14 set 2011

Tram, rivoluzione allo Sperone


Un articolo de La Sicilia che parla dei lavori della linea-1 , di cui avevamo pubblicato ordinanza qui alcuni giorni fa.

Attualmente la via Padre Puglisi è chiusa al traffico.


lavori tram palermolavori tram speronelinea 1 tramsperoneTramtram palermovia padre puglisi palermo

Articolo precedente

28 commenti per “Tram, rivoluzione allo Sperone

Comment navigation

  • Alessio.T 30
    15 set 2011 alle 13:29

    ma è davvero impossibile vedere un’opera iniziare e concludersi senza problemi e nei tempi previsti a Palermo?

  • Nonsempresimpatico 30
    16 set 2011 alle 9:11

    Questo è quanto riportano le cronache nazionali .http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/palermo/notizie/cronaca/2011/15-settembre-2011/tram-palermo-ancora-miraggiole-vetture-ci-sono-ma-mancano-rotaie-1901543550093.shtml
    Quello che fà più rabbia e che oltre la beffa della futilità progettuale dell’opera , le carrozze , arrivate con tanto di accoglienza ufficiale e pagate in anticipo con moneta sonante ( da noi) resteranno a marcire dentro qualche magazzino in balia di vandali e writers , e quando saranno messe sui fantomatici binari , ci si accorgerà che saranno inutilizzabili ………:-((

  • Metropolitano 3205
    16 set 2011 alle 9:20

    In effetti è difficile ormai che completino le linee 2 e 3 nel 2013; è già tanto se completano la linea 1 fino a via Balsamo per quell’anno. Dati i problemi dello spostamento delle sottoreti in tutta franchezza io non mi preoccuperei più di tanto per questo ritardo. Mi sa che dovrò attendere ancora molto per veder passare un tram sotto casa mia dal mio balcone, ma l’importante è proseguire nei lavori.

  • rujari81 224
    16 set 2011 alle 15:16

    @nonsempresimpatico
    A parte che i 7 tram già giunti a Palermo non sono in “qualche magazzino” in balia di vandali e writers ma sono al sicuro all’interno del deposito AMAT dietro il Forum,che oltre ad essere una struttura tutta chiusa è anche più impenetrabile di Fort Knox(credimi).
    Inoltre,è più che ovvio che le vetture giungano prima del completamento dell’opera,in quanto si devono effettuare i collaudi e il personale deve ricevere un adeguata formazione testando i tram nel circuito all’interno del deposito.
    per quanto riguarda la futilità progettuale dell’opera…bhe…è una tua opinione.io penso invece che stiamo parlando di un opera che rivoluzionerà la mobilità cittadina e che mette in comunicazione con il centro ed altri poli di attrattività due quartieri(brancaccio e borgo nuovo) che al momento sono tagliati fuori e sono periferici più che mai.

  • mediomen 1136
    16 set 2011 alle 17:52

    @nonsempresimpatico
    Sempre a lamentarsi per seguire la filosofia “vuoi stare bene? lamentati!” ma non sempre funziona. Certo i problemi ci sono ma ho visto che si sono sempre risolti anche a fatica ma si sono sempre risolti, l’importante e che tutti ci dobbiamo credere e volere. Se volessero fermare il tutto basterebbe un granello di sabbia nella rotaia e il tram si fermerebbe, ma non credo che fino ad esso ci sia stato qualcuno che ci sia riuscito. I tram non sono abbandonati a se stessi ma vivi e vegeti, sono arrivati perche dovevano arrivare e si devono ancora completare, e ciò verrà fatto sul posto. Il deposito non è un capannone ma un signor deposito fatto con tutte le nuove tecnologie e secondo le ultime normative.. Anche persone dall’oriente sono venute a vedere la realizzazione perchè anche loro stanno realizzando il tram nelle loro città, utilizzando le nostre esperienze di progettazione, e questo deve essere un onore per noi. I binari ci sono e si metteranno, ovviamente ci vuole la volontà di tutti


Lascia un Commento