12 giu 2014

FOTO|Via Maqueda e la nuova corsia ciclabile


Vi mostriamo una nuova gallery fotografica della nuova Ztl di via Maqueda, a una settimana dal suo avvio.

Sembra che i ciclisti abbiano apprezzato l’istituzione della corsia ciclabile, e da quanto raccontano le cronache, la strada sembra essere abbastanza piena di gente.  Ricordiamo che è stata attuata la chiusura alle auto dalle 10 alle 20, mentre i bus (101,102) transitano dalla corsia preferenziale di via Roma, ad appena 4min. a piedi da via Maqueda.

Ph. Giuseppe Romano

10000992_10201916832674109_178209906409478717_o

E’ ancora in corso l’installazione delle fioriere.

Foto by Pascal Borrelli

 

IMG-20140606-WA0001

 

IMG-20140606-WA0003

 

IMG-20140606-WA0004

 

IMG-20140606-WA0005

 

IMG-20140606-WA0006

 

IMG-20140606-WA0007

 

IMG-20140606-WA0008

 

 


anello ciclabile palermoaree pedonali palermobicicletta palermobicicletta poliziabiciincittàcentro storico palermocomune palermoitinerarslegambientemobilita palermopalermo ciclabilepalermo indignatapedonalizzazione centro storico palermopedonalizzazione nataliziapoliziapolizia biciclettapolizia bicicletta palermopolizia municipalepolizia municipale in biciclettapolizia municipale palermopolizia palermoSegnalativia maqueda pedonalevia roma

14 commenti per “FOTO|Via Maqueda e la nuova corsia ciclabile
  • gaetano73 47
    12 giu 2014 alle 8:35

    ora bisogna insegnare ai pedoni che c’e’ abbastanza spazio nella strada per lasciare libera la corsia ai ciclisti. Io “li sto insegnando” non cambiando traiettoria e facendoli spaventare passandogli a qualche centimetro!!!

  • fabdel 989
    12 giu 2014 alle 8:41

    l’accoppiata carcere Quaroni-cubo salmone è un pugno in un occhio terrificante, uno scempio che deturpa profondamnete via maqueda

  • punteruolorosso 1726
    12 giu 2014 alle 8:57

    La pista è a doppio senso? Non è un po’ stretta?

    D’accordo con le critiche al penitenziario, atto di prepotenza in cemento e schiaffo al buon gusto

  • Fabion54 48580
    12 giu 2014 alle 9:00

    @punteruolorosso: Dalla foto si può notare come due bici hanno impegnato la corsia ciclabile contemporaneamente :)

    Anche se fosse leggermente più stretta non è delimitata quindi anche se per pochi istanti si esce al di fuori di essa non succede nulla :)

    Bisogna insegnare anche ai ciclisti ad utilizzare solo la corsia ciclabile non impegnano il resto della strada, ma lentamente lo impareranno :)

  • phrantsvotsa 465
    12 giu 2014 alle 9:18

    @gaetano73

    Ah ah ah!!!

    Io faccio la stessa cosa…una bella scampanellata e via; addirittura qualcuno si scusa pure!
    Ma la maggior parte sembra non sapere minimamente che cosa sia una pista ciclabile, si capisce dall’espressione di sorpresa che fanno quando li fai spostare.
    Consiglierei a tutti i ciclisti di fare così…in poco tempo il gregge capirà qual’è il suo posto ;-)

  • giosafat 306
    12 giu 2014 alle 10:49

    non è più stretta della media delle piste ciclabili di mezzo mondo, almeno non con queste caratteristiche.
    Beh, sì, per il resto è questione d’abitudine. Mediamente mi reputo una persona civile, eppure per esempio a Londra qualche scampanellata me la sono presa perché camminavo sulla pista ciclabile confinante al marciapiede. Non lo si fa apposta, non ci siamo abituati, ma è questione di tempo.

  • La Maglia Rosanero 53
    12 giu 2014 alle 10:50

    Potrò chiamarla zona PEDONALE quando il buon sindaco che lo sa fare farà i lavori definitivi di pavimentazione stile ORTIGIA a SIRACUSA. Insomma senza alcuna traccia di asfalto!!!

