31 ago 2018

TRAM | Al via le indagini geofisiche, variazione della viabilità


Ci perviene un comunicato stampa da parte il Comune di Palermo circa:

La Polizia Municipale informa che nell’ambito dei lavori di realizzazione dell’ ampliamento delle nuove linee tranviarie in città, al fine di effettuare i rilievi georadar e le  indagini geognostiche e geofisiche per l’individuazione plano-altimetrica dei sottoservizi interrati quali condotte idriche, fognarie e del gas e per la ricerca di eventuali strutture murarie archeologiche sepolte, è stata emessa apposita ordinanza di limitazione della circolazione lungo le tre tratte così individuate:

“E”    VIALE ALCIDE DE GASPERI - VIALE STRASBURGO – VIALE FRANCIA VIA SAN LORENZO – VIA GIUSEPPE LANZA DI SCALEA – VIA LUIGI EINAUDI VIALE SANDRO PERTINI – VIALE VENERE – VIALE MARGHERITA DI SAVOIA VIALE REGINA ELENA – VIA TORRE DI MONDELLO – AREA DI PARCHEGGIO “MONGIBELLO” – VIA MONDELLO – VIA PALINURO PIAZZALE EDOARDO CARACCIOLO – VIALE GALATEA – VIA MATTEI

“F”    VIA LINCOLN - FORO UMBERTO I – VIA CALA – VIA FRANCESCO CRISPI – VIA PIANO DELL’ UCCIARDONE -PIAZZA ANTONINO CAPONNETTO

“G”, - VIA GIUSEPPE LANZA DI SCALEA — PIAZZA SIMON BOLIVAR VIALE ROSARIO NICOLETTI — VIA DEL CEDRO —V IA EM­MANUELE PALAZZOTTO

In particolare con l’ordinanza 1133/2018 è stata determinata la validità del provvedimento nel periodo compreso dal 27 agosto al 9 settembre ed occorrendo dal 17 al 22 settembre, previa  comunicazione 48 ore prima rispetto alle effettive lavorazioni per la esecuzione dei saggi onde  evitare disagi alla circolazione e garantire la percorribilità delle strade interessate.

Ciascun intervento si esaurirà in un massimo di due giorni: nell’area del cantiere è prevista la chiusura al transito veicolare della porzione di carreggiata o marciapiede (dimensioni di m. 10 x m. 3), per il posizionamento di macchine ed attrezzature, con istituzione del divieto di sosta con rimozione coatta per ciascun Iato della carreggiata, ove è consentito il parcheggio, ad eccezione dei veicoli e macchine utilizzate per i rilievi.

Gli operatori, durante tutta la durata dei lavori, dovranno collocare oltre alle transenne per  delimitare l’area di cantiere anche la necessaria segnaletica stradale, sia luminosa, d’inibizione e di deviazione del traffico veicolare con l’indicazione del cantiere mediante l’apposizione del cartello stradale indicante i lavori in corso e la relativa durata degli stessi;

Nel tratto non interessato dai lavori dovranno inoltre garantire la circolazione stradale, , mediante la presenza di movieri destinati alla circolazione e deviazione dei flussi veicolari nel tratto interessato.

Ad ultimazione dei lavori, si dovrà ripristinare a perfetta regola d’arte la continuità del manto stradale, la pavimentazione dei marciapiedi, i cordoli eventualmente dimessi, la segnaletica verticale ed orizzontale manomessa a causa dei lavori.

Le tratte oggetto dei rilievi ospiteranno il percorso delle seguenti linee:

TRATTA “E”: - Linea 6/2 - prolungamento della linea 1 esistente per circa 20 Km (A/R), dalla Viale Croce Rossa alla località Balneare di Mondello. Tratta Linea Croce Rossa, Viale Strasburgo, bretella sino a parcheggio Francia, Via Lanza di Scalea, Viale dell’Olimpo, Via Mattei sino al parcheggio Galatea;
TRATTA “F”: - Linea 5/2 - prolungamento della linea 1 esistente per circa 9 Km (A/R), dalla Via Duca della Verdura alla Stazione FF.SS. Centrale. Tratta Linea Via Duca della verdura (angolo Via della Libertà), Via F.sco Crispi, Foro Umberto I, Via Lincoln, Via Balsamo -
TRATTA “G”: - Linea 6/3 - prolungamento della linea 1 esistente per circa 5 km (A/R), sino alla Borgata Marinara di Sferracavallo.

Questo slideshow richiede JavaScript.


amatcomune di palermomobilita palermonuove lineenuove linee trampolizia municipalersistema tramTramtram palermo

Un commento per “TRAM | Al via le indagini geofisiche, variazione della viabilità

Lascia un Commento

Ultimi commenti