13 mag 2020

AMAT | Il comune delibera l’acquisto di 55 nuovi autobus


Poco meno di 17 milioni di euro saranno destinati all’acquisto di 55 nuovi autobus a basse e ridotte emissioni che andranno a rimpiazzare vetture più vecchie dell’AMAT.
Lo ha deciso la Giunta comunale, approvando la delibera proposta dagli uffici della Mobilità Urbana guidati dall’Assessore Catania per l’utilizzo dei fondi comunitari dell’Agenda Urbana di Palermo e Bagheria.
In particolare, l’allegato tecnico alla delibera prevede l’acquisto di 16 bus di otto metri con alimentazione diesel euro 6 e di 38 bus di 12 metri con alimentazione a metano.
Queste vetture, le cui procedure di acquisto dovranno terminare entro la fine del 2023, si aggiungeranno alle altre 55 le cui procedure di gara sono già in corso sempre con fondi extra comunali: 33 bus con fondi del PON Metro e 12 vetture elettriche con fondi del Pon Complementare.
Per i primi si attende a giorni la sentenza del Consiglio di Stato che dovrà pronunciarsi sul ricorso di una ditta esclusa, mentre per i veicoli elettrici sono appena partite le procedure per l’acquisto.

Per il Sindaco Leoluca Orlando “soprattutto in un momento in cui il servizio di trasporto pubblico è sotto stress ed allo stesso tempo aumenta la consapevolezza e la necessità di mezzi di trasporto a basso impatto, da parte dell’Amministrazione viene un segnale importante in direzione dello svecchiamento del parco vetture, che costituiscono parte essenziale del sistema misto fra trasporto gommato e ferrato che immaginiamo per Palermo.”

Per l’Assessore Giusto Catania, “la rimodulazione del progetto di Agenda urbana rappresenta un importante investimento per il miglioramento del trasporto pubblico della città di Palermo e di Bagheria.
L’acquisto di 55 nuovi autobus a bassa emissione, che segue l’acquisto di altri 12 autobus elettrici, è un ulteriore passo verso il rinnovamento complessivo della flotta di Amat e contribuirò, nella prospettiva a medio termine, alla definizione del trasporto integrato gomma/ferro.
Le scelte dell’amministrazione comunale sono protese, sempre di più a diminuire le emissioni inquinanti in atmosfera e le scelte sul trasporto pubblico di massa sono strategiche per rendere sempre più ecologica la nostra città.”


101amatamat palermoautobusautobus a metanoautobus nuoviautobus palermoautobus urbanibiglietto magneticoBUSbus palermocomune di palermolinea 101METANOmobilita palermoobliteratricipropulsore alimentato a metanoSegnalatiTramvideosorveglianza

16 commenti per “AMAT | Il comune delibera l’acquisto di 55 nuovi autobus
  • Binario 330
    14 mag 2020 alle 0:37

    Una seppur minima boccata d’ossigeno per il trasporto pubblico. Speriamo in un futuro ampliamento della flotta.

  • giovanni 1
    14 mag 2020 alle 12:59

    Salve, mi chiedo come sia possibile che avendo presentato per ben due volte la mia candidatura, al bando per l’assunzione di autisti, io come altri, non abbiamo mai ricevuto comunicazioni in merito al concorso in questione. L’AMAT è in carenza di personale, mi chiedo quindi.. Questi 55 mezzi chi li guiderà? Come mai hanno i fondi per l’acquisto dei mezzi, ma per fare il concorso non hanno fondi? Questo quesito mi attanaglia da anni.

    • Binario 330
      14 mag 2020 alle 14:10

      Questi mezzi andranno a sostituire quelli già in circolazione, quindi con lo stesso numero di autisti odierni.

  • peppino1234 122
    14 mag 2020 alle 13:42

    Tram non ne comprano neppure uno: Al momento nelle linee 2 – 3 – 4 ogni tanto manca qualche vettura per manutenzione: quindi un paio di vetture dii riserva sarebbero necessarie. Cosi fra qualche anno cominceranno ad accantonare vetture guaste e il servizio andrà farsi fottere, come accaduto a Messina che da 15 tram ne avranno forse 9.

  • Irexia 896
    14 mag 2020 alle 17:47

    E’ previsto che in questi nuovi mezzi gli autisti abbiano una cabina che li ponga in sicurezza rispetto ai teppisti frequentatori dei mezzi pubblici?

  • belfagor 774
    15 mag 2020 alle 4:54

    La notizia è positiva ma ricordiamo che questi nuovi autobus , “a basse e ridotte emissioni” , andranno a rimpiazzare le vetture più vecchie dell’AMAT.
    Perciò il parco autobus non sarà potenziato ma numericamente rimarrà immutato.
    Di questi 55 autobus ,16 saranno bus con alimentazione diesel euro 6. Ottima scelta ma ….i motori diesel , anche gli euro 6, non producono polveri sottili e le polveri sottili non sarebbero il principale veicolo per il coronavirus?
    O i motori diesel euro 6 sono ottimi motori “ a ridotta emissione “, come sembra, oppure la scelta del sindaco e dell’assessore Catania è incoerente.
    L’assessore Catania, scegliendo questo tipo di autobus , ha infatti dichiarato :
    “Le scelte dell’amministrazione comunale sono protese, sempre di più a diminuire le emissioni inquinanti in atmosfera e le scelte sul trasporto pubblico di massa sono strategiche per rendere sempre più ecologica la nostra città.”
    Ma solo pochi giorni fa lo stesso assessore Catania non aveva affermato :
    “le polveri sottili sono tra i principali vettori del coronavirus” ?