  • huge 2185
    12 giu 2014 alle 11:36

    Comunque ragazzi è un gran passo avanti. Ricordate cos’era solo un paio di mesi fa.
    Il passo successivo adesso dovrebbe essere autorizzare i bar a creare delle zone con tavolini che utilizzino parte della carreggiata (fino al limite delle fioriere?), magari con le famose “pedane”, ovviamente rispettando dei criteri di gusto uniformi e concordati col comune.
    Bisogna invogliare la gente a vivere la via. A sostare, a trascorrere lì del tempo. Solo così si creare l’idea che non si tratta più solo di una strada, ma di una vera e propria passeggiata. Magari col risultato che alla fine si riesca ad ottenerne la totale e completa pedonalizzazione, e non il semplice status di ZTL.

  • cirasadesigner 1020
    12 giu 2014 alle 12:01

    Credo sia necessario, oltre che previsto dal codice della strada, di fare più segnali sulla pista ciclabile, che io sappia uno ogni 25 metri. Almeno qui a Bruxelles è cosi, ma almeno uno ogni 50 sarebbe necessario, per abituare la gente a leggere anche la segnaletica orizzontale

  • giovanni7 15
    12 giu 2014 alle 13:56

    Ragazzi una cosa è certa. La pedonalizzazione di via Maqueda e il suo -a mio avviso- sicuro successo sono solo l’inizio. Dobbiamo cercare di diffondere il più possibile l’idea che un centro storico pedonale è un vantaggio per tutti (con gli adattamenti del caso, s’intenda). Secondo me già con la chiusura di via Maqueda, tutti i vicoli ad essa afferenti, a parte i cosiddetti attraversamenti, subiranno una drastica diminuzione del traffico e così ne beneficerà già da ora tutta la zona. Il mio sogno è vedere anche Corso Vittorio Emanuele chiuso al traffico tra Porta Nuova ed i Quattro Canti ma ho il timore che dovremmo aspettare un po’ di più per quello.

  • Athon 868
    12 giu 2014 alle 14:52

    Sono contento. L’istituzione di questa ZTL è un significativo passo in avanti.

    Tuttavia si potrà parlare di autentica pedonalizzazione quando la chiusura di via Maqueda sarà totale e definitiva, senza orari. Francamente mi sfugge la ragione per cui si è deciso, al momento, di riaprirla al traffico a partire dalle 22:00. Non riesco proprio a coglierne la logica. C’è qualche utilità nel riaprire via Maqueda alle macchine durante la notte? Non lo so.

    Ad ogni modo i prossimi passi dovrebbero essere: una nuova pavimentazione, una nuova illuminazione, un nuovo arredo.

    Sono del tutto d’accordo con chi scrive che questi cambiamenti in via Maqueda contribuiranno ad illuminare molte menti, ed anch’io spero si arrivi presto a fare la stessa cosa anche in Corso Vittorio Emanuele, così Piazza Vigliena potrà finalmente essere restituita a Palermo.

    @Fabdel: sul nuovo palazzo Quaroni i pareri sono contrastanti. C’è a chi piace e a chi non piace. Senza scendere in discorsi di stile e architettura, di cui non sempre siamo tutti competenti (io non lo sono per esempio), dico soltanto che l’apprezzare o meno quell’edificio, probabilmente, per la maggior parte di noi è solo una questione di gusto. A me per esempio quel palazzo piace moltissimo. Sono invece d’accordo con te sulla bruttezza del cubo color salmone.

  • Panormus 200
    12 giu 2014 alle 19:20

    Bene la pista ciclabile. Ottima la chiusura al traffico di Via Maqueda (auspicabile la definitiva pedonalizzazione). Orripilante il cubo color salmone. Armonioso il palazzo Quaroni.

  • gaetano73 47
    13 giu 2014 alle 6:51

    condordo sul fatto che il palazzo Quadroni puo’ piacere o non piacere…su questo purtroppo non tutti possiamo essere d’accordo. A me non piace, ma almeno e’ sempre meglio di cio’ che c’era prima!!! Inoltre il colore bianco rende un po’ piu’ luminosa la strada. Farci un giardino al suo posto avrebbe dato una boccata di ossigeno alla strada ma forse dal punto di vista urbanistico sarebbe stata una “violenza”. La Via Maqueda e’ una via storica, di palazzi e un giardino forse sarebbe stato fuori contesto.


Lascia un Commento