Articolo
13 mag 2020

ANELLO FERROVIARIO | Riapre l’incrocio tra via Roma e via E. Amari – Dettagli

di Salvatore Galati

Come vi avevamo annunciato qualche settimana fa, si sta lavorando alla riapertura dell'incrocio tra la via Roma e la via E. Amari, nodo importante per la circolazione veicolare. L'area in questione era interessata ad un'interferenza con il collettore fognario, dato che è stato risolto, si è proceduto al ripristino dell'incrocio. Quindi da mercoledì 13/05 scatterà la riapertura parziale dell'incrocio tra: via Roma e via E. Amari; E il tratto di via E. Amari compreso tra l'incrocio di via Michele Amari e via Roma. Contemporaneamente alla riapertura degli incroci sopracitati, scatterà la chiusura delle seguenti vie: via E. Amari nel tratto compreso tra via R. Wagner e via Isidoro La Lumia, tali disposizioni saranno in vigore fino al 27/10/20 Di seguito le strade interessate dal provvedimento VIA EMERICO AMARI: Riapertura dell’ incrocio con via Roma, a carattere definitivo, e dunque anche oltre il 27/10/2020, con obbligo di svolta a destra verso piazza Don Sturzo. VIA P.PE DI BELMONTE: Tratto compreso tra via Roma e via Michele Amari: Permane la sospensione dell’ area pedonale sino a via P.pe di Scordia, con riduzione a 2 metri di larghezza delle occupazioni di suolo, eventualmente eccedenti  tale misura. Sarà consentita la sosta in senso parallelo sui due lati della carreggiata. VIA MICHELE AMARI: Tratto compreso tra via P.pe di Belmonte e via E. Amari: Divieto di sosta con rimozione coatta 0-24 sul lato destro della carreggiata nella direzione di marcia, compresi i posti riservati. VIA EMERICO AMARI: Tratto compreso tra via Michele Amari e via Roma. Istituzione del senso unico di marcia in direzione via Roma. Istituzione della sosta in senso obliquo sui due lati della carreggiata. VIA AMMIRAGLIO GRAVINA: Tratto compreso tra via Roma a e via Riccardo Wagner: Ripristino della sosta in senso obliquo sui due lati della carreggiata. VIA RICCARDO WAGNER: Tratto compreso tra via Ammiraglio Gravina e via Mariano Stabile: Ripristino del senso unico di marcia in direzione di via Mariano Stabile, che sarà definitivo e quindi anche oltre il 27 ottobre. Sosta regolamentata in senso obliquo sul lato destro nel senso di marcia, sino a via Principe di Granatelli ed in parallelo oltre. VIA RICCARDO WAGNER: Tratto compreso tra via Ammiraglio Gravina e via E. Amari:  Strada senza uscita a doppio senso di marcia VIA EMERICO AMARI: Tratto compreso tra via Riccardo Wagner e via Pietro Aldo Panascia (già via I. La Lumia): Chiusura al transito veicolare, garantendo quello pedonale almeno su un lato della strada. Divieto di sosta con rimozione coatta 0-24 sui due lati della carreggiata, compresi i posti riservati. VIA ROMA: Tratto compreso tra via E. Amari e via Benedetto Gravina: Ripristino del senso unico di marcia in direzione piazza Luigi Sturzo. PIAZZA LUIGI STURZO: Carreggiata lato monte: Ripristino del senso unico di marcia in direzione via D. Scinà VIA DOMENICO SCINA’: Tratto compreso tra piazza Luigi Sturzo e via Isidoro La Lumia: Ripristino del senso unico di marcia in direzione via Turati. VIA PIETRO VALDO PANASCIA: Già via Isidoro La Lumia (nel tratto Amari – Turati): Strada senza uscita a doppio senso di marcia. I veicoli provenienti dal lato di via E. Amari allo sbocco su via Turati hanno l'obbligo di fermarsi e dare la precedenza e di svoltare a sinistra verso piazza Ruggiero Settimo. PIAZZA CASTELNUOVO: La chiusura dell'area viene mantenuta sino al prossimi 28 maggio.     Ringraziamo CIFI Palermo per la foto.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 mag 2020

