Articolo
12 apr 2018

A19 Palermo Catania | Chiusura notturna tra giovedì 12 e venerdì 13 in entrambe le direzioni tra Trabia e Termini Imerese

di Mobilita Palermo

Anas comunica che dalle ore 23 di giovedì 12 alle ore 4 di venerdì 13 aprile l’autostrada A19 “Palermo-Catania” rimarrà chiusa, in entrambe le direzioni, tra il km 19,700 (svincolo di Trabia) e il km 26,600 (svincolo di Termini Imerese). Il provvedimento si rende necessario per consentire al gestore elettrico di eseguire la ritesatura della linea di media tensione, in attraversamento aereo sopra l’autostrada, in corrispondenza del km 23,660. Durante la chiusura dell’autostrada, tutti i veicoli in transito potranno utilizzare il percorso alternativo costituito dalla strada statale 113 “Settentrionale Sicula”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 feb 2018

Un nuovo ponte sulla SS113 tra Trabia e Termini Imerese

di Fabio Nicolosi

Il 12 febbraio scorso il Dirigente Generale della Protezione Civile della Regione ha firmato il decreto di approvazione degli atti con i quali si è proceduto all’aggiudicazione definitiva dei lavori di adeguamento dell’attraversamento del fiume San Leonardo e del funzionale collegamento alla statale 113 tra Termini Imerese e Trabia. A seguito dell’apposita gara, aggiudicataria dei lavori è risultata la RTI Nurovi s.r.l. (Capogruppo), Consorzio Ciro Menotti S.c.p.a., Edilap Soc. coop. a r.l. (Consorziata esecutrice) per un importo contrattuale di euro 3.714.509,00 compresi euro 203.642,74 per oneri di sicurezza, così determinato con un ribasso del 19,2426%. Progettista è la Omniservice Engineering S.r.l.I lavori saranno avviati al più presto e comunque dopo l’espletamento di tutti gli adempimenti amministrativi di rito. La durata non dovrebbe essere superiore a otto mesi. Nel corso dei lavori, allo scopo di non interrompere il traffico, è prevista la installazione di un ponte provvisorio Balley. Sindaco di Termini Imerese, Francesco Giunta: «Si tratta di un’opera attesa da tempo che ripristinerà il normale scorrimento del traffico, in atto regolato da un semaforo che crea non pochi disagi. Inoltre, garantirà la piena sicurezza dell’utenza – ha affermato il sindaco di Termini Imerese, Francesco Giunta – ringrazio tutti coloro i quali, nel corso degli anni, hanno collaborato al conseguimento dell’obiettivo, in particolare la Protezione Civile e la Prefettura di Palermo». Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 ott 2017

Termini Imerese | Una nuova crociera collegherà la città al Mediterraneo

di Fabio Nicolosi

Come preannunciato nei mesi scorsi, a seguito delle interlocuzioni intraprese tra amministrazione comunale e Autorità Portuale di Sistema con il neo presidente Pasqualino Monti, sfociate, nel mese di luglio, nella visita presso il porto di Termini Imerese dei vertici della società portuale, nel corso del quale sono stati effettuati dei sopralluoghi congiuntamente all’amministrazione comunale, nell’intento di attribuire al porto di Termini Imerese una poliedricità di utilizzo (passeggeri, turistico, commerciale, crocieristico) da oggi, con cadenza settimanale, la nave da crociera Variety Voyager della compagnia di navigazione Variety Cruises approderà nel porto di Termini Imerese. Si tratta di una nave di nuova crostruzione di 68 metri di lunghezza e ospita appena 72 passeggeri in 36 cabine. All’interno, cabine e aree pubbliche sono rifinite con tessuti caldi, ricchi marmi, moquette, axminster e morbidi toni di legno in radica. Ovunque spazi aperti sul mare e sui porti visitati. L’imbarcazione da crociera è stata costruita nel 2011, può contare su 79 membri di equipaggio, 4 ponti, una larghezza di 11 metri ed una velocità di crociera di 16 nodi. La nave, che farà scalo a Termini Imerese ogni martedì, attraccherà anche nei porti delle isole Eolie e nel Mediterraneo occidentale. Esprime soddisfazione per la scelta della compagnia di navigazione di fare scalo nel porto di Termini Imerese il sindaco Francesco Giunta, con l’auspicio che unitamente agli operatori turistici e all’Autorità Portuale di Sistema, possa essere il primo passo affinchè la posizione streategica del porto imerese venga rivalutata e rientri nei circuiti turistici nazionali e internazionali. Il sindaco Giunta ha comunicato che parteciperà il prossimo venerdì 6 ottobre all’incontro con le più importanti compagnie croceristice italiane e straniere dal quale si spera possano emergere nuove opportunità di sviluppo per il sistema portuale di Termini Imerese. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
03 ott 2017

