13 ago 2020

TRAM | Inoltrati gli elaborati progettuali al Consiglio superiore dei lavori pubblici e alla Regione Siciliana


Procede l’iter per l’avvio della gara per le tre linee tranviarie finanziate col Patto per Palermo.
Nei giorni scorsi infatti gli elaboratori progettuali sono stati inviati al Consiglio superiore dei lavori pubblici per l’acquisizione del parere e alla Regione Siciliana per definire la corretta interpretazione alla norma funzionale all’acquisizione del parere di conformità urbanistica.

“Sono due passaggi importanti – affermano il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore alla mobilità Giusto Catania – e consentono di poter essere fiduciosi sul rispetto della tabella di marcia che si è data l’amministrazione comunale per impegnare le risorse dello Stato. Questa importante opera pubblica sarà uno straordinario vettore di trasformazione della città e consentirà di rimettere in moto un ciclo economico virtuoso che darà respiro al comparto dell’edilizia palermitana”.


#vogliamoiltramamat palermobalsamobombardiercalatafimicommissione giudicatrice tram palermocomune di palermoconcorrimiCORSO TUKORYgiacherymobilita palermomobilitapalermonuove linee tramorari trampatto per palermopercorsi trampiattaforma dibattito tramprogetto nuove linee tramrete tranviaria palermoSegnalatistazione centraleTramtram palermotram stadiotram via notarbartolouniversità

24 commenti per “TRAM | Inoltrati gli elaborati progettuali al Consiglio superiore dei lavori pubblici e alla Regione Siciliana
    • peppino1234 118
      13 ago 2020 alle 9:27

      La linea dovrebbe avere il seguente percorso: STAZIONE CENTRALE (capolinea dove partiva il pulman di Punta Raisi) – Via Roma – p.Sturzo – v.Dalla Chiesa – V. M.Villabianca – Leoni – P.De Gasperi – Via Liberta – Politeama – Via Ruggero Settimo via Cavour – Via Roma – STAZIONE CENTRALE

    • simbar 37
      13 ago 2020 alle 10:21

      Tempo fa lessi una dichiarazione dell’assessore Giusto Catania in merito. Dovrebbe trattarsi delle linee A-B-C cioè quella stadio-libertà-stazione centrale, il prolungamento lungo corso Calatafimi fino in via E. Basile e il prolungamento della linea lungo via Duca della Verdura.

  • Binario 327
    14 ago 2020 alle 1:43

    “consentirà di rimettere in moto un ciclo economico virtuoso che darà respiro al comparto dell’edilizia palermitana”: in che modo?

    • belfagor 773
      15 ago 2020 alle 6:20

      Anche il raddoppio del ponte Corleone,il ponte di via Oreto, il sottopasso di via Perpignano, lo svincolo di Brancaccio , un nuovo cimitero, il restauro del teatro Massimo e del teatro Politeama ecc.ecc. avrebbero “consentito di rimettere in moto un ciclo economico virtuoso e avrebbero dato respiro al comparto dell’edilizia palermitana”, ma purtroppo i finanziamenti il Comune ha preferito perderli..

