Proposta
13 giu 2016

L’itinerario arabo normanno dimenticato: guida ” alternativa”

di belfagor

Dal sito ufficiale del Comune di Palermo apprendo che i monumenti in stile Arabo Normanno che fanno parte dell'itinerario Patrimonio dell'Unesco sono: A Palermo Palazzo Reale o dei Normanni. Cappella Palatina  Cattedrale Chiesa di San Giovanni degli Eremiti Chiesa di Santa Maria dell'Ammiraglio o della Martorana Chiesa di San Cataldo Castello della Zisa Ponte dell'Ammiraglio. A Monreale Duomo Chiostro A Cefalù Cattedrale.  L’amministrazione comunale di Palermo, nella fretta di far dimenticare le due pesanti bocciature internazionali ( quella di Palermo Città d’arte e  quella “ tragi- comica” di Palermo città dello sport ) ha “ripiegato” sull’itinerario arabo- normanno. Ma forse per la “fretta” o per una certa dose di incompetenza si sono dimenticati dell’esistenza di alcuni monumenti arabo- normanni   meno conosciuti ma non per questo non meritevoli di comparire in quella lista. Vorremmo iniziare questo nostro itinerario “alternativo” di monumenti “dimenticati” con quello che è certamente l’assenza più macroscopica e cioè con il CASTELLO DI MARE DOLCE O DELLA FAVARA. Il Palazzo, impropriamente detto "castello", fu edificato nel 1071 e faceva parte integrante di  una cittadella fortificata situata alle falde di Monte Grifone che oltre al palazzo comprendeva un laghetto, alimentato dalle acque delle sorgenti di San Ciro. Il monumento è in discrete condizioni anche se inserito in un contesto fortemente degradato. Recentemente sono state abbattute delle costruzioni abusive che “adornavano” l’opera, ma siamo ancora lontani da un recupero completo del monumento.  Si trova nei pressi di Via Emiro Giafar. Un altro monumento di grande interesse storico e artistico è la CHIESA DI SANTA CRISTINA LA VETERE. Viene considerata una delle più antiche chiese di Palermo esistenti. Infatti fu costruita nel 1171, per volere dell'arcivescovo Gualtiero Offamilio. Si trova nel vicolo dei Pellegrini , traversa di Via Matteo Bonello. Vicolo dei Pellegrini, faceva parte della famosa "Via Francigena" che in origine partiva dalla Francia ( da quì il nome) e arrivava ai principali luoghi sacri del cristianesimo. La chiesa serviva come luogo di sosta e di ristoro per i pellegrini diretti in Terra Santa.     Sempre in Via Matteo Bonello abbiamo un altro monumento arabo- normanno, pieno di storia e di leggende, e precisamente la CAPPELLA E LA LOGGIA DELL’INCORONATA. Si tratta di un  piccolo monumento normanno, che secondo gli storici, venne costruito sui resti di una moschea risalente alla dinastia musulmana degli Aghlabiti. Secondo la tradizioni ,i re siciliani, successivamente all'incoronazione nella Cattedrale , usavano mostrarsi alla folla dei sudditi affacciandosi dallo spazio sopraelevato, allora privo di balaustra, che assunse per tale motivo  il nome di "Loggia dell'Incoronazione”. Secondo alcune fonti l'importante cerimonia avveniva invece in questa Cappella, intitolata anche per questo “Santa Maria Incoronata”. Un altro monumento degno di attenzione , e soprattutto di urgenti restauri, e la CHIESA DI SAN GIOVANNI ALLA GUILLA che risale al 1165 e si trova in pieno quartiere “ Capo” L'opera, commissionata dal Gran Cancelliere Matteo D'Aiello, veniva utilizzata  per dare ospitalità e cure ai pellegrini che percorrevano la già citata Via "francigena”. Se la Chiesa di San Giovanni è in precarie condizioni , la CHIESA DELLA MADONNA DELL’ORETO è purtroppo un rudere, anche se tutti la “conoscono”. Infatti si trova all’inizio del Ponte Corleone( anch’esso in pessime condizioni nonostante non sia d’ epoca normanna) ed è visibile da tutti gli automobilisti che percorrono la “circonvallazione” ,lato Trapani. La chiesa, o ciò che resta, fu costruita nel 1088 ed