Articolo
01 ago 2019

Conclusi i lavori di restyling dell’area di Piazza Marina antistante al grande Ficus macrophylla

di Fabio Nicolosi

Si sono conclusi i lavori di sistemazione dell'area di Piazza Marina antistante al Ficus macrophylla, il maestoso albero bicentenario inserito nell'elenco degli Alberi monumentali italiani. Recepiti tutti i permessi necessari, l’intervento delle maestranze del Coime e del Settore Verde ha permesso la realizzazione di una passerella e di alcuni cercini, aperture nel basolato che permetteranno alle radici aeree di crescere regolarmente, fornendo così sostegno ai rami orizzontali. I lavori sono stati eseguiti in raccordo con il Corpo Forestale della Regione Siciliana e con la Sovrintendenza, cui sarà sottoposto il piano di manutenzione periodica. Per il Sindaco Leoluca Orlando e per l'Assessore al Decoro Fabio Giambrone, i cui uffici hanno seguito l'esecuzione dei lavori, "questo piccolo ma significativo intervento restituisce alla piena fruizione questa porzione della piazza che era stata chiusa per motivi di sicurezza, ma soprattutto mostra che si possono, anzi a volte si devono, programmare e realizzare degli interventi che partono dalla necessità dei nostri monumenti, in questo caso di un albero monumentale, che sono parte fondamentale della nostra storia, della nostra cultura, del nostro patrimonio". Per il professor Giuseppe Barbera, professore ordinario di Culture Arboree presso l’Università degli Studi di Palermo, che ha seguito i lavori, "ad un albero eccezionale, attenzioni eccezionali. Un intervento che accompagna la prodigiosa crescita dell'albero, dà maggiore sicurezza ai passanti e rende possibile l'ancoraggio delle radici aeree su porzioni di marciapiede liberate da alcune basole verso le quali sarà indirizzata la loro crescita. Con la passerella provvisoria e con il previsto impianto di illuminazione, il ficus può finalmente mostrare appieno il suo valore di albero monumentale noto in tutto il mondo. L'università di Palermo, gli arboricoltori e i paesaggisti che hanno donato il progetto, mantengono il loro impegno per la piena valorizzazione del verde storico cittadino".

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
25 mar 2019

FOTO | Inaugurati i lavori per il restyling dell’area antistante al grande ficus di Piazza Marina

di Fabio Nicolosi

E' stato venerdì mattina a Piazza Marina - alla presenza, tra gli altri, del Sindaco Leoluca Orlando, del vice Sindaco, Fabio Giambrone e del Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Palermo, Fabrizio Micari - il cantiere per la manutenzione del marciapiedi e della piazza limitrofa al Ficus macrophylla di Villa Garibaldi, uno fra gli alberi più grandi d'Europa. L'intervento di restyling dell'area antistante al grande ficus di Piazza Marina - un progetto realizzato in collaborazione fra Comune di Palermo e Orto Botanico ed il cui intervento è affidato a maestranze del Coime e del Settore Verde del Comune - permetterà alla pianta di crescere e di gettare le sue radice aeree; ovvero, i rami che crescono in verticale sorreggeranno i grossi rami orizzontali che, al contrario, rischierebbero di cadere. Inoltre, verrà ampliato il marciapiede in modo da non compromettere l'albero. La creazione di alcuni cercini, infine, agevolerà la formazione delle radici aeree che sostengono i rami del monumentale albero. Durante l'intervento programmato, sarà collocata una passerella che faciliterà il passaggio delle persone. "Un cantiere non per costruire, non per recuperare un immobile – ha dichiarato Orlando - ma per confermare attenzione e cura per una pianta che è diventata uno dei simboli di questa nostra città e che crescendo ha nuove esigenze. Noi siamo qui per averne cura, consentendo a questa pianta di essere messa in sicurezza e di continuare a vivere - è una pianta del 1864 – ancora a lungo". Ringraziamo Giacomo B. per le foto:

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 apr 2018

Manifestazioni | Possibili disagi in Piazza Indipendenza

di Salvatore Galati

Ci perviene un comunicato stampa della Polizia Municipale circa, probabili rallentamenti alla circolazione previsti per domani mercoledì 11 Aprile per una manifestazione di protesta dei lavoratori della forestale, dell’Esa e dei Consorzi di Bonifica che si concentreranno alle ore 9 in piazza Marina, per poi muoversi in corteo lungo via  Vittorio Emanuele fino a Piazza Indipendenza, dove stazioneranno in sit-in fino alle ore 18. In piazza Indipendenza, sarà chiuso il transito veicolare nel tratto antistante la presidenza della regione e sarà instaurato il doppio  senso di circolazione da e per corso Calatafimi con probabili incolonnamenti su corso Alberto Amedeo. Le pattuglie della Polizia Municipale presiederanno alla disciplina della circolazione della zona; in ogni caso, tenuto conto che la manifestazione si protrarrà fino alle ore 18, si consigliano all'utenza percorsi alternativi.