Arredo urbano: in città si lavora alla segnaletica turistica

di Fabio Nicolosi

Il Covid19 ha fermato sicuramente la stagione turistica e la città è adesso frequentata solo da palermitani, ma questo non ha peró fermato gli investimenti sul settore. E' infatti in corso un'attività di sostituzione e collocazione della segnaletica turistica a cura della Forent group srls L’attività prevede: collocazione ex-novo di 32 pali h.3.50; collocazione ex-novo di nr. 16 bi-pali h. 4,00; dismissione nr.6 pali h.3,50 ; posa in opera di nr.148 cartelli turistici nelle misure di 35 x 125 e 25 x 125. dismissione di nr.21 cartelli turistici in atto posizionati; dismissione e riposizione in altri pali di nr. 15 cartelli turisti in atto esistenti; Su proposta del settore sviluppo strategico – U.O. promozione turismo del comune di Palermo, è stato affidato nel 2018 alla polizia municipale – servizio trasporto pubblico di massa e piano urbano del traffico, la progettazione di un nuovo “piano della segnaletica turistica di indirizzamento verso monumenti e siti del territorio comunale di Palermo” Ultimato il progetto di che trattasi, il dirigente dell’area della polizia municipale – servizio trasporto di massa e piano urbano del traffico del comune di Palermo, comunicava di aver provveduto a trasmettere ad Amat, in data 15/4/2019, tutti gli elaborati progettuali, al fine di provvedere all’acquisto e collocazione della segnaletica prevista nel progetto come da contratto in essere Amat/comune di Palermo. Ci sono voluti due anni, ma la città potrà finalmente avere dei nuovi cartelli che permetteranno ai turisti di orientarsi meglio in città e di passeggiare per la città senza doversi curare troppo di osservare mappe cartacee o su smartphone.

Leggi tutto    Commenti 17
Articolo
08 mag 2020

VIDEO | Inizia la “Fase 2″ di Amat

di Salvatore Galati

Vi avevamo annunciato l'inizio della "Fase 2" di Amat. Alla stazione centrale dove vi sono le pensiline, lunedì 4 vi erano presenti i 3 operatori, come previsto dal piano Amat, che svolgevano le loro mansioni per far mantenere la distanza di sicurezza tra i passeggeri. Nel video si intravedono scene, di persone che mostrano i biglietti, o che gli operatori cercano di smistare le uscite e le entrate e di far rispettare i posti a sedere. Vi ricordiamo che per entrare nei bus è obbligatorio portare le mascherine e di mantenere la distanza minima di 1 m da un'altra persona. Qui di seguito il video:

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
07 apr 2020

Coronavirus | Nuove disposizioni di Amat

di Salvatore Galati

In considerazione delle nuove norme vigenti a causa del Covid-19 e per evitare che gli autobus vengono affollati col rischio di diffondere il virus, l'azienda del trasporto pubblico ha predisposto alcuni limiti per l'accesso dei passeggeri. Su bus di 7 m possono salire a bordo 7 passeggeri; Su bus di 8 m possono salire a bordo 9 passeggeri; Su bus di 10 m possono salire a bordo 12 passeggeri; Su bus di 12 m possono salire a bordo 15 passeggeri; su bus di 18 m possono salire a bordo 22 passeggeri; Su i tram possono salire a bordo 30 passeggeri. Qui di seguito un comunicato di Amat affisso sui mezzi: Totale sospensione servizio Bike Sharing: Al fine di contenere quanto più possibile gli spostamenti individuali nel territorio urbano, il servizio di Bike Sharing, a far data dal 25/3/2020, è sospeso fino a cessata emergenza.  

