29 set 2018

FOTO e VIDEO | Passante Ferroviario: Esercitazione antincendio alla fermata di Tommaso Natale


Il 28 settembre alle 09.30 circa, nella galleria “Tommaso Natale, ubicata sulla tratta Palermo-Punta Raisi, di prossima apertura, si è effettuata un’esercitazione antincendio, cui hanno partecipato il personale del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, il personale della Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. (RFI) e personale di altri Enti.

Lo scenario incidentale previsto era il deragliamento di un locomotore all’interno di uno dei due tratti di galleria. Si evidenzia che tra le finalità dell’esercitazione in oggetto è compresa la verifica dei reali tempi d’intervento dei soccorritori VVF, del personale di RFI e degli altri Enti coinvolti, nonché la conoscenza dei luoghi e l’ubicazione dell’area di emergenza esterna alla galleria.

Ricevutala segnalazione dell’incidente da parte di RFI, la Sala Operativa 115 ha attivato il dispositivo di soccorso inviando le squadre VF tempestivamente presso l’area di emergenza situata nel piazzale esterno della fermata “Tommaso Natale”.

Le operazioni si sono svolte con esito positivo, attenendosi al Piano di Emergenza e Soccorso approvato ed adottato dalla Prefettura.

La galleria:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il video:


Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:
 Sito internet: http://palermo.mobilita.org
 Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/
 Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/
 Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA
 Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/
 Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo


cardilloesercitazione vigiliesercitazione vigili del fuocoferrovia cardilloferroviariolavori passante ferroviario tommaso natalelavori tommaso natalemobilita palermonotarbartolopassaggio a livello chiusopassaggio a livello crocettaPassante Ferr.passante ferroviariopassante ferroviario palermopiazza tommaso natalequartiere marinellaSegnalatiSFERRACAVALLOstazione di tommaso nataletommaso nataletrafficovigili del fuocovvf

7 commenti per “FOTO e VIDEO | Passante Ferroviario: Esercitazione antincendio alla fermata di Tommaso Natale
  • filotramviaria 248
    03 ott 2018 alle 0:40

    Sarebbe il caso che ormai finisca tutto questo teatrino di incendio per finta,soccorso per finta,calcolo dei tempi di arrivo dei soccorsi e scemenze simili. i spera che l’ultima autorizzazione mancante arrivi in settimana,in modo che finalmente possa accadere i miracolo del ritorno sui treni sulla metroferrovia,soprattutto per i vari paesi che collega al centro e anche per l’aeroporto. La Prestia & Comande’ continuera’ tranquillamente ad avere i suoi clienti perche’ sono innumerevoli i cittadini idioti emeriti che sono convinti che il pulman impieghi meno del treno: ma e’ facile capire il perche’…..somiglia di piu’ alla macchina,idolo del palermitano cretino.
    La comodita’ della metroferrovia ,ripeto sara’ per Carini,Piraineto,Sferracavallo,Isola,Tommaso Natale e altre nuove stazioni, soprattutto per studenti e lavoratori.Si decidano dunque ad aprire sul serio il servizio, dopo le innumerevoli pagliacciate che hanno fatto e delle quali siamo stanchi.Io personalmente ho perso pure ogni entusiasmo………….

  • filotramviaria 248
    03 ott 2018 alle 0:49

    Infine per la Palermo – Trapani via Milo,chiusa ormai da tanti anni, e’ palesemente chiaro che c’e’ la precisa volonta’ di NON RIAPRIRE quella ferrovia…………altrimenti a quest’ora ,visto che il danno non e’ poi cosi’ irreparabile, l’avrebbero gia’ attivata. Li si puo’ sperare nel miracolo che avvenne sull’autostrada Palermo-Catania: dopo il crollo del viadotto,la ferrovia FU COSTRETTA a riattivare il treno………….e non solo ,riusci’ a far si che questo treno impiegasse meno di 3 ore per Palermo Catania mentre prima,l’unico treno partiva alle 6 del mattino e faceva in modo da impiegare oltre 4 ore..ci voleva abilita’. Era una tattica per allontanare i viaggiatori dal treno e indirizzarli al pulman sul quale si viaggia malissimo impiegando piu’ dei treni…………………a parte la minore sicurezza rispetto al treno e la pericolosita’.


Lascia un Commento