  • friz 1290
    15 ago 2020 alle 8:51

    Non occorre avere una palla di cristallo per capire che l’intera operazione Tram a Palermo è un Errore Colossale…. sarebbe un’investimento sbagliato per tanti motivi ed ora ne elenco alcuni:
    1) Si sa che il costo di gestione del settore Tram è incredibilmente superiore al costo di gestione Autobus…. quindi realizzare tante linee tram porterà ad una crescita impressionante dei costi Amat e a quel punto sarà impossibile che l’Amat, senza nuovi aiuti annuali da parte della Regione o dello Stato, potrà rimanere in Vita…. alcuni potrebbero obiettare che questi aiuti per evitare che l’Amat in futuro possa fallire arriveranno, e magari è vero che arriveranno… ma saranno somme levate ad altri settori dell’economia pubblica palermitana…. probabilmente in futuro, la Regione, per mantenere in vita il Tram, finanzierà meno progetti in città… e non credo che sia un bene… oppure, in alternativa, si capirà che l’intero Carrozzone Tram è troppo costoso, e per evitare di fare fallire l’Amat si preferirà privatizzare…. e l’eventuale privato che comprerà, immediatamente, per abbattere i costi di gestione, eliminerà un mare di linee del Tram…. queste cose le capirebbe chiunque sia dotato di un minimo di Buon Senso….
    2) Probabilmente l’unica linea del Tram che coprirebbe i costi di gestione è quella che passerebbe nel centro di Palermo, ma a mio avviso è la Peggiore… ed ora vi spiego il motivo…. infatti, se venisse realizzata la linea Tram centrale, a quel punto sarebbe molto improbabile che lungo lo stesso asse venisse anche finanziata la Metropolitana, che ovviamente sarebbe molto più utile per una città come Palermo rispetto al tram…. il Tram è lentezza, la Metropolitana è Velocità…. oltretutto il tram, nelle vie in cui passa, toglie spazio in superficie, invece la Metropolitana non ha questo difetto… se sotto una strada vi passa la Metro in superficie ti puoi permettere anche di avere marciapiedi più ampi, in certi casi piste ciclabili…. e spesso più verde…. come mai Orlando e Giusto Catania non arrivano a comprenderlo? Boh… nel momento in cui venisse finanziato il tram per il centro, la Metro lungo lo stesso tratto risulterebbe meno appetibile da un punto di vista economico…. e quindi sarebbe più difficile farsela finanziare…. infatti i costi di gestione del Tram e i costi di gestione della Metro sommati insieme sarebbero troppo alti…. ragione per cui, una mente intelligente e razionale, avrebbe preferito investire sulla Metropolitana e non sul tram…
    Faccio un esempio…. a Milano, malgrado il loro Tram non sia un comunissimo tram bomabardier, (ma al contrario avendo un tram che in teoria dovrebbe essere custodito in un museo), molti milanesi preferirebbero che venissero sostituite alcune linee tram con nuove linee della Metropolitana…. perchè vorrebbero un servizio molto più veloce lungo quelle tratte…. giustamente a Milano non lo faranno mai, perchè ripeto stiamo parlando di una tram che è un pezzo di storia…. ma mi chiedo perchè mai a Palermo dovremmo puntare su dei tram banalissimi che trovi in ogni angolo del mondo…. tram Banali e Bruttini…. e come tutti i tram ti impongono la lentezza di ogni mezzo pubblico che deve attraversare passaggi pedonali, incroci…. e fare tante fermate…. e che ovviamente, passando in superficie, deve rispettare certi limiti di velocità…
    Per tutti questi motivi, ed altri motivi che mi annoia per ora elencare, sostengo che l’investimento sul Tram proposto da orlando e giusto catania sia stupido…. fallimentare… invece al contrario penso che molte cose che loro, in campagna elettorale, MENTENDO, avevano promesso, ma che purtroppo mai faranno, sarebbero stati dei Buoni investimenti… peccato però che erano solo Vane promesse elettorali per prendere in giro i palermitani e per rubare voti… perchè in casi simili il verbo più adatto è proprio il verbo “rubare”…

    • milanese palermitano 12
      22 ago 2020 alle 23:09

      Non credo tu sappia di quello che parli. A Milano a nessuno importa della tifoseria tram vs metro vs filobus vs passante. A Milano prendi l’app metti un punto A e un punto B e la soluzione migliore, quale essa sia, ti appare.

      Il tuo discorso è sconclusionato. Prima dici che il tram costa molto ma molto di più del bus da mantenere (e qui io già avrei da ridire) e concludi dicendo che è meglio la metro per Palermo. Quindi Palermo non riesce a mantenere un tram e invece riesce a mantenere la metro? :)

      Io credo che prima di pensare ad un progetto metro per il 2030 bisognerebbe concludere quello che si è iniziato e che si utilizza al 20%, vedi passante ferroviario con 2 treni l’ora e tram con 2 sole linee sconnesse fra loro.

      Io vedo il lavoro della giunta nella giusta direzione. È palese che le cose si stanno muovendo. Ma è tutto ancora acerbo e incompleto. Bisogna aspettare ancora un poco e i frutti arriveranno. Si intravedono già.

