Proposta
21 apr 2016

Navetta per collegare Viale Regione Siciliana con Piazza Indipendenza

di Cristian Traìna

Prendendo quasi quotidianamente la linea 4 del tram, ho notato che la maggior parte delle persone scende in via Pollaci (l'ultima fermata prima dell'inversione di marcia) nonostante non ci sia nessun luogo di interesse a stretto contatto con quella fermata, motivo per cui quasi tutti ci dirigiamo verso corso Calatifimi. Dal momento che, dall'avvio del tram con la conseguente sospensione della linea 305 è scomparso qualsiasi collegamento da viale Regione Siciliana a parcheggio Basile, raggiungere la zona universitaria è diventato parecchio difficile. Infatti l'unica via percorribile rimane, come già detto prima, portarsi su Corso Calatafimi e attendere la linea 309, con il traffico tipico della via e con la possibilità ci siano manifestazioni a piazza Indipendenza, eventualità nel quale l'attesa potrebbe diventare infinita. Per questi motivi si potrebbe istituire una navetta che, partendo da parcheggio Basile si immetta in viale Regione Siciliana, faccia inversione in via Pitrè, prosegua lungo via Pollaci e di nuovo verso via Basile, continuando dunque verso Piazza indipendenza e infine tornare al capolinea di Piazza Basile. Il Comune ha più volte espresso la volontà di voler far proseguire la linea 4 verso Falsomiele e l'università, dunque l'avvio di questa navetta potrebbe essere una buona soluzione mentre si aspetta che i piani vengano approvati e i lavori inizino. Inoltre è un modo economico per testare l'affluenza della tratta. In altre parole, se in questo modo si scoprisse che la linea ha una richiesta bassa la si potrebbe abolire senza particolari problemi, mentre se ciò si scoprisse dopo la costruzione del tram, smontare le rotaie sarebbe un tantino più difficile. Per quanto riguarda i costi, l'AMAT guadagnerebbe grazie alla nuova utenza derivante da tutte le persone che vivono in aree toccate dalle linee del tram e necessitano di muoversi quotidianamente verso la zona universitaria. Grazie a queste nuove entrate si potrebbe anche pensare di rendere la navetta gratuita (visto che, chi la utilizza ha molto probabilmente già pagato il tram) o in alternativa vederla come un prolungamento della navetta Express.

Leggi tutto    Commenti 5
Proposta
19 apr 2016

“Rifocillare” le casse Amat

di katet

Salve, ormai da giorni si sente parlare di possibili misure da attuare per cercare di rifocillare le casse dell'Amat (si veda ztl, o targhe alterne o etc) per la gestione del tram o per risollevare comunque una situazione economica non delle migliori. In questi giorni ho riflettuto a come fosse possibile cercare di aumentare gli introiti pensando a possibili soluzioni. Visto che siamo circondati dalla pubblicità in tutto ciò che riguarda la nostra vita quotidiana (basti pensare all'utilizzo di smartphone o pc dove ci tartassano), ho riflettuto sul fatto che anche l'Amat potesse puntare su questo aspetto. Con l'avvento dei tram e del bike sharing, l'Amat possiede infatti ancora più spazi da dedicare e proporre ai commercianti per la pubblicità di questi ultimi. Cercando nel sito istituzionale Amat ho notato che oltre alla pubblicità prevista già sugli autubus, da poco c'è anche un file pdf con il listino prezzi inerenti agli spazi riguardanti il tram (http://www.amat.pa.it/documenti/pubblicita/2016_Amat_Tram.pdf ). Quello che mi chiedo allora è come mai ancora non si vedono pubblicità sui tram e alle fermate? Indubbiamente il tram ultimamente, anche se limitato in un numero minore di zone delle città, a più visibilità, e dati alla mani i palermitani lo usano, perchè allora non è presente pubblicità? Perchè le stesse fermate non presentano banner o strumenti vari? Perchè non sfruttare anche le tabelle previste lungo le varie ringhiere che delimitano la zona dei binari del tram? Sfruttando questi spazi, si potrebbe cercare di incrementare (anche se so che non sarà molto) le casse dell'Amat. Capisco che all'occhio dei cittadini potrebbe essere preferito il tram pulito e bianco (anche se ultimamente ho visto pubblicità rap sui tram) ma riflettiamo che maggiore pubblicità porterebbe maggiori introiti. Inoltre visto che stanno aumentanto anche le stazioni del bike sharing per la città, pensavo che anche quelle potrebbero essere sfruttate: ogni stazione infatti presenta un totem informativo digitale per le informazioni del servizio, perchè non sfruttare lo stesso per inserire spot pubblicitari nelle fasi di stallo in cui l'utente non interagisce?