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
30 giu 2017

MAPPA | 1 Luglio PalermoPride *

di Mobilita Palermo

Il 1 Luglio molti palermitani e palermitane invaderanno la nostra città: sarà il PalermoPride. In breve pubblichiamo la mappa con il percorso del corteo, una vera e propria marcia per i diritt* di tutt* , che partirà da piazza Marina sino a raggiungere il Teatro Massimo, piazza Verdi per precisione. Il Pride partirà da piazza Marina, con il concentramento di carri e persone dalle 16:30 in poi nella stessa piazza. Il percorso seguirà quindi la via Vittorio Emanuele fino all'incrocio con la via Roma. Qui nella scalinata delle poste centrali avverrà un flashmob contro l'omofobia., Proseguendo per la via Roma arriverà a piazza Sturzo per girare da via Turati. Arrivato a piazza Politeama  il corteo svolterà per via Ruggero Settimo fino a raggiungere piazza Verdi. Man mano che il corteo avanzerà verranno chiuse le strade interessate dagli agenti e dalle agenti della polizia Municipale. La circolazione veicolare e quella dei bus dell'Amat subiranno quindi delle deviazioni. Vi consigliamo qualora volesse partecipare al Pride di parcheggiare i mezzi privati nella zona Magione e Foro Italico o al nuovo parcheggio della Stazione vicini la partenza. Oppure nel parcheggio del Tribunale o in via Spinuzza per chi volesse essere più vicino al punto di arrivo. Per i percorsi in bus potrete scendere alla fermata di piazza Marina (fermata Vittorio Emanuele-S.Maria della Catena) in cui fermano 103-139-225-824-linea verde oppure in via Roma (fermata Roma-Vucciria) 101-102-103-104-107-122 fino a modifica percorso bus ! Meglio ancora seguire il corteo o arrivarci in bici. Perché lo sviluppo di Palermo passa per le grandi Opere  e anche per le grandi Opere di uguaglianza sociale. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 ago 2016

Sfilata auto e moto d’epoca, le piazze interessate dalla limitazione alla circolazione domenica 7 agosto

di Antony Passalacqua

L’Area della Partecipazione e del Decentramento, Servizi al cittadino e Mobilità, Ufficio Mobilità Urbana, ha emesso una ordinanza con la quale ordina la limitazione della circolazione pedonale e veicolare in Piazza Giovanni Paolo II e Piazza Marina, per lo svolgimento dell’evento “La Palermo di notte”, appuntamento con gli appassionati di auto e moto storiche che si svolgerà domenica 7 agosto. Nel dettaglio, per consentire la visita agli equipaggi, viene disposto: -       Piazza Giovanni Paolo II (porzione del parcheggio lato CTO): divieto di sosta con rimozione  dalle ore 14.00 alle 22.30; -       Piazza Marina (tratto prospiciente Villa Garibaldi e di fronte Salita Intendenza): divieto di sosta con rimozione dalle ore 19.00 alle 00.30 del giorno successivo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 giu 2016