era annessa a un Convento di monache Basiliane (convento di cui nel tempo si è persa ogni traccia). Nelle vicinanze del Castello della Zisa, all’angolo tra Via dei Normanni e Piazza Zisa, troviamo due curiose chiese,disposte in senso inverso l'una rispetto all'altra ( una specie di 69). Si tratta della Chiesa di Gesù, Maria e Santo Stefano e della CAPPELLA NORMANNA DELLA SS. TRINITA’.Sembra che tale cappella , preesistente alla vicina Zisa , era originariamente una moschea. La cappelle è sormontata da una cupoletta, crediamo l’unica che si è “salvata” dalla tinteggiatura rossa dei restauratori ottocenteschi. e sembra che venisse utilizzata come cappella privata dai re normanni , quando si trovavano al Castello della Zisa. Un'altra chiesa che è stata ingiustamente dimenticata dalle nostre autorità comunali è la famosa CHIESA DI SANTO SPIRITO, legata strettamente alla rivolta dei Vespri siciliani. La Chiesa fu realizzata nel 1178, sotto il regno di Guglielmo II, e fu affidata ai monaci Cistercensi. La chiesa, come abbiamo accennato, è legata alle vicende dei Vespri, Si narra che, all’uscita della messa del Vespro, il 31 marzo 1282, una giovane nobildonna palermitana fu pesantemente approcciata da un soldato francese. Fu questa la scintilla che fece scoppiare la rivolta verso gli oppressori angioini. La chiesa si trova presso il cimitero di Sant’Orsola e forse per questo non si è voluto che diventasse meta di turisti. Un altro monumento importante, colpevolmente “dimenticato” dall’itinerario ufficiale arabo normanno e la BASILICA MINORE DELLA SANTISSIMA TRINITA’ DEL CANCELLIERE, comunemente conosciuta come   La Magione E’ una delle più antiche e più importanti chiese della città di Palermo e si trova nel quartiere Kalsa ( quartiere di origine e d’impostazione araba che stranamente è stata escluso da tale itinerario ufficiale ) che si trova di fronte l'omonima piazza. Fu fondata nel 1191 dal cancelliere di Guglielmo II d’Altavilla, Matteo D’Aiello e annessa alla contigua abbazia cistercense.  Fu l’ultima delle chiese edificate durante la dinastia normanna degli Altavilla: Tancredi vi seppellì il figlio Ruggero e lui stesso volle essere sepolto nella Basilica. Nel 1197 venne concessa all'ordine dei Cavalieri Teutonici ,diventando in seguito la "Casa o magione dei Cavalieri Teutonici" (da qui il nome della chiesa)  e sede del precettore generale dell'ordine. Vorremmo ora ricordare il “ mistero” della CHIESA DI SAN GIOVANNI DEI LEBBROSI. La chiesa nasce dalle ceneri del castello di Yahya (Giovanni in lingua araba), durante la conquista dell'isola, nel 1071, da parte delle truppe Normanne di Ruggero I . Nel 1150 la chiesa divenne un lebbrosario. Da qui il nome di San Giovanni dei Lebbrosi. La chiesa era stata proposta giustamente tra quelle da inserire tra i monumenti  dell’”itinerario UNESCO arabo- normanno” ma stranamente è stata esclusa. Francamente ci sfuggono i motivi di tale cervellotica decisione.Il monumento si trova in Via Salvatore Cappello. Ma oltre alle chiese, esistono anche dei monumenti normanni che meriterebbero di essere citati e visitati. Per esempio la PORTA SANT’AGATA e la PORTA MAZZARA , la CUBA SOTTANA e la CUBOLA, per non parlare di quei monumenti fuori dal territorio di Palermo, come il CASTELLACCIO DI MONREALE e le TERME DI CEFALA’ DIANA, forse l’unico monumento arabo originario esistente in Sicilia che, nonostante la strada provinciale 77 ridotta a una trazzera, merita una visita. Purtroppo la fretta e una certa dose d’incompetenza hanno colpevolmente escluso questi monumenti dal circuito “ufficiale”, speriamo che la nuova amministrazione comunale saprà colmare questa grave lacuna. Comunque auguro agli amici una buona visita “alternativa” che certamente non è meno interessante di quella “ufficiale”..    