Leggi tutto    Commenti 15
Articolo
18 mar 2020

AMAT | Le periferie e il miraggio degli autobus di domenica

di Salvatore Galati

Oggi vi scriviamo delle domeniche passate con i mezzi pubblici. Premessa è vero che c'e carenza di autisti, ma la domenica essendo che le corse sono ridotte, gli autisti presenti in Amat riuscirebbero a coprire il servizio. Vi portiamo l'esempio di una linea molto frequentata come la 212, che porta dal capolinea di viale dei Picciotti alla borgata di Ciaculli, e per raggiungere la stazione bisogna fare il cambio col tram. Quando è entrato in funzione il tram, le vetture della linea 212 erano 4 e con frequenza di circa 15 minuti. Non male  dato che in altre zone della città i tempi di attesa sono molto più lunghi. Da qualche mese a questa parte,  sembra che l'Amat abbia carenza di autisti ma che è in corso la procedura concorsuale per assumerne altri 100. Ora capita che le vetture sono 3, ma spesso  si riducono a 2 a causa di guasti o carenza personale rimanendo  addirittura una sola vettura 1. Infine la domenica dove dovrebbero esserci 2 vetture, ma molto spesso si viaggia con una sola vettura. Per quanto ancora dovrà durare tutto ciò? Se bisogna puntare sui mezzi pubblici bisogna far si che l'Amat e il Comune di Palermo accelerino per risolvere queste problematiche: portare a termine il concorso per i nuovi autisti e da un altro lato rimodulare l'attuale Contratto di Servizio con ulteriori risorse finanziarie che equivarranno a più chilometri per il servizio.  

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
10 mar 2020

Amat, le misure di disinfezione su bus e tram

di Antony Passalacqua

Palermo - Nell'ambito delle misure di contenimento dell’emergenza COVID-19 ed in linea con le disposizioni emanate dalle Autorità competenti ed in attuazione del INFORMAZIONE AMAT Nell’ambito delle misure di contenimento dell’emergenza COVID-19 ed in linea con le disposizioni emanate dalle Autorità competenti ed in attuazione del DPCM 8 marzo 2020, si rende noto che l'AMAT Palermo S.p.A. ha emesso una serie di provvedimenti volti alla tutela del proprio personale e della cittadinanza. MISURE A TUTELA DEL PERSONALE VIAGGIANTE E DEI PASSEGGERI - L’accesso ai bus sarà consentito solamente dalle porte centrali e/o posteriori dei mezzi, al fine di isolare l'area passeggeri dall’area posto guida, che sarà interdetta da apposito nastro; - E’ sospesa la vendita di titoli di viaggio a bordo dei mezzi; - In aggiunta alla pulizia ordinaria e agli interventi di sanificazione già disposti, verranno effettuati interventi giornalieri di disinfezione dei mezzi di trasporto Bus, Tram, Car/bike sharing mediante prodotti a base alcolica/ozonizzazione. E come mostrato nel video,  dopo la vaporella a oltre 100° C  viene eseguita la pulizia con prodotti indicati dal Ministero per maggiore sicurezza.          UFFICI AMMINISTRATIVI E COMMERCIALI - E’ sospeso presso gli Uffici amministrativi il ricevimento del pubblico e del personale non dipendente ad eccezione degli Uffici Commerciali che utilizzeranno le postazioni di lavoro provviste di vetro di protezione. - Temporanea chiusura degli uffici commerciali di via Giusti, 7/b e Piazzale Ungheria e, parimenti, sospensione delle attività di vendita ed informazioni al pubblico presso i CIT di Piazza Bellini, Porto, Via Cavour, e Piazza Marina, dove non è possibile assicurare tutte le condizioni di sicurezza al potenziale contagio per il contatto diretto con il pubblico. Il CIT di piazza Mondello continuerà ad effettuare servizio di vendita biglietti/schede ZTL/schede parcheggio ed informazione. - L’emissione ed il rinnovo degli abbonamenti al trasporto pubblico verrà assicurato presso i seguenti punti vendita: 1) Via Borrelli (dal lunedì al giovedì ore 8,00-13,00 e ore 14,45-17,00 e venerdì 8,00-13,00) 2) Stazione Centrale (dal lunedì al venerdì ore 8,00-13,00; martedì e giovedì 14,45-17,00) 3) Piazza Giovanni Paolo II (dal lunedì al venerdì ore 8,00-13,00; lunedì e mercoledì 14,45-17,00) 8 marzo 2020, si rende noto che l'AMAT Palermo S.p.A. ha emesso una serie di provvedimenti volti alla tutela del proprio personale e della cittadinanza. UFFICI AMMINISTRATIVI E COMMERCIALI - E’ sospeso presso gli Uffici amministrativi il ricevimento del pubblico e del personale non dipendente ad eccezione degli Uffici Commerciali che utilizzeranno le postazioni di lavoro provviste di vetro di protezione. - Temporanea chiusura degli uffici commerciali di via Giusti, 7/b e Piazzale Ungheria e, parimenti, sospensione delle attività di vendita ed informazioni al pubblico presso i CIT di Piazza Bellini, Porto, Via Cavour, e Piazza Marina, dove non è possibile assicurare tutte le condizioni di sicurezza al potenziale contagio per il contatto diretto con il pubblico. Il CIT di piazza Mondello continuerà ad effettuare servizio di vendita biglietti/schede ZTL/schede parcheggio ed informazione. - L’emissione ed il rinnovo degli abbonamenti al trasporto pubblico verrà assicurato presso i seguenti punti vendita: 1) Via Borrelli (dal lunedì al giovedì ore 8,00-13,00 e ore 14,45-17,00 e venerdì 8,00-13,00) 2) Stazione Centrale (dal lunedì al venerdì ore 8,00-13,00; martedì e giovedì 14,45-17,00) 3) Piazza Giovanni Paolo II (dal lunedì al venerdì ore 8,00-13,00; lunedì e mercoledì 14,45-17,00)

