Segnalazione
04 set 2015

Stazione Ferroviaria di Campofelice di Roccella… Giusti i lavori, ma i servizi essenziali?

di Fabio Nicolosi

Pubblichiamo questa segnalazione da parte di Antonino A. che fa notare come alla Stazione ferroviaria di Campofelice di Roccella manchino alcuni servizi essenziali. Ho preso sta mattina il treno a Campofelice di Roccella. Qualche settimana fa ho visto che avevate fatto un servizio sulla nuova stazione dove hanno costruito le pensiline e il sottopasso. Volevo tuttavia far presente al tuo staff che mancano dei servizi essenziali e minimi che dovrebbero trovarsi in qualsiasi stazione d'Italia (e presumibilmente prima di coperture per l'abbondante pioggia siciliana) : 1)Assenza di macchina automatica dove poter fare i biglietti del treno tramite bancomat. In assenza di biglietteria, come puoi vedere dalle foto per poter fare un biglietto bisogna andare al bar del bivio più vicino attraversando a piedi la statale dove passano le macchine ad alta velocità. Che si faccia qualcosa prima che ci scappi il turista morto. 2)Una sola obliteratrice situata al solo binario1. Il binario 2 ne risulta sprovvista. 3) Lavori ancora in corso per quanto riguarda le corsie dei diversamente abili. Come potrete vedere dalle foto risulta per loro inaccessibile il binario 2. 4)Assenza di bagni P.s. ovviamente il bar tabacchi più vicini del bivio è sprovvisto di POS per pagare con carta di credito. Mettiamoci nei panni di un turista straniero! Avendo casa in zona mare dico che tutto sommato so che ancora la stazione è un cantiere e vedo che sono state fatte delle opere utili come il sottopasso pedonale che mi permette di raggiungere la stazione senza dover prendere la macchina. È ripeto una cosa fantastica che forse in poche località balneari è possibile trovare, però al tempo l'utilità di questa opera viene di fatto annullata dal fatto che uno arrivato in stazione dovrebbe prendere la macchina per fare il biglietto in tutta sicurezza, dovendo attraversare la statale.

Leggi tutto    Commenti 2    Proposte 0
Articolo
15 giu 2015

Raddoppio ferroviario Fiumetorto-Ogliastrillo: pronto il nuovo tracciato della statale

di peppe2994

Dopo anni di lavori a singhiozzo, contornati dai più disparati problemi politico-burocratici ed economici delle aziende coinvolte, negli ultimi mesi i lavori sono ripresi a ritmo sostenuto. Al momento le attività sono tutte concentrate in corrispondenza dell'uscita autostradale Cefalù. Nel dettaglio, è stato strutturalmente completato l'imbocco della galleria Poggio Maria il che ha consentito di ripristinare più o meno il vecchio tracciato orizzontale della statale. L'attuale variante stradale verrà dunque eliminata per permettere la prosecuzione dei lavori. Nella foto sottostante in rosso l'imbocco della galleria in trincea coperta completato, ed in nero il tracciato della statale che aprirà a breve. Dall'altro lato della strada, si sta realizzando una trincea coperta, l'ultima opera prima dell'inizio del lotto Ogliastrillo - Castelbuono (i cui lavori dovrebbero partire entro l'anno). Sia le pareti laterali che il tetto sono stati completati. La palificatrice ha lasciato il cantiere e si sta procedendo allo svuotamento della galleria. Nell'immagine potete vedere in rosso tutto il tratto già coperto dal solettone. Per intervenire nei circa 200 metri rimanenti si dovrà attendere l'apertura del nuovo tracciato della statale. I mezzi presenti in cantiere sono molto numerosi. Speriamo quindi si continui così senza ulteriori interruzioni.    

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
22 lug 2014

Raddoppio Fiumetorto – Ogliastrillo | Abbattuto il primo dei due diaframmi della galleria Monte Poggio Maria

di Fabio Nicolosi

E’ stato abbattuto il 17 Luglio il primo dei due diaframmi della galleria Monte Poggio Maria, in corso di realizzazione per il raddoppio ferroviario tra Fiumetorto e Cefalù Ogliastrillo, sulla linea Palermo – Messina. Il tunnel, lungo circa 4 km, attraversa i territori di Lascari e Cefalù e costituisce parte del secondo tratto del nuovo tracciato ferroviario che si sviluppa lungo i circa 20 km del progetto di raddoppio che conduce a Cefalù. Integrato dalla cosiddetta “variante Himera”, la cui realizzazione è necessaria in seguito all’eccezionale ritrovamento di reperti archeologici rinvenuti lungo la linea storica, il nuovo tracciato si collega ai successivi 12 km di raddoppio che si estende, quasi esclusivamente in galleria, fino a Castelbuono. L’opera, una volta conclusa, consentirà di snellire il traffico ferroviario e di liberare un tratto di costa in una zona ad alta vocazione turistica e di incrementare i collegamenti di tipo metropolitano e regionale tra i centri attraversati da Cefalù a Palermo, fino all’aeroporto. Gli interventi per il raddoppio ferroviario, inoltre, consentiranno di eliminare definitivamente altri quattro passaggi a livello ancora esistenti, dopo i cinque già chiusi sulla stessa linea, con ulteriori benefici in termini di sicurezza, viabilità urbana e qualità dell’aria grazie alla riduzione dei gas di scarico delle auto ferme in attesa della riapertura delle barriere. 

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
30 giu 2014

Raddoppio ferroviario Ogliastrillo – Castelbuono|Partono i lavori?

di peppe2994

Per la prima volta dopo anni il cantiere per il raddoppio ferroviario prosegue in una zona nuova. Il terreno è stato totalmente bonificato e spianato. Al lavoro numerosi uomini e mezzi, tra i quali una trivella per la realizzazione di fondamenta propedeutiche allo scavo della galleria che passerà sotto il paese di Cefalù. Foto satellitare esplicativa (altro…)

Leggi tutto    Commenti 10