Leggi tutto    Commenti 14
Proposta
08 giu 2016

Sistema TRAM Palermo: non 4 ma 9 linee ?

di Luigi Ullo

[Questa è la proposta di un utente] La mappa sottostante prevede un ampliamento dell'attuale infrastruttura tramviaria fino a 9 LINEE che copriranno tutta la citta' laddove è stato possibile. ZONE INSERVIBILI Cruillas, Perpignano, Zisa, Paruta, Gustavo Roccella, Villagrazia di Palermo, Altofonte resteranno prive della rete tramviaria per la loro struttura urbana priva di strade sufficientemente larghe e continue che possano essere raggiunte da zone urbane adiacenti, dove il tram ha la possibilita' di essere realizzato o lo è gia stato.   INTERSCAMBI Le tramvie si interscambiano attraverso le fermate, le fermate in prossimita' dell'ingresso in Metro, i Terminal in prossimita' dell'ingresso in Metro   LE LINEE PROLUNGATE 1-2 LINEA1: TERMINAL CEP - BOCCADIFALCO - INGRASSIA - PORRAZZI - CALATAFIMI - MEDIATRICE - INDIPENDENZA - NOTARBARTOLO - DUCA DELLA VERDURA - VILLABIANCA - VIA ALESSI - AMM. RIZZO LINEA2: TERMINAL S. PAOLO - NOTARBARTOLO - STRASBURGO - FRANCIA   LINEE AGGIUNTIVE LINEA4: TERMINAL MONDELLO (TETI)- OLIMPO - STRASBURGO - FRANCIA LINEA5: TERMINAL BONAGIA- FALSOMIELE- ORETO- STAZIONE C.LE LINEA6: TERMINAL BONAGIA-VIALE REGIONE-VIA ERNESTO BASILE- INDIPENDENZA LINEA7: TERMINAL FRANCIA- STRASBURGO- STADIO - FANTE - I. FEDERICO -  VIA BONANNO- AMM. RIZZO/ACQUASANTA LINEA8: TERMINAL INDIPENDENZA - CATTEDRALE - POLITEAMA - DANTE- NOCE LINEA9: TERMINAL OSPEDALE CERVELLO - VIALE REGIONE - PIAZZA. ALBERT EINSTEIN  

