Articolo
25 gen 2020

Aeroporto Falcone Borsellino | I dati del 2019 da record

di Fabio Nicolosi

Pubblicati i dati Assaeroporti per l'anno 2019. L'aeroporto di Palermo ha superato i sette milioni di passeggeri (+400mila) ed è eccezionalmente ottavo (l'aeroporto di Linate è stato chiuso da fine luglio a fine ottobre 2019) nella top ten degli aeroporti italiani con maggior traffico passeggeri. Riguardo la percentuale di crescita, l'aeroporto di Palermo si colloca al quinto posto con +5,9% rispetto al 2018, migliore performance in Sicilia, così come la crescita del 15,5% di passeggeri internazionali. Comunicato stampa Assaeroporti: AEROPORTI ITALIANI: NEL 2019 IL TRAFFICO AEREO CRESCE DEL 4% E RAGGIUNGE I 193,1 MILIONI DI PASSEGGERI PER IL CARGO CONTRAZIONE DEL 3,2% Roma, 24 gennaio 2020 – Traffico aereo in crescita per il sistema aeroportuale italiano che chiude il 2019 con 193,1 milioni di passeggeri, il 4% in più rispetto al 2018, e 1,6 milioni di movimenti aerei, pari al +2,7%, sempre sull’anno precedente. Continua, invece, la contrazione del traffico cargo iniziata nel 2018: nel 2019 il calo è stato del 3,2% con 1,1 milioni di tonnellate di merci trasportate. Secondo i dati raccolti da Assaeroporti, i passeggeri transitati nei 39 scali italiani monitorati sono stati 193.102.660, ovvero 7,4 milioni in più rispetto all’anno precedente. L’incremento del 4% risulta in linea con il trend positivo degli ultimi anni (2014-2019), pur evidenziando una crescita a ritmi meno sostenuti rispetto a quelli registrati nel 2018 (+5,9%) e nel 2017 (+6,4%). Si conferma trainante il traffico internazionale che supera i 128 milioni di passeggeri, con un incremento del 5,8% rispetto al 2018. All’interno di questo segmento, si segnala una crescita del 4,5% per il traffico UE e del 9,9% per quello extra UE. Brusco rallentamento, invece, per i voli nazionali che si attestano ad un +0,7% contro il +3,3% del 2018. In termini di traffico passeggeri, si posizionano, tra i primi 10 aeroporti italiani, gli scali di: Roma Fiumicino, Milano Malpensa, Bergamo, Venezia, Napoli, Catania, Bologna, Palermo, Milano Linate (chiuso da fine luglio a fine ottobre 2019) e Roma Ciampino (Tabella 1). Tabella 1 – Primi 10 scali nazionali per numero di passeggeri Significativi gli incrementi di traffico registrati negli scali di Crotone (+102,5%), Rimini (+28,3%), Malpensa (+16,7%), Bologna (+10,6%) e Bari (+10,2%). Da segnalare i risultati positivi raggiunti da sistemi e reti aeroportuali: il sistema romano (Fiumicino e Ciampino) ha sfiorato i 50 milioni di passeggeri, assetandosi a 49,4 milioni; quello milanese (Malpensa e Linate) ha raggiunto i 35,4 milioni; il polo aeroportuale del Nord Est (Venezia, Treviso, Verona e Brescia) i 18,5 milioni; il sistema campano (Napoli e Salerno) i 10,9 milioni; il sistema della Sicilia orientale (Catania e Comiso) i 10,6 milioni; quello toscano (Pisa e Firenze) gli 8,3 milioni; la rete pugliese (Bari, Brindisi, Foggia e Taranto) gli 8,2 milioni e il sistema aeroportuale calabrese (Lamezia Terme, Reggio Calabria e Crotone) i 3,5 milioni. Analizzando i dati dei movimenti aerei, che ammontano complessivamente a 1.644.150, si conferma il trend di crescita degli ultimi anni, segnando nel 2019 un +2,7% rispetto al 2018, con un incremento delle destinazioni internazionali, + 3,9%, e in particolare di quelle extra UE, cresciute del 7,4%. In contrazione, invece, il traffico cargo la cui flessione, iniziata già nel 2018, è proseguita anche nel 2019: lo scorso anno sono state movimentate, in totale, 1.103.663,74 tonnellate di merci, con un calo del 3,2%. Di seguito i primi 10 aeroporti per volume di merce trasportata nel 2019: Milano Malpensa, Roma Fiumicino, Bergamo, Venezia, Bologna, Brescia, Roma Ciampino, Pisa, Napoli e Taranto-Grottaglie. Tabella 2 – Primi 10 scali nazionali per volume di merce trasportata Secondo Assaeroporti, la crescita del traffico aereo, che conferma un trend positivo iniziato nel 2014, segna nel 2019 un rallentamento riconducibile a diversi fattori legati alla crisi economica, alle tensioni geopolitiche e ad una sempre maggiore concorrenza da parte di scali insistenti sull’area del Mediterraneo, oltre che ad una serie di eventi contingenti, quali la sospensione della licenza di volo dei 737MAX e gli scioperi dei controllori di volo in Francia e Germania. La sensibile riduzione del traffico cargo e il rallentamento della crescita del traffico passeggeri che emergono dai dati del 2019 impongono, in una fase storica caratterizzata da una forte competizione nel mercato del trasporto aereo, di valutare con estrema attenzione l’impatto degli interventi normativi, fiscali e regolatori sul settore, i quali, se non adeguatamente ponderati in tutti i loro possibili effetti, rischiano di comprometterne la solidità del settore. “Il rilancio del piano cargo, l’aumento delle rotte e dei collegamenti aerei, la riduzione della pressione fiscale, la semplificazione delle procedure, lo sviluppo intermodale delle infrastrutture del Paese – dichiara Valentina Lener Direttore Generale di Assaeroporti - sono solo alcune delle possibili azioni da portare avanti per dare nuovo impulso alla crescita di un settore strategico che contribuisce significativamente all’economia italiana, con un’incidenza sul PIL del 3,6%”. Per ulteriori informazioni: www.assaeroporti.com/statistiche/

