18 apr 2016

Passante Ferroviario | Dal 26 Aprile arrivano i primi pezzi della TBM “Marisol”


Vi avevamo annunciato l’arrivo dei primi pezzi della gru che avrebbe permesso l’assemblamento dell’enorme macchinario qualche giorno fa


La TBM, “battezzata” Marisol secondo la tradizione che vuole attribuito un nome femminile ad ogni TBM, arriverà a Palermo a fine mese e sarà trasportata dal porto al cantiere di Notarbartolo nelle notti dal 26 aprile in poi.

Grazie a Marisol (la cosiddetta talpa) sarà effettuato il raddoppio in galleria tra la Stazione di Notarbartolo e la Fermata De Gasperi, tranne i primi 150 metri (realizzati con scavo tradizionale) che saranno rivestiti dalla TBM durante l’avanzamento a vuoto.

La talpa, oltre ad eseguire lo scavo fino alla fermata De Gasperi, sarà in grado di sostenere ed evitare i cedimenti del fronte di scavo, di portare all’esterno lo smarino (tramite un nastro trasportatore) e di mettere in opera il rivestimento definitivo, costituito da conci prefabbricati in calcestruzzo armato.

La testa fresante, il pezzo più grande e pesante da trasportare, è stato realizzato per essere smontato e comodamente rimontato in 5 pezzi. All’interno di essa, infatti, sono ben visibili i giunti tra i vari pezzi, che permettono di distinguere le 5 parti in cui è stata realizzata. Ecco il rendering di Roberto.Palermo che ringraziamo anche per le spiegazioni:

tbm_marisol+numerato

Quella centrale (1) è di forma quadrata, le altre 4 intorno hanno forma di lunette posizionate ai 4 lati della prima. In tal modo, il trasporto sarà notevolmente semplificato, grazie alle dimensioni ridotte di ogni singolo pezzo. Essendo il diametro della talpa intorno ai 9 m., da quanto si vede nell’immagine il pezzo centrale, quello di dimensioni maggiori, dovrebbe avere un lato poco più lungo di 4,5 metri: quanto basta per passare senza grossi problemi, con un “trasporto eccezionale”, per le strade che conducono dal Porto al piazzale della stazione Notarbartolo probabilmente utilizzando l’accesso da via Cimarosa.

Seguiteci perché vi forniremo immagini e video da molto vicino documentando le varie fasi di trasporto, assemblaggio della macchina e l’inizio ufficiale dello scavo

Vi lasciamo con un’immagine del carro ponte ormai quasi del tutto pronto ad essere utilizzato.

Ringraziamo gianos per la foto:

Carro Ponte Notarbartolo


belgiocomitato via delle alpicomitato viale delle alpilaziomarisolmobilita palermonodo di Palermonotarbartolopassante ferroviario palermopfprfisan lorenzo colliSegnalatiSISstato dell'artestato lavoritbmtempistichetratta btratta b passante ferroviariotrenitaliavia daidonevia delle alpiviale delle alpiviale delle alpi palermoviale lazio palermo

6 commenti per “Passante Ferroviario | Dal 26 Aprile arrivano i primi pezzi della TBM “Marisol”
  • peppe2994 2832
    18 apr 2016 alle 10:40

    Avete in programma di piazzarvi al porto a riprendere?

    Sicuramente è un momento storico che merita di essere immortalato :D

  • cirasadesigner 1009
    18 apr 2016 alle 16:50

    Perdonate la mia domada, sono profano in materia…, Tante frese sono state progettate per realizzare tunnel come questa appena arrivata a Palermo.
    Mi chiedevo del perchè fosse cosi difficile riutilizzare queste macchinari che il più delle volte sono impiegati solo per uno scavo.
    Visto il costo elevatissimo di un macchinario del genere, perché non si adegnano i progetti al loro riutilizzo?
    Una macchina come questa potrebbe essere utilizzata per lo scavo del tracciato in sotterranea del MAL di Palermo fatte le necessarie modifiche riguardanti le caratteristiche geologiche del tracciato?
    Credo che sarebbero sufficienti diametri sotto i 9 metri per poter alloggiare due convogli del Mal.
    Correggetemi se sbaglio… GRAZIE

  • paolodima65 1
    18 apr 2016 alle 22:09

    Complimenti per l’interessante lavoro, in particolare a” Roberto.Palermo” che sa dare sempre spiegazioni davvero molto molto esaustive! Complimenti ancora.


Lascia un Commento