      • punteruolorosso 2474
        23 ago 2020 alle 13:27

        hai fatto caso nessuno dei politici dell’opposizione parla di metro? tutti parlano di abolire tram e ztl. nessuno parla di incrementare le corse sul passante, di ultimare l’anello. la gente vede queste opere come un ostacolo al passaggio delle auto. la gente non vuole cantieri, si sente soffocare appena ne sente parlare, la politica se n’è finalmente accorta
        e vorrebbe dare una speranza a chi l’ha avuta tolta dalla cricca di orlando e catania.
        e poi considera che i tram di palermo sono più grandi dei treni. strade già strettissime come via leonardo da vinci sono diventate dei vicoli, con la gente chiusa in casa per paura di uscire perché fra il tram e il portone di casa c’è un muro alto due metri usato dai tossici, un muro che ti dà angoscia e t’impedisce di scappare in caso d’incendio. sei bravo a criticare dalla tua bella milano, ma dovresti venire in corso dei mille. prima si camminava, si posteggiava, si facevano acquisti. ora invece è un caos assoluto. rassegnati milanese, i politici sono dipendenti del popolo, fanno quello che dice il popolo. tu sei ricco, si vede da quello che dici. hai la pancia piena. solo chi ha la pancia piena parla di passante e anello. gli altri no. e gli altri sono la maggioranza. per favore facciamo i parcheggi e diamo i soldi alla gente che ha fame.

        • Orazio 1468
          24 ago 2020 alle 0:09

          L’opposizione? Fai riferimento a quei tre scappati di casa, compreso quello che taroccava i sondaggi di Livesicilia?

          A mio avviso si sta lavorando, a dx e a sx, per un candidato serio che trovi il consenso delle forze moderate, mi hanno fatto qualche nome, possono piacere o non piacere, ma sulla serietà non si discute. Il vecchio lupo della politica che è Orlando non disperderà il patrimonio di consenso di cui è capace. Nè chiunque verrà eletto potrà rinunciare a cantieri per milioni di €. Non ci rinunziò nemmeno Forza Italia che a parole combatteva i tram e nei fatti li ha portati avanti.

          Al massimo si intesteranno qualche battaglia per questioni di lana caprina, del tipo tram in via Libertà si oppure no,

          Quei tre cui fai riferimento resteranno seppelliti dalla loro pochezza. Mettici una pietra sopra.

          • punteruolorosso 2474
            24 ago 2020 alle 22:41

            speriamo. nessuno vorrà mettere la faccia su palermo, ci metteranno uno con i denti bianchi e il sorriso che ogni tanto finisce in ospedale.

  • Salvo68 91
    17 ago 2020 alle 21:45

    E quindi tutti i comuni europei, da Dublino a Firenze, da Ginevra a Berlino, etc. che hanno investito e continuano a investire sul tram sono guidati da mentecatti… In quasi tutte le città di media grandezza la mobilità urbana si avvale prevalentemente di tram.
    La metropolitana è indubbiamente più veloce del tram, il problema è che ha costi di realizzazione molto più elevati è tempi di costruzione lunghissimi (vedi passante). Inoltre nella progettazione della mobilità non si può tenere conto solo dei fattori economici ma anche degli aspetti ambientali e della salute dei cittadini (i tram sino molto meno inquinanti dei bus) .

  • Salvo68 91
    17 ago 2020 alle 21:45

    E quindi molti comuni europei, da Dublino a Firenze, da Ginevra a Berlino, etc. che hanno investito e continuano a investire sul tram sono guidati da mentecatti… In quasi tutte le città di media grandezza la mobilità urbana si avvale prevalentemente di tram.
    La metropolitana è indubbiamente più veloce del tram, il problema è che ha costi di realizzazione molto più elevati è tempi di costruzione lunghissimi (vedi passante). Inoltre nella progettazione della mobilità non si può tenere conto solo dei fattori economici ma anche degli aspetti ambientali e della salute dei cittadini (i tram sino molto meno inquinanti dei bus) .