Leggi tutto    Commenti 22
Proposta
25 mag 2016

Riconversione ecologica del giardino della zisa

di punteruolorosso

Perché non presentare al comune un progetto di riconversione del parco della zisa in qualcosa di più umano? Ecco i miei punti critici: in basso, i dislivelli risolti con brutte scalinate-fontane e muri di cemento da giardino condominiale anni 70 in mezzo, l'ampiezza autostradale dei viali (che si potrebbero restringere in favore di aiuole più grandi) in alto la comunicazione fra il giardino e il monumento, resa tortuosa da un pessimo rapporto fra i dammusi, la cancellata e lo spazio antistante al monumento. in generale non si capisce perché quest'ultimo, vasca inclusa, non sia stato inserito nel giardino. Inoltre si potrebbe estendere l'area verde fino a via guglielmo il buono. Oggi la cancellata si trova molto più in alto. Fra la strada e la cancellata c'è una terra di nessuno in cemento dove le palme sono state distrutte dal punteruolo e mai sostituite. Ricapitolando gli interventi che andrebbero fatti sarebbero: sostituire le scalette e i muri di sotto con un'unica scalinata che segnali il dislivello in modo elegante e semplice. L'acqua proveniente dalla fontana centrale potrebbe scendere, come adesso, centralmente, ricavando una nicchia nella scalinata. ingrandire le aiuole senza stravolgerne la geometria. risolvere il dissesto della parte superiore del giardino (in alto a sinistra guardando il monumento). cambiare il rapporto con i dammusi e con il monumento, estendendo il giardino fino a quest'ultimo e ricavando un ingresso centrale. Oggi per visitare il monumento bisogna uscire dal giardino ed attraversare una brutta cancellata. cambiare il rapporto fra il giardino e via guglielmo il buono, estendendo il progetto all'area dell'ex palmeto. abbattere il muro che separa il giardino dal sacro cuore, creando un unico spazio verde. gli scivoli per i disabili potrebbero essere ricavati lateralmente. Penso che questa proposta sia di rottamazione, decostruzione e riconversione ecologica, con piccole ma importanti aggiunte e sostituzioni. Sicuramente non costerebbe tanto... A voi i commenti e spero che qualcuno si faccia avanti.

Leggi tutto    Commenti 17
Proposta
20 mag 2016

Tram | Disattivazione semaforo incrocio via Pacinotti – via Leonardo da Vinci?

di hyrius

Il semaforo in questione è la causa congestionante della rovinosa situazione di via Pacinotti, che altrimenti potrebbe essere una bella via alberata con un traffico scorrevole. Dall'introduzione del tram la situazione (già da anni pessima) è peggiorata, poichè se oltre al rosso del normale semaforo si aggiunge il tram che ne prolunga la durata, si rischia di restare bloccati per 3-4 minuti che in ora di punta rappresenta il delirio assoluto. A causa di tale situazione vengono generate inoltre liti tra gli automobilisti giornaliere e impossibilità di passare anche ai mezzi di emergenza in certi momenti della giornata. E' accaduto che giorno 17 Maggio 2016 per qualche ragione siano stati disattivati i semafori lasciandoli giallo lampeggiante per 24 ore, risultato: nessun incidente, traffico scorrevole, nessun clacson, area non viziata dallo smog. Se questa dimostrazione non basta è sufficiente notare come sia scorrevole il traffico nel precedente incrocio dove furono disattivati i semafori circa 10 anni fa.

Leggi tutto    Commenti 13
Proposta
17 mag 2016

Amat | Conoscete il servizio notturno?