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
30 dic 2018

Viabilità | Le strade chiuse e i divieti per il Capodanno 2019

di Fabio Nicolosi

La polizia municipale informa che è stata emessa l'ordinanza n. 1701 che disciplina la circolazione pedonale e veicolare in piazza Ruggero Settimo in occasione dei festeggiamenti del Capodanno 2019. Dalle ore 20 di stasera fino alle ore 16 del 1.1.2019 scatterà la chiusura al transito veicolare e pedonale di una porzione della sede stradale adiacente il Teatro Politeama, lato via E.Amari e lato via Turati, per le strutture e i veicoli a supporto della manifestazione. Allo stesso orario scatterà il divieto di sosta con rimozione coatta fino alle 24 del primo giorno dell'anno nuovo ad eccezione dei mezzi di supporto della manifestazione. Invece, chiusura al transito veicolare dalle ore 13 del 31.12.2019 alle ore 3 del 1.1.2019 e divieto di sosta ambo i lati con rimozione coatta dalle ore 8 del 31.12.2019 fino alle 3 del 1.1.2019 nelle seguenti strade prospicienti il Teatro Politeama: piazza Castelnuovo, via Dante, via G. Daita, via D.Scinà, via Turati, via I. La Lumia, via E.Amari, via R. Wagner, via XX Settembre, via G. Amelia, via Foilengo, via dello Spezio, via Libertà, (carreggiata laterale di monte, tra via XII Gennaio e via Dante e carreggiata laterale di mare, tra le vie Gallo e piazza Ruggero Settimo, carreggiata centrale compresa tra le piazze Mordini/Crispi escluse e piazza R. Settimo/Castelnuovo). E' consentito l'attraversamento di via Libertà nella direzione via Archimede/Siracusa. Dalle ore 8 del 30.12.2018 alle ore fino alle ore 3 del 1.1.2019 divieto di sosta con rimozione coatta solo sul lato destro nel senso di marcia nella carreggiata lato monte (da piazza Mordini a via XII Gennaio) e lato mare (da via N. Gallo a piazza Crispi). Inoltre dalle ore 13 del 31.12.2018 fino alle ore 3 del 1.1.2019 saranno istituiti i seguenti provvedimenti: via della Libertà carreggiata laterale di monte tra via Carducci e via XII Gennaio sarà percorribile contromano esclusivamente dai residenti del tratto via XX Settembre/Libertà con obbligo direzionale a sinistra sulle vi Libertà re XII Gennaio. via Dante tratto piazza Castelnuovo via Principe di Villafranca sospensione della corsia preferenziale via Carducci i veicoli in prossimità di via Libertà lato monte avranno l'obbligo di svolta a sinistra sulla laterale di via Libertà Dalle ore 8 del 31.12.2018 alle ore 3 del 1.1.2019 modificazioni alla sosta: via Messina tra via Libertà e via Garzilli solo divieti di sosta e nessuna chiusura via N. Garzilli tra via Messina e via Dante idem come sopra piazza Don Sturzo tra via dello Spezio e via D. Scinà compreso lo spartitraffico centrale: divieto di sosta con rimozione coatta. Viene sospesa la circolazione lungo i percorsi ciclabili sui marciapiedi nei tratti tra le piazze R. Settimo/Crispi e Mondini/Castelnuovo per il previsto aumento di pedoni in occasione dell'evento.

Leggi tutto    Commenti 0