13 set 2011

Mai più auto in doppia fila: arriva la tecnologia dello street control


Ne avevamo annunciato la gara d’appalto lo scorso Aprile  ed oggi apprendiamo dal GDS che da fine ottobre l’incubo doppia fila a Palermo potrebbe essere meno “incubo”. Dopo tre anni di sollecitazioni su questo blog, finalmente la municipale si è decisa ad usufruire della tecnologia come supporto alle operazioni di controllo su strada. Saranno infatti adottati quattro dispositivi di bordo per il rilevamento automatico delle auto in doppia fila, alle quali verrà immediatamente assegnata una contravvenzione. Sarà inoltre possibile capire all’istante se un’auto sia stata rubata. Ecco il dettaglio:

Palermo, in arrivo le telecamere per combattere la “doppia fila”
I controlli con i mezzi tecnologico scatteranno ad ottobre. La gara è stata già aggiudicata e nel giro di un mese i vigili urbani potranno contare su quattro veri e propri computer di bordo


di GIUSEPPE CADILI
PALERMO. Alla fine di ottobre scatterà il controllo con le telecamere contro la sosta selvaggia. La gara è stata già aggiudicata e nel giro di un mese i vigili urbani potranno contare su quattro veri e propri computer di bordo che rileveranno le macchine posteggiate in doppia e tripla fila. A darne notizia è Luigi Galatioto, dirigente del servizio Affari generali del comando di via Dogali. «In questo momento si sta procedendo alla verifica dei requisiti da parte dell’azienda che si è aggiudicata l’appalto, dopodichè arriveranno telecamere. Saranno quattro e saranno utilizzate subito dopo un breve periodo di formazione da parte dei nostri agenti. Le telecamere non solo serviranno a rilevare le multe delle macchine posteggiate irregolarmente, ma dal numero di targa saremo in grado di individuare immediatamente se si tratta di un veicolo rubato».
Quello della lotta alla sosta selvaggia è uno degli obiettivi prioritari dello stesso comandante Serafino Di Peri perchè spesso le auto posteggiate in doppia fila riducono le strade a veri e propri budelli creando notevoli intralci alla circolazione. L’anno scorso per le auto in doppia fila sono state elevate oltre 12.500 contravvenzioni, per ognuna delle quali è prevista una sanzione di circa 40 euro.
Con l’utilizzo delle telecamere la lotta alla sosta selvaggia sarà ulteriormente incrementata e c’è da giurare che le multe fioccheranno.

 


codice della stradacomandante serafino di pericomputer di bordocontravvenzionidi peridoppia filainfrazioniluigi galatiotomobilta palermomultepolizia municipaleSegnalatiserafino di peritecnologiavigili urbani

Articolo successivo

32 commenti per “Mai più auto in doppia fila: arriva la tecnologia dello street control

Comment navigation

  • loggico 372
    13 set 2011 alle 18:09

    salve
    spero che il numero dei verbali sia errato perche se cosi è vorrei capire di cosa si occupano circa duemila persone che lavorano per la polizia municipale di palermo.. mille verbali al mese non credo si facciano manco a siena o a crotone eppure il numero di vigili è notevolmente inferiore.. che ben venga questo sistema che prevede in automatico la notifica dei verbali entro 90 giorni.. ma durerà? io penso proprio di no.. e tutti queii vigili che sono abituati a parcare l’auto in doppia fila dovranno pagare il verbale? no no… entro due mesi si rompe tutto vedrete.. oppure.. oppure ci sarà la possibilita di manomettere questo sistema in modo che certe targhe siano.. esenti..

  • Alessio.T 30
    13 set 2011 alle 18:33

    marcone 83…..se un operaio fa male il suo lavoro e il suo capo non dice/fa nulla, di chi è la colpa? io non sto difendendo nessuno…dico le cose per come stanno! fate offese gratuite, state dicendo che tutte le persone impiegate nel corpo di polizia municipale (persone con una dignità ed una famiglia) sono persone indegne, sarà una coincidenza?oppure la colpa è di chi sta sopra? se il cittadino non viene punito, questo non capisce di aver sbagliato, se il vigile che non svolge al 100% il suo lavoro non viene punito, questo continuerà imperterrito…..giustificate l’inciviltà della gente dando la colpa ai vigili, come mai non giustificate i vigili dando la colpa a chi li comanda? la catena è questa, e voi date la colpa solo all’anello centrale!

  • giuseppe77 99
    13 set 2011 alle 18:33

    la tecnologia deve essere considerata un supporto per migliorare il lavoro…ben venga…ma stiam oattenti che lo street control non sostituisce la polizia municipale, gl iagenti devono essere inflessibili, tolleranza zero (e purtroppo a Palermo la tolleranza è leggermente superiore al 1000)

  • pepposki 310
    13 set 2011 alle 18:36

    Ottima iniziativa ma che non partirà mai……quei politici merdosi si renderanno conto che più multe fai meno ti votano.

