Articolo
28 apr 2021

FOTO | CC Forum Palermo: aperta la nuova area food

di Fabio Nicolosi

Dopo un anno dall’inizio delle attività di ampliamento e restyling, si concludono i lavori della nuova area ristorazione: “Le Putìe di Forum”. Il nuovo spazio, che si sviluppa su un’area di circa 1.400 mq, ospiterà oltre alle attività già presenti, otto nuovi locali legati alla ristorazione, la cui apertura è prevista tra il 28 aprile e fine maggio, compatibilmente con lo sviluppo della situazione epidemiologica. Cinque i ristoranti (tra cui Doppio Malto, Zangaloro, Coppola&Meusa, KFC) e tre i chioschi (Cagliostro Bakery, Poke House e La Piadineria). Si tratta di un progetto, coordinato da Multi Italy in collaborazione con Lombardini 22, curato fin nei minimi dettagli, che va ad inserirsi in un contesto preesistente e predisposto in fase di sviluppo iniziale a questo tipo di estensione. Un ampliamento che va oltre la semplice estensione, e ha previsto la completa ristrutturazione dell’intera area ristorazione per rendere Forum Palermo ancor più che un centro commerciale. Ma un luogo d’incontro dove tornare a dedicare il proprio tempo libero a sé stessi e agli altri, dove lo shopping diventa un’opportunità e dove la cucina guadagnerà una rinnovata importanza. GRANDE PIAZZA, MODERNA ED ACCOGLIENTE “Le Putìe di Forum” è un luogo di incontro e scambio dove ogni visitatore potrà scegliere di orientarsi tra i sapori delle ricette di una volta o scoprire e assaggiare le nuove tendenze della ristorazione di qualità. La grande piazza, moderna e accogliente, è stata concepita con un design che fa dialogare spazi interni ed esterni, permettendo a Forum Palermo di aprirsi al verde esterno grazie ad architetture contemporanee e flessibili. LA SCELTA DEL NOME PUTÌE Il nuovo logo “Le Putìe di Forum”, nasce da un sentimento evocativo legato alla tradizione, e intende unire la modernità dello stile architettonico e funzionale del Centro Commerciale con il nome delle antiche botteghe, alimentari o artigiane, che rappresentavano un luogo intimo e familiare e il fulcro delle attività commerciali nelle principali agorà delle città o dei piccoli paesi della Sicilia. Da qui la scelta della parola Putìa, un richiamo al territorio, una parola dal suono familiare volta a celebrare il legame della città e dei suoi abitanti con Forum Palermo. CENTRO COMMERCIALE ALL’AVANGUARDIA “L’ampliamento e la completa ristrutturazione dell’area ristorazione fanno parte di un programma di upgrading che, nel corso degli ultimi cinque anni, ha portato il centro commerciale, non solo ad apparire assolutamente all’avanguardia ed aggiornato con i tempi a 360°”. A dirlo è il Managing Director di Multi Italy, Luca Maganuco. “Ma anche a migliorare in maniera costante la performance in termini di visitatori e fatturati. Abbiamo considerato questi risultati come un nuovo punto di partenza del percorso di Forum Palermo, che prosegue con due importanti progetti. Il primo riguarda proprio l’apertura della nuova Food Court. Il secondo riguarda un importante progetto di energy saving. Il quale, tramite la realizzazione di un impianto fotovoltaico, porterà a ridurre i consumi energetici degli spazi comuni di circa il 40%.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 lug 2020

