08 mag 2009

Succulenti novità per l’aeroporto di Palermo


Interessanti notizie sono emerse dal seminario organizzato dal CIFI "Il sistema di trasporti su ferro a Palermo", tenutosi il 6 maggio presso la Sala Consiglio della facoltà di ingegneria. Tra i vari progetti, particolare risalto hanno avuto quelli inerenti la velocizzazione della linea Palermo-Agrigento, che dovrebbe consentire agli agrigentini di raggiungere l’aeroporto di Palermo in 2:20 h, dato che attualmente i tempi di percorrenza suggeriscono una convenienza di spostamento verso lo scalo catanese. Inoltre, è prevista una velocizzazione della Palermo-Trapani, che includerebbe un collegamento ferroviario diretto Birgi-Punta Raisi. Questo spiegherebbe il perchè, come emerso dal video pubblicato da Gesap qualche tempo fa, sia prevista una nuova fermata "Aeroporto" sulla direttrice Palermo-Trapani (oltre quella attuale situata sotto l’aerostazione), dove saranno presenti ampi parcheggi e, sarà possibile raggiungere l’aerostazione attraverso un collegamento sotterraneo veloce su monorotaia. Infine è stato annunciato un accordo con Gesap, in fase di conclusione, che prevederebbe la possibilità di effettuare il check-in aeroportuale direttamente alla stazione Notarbartolo, dove, per l’occasione, sarà anche posto un tabellone dei voli in partenza e in arrivo. Non dimentichiamo che, a passante terminato, vi sarà un’unica direttrice a doppio binario da Cefalù a Punta Raisi, con tempi di percorrenza molto rapidi. In occasione di ciò, sarà possibile scegliere tra treni lenti (che effettuano tutte le fermate) e treni veloci (che effettuano solo quelle principali), a seconda del servizio di cui si necessita: urbano o metropolitano. Insomma…tanti progetti belli e interessanti sul nostro aeroporto. Speriamo di poterli vedere realizzati quanto prima!


aeroportoagrigentobirgicififermatagesapmobilita palermomonorotaiaprogettipunta raisiSegnalatistazionetrapani

31 commenti per “Succulenti novità per l’aeroporto di Palermo

Comment navigation

  • blackmorpheus 54519
    10 mag 2009 alle 10:05

    …ma per rendere appetibile Punta Raisi ci vorrebbe molto di più: valorizzazione turistica di tutta la provincia, collegamenti ferroviari e autostradali veloci, infrastrutture urbane. Insomma…se ci fossero queste opere il nostro aeroporto potrebbe fare anche 10 milioni di passeggeri l’anno. Prima o poi c’arriveranno a capirlo…forse :D

  • huge 2192
    10 mag 2009 alle 13:46

    @Piero82: il 20% immagino si riferisca al solo mese di aprile, perché visti i dati dei primi tre mesi è impossibile che sia un dato complessivo. In ogni caso considera che quest’anno Pasqua era ad aprile, per cui è ovvio che ci sia stato un aumento rispetto all’anno scorso, quando invece Pasqua era stata a marzo (che spiega la grossa differenza tra marzo 08 e marzo 09).

    Da Assoaeroporti, i dati ufficiali:

    Gen-Mar 2008: 858 [273, 254,331]
    Gen-Mar 2009: 807 [262, 244,301]

    differenza 2008-2009 alla fine di Marzo: -51 mila pax

  • piero82 503
    10 mag 2009 alle 16:20

    blackmorpheus@ non puoi mettere a confronto trapani e palermo…anche bergamo(che viene considerato come terzo aeroporto di milano) ha avuto la preferenza dei voli loow cost,rispetto a malpensa e linate..negli aeroporti piccoli ci sono ben altri costi..inferiori a quelli delle grosse città!
    poi comunque posso dirti che sono felice che palermo riesca ad avere senza loow cost,un ottimo numero di pax(così non viene ” svalutato”)l’aeroporto e nello stesso tempo le compagnie aeree dovranno arrivare automaticamente date le potenzialità dello scalo!

    huge@ non ho aggiunto nulla all’articolo,che diveca…NEL SOLO MESE DI MARZO ci sono stati 300,000 pax (60,000 in piu rispetto al mese precedente),quindi non rientra nelle festività di pasqua che sono avvenute ad aprile.