di alvarezlimao

Con l'entrata in vigore del nuovo piano Amat a inizio gennaio sono stati modificati i percorsi delle linee notturne. Tuttavia molti cittadini disconoscono questo servizio che andrebbe sicuramente incentivato soprattutto venerdì e sabato sera, visto che il traffico in centro raggiunge volumi impressionanti dalle 23 alle 02. Le criticità dell'attuale servizio notturno sono: lunghezza dei percorsi assenza di una linea che colleghi i principali parcheggi d'interscambio con il centro mancata convenzione con locali notturni, cinema e teatri Per incentivare il trasporto notturno, come avviene in altre città italiane: convenzione con i locali nottuni, teatri o cinema frequenza durante i fine settimana di 20 minuti biglietto valido tutta la notte. I nodi d'interscambio fra il mezzo privato e i notturni parcheggio Giotto e parcheggio Basile. Qui in basso le nuove linee e i percorsi N9: Parcheggio Basile-Politeama-Altarello Parcheggio Basile-Basile-svincolo Brasa-L.Cau-G.Roccella-Madonia-Ughetti-Tricomi-Parlavecchio-del Vespro-Durante-S.LA Franca-Bergamo-R.Jemma-del Vespro-Errante-Fazello-Stazione C.le-Roma-Turati-Castelnuovo-Dante-Camporeale-Perpignano-Arculeo-degli Emiri-Scoto-E.L'Emiro-D.Guerrazzi-M.Piazza-C.ssa Giuditta-C.ssa Adelasia-F.Aprile-V.E.Orlando-A.Amedeo-Indipendenza-Brasa-Basile-Parch.Basile Serve il parcheggio Basile con il centro città e i Cantieri Culturali della Zisa nonché il Rione Quattro Camere e il parcheggio degli Emiri N10: P.le J.Lennon-Stazione Centrale-De Gasperi J.Lennon-Reg.Siciliana-Lazio-Campania-Ausonia-De Gasperi-Croce Rossa-Libertà-R.Settimo-Cavour-Roma-Stazione c.le-Roma-Turati-Libertà-Croce Rossa-De Gasperi-E.restivo-Sciuti-M.Rapisardi-Staz.Notarbartolo-da Vinci-galilei-Giotto-J.Lennon N11: P.le J.Lennon-Borgonuovo-Indipendenza P.le J.Lennon-Regione Siciliana-Michelangelo-Brunelleschi-Besio-Berrettaro-Paladini-Michelangelo-Acireale-Santa Cristina-Piazza Armerina-San PAolo-Pantalica-Castellana- Sarullo-Roccazzo-di Blasi-L.Ruggeri-da Vinci-Regione Siciliana-Pitrè-U.Maddalena-Calatafimi-Indipendenza-Re Ruggero-Brasa-Basile-Regione Siciliana-Calatafimi-U.Maddalena-Pitrè-Tasca LAnza-Ponte Calatafimi-Regione Siciliana-J.Lennon N12. P.le J.lennon-Sferracavallo J.Lennon-Giotto-Galilei-Borremans-Palagonia-Liszt-Zappalà-Aquileia-delle Alpi-dei Nebrodi-De Gasperi-Giovanni Paolo II-De Gasperi-Strasburgo-Villa Adriana-Lanza di Scalea-L.Mormino-L.Einaudi-G.Zappa-Senocrate di Agrigento-P.Carnera-F.Coppi-San Nicola-Einaudi-Lanza di Scalea-Nicoletti-Sferracavallo-SS. Cosma e Damiano-Torretta-Plauto-RT Marconi-Plauto-Torretta-Catullo-Tacito-Sferracavallo-T.Natale-Cardillo-San Lorenzo-Villa Adriana-Strasburgo-De Gasperi-dei Nebrodi-delle Alpi-Aquileia-Zappalà-Liszt-Palagonia-Borremans-Galilei-Giotto-J.Lennon N13 P.le J.Lennon-Mondello J.Lennon-Regione Siciliana-Lazio-Campania-Brigata Verona-del Bersagliere-Leoni-Imperatore Federico-Sadat-A.Rizzo-Belmonte-Papa Sergio I-Vergine Maria-C.Colombo-delle Palme-Margherita di Savoia-Valdesi-Regina Elena-Teti-P.pe di Scalea-Galatea-Carbone-Iandolino-Partanna Mondello-S.Bolivar-Nicoletti-Sferracavallo-T.Natale-Mandorle-Partanna Mondello-E.Salgari-Caduti sul Lavoro-S.Bolivar-dell'Olimpo-Venere-Margherita di Savoia-Mater Dolorosa-Pallavicino-Duca degli Abruzzi-Niscemi-del Fante-Cassarà-De GAsperi-dei Nebrodi-delle Alpi-Aquileia-Zappalà-Liszt-Palagonia-Borremans-Galilei-J.Lennon N21: Parcheggio Basile-Pomara Parch.Basile-Basile-Tukory-Arcoleo-Pisacane-MArinuzzi-Errante-FAzello-Stazione Centrale-P.Balsamo-Mille-Lincoln-Foro Italico-Ponte di Mare-Messina Marine-Galletti-Pomara-Messina Montagne-dei Mille-Lincoln-Stazione Centrale ( pensilina esterna)-Tukory-Basile-Parch.BAsile N22: Parcheggio Basile-Croceverde Parch.Basile-Basile-Scorzadenaro-Altofonte-Villagrazia CAtena-Altofonte-Villaciambra-Blandino-Villaciambra-Altofonte-Villagrazia-Barone della Scala-Moneta-dell'Ermellino-Regione Siciliana-Maredolce-Ciaculli-Croceverde-Ciaculli-Maredolce-Giafar-Conte Federico-San Ciro Maredolce-Regione Siciliana-Oreto-Stazione Centrale ( pensilina interna)-Oreto-dell'Orsa Minore-dell'Orsa Maggiore-San Filippo-Villagrazia-Regione Siciliana-Basile-Parch.Basile N33 ( solo stivo): Politeama-Mondello Sturzo-Turati-Libertà-Croce Rossa-Cassarà-del fante-Niscemi-Duca degli Abruzzi-Pallavicino-Mater Dolorosa-aArgherita di Savoia-Valdesi-Regina Elena-Teti-P.pe di Scalea-Valdesi-Margherita di Savoia-delle Palme-C.Colombo-Vergine Maria-Papa Sergio I-Belmonte-A.Rizzo-Autonomia Siciliana-Marchese di Villabianca-Duca della Verdura-Libertà-Amari-Roma-Sturzo