FOTO | CC Forum Palermo: l’area food si rifà il look

di Fabio Nicolosi

A distanza di 10 anni la società che gestisce il centro commerciale Forum Palermo ha deciso di rinnovare parzialmente la sua area food. Siamo in grado di mostrarvi grazie al contributi di ABGroup - Ingegneria e Servizi Tecnici Integrati le tavole e le foto dei lavori attualmente in corso Il progetto prevede la demolizione parziale e l'ampliamento della Food Court del Centro Commerciale Forum Palermo. Le nuove strutture, per congruenza con le opere esistenti, sono di tipo misto, con elementi sismo-resistenti verticali in c.a. e orizzontamenti con struttura portante metallica. I solai sono in acciaio-cls. La zona d'ingresso prevede una tenso-struttura leggera, ottimizzata attraverso una procedura di form finding. Le fondazioni sono del tipo indiretto, costitute da pali a elica continua (CFA). L'attività si svolge su più fronti. Internamente è stata smantellelata l'area esistente e si sta provvedendo alla realizzazione dei nuovi pilastri che sorreggeranno la struttura. Esternamente invece una trivella sta realizzando i pali di fondazione che saranno successivamente realizzati. Il progetto definitivo architettonico e direzione lavori opere edili è a cura dell'Ing. A. Agnello; il progetto esecutivo architettonico e coordinatore sicurezza progettazione è in carico alla Lombardini22 per l'area A e ad ABGroup per l'area B Infine il progetto definitivo ed esecutivo e direzione lavori impianti è stato affidato a Cartia & Chifari Purtroppo non sappiamo quando è prevista la riconsegna dell'area completata e i costi di realizzazione

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
08 mar 2019

La giunta comunale presenta la proposta del PUDM (piano di utilizzazione delle aree demaniali marittime)

di Fabio Nicolosi

Si è svolta ieri la presentazione della Proposta di Piano di utilizzazione delle aree demaniali marittime, adottata dalla Giunta comunale la scorsa settimana. Alla presentazione hanno preso parte il Sindaco, l'Assessore all'Ambiente Sergio Marino e l'Assessore designato Giusto Catania. Il Piano, che passa ora al vaglio dell'Ufficio Territoriale Ambiente della Regione e del Consiglio Comunale, sarà approvato nei prossimi 18 mesi, previo anche un percorso di consultazione dei cittadini che potranno fare proposte ed osservazioni. La proposta varata dalla Giunta prevede che le aree della costa cittadina, da Villabate a Isola delle Femmine, siano suddivise in diversi lotti da assegnare tramite bando pubblico per periodi di 6 anni. In particolare sono previsti circa 80 lotti per complessivi 180 mila metri quadri, che saranno destinati a: - 45 spiagge attrezzate - 11 punti di ristoro - sei ristoranti - campi sportivi da spiaggia. Previste inoltre la realizzazione di una pista ciclabile da 25 km parallela alla costa, l'esproprio della strada privata che porta a Capo Gallo, un parco alla foce del Fiume Oreto ed una cittadella della nautica. Ovviamente non tutta l'area di costa è interessata dal PUDM, che deve tenere conto dei vincoli urbanistici già esistenti e della presenza delle concessioni demaniali marittime rilasciate in passato, spesso per usi estranei alla fruizione del mare. Ciascuna concessione non potrà superare i tremila metri quadri e dovrà alternarsi con aree destinate alla libera fruizione. I Bandi di assegnazione delle aree, salvo pochissimi casi, potranno essere fatti solo dopo la scadenza delle concessioni tutt'ora vigenti, prevista nel 2020. "Per la costa palermitana - afferma il Sindaco - può essere una vera rivoluzione, con il mare finalmente restituito e fruibile dai cittadini. Speriamo che fino alla approvazione definitiva del PUDM nessuno pensi di fare o autorizzare altre cose che andrebbero in direzione opposta. Questo Piano si presta a diventare un altro strumento per lo sviluppo di Palermo sempre più in chiave turistica, legata al rispetto e alla valorizzazione del territorio." Soddisfazione per l'approvazione dell'atto è stata espressa dall'Assessore Marino, che ha simbolicamente "passato il testimone" al suo successore Giusto Catania. "Il Piano è uno straordinario strumento di pianificazione - hanno detto - che rende evidente quale è la direzione verso la quale la città vuole andare; una direzione fortemente voluta dai cittadini in questi anni hanno dato vita a comitati ed associazioni per la riappropriazione e la tutela della costa."

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
22 dic 2009

Aggiornamento sul Forum Palermo

di Andrea Baio

Montate le insegne di Burger King nel baglio di fronte il Forum Palermo. Ricordiamo che l'edificio restaurato conterrà altri due ristoranti: Fratelli La Bufala e Mangiafuoco. Sono stati inoltre aperti altri negozi all'interno del centro commerciale, precisamente LaVazza e Villa Pizza. Con molta probabilità entro febbraio del 2010 il Forum Palermo sarà completo. Proseguono inoltre i lavori della fermata Roccella del passante ferroviario e della linea 1 del tram. (click per ingrandire)

Leggi tutto    Commenti 39