  • blackmorpheus 54519
    10 mag 2009 alle 16:26

    @piero82

    si, solo che a differenza di città come Milano (ma anche molte altre) Palermo non ha un’offerta alternativa alle low cost. Da Milano o da Venezia ci sono comunque i collegamenti con le città europee, stesso dicasi di Bari, Napoli e Roma. E in ogni caso le low cost esistono a prescindere da Ryanair. I più importanti aeroporti d’Italia hanno un traffico low cost da fare invidia, solo Palermo è messo male. A Palermo mancano proprio i collegamenti, non esiste traffico internazionale, se non un discreto traffico (soprattutto charter) nei mesi estivi.

  • huge 2192
    10 mag 2009 alle 16:41

    :D
    ma questo significa taroccare i dati!
    Allora quel +20% non significa nulla, se è marzo su febbraio 2009.
    Lo stesso era accaduto l’anno prima, è una normale dinamica dei flussi aeroportuali. E’ normale che a marzo si voli di più che a febbraio. Non c’è nulla di cui esaltarsi, anzi, i dati complessivi, così come il raffronto mese per mese sull’anno scorso sono tutti negativi. Ragazzi, leggiamoli bene i dati, invece di ammuccarceli così.

  • piero82 503
    10 mag 2009 alle 20:12

    huge@ ti ripeto non ho aggiunto nulla di mia,ho semplicemente scritto quello che recitava l’articolo. effettivamente non combaciano i dati di assoaeroporti con quelli del giornale(che gli sono stati dati direttamente dalla gesap)bho,qualcuno di essi si sarà confuso con tutti sti numeri :D

    blackmorpheus@ io non ho detto che esiste solo raynair,non l’ho nemmeno nominata!
    ho detto semplicemente,che pur non avendo valide offerte loowcost..l’aeroporto riescie a non perdere e anzi migliorare.
    di conseguenza in prospettiva futura,può essere solo un vantaggio..perche le compagnie a basso presso capiranno le potenzialità di punta raisi!
    ed arriveranno sicuramente le loowcost, quando vedranno che gli attuali collegamenti da palermo verso città estere stanno andando benissimo…su tutte(londra/parigi/ e non ricordo monaco o berlino)!

    quindi,fiduciosi..almeno io lo sono!

  • huge 2192
    10 mag 2009 alle 21:12

    @piero82: il discorso non era riferito a te, ma al giornale. Lo so che tu hai solo riportato i dati che hai letto.

    Però sono completamente in disaccordo col discorso sulle lowcost che hai fatto nell’ultimo post. Le lowcost ci sono ormai da più di dieci anni. Quand’è che dovrebbe arrivare questo momento in cui capiranno le potenzialità di Palermo? O piuttosto è vero il contrario, e cioè che, allo stato attuale, Palermo non è un aeroporto che fa gola, anzi…
    Spiegami un po’, Ryanair ha diminuito i voli che aveva (Londra è passato da due voli a uno, e questo ben prima che Trapani assumesse il ruolo che ha ora), Myair se n’è andata ormai da oltre due anni, EasyJet è ferma sempre agli stessi voli. Dove li vedi questi segni positivi?