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
06 mar 2020

Amat installerà 17 stazioni di ricarica per auto elettriche

di Fabio Nicolosi

Nell’ambito della gestione della flotta del car sharing AMAT, la mobilità elettrica può costituire una delle chiavi per lo sviluppo dei servizi di mobilità condivisa della città di Palermo, in modo coerente con le linee guida e le iniziative dell’amministrazione comunale per il superamento delle problematiche relative al peso sul traffico urbano ed al conseguente inquinamento atmosferico. Il servizio AmiGo conta oggi una flotta di 24 autovetture elettriche, sul totale di 158, impiegate in modalità free floating, che verranno implementate, nell’anno in corso, di ulteriori 31 unità, da acquisire attraverso il riutilizzo delle economie degli investimenti previsti dal programma “fondi Fas delibera Cipe 69/2009 - interventi volti al miglioramento delle superfici viarie ed al potenziamento dei mezzi di trasporto urbano”, di cui dispone il comune di Palermo. La giunta municipale con delibera n. 14 del 30/01/2020, ha formalizzato il programma di rimodulazione, identificando un elenco di nuovi interventi fra i quali quello relativo al potenziamento dei servizi di car sharing per un ammontare di € 1.394.496,96 iva compresa. L’intervento Amat prevede l’estensione del servizio di car sharing AmiGo per l’area metropolitana di Palermo, ovvero, per il centro città e per le località che sono ricomprese nel raggio di 30 km dal capoluogo, attraverso l’incremento della flotta auto di ulteriori 96 autoveicoli di cui 31 elettrici/ibridi e 65 con motorizzazione termica a basso impatto ambientale, nonché la installazione di ulteriori 20 colonnine di ricarica per auto elettriche/ibride nelle aree di prelievo e rilascio, per ampliare i punti sul territorio cittadino in corrispondenza con i parcheggi del servizio. In data 23/12/2019, la società “mobile4us” s.r.l., che opera anche nel settore del car sharing elettrico, con sede in Puglia, ha fatto pervenire ad Amat, una nota, con la quale ha comunicato di voler procedere alla dismissione di colonnine per la ricarica rapida di auto elettriche, nuove di fabbrica, precedentemente acquistate per la propria organizzazione in Puglia, ma mai istallate e, a tal fine, ha presentando un’offerta spontanea. La valutazione tecnico/economica dell’offerta è ritenuta interessante e molto conveniente, in considerazione dei già menzionati programmi Amat per l’estensione del servizio di car sharing con auto elettriche, da acquisire con i fondi Fas. L'importo di € 34.400,00 oltre iva potrà essere integralmente rendicontato sul progetto finanziato dall’agenzia per la coesione territoriale – fondi Fas, secondo il piano dei costi approvato dalla giunta municipale. Considerata l’occasione della fornitura a basso costo in linea con i programmi aziendali, nonché tenuto conto che l’amat non subirà alcun aggravio di spesa, poiché l’importo di € 37.400,00 oltre iva potrà essere integralmente rendicontato sul piano costi del progetto pa01amat, relativo alla linea di finanziamento dei fondi Fas.

Leggi tutto    Commenti 2