
16 mar 2018

Corsia ciclabile via Maqueda, nuova segnaletica in arrivo

di Antony Passalacqua

L'attuale tavolo tecnico permanente presso l'assessorato al Traffico e Mobilità, di cui fanno parte rappresentanti di Amat, Università di Palermo, Mobilita Palermo, Palermo Ciclabile-Fiab, Polizia Municipale, ha evidenziato i "disguidi" che crea l'attuale corsia ciclabile di via Maqueda. Via Maqueda pedonale in questi anni ha "consacrato" il proprio successo come riconquista di spazi pubblici. L'enorme afflusso di pedoni oggi va inevitabilmente in conflitto con l'attuale corsia ciclabile monodirezionale istituita a Giugno 2014, e che oggi è solo in vigore dalle 7 del mattino fino alle ore 10. Ricordiamo che tale fascia oraria è stata istituita per consentire il transito in sicurezza delle bici in concomitanza agli orari di apertura al traffico di via Maqueda. Ma questo non significa che le biciclette non dovranno più circolare oltre tale orario. Il trasnito è consentito come in tutte le aree pedonali ma prestando anzitutto attenzione all'utenza debole quali pedoni. e con un'andatura decisamente moderata. Ma nonostante la presenza della segnaletica verticale, non pochi sono i ciclisti che ignorano tali segnali pretendendo chissà quale precedenza dopo le ore 10.00  o addirittura imboccando incautamente la corsia ciclabile da corso Vittorio Emanuele già durante gli orari di apertura al traffico. Come ultimo tentativo, si rimarcheranno gli orari di "validità" della corsia ciclabile con apposite scritte verniciate lungo la stessa corsia. Se non leggono i cartelli verticali dovranno per forza leggere la segnaletica orizzontale... Ricapitoliamo: la corsia ciclabile è monodirezionale dal Teatro Massimo in direzione Quattro Canti e percorribile solo durante gli orari di apertura al traffico veicolare privato, 07.00-10.00; oltre tale orario, è possibile transitare in bicicletta su questo tratto di via Maqueda con un'andatura moderata (presenza massiccia di pedoni) e in entrambe le direzioni di marcia. Pertanto prestate sempre la massima attenzione ai pedoni, ed evitate di percorrere la corsia contromano durante gli orari di apertura al traffico. La corsia in ogni caso decadrà a tutti gli effetti non appena cominceranno i lavori di pavimentazione dell'intero tratto stradale, e via Maqueda verrà commutata da Ztl ad area pedonale (Settembre-Ottobre 2018). Ma ancora prima non appena si riuscirà ad attualizzare il progetto della pista ciclabile bidirezionale lungo via Roma. Di questo aspetto, pubblicheremo giù la prossima settimana un approfondimento tecnico sui perché di questa scelta rispetto altre vie. Ci auguriamo che l'apposizione della nuova segnaletica possa evitare spiacevoli incidenti e inutili conflitti sociali. Biciclette e pedoni devono convivere in maniera pacifica, rispettandosi reciprocamente.  

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
13 mar 2018

FOTO | Riaperte le piazze Giulio Cesare e Cupani

di Salvatore Galati

Qualche mese fa vi avevamo descritto i lavori che avrebbero interessato Piazza Giulio Cesare e Piazza Cupani. Le due piazze sono state pavimentate con un basolato di pietra lavica. Piazza Giulio Cesare: La piazza è stata pavimentata con pietra lavica e sono stati installati i pali dell'illuminazione pubblica in stile liberty, e sono stati collocati i nuovi cestini getta carta. Naturalmente è stata fatta una potatura alle aiuole, che non veniva fatta dalla chiusura dell'area. Cosi abbiamo una piazza riqualificata e si da una bella immagine alla zona della Stazione Centrale ed è cosi un biglietto da visita per i turisti, dato che quest'anno "invaderanno" la città per l'anno della Capitale della Cultura Italiana. Piazza Cupani: Questa piazza ha la stessa pavimentazione di quella descritta precedentemente. Anche essa ha i pali della luce pubblica in stile liberty e sono stati collocati i cestini getta carta. Inoltre qui sono stati sostituiti i zoccoletti perimetrali che contengono la terra delle aiuole e sono state piantate nuove essenze arboree. Nel perimetro della Stazione Centrale, come ad esempio all'uscita del capolinea del tram oppure in varie aiuole spartitraffico e altri marciapiedi perimetrali, sono stati collocati dei lampioncini in stile classico, da rendere la stazione più accogliente e suggestiva. Vi chiediamo, non sarebbe il caso di riqualificare i marciapiedi perimetrali e la altre aiuole? Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
02 mar 2018

VIDEO “On the street” | Un giorno qualsiasi a Ballarò…

di mobilita

Come si presentano le strade della nostra città in un giorno qualunque? Documentare scenari e dettagli è lo scopo di questa mini rubrica che si rivolge a tutti i cittadini che vorranno inviarci i loro contributi video. Oggi parliamo di Ballarò. E' un quartiere molto difficile, spesso al centro dei dibattiti e dei programmi elettorali, ma quasi mai al centro dei fatti che dovrebbero risolvere i problemi. Un pezzo di centro storico che da qualche anno sta risollevando la sua immagine grazie a tante iniziative culturali dal basso, e che accoglie svariate popolazioni ed etnie che si mischiano e convivono tra i suoi vicoli. Il mercato è il suo fulcro, il suo motore. Ma è anche la sua croce. Alcuni segmenti di tessuto urbano sono ancora in condizioni di forte degrado (addirittura post bellico). I weekend l'attività illecita di vendita di prodotti di dubbia provenienza è il vero grande problema per i residenti di questo quartiere che da anni urlano contro l'amministrazione di turno una condizione veramente assurda. Stracci, scarpe, materiale di qualsiasi tipo viene letteralmente buttato per terra in condizioni igieniche pessime e vendute al migliore offerente. Sebbene nessuno lo dica esplicitamente, parte di questi oggetti è il frutto di furti o attività illecite. Basti pensare ad esempio che tante biciclette rubate sono state ritrovate proprio sui "banconi" di questo mercato illecito a cielo aperto. Il video di seguito è stato girato in un giorno della settimana. Abbiamo circumnavigato un paio di isolati, dunque una porzione assolutamente ridotta della zona e nonostante ciò è evidente come il degrado si estenda a tutti i giorni della settimana. Ma osserviamo anche altro: le condizioni dei marciapiedi, la pulizia, l'asfalto,l'edilizia... Questa clip è solo uno spunto per raccontare la città quotidianamente. Vi invitiamo a utilizzare i commenti per integrare le vostre segnalazioni, positive e negative, sulla zona. Vi proporremo altri video ma vogliamo raccogliere anche i vostri, che potrete mandare a palermo@mobilita.org. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 1