13 mar 2015

Si insedia la Commissione sulla Mobilità| Prossimo tema: la ZTL, date il vostro contributo


Oggi si è insediata la Commissione Tecnico-Consultiva sulla mobilità urbana istituita dal Comune di Palermo, alla quale sono stati invitati diversi soggetti, enti e istituzioni, tra cui noi (Determinazione Dirigenziale n.18 del 19/02/2015).
L’obiettivo dichiarato dall’assessore Catania è quello di costituire un gruppo di lavoro costante nel tempo che funga da laboratorio per sviluppare valutazioni generali a supporto delle decisioni.

B__E47WXEAAdDtA

La commissione è così composta: Giusto Catania (assessore al ramo), Salvatore Amoroso (professore di Teoria e tecnica della Circolazione dell’università di Palermo), Giuseppe Salvo (professore di tecnica ed economia dei trasporti all’università di Palermo), Domenico Caminiti (dirigente dell’Amat), Luigi Galatioto (vice-comandante della Polizia municipale),

 Ignazio Agati (commissario della Polizia municipale), Massimo Cedolia (ingegnere funzionario direttivo dell’assessorato all’infrastrutture e trasporti della Regione Siciliana), Giuseppe Dolce (responsabile dell’offerta commerciale della direzione regionale di Trenitalia), Sabrina Gullo (responsabile cittadina della Fiab-Palermo ciclabile), Giulio Di Chiara (presidente Mobilita Palermo), Nunzio Salfi, Roberto Pirera e Marcello Caliri, ingegneri trasportisti dell’assessorato alla mobilità del Comune di Palermo (tutti i membri della commissione partecipano a titolo gratuito).

Come visibile, le competenze sono parecchie e diverse tra loro. Nell’incontro odierno si è proceduto ad una organizzazione metodologica dei lavori, che si replicheranno con una cadenza trisettimanale (salvo esigenze successive) e che avranno sempre un ordine del giorno ben preciso. L’obiettivo è arrivare in sede di commissione con una conoscenza diffusa del tema che si andrà a discutere.

In modo destrutturato (oggi era inevitabile) sono stati ipotizzati svariati argomenti da affrontare: dalle ZTL ai nodi di interscambio, dall’integrazione tariffaria ai cantieri su strada. Più soggetti al tavolo hanno suggerito di priorizzare i temi al fine di concentrare gli sforzi in modo sinergico.

L’amministrazione comunale ha accolto la nostra proposta di condivisione all’esterno dei lavori, così da consentire a tutti i cittadini di poter partecipare a distanza inviando proposte e feedback utili in vista dei temi che verranno affrontati. Noi di Mobilita Palermo vi racconteremo in un diario i contenuti di questi incontri e vi mettiamo a disposizione i nostri canali per farci pervenire le vostre riflessioni.

La prossima seduta (in programma giorno 2 Aprile) sarà dedicata al tema della ZTL 1 (quella comprendente il centro storico) che si appresta ad essere istituita: come strutturarla? Si discuterà inoltre dell’asse Calatafimi e delle possibili soluzioni atte a migliorare la viabilità in zona. A riguardo abbiamo già avanzato la nostra proposta qui descritta.

Speriamo che questo percorso porti i risultati sperati. Attendiamo i vostri contributi.


amatcommissione mobilità urbana palermocomune palermocoordinamento palermo ciclabilemobilita palermopolizia municipaletrenitaliaZTL

16 commenti per “Si insedia la Commissione sulla Mobilità| Prossimo tema: la ZTL, date il vostro contributo
  • claudio fogazza 21
    14 mar 2015 alle 9:06

    - pedonalizzare tutte le strade senza marciapiedi adeguati
    - urge la Pedemontana ma con uscita da BorgoNuovo a Torretta (galleria di 3 Km) collegata al Km 6 dell’autostrada
    - viabilità veloce parallela alla circonvallazione
    - piste ciclabili : vecchia Ferrovia da Uditore a Monreale
    - Parchi – ridisegnare la Favorita
    - Circonvallazione Arenella Vergine Maria (sopra i Rotoli)

  • Fulippo1 1357
    14 mar 2015 alle 12:37

    E’ talmente vasto l’elenco delle cose che sarebbero da fare e da considerare che sarebbe impossibile definirli tutti subito.

    Comunque è un ottima partenza, e sopratutto una buona cosa avere un “occhio” all’interno di questa commissione.

  • Angelo64 143
    14 mar 2015 alle 15:53

    Riguardo la ztl1, suggerirei una particolare attenzione alle attività diurne ed alle necessità dei residenti, un po’ sottovalutate in sede di istituzione delle zone pedonali.
    Inoltre, pongo un quesito: la ztl sarà a fascia oraria, solo diurna? E di sera/notte cosa succede? Far West e liberi tutti?