Leggi tutto    Commenti 9
Proposta
24 mar 2016

Linee tranviarie verso le periferie scoperte: i tracciati della proposta

di aledesign

E' una visione generale con modifiche e aggiunte, un pò ambizioso, ma può essere considerato anche a pezzi, non necessariamente tutto insieme. Ve la descrivo: - Linea rossa Centrale/Notarbartolo: Al percorso "ufficiale" ho aggiunto un prolungamento Montepellegrino-A.Rizzo-Acquasanta. Tra i prolungamenti questo è quello che convince di più, e non solo me. E' diverso rispetto alla vostra proposta (da via dei Cantieri/Don Orione) perchè in via Don Orione c'è un lungo restringimento che mi sembra inattraversabile. Capolinea all'estremo di via Rizzo. L'incrocio a pzza Giachery non interesserebbe il ponte perchè le linee sono orientate verso la stazione centrale quindi formalmente non ci sarebbe la linea Acquasanta-Notarbartolo. -Linea arancio Calatafimi/Bonagia Anche qui ho aggiunto un prolungamento. Collega la linea direttamente alla stazione centrale percorrendo corso tukory. In questo modo, su quell'asse ad altissima densità, si completa la direttrice monte/mare che prima dava l'impressione di essere monca, con l'auspicio che corso Tukory possa essere risistemato come successo in Corso dei Mille. Quindi si avrebbero le linee Bonagia-Centrale e Calatafimi-Centrale. - Linea Rosa/verde Centrale/Mondello Qui il discorso si complica. Sono d'accordo sulla stagionalità e sulla lunghezza eccessiva ma visto l'intenzione dichiarata di "eliminare il gommato" penso sia difficile che l'amministrazione decida di accorciare questa linea (me lo auguro). Come sappiamo il percorso intero ricalca quello della metropolitana leggera quindi si escludono a vicenda. Inoltre il percorso del tram è sempre vincolato allo spazio a disposizione e ci sono pochi margini di modifica. Ho quindi pensato a un percorso della MAL in parte alternativo (la linea blu scuro) in modo che sia complementare a quello del tram e attraversi zone dense e ancora poco raggiungibili. In modo che uno non escluda l'altro. Per quanto riguarda la tranvia ho variato la parte finale in modo che arrivi quasi alla piazza di Mondello accedendo però da Valdesi, non da via Galatea. Ho diviso la linea in due colori perchè sarebbe interessante ipotizzare un raccordo o un terminal alla stazione Francia, sia nel caso di realizzasse la linea intera, sia nel caso si realizzasse solamente Francia/Mondello, sia nel caso della sola Francia/Centrale. Sarebbe un modo per avere un nodo alla rete trasporti anche nella parte alta della città. La linea colorata in fuxia è un ipotetico potenziamento di questa linea, uno sdoppiamento che non esclude il discorso fatto fin qui, può essere presa in considerazione in qualsiasi caso, specialmente nel caso che ci siano i fondi :-) E' un percorso monte/mare che si dirama dal Politeama, percorre via Dante, intercetta il passante a Lolli, pzza P.pe di Camporeale, via G. Il Buono, via Michele Piazza, Via E. l'Emiro, via L. Grassi e capolinea al sovrapassaggio del parcheggio di via Nina Siciliana. Questa linea connetterebbe, per esempio, oltre al castello della Zisa,  zone densissime quali la Zisa e la Noce, connetterebbe direttamente al centro tutta la zona attorno al parcheggio di via Nina Siciliana, alle numerose case di cura, sia lato monte che lato mare di v.le Regione Siciliana ecc. Visualizza qui la mappa ad una risoluzione maggiore

