27 ago 2015

Anche l’Amministrazione Comunale si abitua presto al degrado


Quanti di voi ricorderanno dell’incidente avvenuto lo scorso 10 Dicembre 2014 lungo la circonvallazione? Un tir si ribaltò nei pressi dell’incrocio Perpignano, andando a sbattere contro gli alberi dello spartitraffico centrale. Ebbene dopo ben 8 mesi, ecco come si presenta il luogo dell’incidente. Rifiuti, marciapiede impraticabile, ma soprattutto parte del tronco d’albero (ancora delimitato dalla banda segnaletica) divelto rimasto ancora lì, tale e quale come lo stesso giorno dell’incidente.

 

Sorvolando sulla dubbia pulizia della Circonvallazione con gli aghi di pino a coprire interamente le caditoie, la situazione che si presenta oggi è solo un esempio di inefficienza, trascuratezza e scarsa produttività da parte dei vari settori dell’Amministrazione Comunale. Anche le istituzioni si abituano presto al degrado che diventa parte integrante del panorama quotidiano.

Non escludendo nemmeno il solito scarica barile fra due settori che vengono abbracciati dal problema: Rap e Ville e Giardini.


circonvallazionenettenza urbana palermorapSegnalatisettore ville e giardini palermo

12 commenti per “Anche l’Amministrazione Comunale si abitua presto al degrado
  • Luca S. 129
    27 ago 2015 alle 10:24

    Di recente sono passato dalla circonvallazione, proprio quella zona. Ho ripensato al mio viaggio in Cambogia e alle strade di quel paese, considerato terzo mondo. Sono andato oltre i miei pensieri, e mi sono anche ricordato quanto impegno mettessero quelle fantastiche persone per migliorare lo status quo.

    Detto cio’, la circonvallazione e’ una discarica a cielo aperto, e ricordo benissimo i commenti sulle caditoie, proprio sull’account facebook di mobpa, dei moltissimi sostenitori di questa amministrazione a difendere anche di fronte ai ripetuti allagamenti. Gli aghi di pino chi li butta, la gente dal finestrino?

    E’ tutto una vergogna, meglio avere un sindaco cambogiano, almeno quella gente ama la propria citta’.

    • ligeiro 248
      27 ago 2015 alle 22:29

      Credo che sia il tempo giusto che le associazioni cominciassero a denunciare l’amministrazione comunale per incuria e tutto ciò che non è a norma… aspettando le prossime elezioni un sindaco a 5 stelle!!!!

  • loggico 372
    27 ago 2015 alle 11:28

    Un monumento..
    Ho visto pure gente fotografarlo. .
    ricordo che gli incidenti sono stati tre..
    il vento che sale da via Perpignano provoca la sbandamento dei tir telonati. .
    nei tre casi gli autisti si sono salvati..
    ma cosa è stato fatto per evitare altri incidenti simili??? Una beneamata min…
    così come da parecchi anni non si fa nulla..
    Gard rail diventi o inesistenti segnaletica orizzontale non più visibile.. segnaletica verticale coperta da miriade di pubblicità abusive..
    una casa delle libertà. .dove ognuno fa ciò che vuole.. meglio che non mi esprimo sui semafori…
    per carità. .
    La Cambogia è senza dubbio meglio..
    purtroppo questa strada maledetta non è Frocia. . Zingara. . Palestinese.. extracomunitaria. .
    Insomma non rientra nelle priorità…

  • peppe2994 2833
    27 ago 2015 alle 12:00

    Più chiaro di loggico non si potrebbe essere.

    Comunque, i pini di Viale Regione andrebbero rasi al suolo, tutti quanti dal primo all’ultimo.
    Quei maledetti alberi causano pericolosi dossi in corsia di sorpasso, per non parlare degli aghi che cadono tutto l’anno provocando enormi disagi quando piove oltre che cosa ancor più grave, incidenti stradali.

    Recentemente la Reset ha ripulito tutto. Un paio di settimane e la situazione è tornata tale e quale.
    Dobbiamo ringraziare il genio che a suo tempo decise questa cretinata dei pini.

    • cruiseroma 45
      28 ago 2015 alle 9:32

      no per carità… che poi gli ambientalisti si mettono a piangere.
      sono d’accordo con te, ricordiamoci che la circonvallazione è una delle strade (se non sbaglio la terza) più trafficate d’italia.
      ma poi non è che ci vuole molto, basta rimuovere il tronco… secondo me è rimasto lì per motivi legati all’assicurazione del tir.

  • loggico 372
    27 ago 2015 alle 12:56

    Gay o omosessuale mi sembrava peggio…
    In ogni caso non era riferito allo status delle persone ma a colui che di tutto si occupa tranne che della sicurezza dei cittadini..
    Preciso col dire che i proventi delle sanzioni degli autovelox non sono stati utilizzati così come è previsto dalle norme..
    Faccio riferimento a quelli già in esercizio da due anni e non a quelli recentemente installati..non cambierà comunque il risultato. .

  • Peppino62 13
    31 ago 2015 alle 10:04

    io percorro giornalmente la circonvallazione da via Oreto a via Belgio e ho visto che i lavori effettuati di pulizia accennati da peppe2994 sono stati effettuati solo nell’aiuola spartitraffico da via Oreto fino a Bonagia, ma posso assicurare con certezza che da via Pitrè a Tommaso Natale non si vede un operatore della RAP da almeno tre anni!!!

    • Fulippo1 1343
      31 ago 2015 alle 10:21

      E’ assolutmante vero.
      I lavori recenti di pulizia sono stati effettuati solo ed esclusivamente in quel tratto. Per il resto nulla di nulla.

  • Fulippo1 1343
    31 ago 2015 alle 10:23

    In merito poi alle (chiamiamole cosi) “segnalazioni”, cioè quelle reti rosse buttate addosso alla meno peggio su qualsiasi oggetto divelto che sia albero gardrail o marciapiede, io stenderei un velo pietoso…

  • daniele80 14
    31 ago 2015 alle 14:15

    Non c’è da stupirsi! Tutto l’asse stradale è lasciato nella completa incuria. Misteriosamente gli addetti al servizio ville e giardini scompaiono per 26 giorni e poi ricompaiono il 27esimo giorno del mese per poi scomparire nuovamente nel nulla e farsi rivedere il 27esimo giorno del mese successivo.Peró se non arriva ció che aspettano sono davanti Palazzo delle Aquile a protestare o a minacciare lo stop del marginale servizio offerto.


Lascia un Commento