  • friz 1139
    14 mar 2015 alle 16:38

    …la ztl1 senza una metropolitana adeguata mi sembra un grande errore… va bene la ztl1 solo se il cittadino si può servire di mezzi pubblici moderni, puntualissimi e che coprono ogni angolo della città…e questo non mi sembra il caso di Palermo… sarebbe più logico pensare alla ztl1 solo in un secondo tempo, dopo aver realizzato la Metro… A mio avviso, se la ztl1 partirà presto, difficilmente i politici responsabili della decisione verranno rieletti nelle prossime elezioni…presto staranno antipatici a molti e velocemente perderanno voti… sarà una iniziativa molto impopolare e da molti percepita come un mezzuccio per fare multe e per complicare la vita ai palermitani…
    Se vogliono migliorare la mobilità sarebbe ora che facciano la Metro…

  • friz 1139
    15 mar 2015 alle 10:24

    Ciao Claudio Fogazza….condivido molti dei tuoi punti… e in particolare mi interessa sapere cosa ne pensi di una modifica che io ritengo opportuna relativa alla zona del Parco della Favorita:
    A mio avviso oggi Viale del Fante è una delle vie più brutte di tutta Palermo, con un schifosissimo muro che l’affianca e un marciapiede prima largo, poi stretto, poi largo, poi di nuovo stretto… eppure penso che con una semplice modifica Viale Del Fante potrebbe diventare una delle Vie più belle di questa città… in altre parole basterebbe abbattere quel ridicolo muro che copre la vista del verde, e poi rendere RAZIONALE il marciapiede, eventualmente allargandolo…. sento dire che quello che propongo è assurdo perchè quel ridicolo muro (con vetri di bottiglia cementati sopra) ha un valore storico… premesso che il valore artistico è nullo, vorrei comprenderne meglio il “grande” valore storico… qualcuno mi può spiegare perchè in altri paesi si spostano interi monumenti, quando necessario, e noi ci dobbiamo tenere quella schifezza immonda? Se ha realmente un grande valore… non si potrebbe spostare altrove? Se vogliamo lo possiamo considerare come Stonehenge, ma non mi sembra esattamente la stessa cosa… Stonahenge ha 2000 anni e non ha dei cocci di bottiglia murati sopra…
    Se c’è un regolamento comunale che vieta che il nostro “Stonehenge” possa venire spostato altrove, non sarebbe opportuno cambiare il regolamento comunale?
    Sia chiaro: non sto proponendo di spostare il teatro Massimo o il Colosseo… sto proponendo di spostare un muro che non ha alcun valore artistico, tanto è vero che qualche nostro antenato ha pensato bene di murarci sopra tantissimi cocci di bottiglia…
    A mio avviso è bene che in questa città si restaurino i VERI monumenti…e che il resto venga spostato dove non da fastidio…evitiamo di diventare schiavi del nostro passato…
    P.S …forse mi sbaglio, ma penso che la Muraglia cinese abbia un Vero valore storico/artistico, ma sinceramente…. e penso anche che il muro di Berlino abbia avuto un grande valore storico… eppure quello lo hanno GIUSTAMENTE raso al suolo…

  • vicchio65 75
    21 mar 2015 alle 16:04

    Possibile che tutto debba essere così “burocratizzato”?!?!
    E’ possibile aprire una casella di posta del Comune cui indirizzare delle semplici mail di segnalazione su piccoli e piccolissimi problemi?
    Ma quanto ci vuole per avere un responsabile, il capo dell’ufficio tecnico, il comandante dei vigili urbani, che quando fa una passeggiata con la moglie si guardi intorno, prenda appunti, e il giorno dopo disponga?

  • alastor 64
    21 mar 2015 alle 16:23

    Una richiesta alla redazione: questo articolo mi pare importante; uggerisco di mantenerlo sempre nell’home page del sito

  • alastor 64
    21 mar 2015 alle 16:53

    torniamo all’argomento della riunione.
    sarò in controtendenza ma penso che sia un’idiozia aprire la sede del tram alle auto sullo svincolo calatafimi! avete visto quanto è stretto?eppoi hanno anche aperto la stradina parallela alla circonvallazione: per farci passare le auto controsenso????
    per me dobbiamo trovare una soluzione tipo questa http://www.mobilitapalermo.org/mobpa/2015/03/06/proposta-modifica-al-traffico-sul-ponte-calatafimi/

  • alastor 64
    21 mar 2015 alle 16:54

    torniamo all’argomento della riunione.
    sarò in controtendenza ma penso che sia un’idiozia aprire la sede del tram alle auto sullo svincolo calatafimi! avete visto quanto è stretto?eppoi hanno anche aperto la stradina parallela alla circonvallazione: per farci passare le auto controsenso????
    per me dobbiamo trovare una soluzione tipo qualla ” Proposta modifica al traffico sul ponte Calatafimi” dle 6 marzo!

    • Fabio Nicolosi 48954
      22 mar 2015 alle 11:47

      @alastor: La strada è uguale a com’era precedentemente, anzi il raggio di curvatura è stato ampliato, quindi credo che non ci saranno grossi disagi.
      La proposta può essere applicata a prescindere dal far transitare le auto in sede promiscua al tram


Lascia un Commento