01 mar 2013

H Cervello| FOTO del nuovo padiglione per la Talassemia quasi ultimato


Ci eravamo lasciati con alcune immagini dall’interno della struttura in questo articolo .

Adesso siamo in grado di proporvi un paio di scatti dall’esterno, grazie al reportage effettuato da Lele.

foto 3

Anche gli esterni sembrano definiti così come l’impianto di illuminazione, già in funzione.

L’area è ancora recintata ma è presumibile che l’inaugurazione sia prossima.

foto 2 (1)

Ricordiamo che i lavori iniziarono lo scorso 2 Febbraio 2009 per mano della ditta Cosedil di Gaetano Vecchio.

Di seguito riportiamo due rendering dell’opera, così da poterli confrontare con lo stato dell’arte.


ospedale cervello palermoospedali palermopiera cutinotalassemia palermo

Articolo precedente

5 commenti per “H Cervello| FOTO del nuovo padiglione per la Talassemia quasi ultimato
  • cirasadesigner 1024
    01 mar 2013 alle 9:11

    sull’aspetto esteriore non mi esprimo, perché il giudizio è soggettivo, ma sono contento che un opera sia stata completata e con tempi che per la Sicilia e Palermo sembrano accettabili, spero solo che finiscano il progetto prevedendo la sistemazione delle aree esterne, che non mi sembrano invece all’altezza del progetto, giudicando quello che si vede nella prima foto. La definirei piuttosto una colata di cemento ed asfalto. e nelle giornate di caligola, dove ci si riparerà?

  • Luca S. 129
    01 mar 2013 alle 10:17

    Sai Cirasa, le aree esterne hanno colpito pure me per il loro stato.
    Ma credo che questa sia la storia di molte opere pubbliche. Possono anche essere buone, ma il contorno e’ quasi sempre in stato di abbandono.
    Ricorda che tu non vivi piu’ a Palermo, quindi le tue soglie di accettabilita’ si sono spostate troppo in alto (in realta’ a livelli normali se ci pensi) per certi standard.

    Aspettati comq la sfilza di commenti che ti dicono che non siamo mai contenti!

  • cirasadesigner 1024
    01 mar 2013 alle 11:52

    Caro Luca S. la cosa triste sai quale è… che i soldi all’inizio sono previsti sempre, anche per le opere esterne, perché così prevede la legge, ma poi, chissà perché non bastano ai e allora si taglia qui e li e come sempre chi ci rimette è lo spazio esteriore.
    Se pensiamo che i padiglioni sono fatti anche per chi deve vivere suo malgrado l’ospedale, la cosa si fa triste assai.
    Sai, è vero per gli standard, ma io non mi sono mai accontentato, anche quando stavo in Sicilia, se vedessi come e cosa fanno in Spagna ad esempio e certo la Spagna non è il Belgio.
    Hai ragione poi a dire che seguiranno tanti commenti della serie “non siete mai contenti” ma sono le prime persone che non hanno la minima idea della differenza che ci sta tra noi e gli altri e non capisco perché noi dovremmo abituarci a questa mediocrità….

  • piero82 503
    01 mar 2013 alle 19:54

    Chi sfortunatamente entra lì dentro..se ne frega del colore o della forma del padiglione, è l’ultimo pensiero della sua vita!
    L’importante che è stato realizzato qualcosa di utile e funzionante per il bene della collettività, i dettagli estetici della struttura riserviamoli per altre opere!

  • INGEGNERE92 42
    02 mar 2013 alle 9:40

    Le aree a verde saranno realizzate entro pochi mesi. Confidiamo prima dell’inaugurazione. La data dell’inaugurazione e’
    affidata al completamento degli arredi che dipende dall’azienda ospedaliera e non dalla fondazione che ha realizzato il padiglione con fondi propri.


Lascia un Commento