Il Sistema Portuale del Mar di Sicilia Occidentale aderisce ad Alis

di Mobilita Palermo

Il Sistema Portuale del Mar di Sicilia Occidentale entra a far parte di ALIS – Associazione Logistica dell’Intermodalità Sostenibile in qualità di socio onorario, con l’obiettivo di creare forti sinergie per lo sviluppo dei traffici intermodali nei portiisolani di Palermo, Trapani, Porto Empedocle e Termini Imerese. “L’adesione dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar di Sicilia Occidentale è una pietra miliare nella storia della nostra Associazione – ha dichiarato il Presidente di A.L.I.S. Guido Grimaldi – Il porto di Palermo ha infatti un ruolo determinante per lo sviluppo dell’intermodalità. Da questi porti, in particolare da quello di Palermo, vogliamo partire per lavorare insieme a un serio rilancio del Mezzogiorno d’Italia, che da sempre è il nostro obiettivo primario”. Ed ha aggiunto: “Daremo vita a forti sinergie tra le oltre 1.200 imprese associate, tutte operanti nel settore del trasporto intermodale, e un’Autorità di Sistema Portuale che, da sempre in prima linea nello sviluppo delle Autostrade del Mare, è oggi uno snodo intermodale d’eccellenza. L’obiettivo comune è una sempre maggiore efficienza e capillarità dei collegamenti intermodali su strada e via mare, con particolare attenzione allo sviluppo della logistica dell'ultimo miglio, che rappresenta un’esigenza reale e urgente per un numero sempre maggiore di aziende”. La possibilità di sinergie con tutti gli attori che compongono la catena logistica e le forte rappresentatività dell’Associazione presso le Istituzioni Italiane - si legge in una nota - hanno spinto l’Autorità di Sistema Portuale del Mar di Sicilia Occidentale ad aderire ad ALIS, associazione che conta oltre 1.200 aziende associate tra autotrasportatori, aziende armatoriali e ferroviarie, terminal, agenzie e spedizionieri di tutta Italia, per un totale di oltre 120.000 unità di forza lavoro e un parco veicolare di 80.000 mezzi con 2.700 collegamenti marittimi settimanali solo per le isole e più di 120 linee di Autostrade del Mare. Oltre al recente ingresso dell’Autorità Portuale del Mar di Sicilia Occidentale, all'interno di ALIS sono presenti le Autorità del Mar Tirreno Centrale (Porti Napoli, Salerno e Castellammare di Stabia), Mar di Sicilia Orientale (Porti di Catania ed Augusta), Mar Adriatico Settentrionale (Porti di Venezia e Chioggia) Mar Ionio (Porto di Taranto), l’Autorità Portuale di Messina, l’Autorità Portuale di Barcellona e l’Autorità Portuale di Valencia. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 set 2017

Linea Palermo – Messina: dal 15 al 17 settembre possibili disagi per i viaggiatori

di Fabio Nicolosi

Al fine di consentire i lavori per l’attivazione della variante Lascari-Cefalù Ogliastrillo compresa la Galleria Monte Poggio Maria, dalle 22:00 del 15 settembre fino alle 10:00 del 17 settembre la circolazione ferroviaria tra Cefalù e Campofelice sarà interrotta. Il servizio verrà garantito con autobus sostitutivi che fermeranno nei piazzali antistanti le stazioni di Lascari, Campofelice e Cefalù. La tratta in autobus sarà Cefalù-Termini Imerese, da Termini Imerese si continuerà in treno. Ecco tutte le modifiche e i servizi previsti Ti potrebbe interessare anche: Raddoppio Fiumetorto – Ogliastrillo: Dal 17 Settembre i treni transiteranno dentro la nuova galleria FOTO | Raddoppio Fiumetorto – Ogliastrillo: installato il binario dispari FOTO | Raddoppio Fiumetorto – Ogliastrillo: I lavori di demolizione della stazione di Lascari Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 mar 2017