    • Orazio 1469
      15 mag 2020 alle 11:33

      E vabbè hai questa fissazione, si vede :) ma è comune a tanti palermitani, Giusto Catania vi sta personalmente sulle palle e lo puntate diretto. Qualsiasi cosa faccia lo prendete a pesci in faccia.

      Peccato, questa mono-mania è un grosso limite per tanti di voi che quando si parla di Giusto Catania rinunziano a formulare un pensiero che non sia di negatività. Ha comprato autobus nuovi eh… dovremmo dirgli bravo… solo solo perchè un autobus nuovo inquina dieci volte meno di uno vecchio, ma no… è Catania ad essere incoerente. :)

      • belfagor 774
        16 mag 2020 alle 5:14

        Caro Orazio , la coerenza dovrebbe essere una delle principali doti di un amministratore e di un politico.
        Se un medico , fumando come un “turco” ,invita il suo paziente a non fumare perchè il fumo fa male , che cosa deve pensare il suo paziente ?
        Se si vuole essere credibili bisogna essere autorevoli ( non autoritari ) è coerenti nei propri comportamenti e nelle loro decisioni.
        Purtroppo i nostri “ amministratori” , non lo sono.
        Non si può dire che le polveri sottili sono la principale causa del coronavirus e poi acquistare 16 autobus diesel euro 6 .
        C’è il sospetto che neppure tu credi a ciò che dici
        Inoltre , nell’articolo , apprendiamo che le procedure di acquisto di queste vetture dovranno terminare entro la fine del ……2023.
        E vero che la burocrazia comunale è lenta e inefficiente ma 3 anni ci sembrano un tantino troppi.
        Ai Comuni di Milano, Bologna o di Firenze, dal momento dell’annuncio dell’acquisto di nuovi bus al momento in cui entrano in servizio , in genere passano …3 mesi.
        P.S. Chi fa politica deve mettere in conto che riceverà critiche , giuste ma spesso ingiuste .
        Per esempio l’ottimo sindaco Sala è stato per mesi “perseguitato” dall’opposizione e della magistratura( spesso in maniera discutibile) ma non mi sembra che abbia mai accusato i suoi detrattori di “fissazione” o si sia atteggiato a vittima .
        I buoni amministratori , che hanno la coscienza a posto, non temono le critiche.

      • Metropolitano 3918
        16 mag 2020 alle 9:22

        “Peccato, questa mono-mania è un grosso limite per tanti di voi che quando si parla di Giusto Catania rinunziano a formulare un pensiero che non sia di negatività. ”

        - Dio perdonalo (noi non più). Questo non sa quel che dice.

  • loggico 485
    15 mag 2020 alle 14:02

    il limite lo hai tu caro giusto
    chissà perche hai tutti contro tutti.. pure l amico tuo leoluca..
    può essere che tutti i commenti che si leggono son tutti contro di te?
    su qualsiasi social non c’è uno che ti difende..
    chi ti ama non hai il tempo o voglia di postare commenti,
    oppure è davvero difficile trovare le parole o gli argomenti per una difesa??

    • Orazio 1469
      15 mag 2020 alle 15:21

      Prima ero Leoluca Orlando, ora sono Giusto Catania, domani, perchè no, sarò Nello Musumeci o Giuseppe Conte? Quanto danno fa la tastiera,… nemmeno l’atomica. :) i social ti fanno un effetto perverso, se è vero che spacci per Orlando e per Catania chi li difende.

      • punteruolorosso 2475
        15 mag 2020 alle 18:53

        no, il sig. loggico si rivolgeva a giusto catania, dicendo che ha un limite. non voleva dire che tu sei giusto catania. altrimenti ci sarebbe conflitto d’interessi.
        ti prego dunque di mandare a loggico una fotocopia della tua carta d’identità.

      • Metropolitano 3918
        16 mag 2020 alle 9:25

        “Prima ero Leoluca Orlando, ora sono Giusto Catania, domani, perchè no, sarò Nello Musumeci o Giuseppe Conte? Quanto danno fa la tastiera,… nemmeno l’atomica.”

        Nò. Tu sei nessuno. Questa è la risposta giusta.

  • loggico 485
    16 mag 2020 alle 12:56

    va bene tutto
    io non sopporto orlando.. Catania..
    va bene..
    ma se a Orazio vanno bene mica adesso odio Orazio
    non condivido la sua visione ma ciascuno in questa vita si fa il suo…
    io lo ripeto da utente da vent’anni fi viale regione siciliana mi sono fatto una idea sui nostri due politici… potrei cambiarla ci mancherebbe
    ma ci vogliono fatti!!
    50 metri di strada da asfaltare al forum…
    ma che ci vuole???magari un giorno lo farà…
    ma ci vogliono 10 anni per 50 metri??
    ma ripeto odio mai!!
    per nessuno..

    • Orazio 1469
      16 mag 2020 alle 14:08

      Ma quale odio… si chiacchiera e comunque spero lo avrai capito che non sono Catania :) nè tantomeno Orlando nè un loro dipendente. Sono nessuno come disse Ulisse a Polifemo :)


Lascia un Commento