  • Alessio.T 30
    13 set 2011 alle 18:38

    @giuseppe 77 non ho detto stipendio da fame,,,ho detto che non ci possono campare una famiglia di 4 persone (è necessario un secondo stipendio o la moglie che lavora, fidati).

  • Freddie 1052
    13 set 2011 alle 18:41

    Ragazzi scordatevi i vigili che girano la città e fanno le multe all’antica…in genere lo fanno solo se arriva l’input dalla centrale, altrimenti fingono di non vedere e tirano dritto. Questo perchè hanno paura della reazione del multato o comunque gli scoccia doverci dibattere. Per questo ritengo che l’uso della tecnologia sia lo strumento perfetto: ti consente di fare multe senza farne rendere conto all’automobilista e puoi farne parecchie al minuto. Quello che mi chiedo è perchè debbano utilizzare solo queste telecamere, limitando a 4 il numero di auto dedicate allo scopo. Visto che si è deciso di usufruire della tecnologia, non si può dotare ogni singola pattuglia di una semplie fotocamera ad alta risoluzione anzichè queste costosissime telecamere? la differenza qual’è? queste trasmettono in tempo reale le foto alla centrale mentre quelle tradizionali le memorizzano sulla memory card, embè? a fine turno il vigile porta la propria memory card al collega che scaricherà le foto sul “cervellone”.

  • salvu85 43
    13 set 2011 alle 18:53

    @Freddie
    la tua deduzione è giusta qual’ora non ci siano dubbi sull’integrità della persona…ti posso assicurare che chi ha i “santi in paradiso” raramente si vede recapitare multe (mai!) e quindi andremmo incontro ai soliti magheggi di quelli che farebbero sparire dalle memory card video e di conseguenza le multe di parenti e amici…è molto meglio la segnalazione diretta alla centrale operativa

  • Alessio.T 30
    13 set 2011 alle 19:09

    invece FREDDIE ha proprio colto nel segno! bravo! per il discorso telecamera o fotocamera, bhè sicuramente la telecamera è migliore, ma tutte le altre auto potrebbero comunque essere dotate di fotocamera.

  • Metropolitano 3231
    14 set 2011 alle 0:19

    Spero di avere questa soddisfazione nel vedere un po d’ordine e nel piacere di veder soffrire i poveri panormosauri non appena si accorgono a spese loro che c’è un sistema “segreto” per fare delle multe. Fa un po ridere (e molto rodere) la scenetta in cui arrivano i vigili, fischiano, poi alcune auto siano spostate, mentre i commercianti avvisano i clienti (quasi fossero parenti stretti) come da abitudine quotidiana che sono arrivati i vigili a multare le loro auto, così poi le spostano ed appena i vigili se ne vanno torna tutto come prima: auto in doppia fila o in divieto di fermata (esempio eclatante di fronte ad Optissimo in via Campolo/Lolli). Voglio che questo sistema dello Street Control debutti al più presto quì come a Bari e che sia sfruttato regolarmente, ma comunque neanche su ciò vorrei illudermi. I risultati si vedranno.

  • MarcoC 48
    14 set 2011 alle 8:08

    A me sembra superfluo, basterebbe avere vigili onesti e ligi al dovere. Chiunque di noi fa un giro a Palermo vede centinaia anzi migliaia di macchine in doppia fila e nessun vigile, io stesso se avessi il libretto delle contravvenzioni ne potrei fare non meno di 50 al giorno senza troppa fatica.
    Il problema sono i vigili che non fanno il loro mestiere!!
    Una volta parlando con un dirigente dei vigili sul traffico selvaggio mi ha detto che è chi è troppo ligio al dovere dopo un pò riceve un “suggerimento” dall’alto per essere più morbido.
    Perciò cosa può cambiare se a queste persone al posto del libretto delle contravvenzioni gli metti in mano uno strumento elettronico?
    Inoltre secondo il mio personalissimo parere è più giusto essere multati da una persona in carne ed ossa che da un congegno elettronico.. ma non voglio essere disfattista ormai i soldi sono stati spesi vediamo che ne sarà, speriamo bene.

  • lorenzo80 582
    14 set 2011 alle 8:54

    Per il palermitano ci vuole un sistema automatico per le multe. Come questo. Il prossimo passo sono gli autovelox fissi in tutte le vie della città, in particolare viale Regione Siciliana. Poi delle belle fotocellule in TUTTE le corsie d’emergenza. Corri? Passi in corsia d’emergenza? Foto, segnalazione a un centro automatizzato, stampa ed invio. Senza alcun intervento umano. L’unica pena l’avrò per quel povero giudice di pace che si vedrà arrivare ricorsi con le scuse più fantasiose.


Lascia un Commento