    • punteruolorosso 2474
      18 ago 2020 alle 7:08

      è vero, i tram sono superiori ai bus. qualcuno potrebbe controbattere che i bus ecologici, come li chiamano ora, non inquinano. può anche darsi, ma il tram è pur sempre un mezzo di trasporto molto più puntuale e comodo. chi punta tutto sui bus vuole che le cose rimangano come sono, senza disturbare gli automobilisti. il partito degli automobilisti vuole dunque i bus. vota soprattutto a destra. i cinquestelle pensano spesso all’ecologia, ma in maniera ideologica e pretestuosa. dire “bus ecologici” li mette in pace con la coscienza. dovevano fare la rivoluzione, difendere il bene pubblico, ma sono diventati il partito degli abusivi e degli autobus. si vergogni anche la lega, ancora ferma a raccolta spazzatura e lotta ai migranti e al tram. non indicano un’alternativa, vuol dire che a loro va bene così.
      la metro si deve fare, ma non possiamo aspettare decenni. con una buona rete tram e un passante-anello ad alta frequenza (corse ogni 10 minuti) si può lasciare l’auto a casa.

      • Normanno 472
        25 ago 2020 alle 11:36

        Concordo con tutto quello che hai scritto anche sull’analisi politica.Francamente se l’alternativa devono essere i bus ecologici (ridicoli) o non fare il tram magari all’ultimo momento con progetto esecutivo pagato e gara fatta allora meglio l’esistente e sperare che non vinca l’alternativa.
        Sono capaci anche di questo in italia si veda il ponte sullo stretto con salate penali pagate pur di non fare un infrastruttura indispensabile per la Sicilia con lavori già assegnati.
        Completare urgentemente anello, passante e linee del tram , lavorare su biglietti veramente unici,lavorare su Amat per rendere efficienti le linee di periferia perchè il centro sarà coperto da anello passante e tram.
        Questo bisogna fare poi se si può sviluppare il metro meglio ma non in alternativa.

  • Salvo68 91
    17 ago 2020 alle 22:35

    E poi chiedetelo agli abitanti dello Sperone o agli studenti del Volta se preferiscono il tram o rimpiangono i cari, vecchi, rari e inquinanti autobus…

    • Normanno 472
      25 ago 2020 alle 11:48

      Gli abitanti dello sperone quelli che lanciano i sassi contro il tram, che facevano le grigliate sulle terrazza in tempi di chiusura covid e lanciano petardi contro l’elicottero della polizia,quelli che mi fanno vergognare di essere palermitano , la sottocultura è quella non tutti ovviamente, ma queste cose nel quartiere liberà non succedono.

  • se68 485
    29 ago 2020 alle 13:14

    Mi sembra ridicola la querelle tram vs autobus vs metro…
    In realtà, una città che vuole dotarsi di un sistema di trasporto pubblico efficiente, ha bisogno di tutte e tre le tipologie, profondamente diverse tra loro e dunque tutte necessarie per coprire percorsi differenti.

    • Orazio 1468
      29 ago 2020 alle 15:15

      Storicamente nasce così: la giunta Orlando (anni ’90) sceglie di fare i tram, l’opposizione (erano i primi tristi anni di Forza Italia e del nano di Arcore) tanto per opporsi innesta una battaglia di principio in nome di distruggere Orlando ma riesce a bloccare il tram su corso Calatafimi e a far colorare i bus AMAT arancione davanti. Qualsiasi cosa facesse Orlando innescavano una guerra di opinione, complice l’ineffabile Giornale di Cecilia. Fecero polemica e piazzate anche sulla riapertura del Teatro Massimo, ma lì si sa che la destra appena sente la parola “cultura” mette mano alla pistola.

      E’ da lì che una quota di palermitani “formattati” non è più riuscita a venir fuori dal loop metro-tram-bus. Non si sono accorti nemmeno di aver espresso lo splendido Cammarata sindaco che ha continuato la realizzazione del tram.Tanto per fare un po’ di storia semi-seria.

      Dici che è ridicola: vero, ma più in generale è ridicolo il modo di fare opposizione a Palermo ed il modo in cui il palermitano riesce ad essere deviato dai binari della logica..


Lascia un Commento