Articolo
30 apr 2020

Open Fiber | Posa della fibra ottica in via Ciaculli

di Salvatore Galati

Continua la posa della fibra ottica a Palermo, che negli ultimi anni ha interessato la maggior parte della città, dalle periferie al centro. In queste settimane si sta lavorando nella borgata di Ciaculli, magari approfittando del poco traffico si consentono gli scavi in modo facilitato, che nella normalità (senza le restrizioni da parte del Covid-19) non è possibile. Come viene eseguito lo scavo: viene eseguito un piccolo scavo di larghezza di circa 10 cm e profondo almeno 30 cm; vengono messe le canaline, dove all'interno a lavori finiti viene inserito il cavo di fibra ottica; dopo di che viene messo uno strato di "malta" rossa; e infine viene posato l'asfalto, ripristinando la strada Qui di seguito alcuni scatti: Di seguito un piccolo video dimostrativo: Possibili disagi alla linea 212.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
01 feb 2018

Viabilità | Chiusa via Castelforte da piazza Pallavicino a via dell’Olimpo

di Fabio Nicolosi

Per permettere lavori di scavo da parte di Telecom Italia S.p.A. è stata autorizzata la completa chiusura di Via Castelforte nel tratto compreso tra Piazza Pallavicino e Via Dell'Olimpo. L'ordinanza n°54 del 29 Gennaio ha validità di cinque giorni e la ditta incaricata dei lavori ha tre giorni di tempo dalla data di emissione per iniziare i lavori. Dovrà essere collocata apposita segnaletica almeno quarantotto ore prima dell'inizio dei lavori. Ecco copia dell'ordinanza: Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 set 2017

Scavi per la fibra ottica? Il comune fa finalmente chiarezza!

di Fabio Nicolosi

L'Amministrazione comunale, nell'ambito del piano di copertura della banda ultralarga cittadina, ha stilato un Protocollo di Intesa con l'Azienda Enel Open Fiber (approvato con Deliberazione di GM 225 del 10.11.2016). Enel Open Fiber è responsabile della posa in opera dei cavi che passeranno nelle vie cittadine per portare la connettività in tutti gli edifici. La fibra ottica di tipo FTTH (Fiber to The Home, fibra fino a casa) permette di ottenere una connessione alla rete internet ad altissima velocità e notevolmente superiore alla velocità garantita dal noto "doppino telefonico" in rame diffuso negli ultimi decenni. I vantaggi consistono nel download di documenti di Gb in pochi secondi o nella fruizione di servizi on demand (streaming tv, telemedicina, ecc.). Al fine di realizzare la posa in opera dei cavi la cittadinanza interessata dalle vie in cui insistono i cantieri subisce un temporaneo disagio dovuto al taglio del manto stradale che viene ripristinato dopo alcuni giorni l'effettuazione dello scavo, ciò per permettere il giusto assestamento della malta usata per coprire i cavi. La posa in opera dei cavi avviene con la tecnica della minitrincea denominata ONE DAY DIG che permette di aprire e chiudere il cantiere di scavo nella stessa giornata di lavorazione. Lo scavo è di larghezza ridotta (10-15 cm), la malta monocomponente garantisce la protezione contro lo schiacciamento dei cavi in fibra ottica, il "tappo elastico" compensa le dilatazioni termiche dell'asfalto, eliminando le fessurazioni tipiche che si osservano tra asfalti vecchi e nuovi. Questo metodo riduce i tempi di installazione. Dopo aver effettuato lo scavo e aver posato i cavi si procede con il getto della malta monocomponente e dopo alcuni giorni di assestamento della stessa si ricopre con un bitume modificato con inerte, che ha caratteristiche di elasticità e resistenza simili all'asfalto. "Gli scavi a Palermo per la fibra ottica di Enel Open Fiber - dichiara il Capo Area dell'Area dell'Innovazione Tecnologica, Gabriele Marchese - comporteranno minimi e temporanei disagi a fronte degli enormi vantaggi del digitale ad altissima velocità. Con il presente comunicato intendiamo informare in maniera chiara la cittadinanza sulle modalità di effettuazione dei lavori svolti e in tale ottica si chiede ai cittadini di non considerare i tagli effettuati sulla strada e ricoperti dalla malta mono componente di colore rossastro come lavoro definitivo, in quanto tali tagli verranno ricoperti dal bitume nell'arco di qualche giorno o una settimana, dando al manto stradale l'aspetto uniforme che aveva prima dell'intervento". Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 15
Articolo
10 mar 2017

La fermata si è trasformata in un deposito di cantiere?

di Fabio Nicolosi

Ci troviamo in Corso Calatafimi esattamente alla fermata Amat "Calatafimi - Pietratagliata" e nei pressi della pensilina sono in corso lavori di posa della fibra ottica. Siamo sicuri che Amat non abbia concesso alcuna autorizzazione alla ditta per occupare abusivamente lo spazio riservato ai pendolari o passeggeri degli autobus, che purtroppo a causa di new-jersey in plastica non possono trovare riparo al di sotto della pensilina. L'episodio molto bizzarro, da barzelletta, deve però far riflettere perchè dimostra come spesso questi lavori non siano monitorati e si lasci carta bianca alle ditte, che spesso ignorano anche l'obbligo di ripristinare il manto stradale lasciando queste pericolose mini-trincee con un leggero strato di calcestruzzo colorato. In realtà nelle ordinanze che autorizzano le ditte ad occupare la sede stradale è fatto obbligo di rispistinare la continuità del manto stradale, la pavimentazione dei marciapiedi e i cordoli dismessi oltre alla segnaletica verticale e orizzontale manomessa. Inoltre secondo l'ordinanza sindacale n°1823 del 08/11/2002 viene disposto che tutte le lavorazioni di scavo e/o manutenzioni nelle sedi viarie e/o ritenute sensibili vengano eseguite dalle 22 alle 6 del giorno successivo. Riteniamo dunque che in strade come Corso Calatafimi questi lavori vengano effettuati secondo ordinanza sopra citata, considerato anche il pesante traffico veicolare sopratutto nelle ore di punta. Ringraziamo Giuseppe C. per la foto

Leggi tutto    Commenti 3