  • blackmorpheus 54519
    10 mag 2009 alle 21:22

    i voli non ci sono e non ci saranno, non pioveranno certo dal cielo (battuta), e non sarà neanche il futuro (ma quando????) ammodernamento dell’aerostazione e del piazzale aeromobili a portarli. Servono collegamenti efficienti, servizi turistici a go go e capacità di saper pubblicizzare a dovere il nostro territorio. Punta Raisi al momento svolge semplicemente il ruolo di aeroporto funzionale per sopperire alle esigenze di spostamento dei siciliani, che sono isolati sotto ogni fronte. Per quando riguarda le destinazioni internazionali, a parte Londra e Parigi, se la cava solo la Germania, ma penso piuttosto per il fatto che lì vivono molti italiani che hanno famiglie qui in Sicilia. Ma poi guardate per strada…attiriamo solo comitive di ottantenni!!! I giovani a Palermo non ci mettono piede, tranne qualche erasmus. Poi per la maggior parte sono viaggi organizzati, anche perchè la Sicilia non è posto per il turismo fai da te. Non esistono servizi, indicazioni, banchetti informazioni, bagni pubblici, e la sicurezza non è delle migliori. Il turismo, e quindi i voli, non li porta certo un aeroporto dalla posizione appetibile, ma il luogo che si va a visitare! Al momento Palermo è tutto tranne che una città a misura di turismo

  • piero82 503
    11 mag 2009 alle 20:58

    huge@ si vero che a livello di loowcost non siamo da grande aeroporto,ed è anche vero il fatto di raynair che ha diminuito i voli da 2 a 1..ma devi considerare il fatto che raynair concentra le propie attenzioni a trapani(essendo base per la compagnia) ciò non toglie attenzione,che ci sono tantissime altre compagnie da poter attirare..però parliamoci chiaro negli ultimi anni l’aeroporto è sempre cresciuto per numero di pax..pur non avendo(come dici giustamente tu)grandi compagnie loowcost,quindi perche non essere fiduciosi? escludendo l’anno scorso con una piccolissima perdita(che c’è stata in tutti gli aeroporti)siamo sempre cresciuti..e un ruolo fondamentale sarà sicuramente l’avvento dei lavori al nostro aeroporto,che lo renderà migliore.

    blackmorpheus@ fidati, io attraverso giornalmente gran parte del centro storico,e credimi non è assolutamente così(i turisti ci sono) non pochi e nemmeno tutti ottantenni.
    ti dirò di piu, ogni giorno vedo una nave nuova da crociera..arrivare al porto,quindi credo ci siano state importanti iniziative turistiche,non solo attraverso lo spostamento aereo

  • marcozs 361
    11 mag 2009 alle 23:31

    Palermo è una città d’arte a tutti gli effetti.
    Troppe chiese che meriterebbero di essere visitate sono chiuse 364 giorni l’anno, spesso sono sconosciute dagli stessi Palermitani.

    I servizi per il turista sono inesistenti: i chioschetti informativi disseminati per la città sono pieni di gente fannullona che non parla le lingue (al massimo traducono dall’italiano al siciliano).
    Per il servizio che offrono, sarebbe meglio se questi chioschetti non ci fossero.

    Mancano perfino i servizi igienici pubblici (qualcuno ne ha mai visto uno a Palermo, che non sia la stazione centrale???).

    In compenso siamo la città più cool d’Italia.

  • monte_Pellegrino 597
    31 ott 2009 alle 18:40

    - Palermo, 31 ott. – Completamento delle aree terminal passeggeri, ristrutturazione della terrazza a mare e lavori di pavimentazione e nei controsoffitti al piano delle partenze.
    Sono alcuni degli interventi previsti nel piano di utilizzo elaborato dalla Gesap Spa, la societa’ che gestisce l’aeroporto Falcone Borsellino a Palermo. L’investimento complessivo e’ di oltre 12,2 milioni di euro, fondi appena rimodulati dall’Enac (…)

    Ho letto al seguente sito quanto sopra esposto
    http://www.agi.it/palermo/notizie/200910311714-cro-rt11062-aeroporto_palermo_12_2_mln_per_aree_terminal_e_restyling


Lascia un Commento