Gnv raddoppia i collegamenti Termini – Civitavecchia

di Fabio Nicolosi

GNV ha annunciato il raddoppio della linea Civitavecchia - Termini Imerese nel corso di un evento tenutosi a bordo della M/n Splendid. "Il collegamento Civitavecchia - Termini Imerese rappresenta per noi un'occasione per sviluppare la nostra presenza in una realtà portuale in crescita, alternativa strategica per i collegamenti merci e passeggeri della Sicilia orientale - ha detto Matteo Catani, amministratore delegato di GNV all'Ansa - Questa è una linea che ha mostrato di essere apprezzata e siamo certi che ci sia l'interesse da parte di tutti gli operatori di poter fare affidamento su un servizio giornaliero, che rappresenta un elemento estremamente interessante anche per la Sicilia Orientale: siamo felici di poter rispondere positivamente alle richieste di un mercato che da anni ci conosce, ci apprezza e ci sceglie"

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
13 mag 2015

Riqualificate le stazioni ferroviarie di Termini Imerese, Bagheria e Altavilla Milicia

di Fabio Nicolosi

Riportiamo un comunicato stampa di RFI che annuncia il completamento dei lavori di riqualificazione delle stazioni ferroviarie di Termini Imerese, Bagheria e Altavilla Milicia Termini Imerese, Bagheria e Altavilla Milicia: conclusi i lavori di riqualificazione delle stazioni. Migliorate accessibilità e funzionalità, oltre a renderle più gradevoli sotto il profilo estetico e architettonico. Investimento complessivo di 3milioni e 400mila euro. Prosegue in Sicilia il piano di interventi programmato da Rete Ferroviaria Italiana per il miglioramento delle stazioni del network ferroviario dell’Isola. Termini Imerese A Termini Imerese il sottopasso pedonale è stato prolungato fino alla banchina del binario 4, anche con interventi di rinnovo strutturale e funzionale. I marciapiedi sono stati alzati a 55 cm – misura standard per il servizio ferroviario di tipo metropolitano – per agevolare l’entrata e l’uscita dai treni. Una nuova pavimentazione è stata realizzata con materiale antisdrucciolevole, con percorsi tattili segnalati da apposite mappe, e sono stati attivati due ascensori e rampe a scivolo per l’accesso alle banchine. Una moderna pensilina, lunga circa 150 metri, copre il marciapiede del binario 3, offrendo riparo da pioggia o sole. L’intervento di riqualificazione prevedeva inoltre l’installazione di un nuovo impianto audio per le informazioni ai viaggiatori, panchine, cestini portarifiuti, un grande orologio analogico e la realizzazione di un percorso protetto, nella parte bassa della stazione, per il collegamento di aree prima separate. Bagheria Come a Termini Imerese, a Bagheria gli interventi hanno interessato il sottopassaggio, prolungandolo fino al binario 4. Tre nuovi ascensori, marciapiedi rialzati, percorsi e mappe tattili e una rinnovata segnaletica per agevolare gli spostamenti in stazione, anche alle persone con ridotta mobilità. ?Una nuova pensilina in acciaio, lunga 68 metri, impianti di illuminazione a led, altoparlanti più efficienti per la diffusione sonora, orologio analogico, panchine e cestini per i rifiuti, contribuiscono a migliorare le condizioni di decoro e vivibilità dell’intera stazione. Altavilla Milicia Rispettando vincoli di natura paesaggistica e ambientale, nella stazione di Altavilla Milicia è stata realizzata una nuova pensilina con caratteristiche di durabilità e resistenza agli agenti atmosferici, in particolare all’azione erosiva dell’aria salmastra portata dalle brezze marine. La nuova tettoia (alta 3 metri, lunga 15m) si integra perfettamente con l’ambiente grazie a strutture modulari in acciaio e policarbonato che la rendono estremamente solida e, al tempo stesso, armoniosa e “leggera”. La clientela in attesa dei treni potrà trovarvi riparo e adeguato comfort servendosi delle nuove panchine installate nelle aree dedicate. Gli interventi di riqualificazione hanno interessato anche le facciate e la copertura del fabbricato stazione.

Leggi tutto    Commenti 6