Leggi tutto    Commenti 10
Proposta
16 mar 2016

Questionario conoscitivo Tari

di max23

Salve in riferimento all'imminente invio da parte del Comune di Palermo delle lettere per il pagamento della TARI, vorrei proporre quanto segue: Perche il Comune non allega un questionario a dette lettere, per chiedere ai cittadini contribuenti se sono soddisfatti del servizio offerto dalla RAP e se non lo sono chiedere le motivazioni? Questo questionario potrebbe essere consegnato dal contribuente brevi manu, via mail, spedito. Con la compilazione del questionario da parte dei cittadini si potrebbero descrivere situazioni di degrado di inefficenza magari allegando foto prove e cosi il comune avrebbe la possibilità di monitorare strada per strada l'efficenza dei propri operatori e intervenire in modo mirato e secondo me piu efficace. L'operazione non avrebbe costi in quanto le lettere per il pagamento della TARI comunque il Comune le deve mandare. Chiudo con un esempio Se il Comune mi facesse questa domanda io direi quanto segue: Servizio spazzamento, abito da 12 anni in via Buonpensiero e ho visto l'operatore 2 volte e giusto perche ho fatto una lettera di protesta all'allora AMIA; Servizio diserbo: nello stesso periodo sono venuti 2 volte dopo varie lettere di protesta anche tramite ditelo a RGS (sono usciti anche due articoli di giornale) servizio manutenzione strada: ormai la strada è ridotta ad un percorso di guerra e non si vede nessuno. ecco questo sarebbe il mio grado di soddisfazione del servizio che la RAP ci offre a fronte delle tariffe piu alte forse in tutta italia. Grazie

Leggi tutto    Commenti 1
Proposta
29 feb 2016

Proposta prolungamento linea tram 1 e nuova fermata F.S.

di calogero1970

Il prolungamento della linea tram 1 che permetta agli abitanti di via Kolbe, zona interna via Galletti di Palermo e poi anche la località Pomara e gli abitanti di villabate, nonché una nuova fermata delle Ferrovie in corrispondenza di via Galletti al fine di permettere agli abitanti di queste zone di avere un collegamento regolare verso il centro di Palermo. Che ne pensate? Saluti

Leggi tutto    Commenti 16
Proposta
26 feb 2016

Viale Regione Siciliana, Restyling in una fiumara d’arte

di Mario Ridulfo

E perché no?, perché non trasformare in bellezza quello che oggi è sinonimo di bruttezza e scempio. Esistono, sono lì da almeno trent'anni, tutti li conoscono, ...ma tutti fanno finta, ormai di non vederli. Stanno Nel tratto che va più o meno da villa tasca a viale Michelangelo, su quello che pomposamente viene definita Viale della Regione Siciliana a Palermo, ma che è una circonvallazione dentro la città. In effetti non li ho mai contati, ma sono tanti, credo una trentina. Sono le basi dei piloni che avrebbero dovuto sorreggere la sopraelevata, che purtroppo o per fortuna non si è mai fatta e mai si farà, considerata la scelta successiva di procedere con i sottopassi. Sono senza dubbio un monumento allo spreco, milioni di vecchie lire, inutilizzati, di cui non si sa cosa fare. La precedente giunta decise di farne delle grandi fioriere, che vivono fortune alterne. Ora rigogliose, ora appassite. E allora la domanda sorge spontanea, perché l'amministrazione, magari con un bando di idee, un concorso internazionale, non li trasforma in basi per opere d'arte, magari illuminate di notte, che trasformerebbe una strada, da fiumara di auto, in una fiumara d'arte?

Leggi tutto    Commenti 5
Proposta
23 feb 2016

Prolungamento delle linee 309-389 a piazza Marina

di letizia

Vorrei segnalare una criticità che ritengo molto importante perchè riguarda l'incolumità di noi pedoni. Le due linee (309 e 389), che provengono da Corso Calatafimi, si fermano a Piazza Indipendenza lato Chiesa, costringendo i molti passeggeri ad attraversare tutta la piazza per potere raggiungere la fermata del lato opposto per potere utilizzare le altre linee che portano in centro. Oltre ad essere una perdita di tempo,  l'attraversamento è molto pericoloso per il rischio costante di essere investiti e poco rispettoso di chi ha problemi di deambulazione.  A mio avviso sarebbe necessario cambiare l'itinerario della 309 facendola arrivare a Piazza Marina, anche in considerazione della soppressione della linea 105 e della variazione della linea verde, per arrivare al parcheggio Basile restano, almeno, altre 4 linee. Grazie

Leggi tutto    Commenti 0