MAPPA | Esercitazione e simulazione il 7 giugno in città: ecco le strade chiuse

di Fabio Nicolosi

Martedì 7 Giugno è prevista una grossa esercitazione organizzata nell'ambito del progetto Impress, che simulerà l'incendio di una nave al largo di Palermo. L'esercitazione riguarderà l'intera zona del porto compresa fra la Cala, via Alloro e piazza Marina. Avrà inizio alle ore 08 e presumibilmente fine alle ore 14. Un incendio a bordo di una nave da carico ormeggiata di fronte al porto di Palermo rischia di causare danni a cose e persone. Il pauroso scenario è stato al centro della presentazione alla stampa dell'esercitazione della Protezione civile che si terrà in città il prossimo 7 giugno dalle ore 8 alle ore 14. A presentare le linee guida dell'esercitazione il prefetto Antonella Di Maio, il sindaco Leoluca Orlando e i rappresentanti della Protezione Civile e del Cnr. L'esercitazione, realizzata con il massimo realismo, prevede l'ipotesi che le sostanze tossiche rilasciate dall'incendio a bordo della nave, a causa di venti nord-est hanno investito in particolare la zona della Kalsa, dove sono segnalate 'diverse persone che hanno bisogno di cure mediche' Lo scenario La Nave traghetto 'Vincenzo Florio', in navigazione da Napoli a Palermo con a bordo 100 passeggeri e 65 persone di equipaggio comunicherà via radio alla Capitaneria di Porto di trovarsi alla fonda nell'area antistante il 'Foro Umberto I' a causa di un problema tecnico a bordo che ha sviluppato un grosso incendio. La nave passeggeri, quindi, attiverà le proprie procedure di emergenza di bordo oltre alle squadre antincendio. Alcuni mezzi rotabili che trasportano merci pericolose verranno aggrediti dalle fiamme e causeranno delle esplosioni anche con il ferimento del personale impegnato nelle operazioni di spegnimento. Si svilupperà altresì una imponente nube di fumo che in breve tempo avvolgerà i quartieri costieri adiacenti il porto di Palermo. Successivamente, il Comando di bordo, a causa delle difficoltà nel domare l'incendio, deciderà per l'abbandono della nave. I naufraghi saranno trasportati nel Porto di Palermo ma a seguito di alcune verifiche con la lista passeggeri/crew list, si attiveranno delle ricerche in mare per la ricerca di n. 5 persone disperse. Fin dalla prima comunicazione il 12° M.R.S.C. assume il coordinamento delle operazioni in mare, predisponendo l'allertamento dei propri mezzi di soccorso e disponendo la successiva uscita di mezzi aereonavali. Contestualmente il 12° MRSC cercherà il contatto con la SORIS per dare l'allarme per un incendio a bordo di nave alla fonda nell'area antistante il 'Foro Umberto I' con probabile emissione di gas tossici che, a causa di un vento di nord-est, si potrebbe espandere sul centro abitato. L'obiettivo dell'esercitazione è testare le routine dei sistemi sviluppati nell'ambito del Progetto IMPRESS mirati al miglioramento della capacità di risposta e coordinamento dei servizi di emergenza in occasione di eventi ad elevata criticità. Sono previste fasi di ricerche e soccorso aeronavale diurne con metodi ottici, radar ed elettronici per una prima valutazione sullo stato della nave in difficoltà e dei naufraghi. Individuata la posizione, si darà corso al recupero dei naufraghi, al prelievo di eventuali feriti gravi con mezzi navali e aerei. Contestualmente si avvieranno le attività di spegnimento dell'incendio a bordo con l'ausilio di mezzi navali dei Vigili del Fuoco. I naufraghi saranno poi sbarcati presso il molo Puntone, dove verrà allestito un punto di accoglienza e primo soccorso (triage) e successivo trasferimento dei feriti verso l'ospedale 'Buccheri La Ferla' di Palermo. Sono previste attività di analisi dell'aria per la verifica della natura e la concentrazione di sostanze tossiche, e monitoraggio della diffusione della nube tossica. Identificata l'area della città investita dalla nube tossica, verranno posti i cancelli a delimitazione della zona rossa e attività di messa in sicurezza dell'edificato e della popolazione che insiste nella stessa. Si procederà alla messa in sicurezza della popolazione presente nell'Istituto Nautico 'Gioeni Trabia', sede del Rettorato di Palermo, nella sede del Tribunale Amministrativo Regionale di Palermo, nel museo di Palazzo Abatellis e negli uffici comunali presenti nell'area con l'ausilio di personale del Comune, Polizia municipale e Organizzazioni di Volontariato. Saranno allestiti nei pressi di piazza Marina e al Foro Umberto. I due PMA, due tende di assistenza (supporto piscologico, informazione e formazione sui metodi comportamentali rischio NBC), due tende di decontaminazione (NBCR), una unità di comando DRPC e un'area accoglienza gestita dal 12° Battaglione dell'Arma dei Carabinieri. Presso l'Ospedale 'Buccheri La Ferla' verrà testato il piano di emergenza ospedaliera in caso di maxiemergenza sanitaria (PEIMAF). Per l'esercitazione saranno messi a disposizione 5 mezzi aerei, 17 mezzi navali, 110 mezzi terrestri. La circolazione sarà interdetta nelle vie Cala, piazza Capitaneria di Porto, corso Vittorio Emanuele (Porto Salvo-Porta Felice), Bottai, piazza Marina, Salita Partanna, Lungarini, Principe Resuttana, Quarto Aprile, vicolo Greco, vicolo Palagonia all'Alloro, Salita delle Cattive, Scopari, Saffia, Salita dell'Indipendenza, piazza della Dogana, della Regia Zecca, vicolo Niscemi, del Sant'Uffizio, Butera, piazzetta Santo Spirito, Foro Umberto I, Merlo, Credenzieri, San Gabriele, vicolo Caccamo all'Alloro, Tr 1, Scianna, vicolo Di Blasi, piazza Bonagia, della Vetreria, della Gancia, della Salvezza, dei Nassaiuoli, piazzetta della Pietà, via Torremuzza e gradinata Mura delle Cattive. Passaggio libero per i mezzi pesanti verso via Crispi.

Leggi tutto    Commenti 1
Proposta
23 feb 2016

Prolungamento delle linee 309-389 a piazza Marina

di letizia

Vorrei segnalare una criticità che ritengo molto importante perchè riguarda l'incolumità di noi pedoni. Le due linee (309 e 389), che provengono da Corso Calatafimi, si fermano a Piazza Indipendenza lato Chiesa, costringendo i molti passeggeri ad attraversare tutta la piazza per potere raggiungere la fermata del lato opposto per potere utilizzare le altre linee che portano in centro. Oltre ad essere una perdita di tempo,  l'attraversamento è molto pericoloso per il rischio costante di essere investiti e poco rispettoso di chi ha problemi di deambulazione.  A mio avviso sarebbe necessario cambiare l'itinerario della 309 facendola arrivare a Piazza Marina, anche in considerazione della soppressione della linea 105 e della variazione della linea verde, per arrivare al parcheggio Basile restano, almeno, altre 4 linee. Grazie

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti