20 gen 2011

Botanica: il clima mediterraneo colora Palermo e il suo verde


L’utente Mario, appassionato di botanica, fa alcune riflessioni sui tipi di piante e alberi che si trovano a Palermo, e auspica l’utilizzo di alcune specie per migliorare il decoro cittadino. Una riflessione che apprezziamo molto in quanto la botanica in città è molto presente, ma essendo una tematica abbastanza settoriale, risulta difficile approfondirla.

Vorrei proporre quì un argomento molto interessante, almeno per chi come me è un appassionato di botanica e del verde cittadino: vorrei parlare del tipo di piante che sono state piantate nelle aiuole e lungo i viali! Molte sono state azzeccate, specialmente nello sfruttare il clima mite di Palermo che non scende mai sotto lo zero e che ci permette di far crescere bellissime piante tropicali quali le Jacarande, le chorisie, le bauhinie e i Brachychiton! Proprio di queste ultime piante, vorrei parlare.
Ci sono vari tipi di Brachychiton (diffusissimi a Palermo) ma quello bello, il Brachychiton ACERIFOLIUS, eccezionalmente bello quando si riempie di fiori rossi, tanto da essere chiamato albero fiamma, non mi risulta essere mai stato piantato in luoghi pubblici a Palermo.
I bordi delle strade sono pieni della mediocre varietà “Discolor” che fa i fiorellini rosa (ad es. via Filiciuzza e attorno al Policlinico) e della varietà “populneus” che fa fiori insignificanti bianco-verdastri. Aggiungo che mi sono recato in un noto vivaio e ho constatato che neanche sanno la distinzione tra i vari tipi di brachychiton.
La domanda che mi pongo e che pongo, se ci leggono, ai responsabili del verde comunale è: dato che Palermo, per merito della mitezza del clima, è una delle poche città che può permettersi questa magnifica pianta, perchè non piantumarla e rendere la città magnificamente colorata ed attraente per i turisti e per noi?
Vorrei anche parlare di un’altra pianta tropicale splendida che in Italia cresce solo nei nostri climi e che si riempe, prima di mettere le foglie in primavera, di fiori, tantissimi fiori gialli che la fanno apparire una pianta eccezionale, tant’è che viene denominata l’albero più bello del mondo! Si tratta della TABEBUIA!
Guardate entrambe le piante su google immagini e rimarrete stupefatti! Anche per questa pianta chiedo ai responsabili del Comune il motivo per cui non l’hanno mai piantumata e li vorrei sollecitare a farlo al più presto!
Magari in seguito vorrei condurre i lettori a meglio osservare le altre piante di cui parlavo in precedenza!

alberi palermobotanica palermoBrachychiton ACERIFOLIUSchorisiepiante palermoTABEBUIAverde

22 commenti per “Botanica: il clima mediterraneo colora Palermo e il suo verde

Comment navigation

  • tasman sea 20
    25 gen 2011 alle 10:10

    no ai tigli. soffrono l’inquinamento.
    no ai platani. stessa ragione, e in tutto il mediteraneo stentano.
    sì ai lecci, mediterranei, e alle jacarande.
    aggiungerei le palme dattilifere, al momento immuni dal punteruolo, le sterculie,
    le magnolie (non ficus), le eritrine, i mandorli.

  • tasman sea 20
    25 gen 2011 alle 11:36

    i tigli a palermo ci sono già, in viale del fante. andate a vedere e capirete perché non sono adeguati


Lascia un Commento