Leggi tutto    Commenti 5
Proposta
12 mag 2016

E’ possibile accorciare il tram?

di Daniele

Per prima cosa mi scuso se la discussione è già stata affrontata e non me ne sono accorto. Penso che un po' tutti abbiamo notato che il tram marcia piuttosto scarico la maggior parte del suo tempo. Su alcune linee un po' più, su altre un po' meno. Poiché ritengo che agire sul numero di corse giornaliere sia penalizzante, non si potrebbe prendere in considerazione la possibilità di sopprimere una delle carrozze centrali dai convogli? Il sistema Flexity della Bombardier sembra modulare a prima vista. Se fosse possibile attuare una simile misura, sarebbe interessante quantificarne l'impatto sui costi di gestione, che al momento sono ciò che preoccupa un po' tutti. Grazie, Daniele

Leggi tutto    Commenti 7
Proposta
10 mag 2016

BUS | Linee periferiche maggiore coincidenza con il tram

di alvarezlimao

Lo scorso mese sono state modificate delle linee nella II Circoscrizione, la modifica delle linee 212, 210, 231 nacque da uno studio portato avanti da alcuni cittadini ( fra cui il sottoscritto) e il Consiglio di Circoscrizione. La linea 1 del tram difatti è diventata una metropolitana di superficie, la modifica delle linee per Ciaculli, Croceverde e Belmonte Chiavelli è stata funzionale al nuovo modo di viaggiare. Questo schema è da attuare anche nelle periferie servite dalle linee 2, 3, 4, sopratutto dopo che intere tratte sono rimaste scoperte, basti pensare alla linea 923! Con lo spostamento dei bus extraurbani il parcheggio Giotto diverrà un nodo importante per i pendolari diretti verso il Trapanese, da qui l'esigenza di rafforzare il capolinea AMAT Lennon-Giotto. Qui l'elenco dettagliato dei percorsi: 100: PARCHEGGIO ORETO – carreggiata laterale valle V.le Reg. Siciliana fino al Ponte Corleone – Ponte Corleone – carreggiata laterale valle V.le Reg. Siciliana – immissione carreggiata centrale dopo corso Calatafimi- uscita carreggiata laterale valle dopo V. Lennon – immissione carreggiata centrale di V. Paternò – uscita per carreggiata laterale dopo svincolo Lazio - sottovia svincolo Belgio – V. Nenni – V. Ugo La Malfa – accessoria valle A29 – a dx V. Socrate – a sx V. Tommaso Natale – P.zza Tommaso Natale - svolta a dx dal varco altezza edicola ed immissione nella carreggiata laterale valle – inversione di marcia altezza P.zza Rossi (terminale di transito) – V. Tommaso Natale – a dx V. Socrate – sottopasso - Accessoria monte A 29 – carreggiata laterale V.le Reg. Siciliana – immissione nella carreggiata centrale dopo svincolo Belgio – immettersi nella carreggiata laterale monte di V.le Reg. Siciliana dopo svincolo Lazio – P.zza Einstein – immissione nella carreggiata centrale-immissione carreggiata laterale monte di V.le Reg. Siciliana altezza Uscibene – V. Pollaci – carreggiata laterale monte V.le Reg. Siciliana fino a Ponte Corleone – Ponte Corleone – immissione nella carreggiata laterale monte V.le Reg. Siciliana – Via V. Moneta – V. dell’Ermellino – carreggiata laterale monte V.le Reg. Siciliana – a sx cavalcavia Perrier – Orsa Minore – a dx V. Oreto – a dx Reg. Siciliana – PARCHEGGIO ORETO  La linea 100 con il nuovo percorso diviene un bus express, riducendo i tempi d'attesa alle fermate e il tempo di percorrenza da Oreto a T. Natale. La tratta laterale di v.le Regione Siciliana risulta già servita dal tram 4. Frequenza 15 minuti numero vetture 6 108: OSPEDALE CIVICO - V. Lazzaro -  C.so Tukory - inversione di marcia in C.so Tukory - a dx C.so re Ruggero (carreggiata valle) - P.zza Indipendenza - a dx C.so Re Ruggero - V. Brasa - V. E. Basile (fermata antistante il PARCHEGGIO E. BASILE) - inversione di marcia al 1° by-pass successivo al parcheggio Basile - V. E. Basile - a dx V. Raiti (lato monte) - a sx V. Roccella - V. Madonia - V. Ughetti - a sx V. Tricomi - V. Lazzaro - OSPEDALE CIVICO  Con il nuovo terminal bus extraurbano al parcheggio Basile il nuovo percorso della linea 108 permette ai pendolari provenienti dalla provincia di raggiungere la zona Ospedaliera. Attualmente la linea 108 è un doppione del 104. Frequenza 20 minuti numero vetture 2 307: PARCHEGGIO BASILE  – Via E. Basile – V.le Regione Siciliana – attraversamento ponte in asse a Corso Calatafimi – a sx V.le Regione Siciliana lato valle – a sx V.le Regione Siciliana carreggiata centrale – uscita carreggiata laterale valle Reg Siciliana dopo V. Lennon – P.le Lennon – a sx V. Giotto – a dx V. Galilei – a dx V. Leonardo da Vinci –rotatoria P.zza Einstein – immissione carreggiata centrale di V.le Reg. Siciliana – – immissione carreggiata laterale V.le Regione Siciliana lato monte altezza Uscibene –  V.le Regione Siciliana – Cavalcavia Brasa – V. Basile – Inversione di marcia – PARCHEGGIO BASILE  Collega i due terminal dei bus extraurbani. La tratta Lennon-Borgonuovo risulta già coperta dal tram 2. Frequenza 15 minuti numero vetture 3 462: PARCHEGGIO DEGLI EMIRI  – V. Nina Siciliana – a sx V. Perpignano – V.le Reg. Siciliana carreggiata lato valle verso TP – rotatoria P.zza Einstein – carreggiata lato monte di V.le Reg. Siciliana – a dx V. E. Di Blasi – V. Roccazzo – V. Sarullo – Rotonda Castellana – V. Castellana –  V. Di Blasi –rotatoria V.L. Ruggeri-V. Savonarola-V.Perpignano- a dx V.le Reg. Siciliana (carreggiata lato monte) – a sx immissione al primo varco utile nella carreggiata centrale di V.le Regione Siciliana verso CT – svincolo Calatafimi – attraversamento ponte in asse a Corso Calatafimi – a sx V.le Regione Siciliana lato valle – a dx V. Cosimo Aleo – PARCHEGGIO DEGLI EMIRI  La tratta Castellana-Baida servita dalla 