Articolo
16 mag 2018

Petizione | Raccolta differenziata nelle borgate di Ciaculli – Croceverde e Conte Federico

di Salvatore Galati

Nelle ultime settimane la spazzatura ha invaso le strade della nostra città, per causa di un guasto alla tmb. Contemporaneamente a Palermo si inizia a fare la differenziata 2.0, che consentirà di diminuire tonnellate di rifiuti presso la discarica di Bellolampo. Nella II Circoscrizione le borgate come Ciaculli - Croceverde Giardini e Conte Federico, che hanno ristretti spazi a disposizione per le stade, i contenitori occupando la carreggiata, causano molti problemi relativi alla viabilità e i disagi ai pedoni. L'associazione "Cittadini in Rete" e il consigliere Giuseppe Guaresi, con richiesta dei cittadini, in seguito alle problematiche dei giorni scorsi, chiedono all'amministrazione Comunale di Palermo, di poter avviare la Raccolta Differenziata, nelle suddette borgate. Pertanto è stata presentata una mozione al Comune di Palermo: "Premesso che il mantenimento dell’igiene pubblica e il decoro sono condizioni fondamentali per garantire una migliore qualità della vita e sicurezza dei cittadini di Ciaculli-Croceverde Giardini e Conte Federico, nonostante l’impegno e il lavoro svolto dalla RAP, le vie versano in condizioni di grave degrado ambientale a causa dell’abbandono indiscriminato di ogni genere di rifiuti da parte dei soliti ignoti che amano sporcare. Il Sottoscritto Consigliere Giuseppe Guaresi dietro richiesta dei cittadini residenti sopra citati e dell’Associazione "Cittadini in Rete", Chiede, a codesta amministrazione Comunale di Palermo l’attivazione di tutti gli strumenti previsti dalla legge per avviare entro il 2018 la raccolta differenziata porta a porta per ridurre la quantità dei rifiuti prodotti sul territorio comunale e aumentare notevolmente le percentuali di raccolta differenziata, finalizzata al riciclaggio dei materiali contenuti nei rifiuti solidi urbani e di attuare una politica di riduzione della produzione dei rifiuti nelle zone sopra citate. Pertanto, dietro petizione popolare i cittadini firmatari della presente petizione chiedono all'Amministrazione Comunale di Palermo una svolta ecologista delle politiche dei rifiuti e politiche efficaci di raccolta differenziata domiciliare. l promotori di questa petizione ( il Consigliere Guaresi e gli amministratori di "Cittadini in Rete"), offrono la loro piena disponibilità e collaborazione fin d'ora, ai fini della suddetta petizione con tutti i mezzi a loro disposizione. Ritenendo tali argomentazioni di rilevante interesse per l'intera collettività, si attende positivo riscontro". Si allega petizione popolare:   CLICCA QUI PER FIRMARE!

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
25 ago 2017

“Giallo di sera, manutenzione si spera”…

di Mobilita Palermo

Mancano le piogge, ma manca soprattutto la manutenzione. Soprattutto d'estate. Guardate lo stato d'agonia delle aiuole che adornano l'ingresso della Palazzina Cinese! Non parliamo di irrigare i prati all'inglese (ad esempio quello del Foro Italico), ma di dare una tregua alla siccità per queste povere foglie che fanno da quinta alla visita di un monumento cittadino importante. Ce lo ha segnalato C. Cottone, che ringraziamo per gli scatti. Inaccettabile far ridurre cosi il viale che porta alla palazzina cinese...in totale stato di abbandono, senza irrigazione, stà seccando tutto.. il viale ha bisogno di un restyling tra pavimentazione, illuminazione, decoro...discorso diverso nel retro della palazzina verde rigoglioso e fiorito..stessa cosa dentro villa Niscemi...e la distanza è di pochi metri. Occorre segnalare in massa questa situazione, io l'ho già fatto.. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
01 nov 2016

Piazza Pretoria e i cartelli Tripadvisor: facciamo ridere i polli

di Andrea Baio

Un capolavoro del '500 "strappato" a Firenze, nonché simbolo indiscusso della Palermo monumentale. Da sola varrebbe la visita nel capoluogo siciliano. Da sempre affollata di turisti - che a differenza dei nostri mediocri amministratori ne hanno sempre apprezzato il valore storico e artistico - ha dovuto affrontare continue vicissitudini. Sino a qualche anno fa era considerata un parcheggio privato per consiglieri e assessori, nonostante fosse isola pedonale. A seguito dell'indignazione pubblica, finalmente anche i "primitivi" della politica nostrana si erano decisi a garantire il decoro necessario dovuto. Evidentemente però, nella loro "primitiva" concezione di valorizzazione artistica, tutto questo non era abbastanza. Come manifestare tutto l'apprezzamento per un'opera così importante per la nostra città? Ma sì! Piazziamo due cartelli "Certificato eccellenza Tripadvisor" al centro della fontana! Se lo dice Tripadvisor che vale la pena visitarla, allora tutti dovranno crederci! Insomma signori, la nostra bellissima fontana cinquecentesca considerata alla stregua di una pizzeria o trattoria a buon mercato. Immaginate Roma che invita i suoi turisti a visitare il Colosseo o Venezia che invita i suoi a visitare piazza San Marco perché Tripadvisor lo consiglia. Bella figura da peracottai... ma a chi abbiamo dato in mano il nostro patrimonio?! Ma ci rendiamo conto?! Da sottolineare tra l'altro l'ironia nell'aver posizionato due cartelli "Certificato d'eccellenza" di fronte alla parte danneggiata della fontana. Pensavo che dopo la stella di Natale dentro la Cappella Palatina, non si potesse fare di peggio... ma ecco che la nostra provincialità torna a colpire. Non c'è molto da dire, se non: siamo ridicoli. Ci aspettiamo le scuse da parte dell'Amministrazione per il danno all'immagine di questa città. Non è accettabile gestire un patrimonio ineguagliabile, con un'ineguagliabile incompetenza. Siamo senza parole.

Leggi tutto    Commenti 30
Articolo
13 nov 2015

Arrivano i nuovi cassonetti per strada

di Antony Passalacqua

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Palermo circa l'arrivo di nuovi cassonetti per la raccolta rifiuti in città. Da ieri mattina  maestranze della Rap hanno iniziato le attività di messa su strada dei nuovi cassonetti apponendo contestualmente adesivi che ricordano ai cittadini orari e metodologie di conferimento.  I primi 80 cassonetti l’azienda li sta posizionando a Partanna,  in via Polibio, viale Cavarretta, via Castelforte, via Mattei, via Carbone, via Chirone, via Partanna Mondello, via Galatea. L’intenzione, compatibilmente con la disponibilità è quella di collocarli in tutte le circoscrizioni della città da via Messina Marina a via Duca degli Abruzzi fino a via Mater Dolorosa, via Pallavicino,  al centro storico, non tralasciando nessuna borgata che abbia cassonetti poco decorosi o poco capienti come, ad esempio, Sferracavallo o Mondello Ad annunciarlo il presidente della Rap Sergio Marino presente stamattina ad un sopralluogo a Partanna durante le attività di posa dei contenitori.  Complessivamente arriveranno 2000 cassonetti di cui 700 da 1100 litri e 1300 da 1700 con una capacità di 1700 litri.  

Leggi tutto    Commenti 4