534. Frequenza 20 minuti. Numero vetture 2 422: Soppressa 513: VIA PALADINI (TERMINAL CEP)-UDITORE VIA PALADINI  – V. Berrettaro – V. Zumbo – V. Carreca – V. Centorbe – V.le Michelangelo inversione di marcia rotatoria – V. Bernini – V. Tiepolo – V. Uditore – P.zza Sant'Alfonso de Liguori-V.Mammana-V.Casalini-V.Di Blasi-V.Roccazzo-V.Sarullo-V.Castellana-V.Pantalica-V.Tindari-P.zza Santa Cristina-V.Acireale-V.le Michelangelo--VIA PALADINI  La linea 513 con l'entrata in funzione del tram viaggia vuota poiché viale Michelangelo già coperta dalla 625. Con la soppressione della 422 e della 307 ( tratto Di Blasi-Borgonuovo) la 513 funge da navetta per collegare il terminal CEP con i quartieri Uditore e Borgonuovo. La frequenza 20 minuti numero vetture 2   534:VIA LEONARDO RUGGERI-ROCCA V.L.RUGGERI-V.Di Blasi – V. Roccazzo – V. Tucci – V. alla Falconara – BAIDA (capolinea di transito)-V.F.Baracca-P.zza Barone Turrisi –V.Boccadifalco-P.zza P.Micca-V.U.Maddalena-Corso calatafimi-Rocca-Corso Calatafimi-V.U.Maddalena-P.zza P.Micca-V.M.Fanara-V.San MArtino-V.Ruffo di Calabria-Baida- V. alla Falconara – V. ai Villini Sant’Isidoro – a sx V. Sant’Isidoro – a dx V. Castellana – a dx V. Sarullo (Pedemontana) – a sx V. Roccazzo – V. Di Blasi –V.L.RUGGERI Obiettivo collegare la zona alta di Baida( rimasta scoperta dopo la soppressione della linea 923) , Corso Calatafimi con le line di tram 2-3 Frequenza 17 minuti numero vetture 3 675: VIALE DEL FANTE-UGO LA MALFA VIALE DEL FANTE  – V. Cassarà – P.zza Papa Giovanni Paolo II – V.le De Gasperi (carreggiata laterale) – V. Ausonia – V.le Praga – V. Belgio – svincolo Belgio – Via Ugo La Malfa-rotatoria via Spadolini-Via Ugo La MAlfa-a dx immissione nella accessoria valle autostrada A29 V.le Reg. Siciliana (carreggiata laterale monte) – V. Trabucco – Ospedale Cervello – V. Trabucco – V.le Reg. Siciliana (carreggiata laterale monte) – svincolo Belgio – V. Belgio – a dx V.le Strasburgo – a sx V.le De Gasperi – P.zza Papa Giovanni Paolo II – V.le Croce Rossa – V. Villa Sofia P.tta Salerno – VIALE DEL FANTE  Con la modifica della linea 100 via Ugo La Malfa percorsa dalla linea 675 in direzione Stadio. Frequenza 20 minuti numero vetture 3 978: V. PALADINI (TERMINAL CEP)-OSPEDALE CERVELLO VIA PALADINI- V.Berrettaro-V.Besio-V.Brunelleschi-V.Buonfornello-V.Badia-V.Vamvitelli-V.Trabucco-Ospedale Cervello-V.Trabucco-V.V.Cervello-Via G.Gorgone-V.P.Perricone-V.Trabucco-P.zza Lampada della Fraternità-V.Vanvitelli-V.Brunelleschi-V.P.Scaglione-V.Brunelleschi V. Besio – V. Berrettaro –V.Luigi Cosenz- V.Berrettaro-VIA PALADINI Il ripristino della linea 978 è necessario ed è stato richiesto più volte dagli abitanti del CEP per poter raggiungere la borgata di Cruillas con il tram. Frequenza 15 minuti numero vetture 2    

Leggi tutto    Commenti 5