Articolo
22 ott 2018

Vandalizzata l’indicazione della stazione di Palermo Lolli

di Fabio Nicolosi

La mamma degli idioti è sempre incinta... Purtroppo non possiamo commentare diversamente, uno dei tanti atti vandalici che ci troviamo a raccontare e che purtroppo trovano spazio in queste pagine Abbiamo già provveduto ad avvisare i tecnici affinché si possa provvedere alla pulizia dell'insegna nel minor tempo possibile Gesti simili non possono che essere duramente condannati ed è per questo che vi chiediamo massima collaborazione, perché speriamo che qualcuno abbia visto e abbia avuto il coraggio di denunciare. Non possiamo tollerare atti simili, gesti che danneggiano l'intera collettività

Leggi tutto    Commenti 19
Articolo
18 mag 2016

Ferrovie Kaos – il Treno della Scala dei Turchi

di Fabio Nicolosi

Domenica 22 maggio 2016, Fondazione FS Italiane, in collaborazione con Ferrovie Kaos, organizza il primo “Treno della scala dei turchi”: da Palermo C.le (ore 7.50) a Porto Empedocle Succursale (arrivo ore 11.00 circa). Per la prima volta sarà offerta ai partecipanti, la possibilità di raggiungere la celebre Scala dei Turchi, resa famosa dai romanzi di Andrea Camilleri (presidente onorario di Ferrovie Kaos) e piu recentemente dalla fiction con protagonista il Commissario Montalbano, interpretato da Luca Zingaretti. Si tratta di un evento, dunque, di importanza nazionale, considerato che consentirà ai visitatori di esplorare uno dei luoghi piu’ belli del pianeta e, al contempo, di trascorrere una giornata nell’incontaminato mare della costa realmontina. In alternativa, sarà possibile fermarsi nel cuore della Valle dei Templi e trascorrere una intera giornata tra il Giardino della Kolymbetra e l’area archeologica! IL PROGRAMMA COMPLETO La partenza è programmata per le ore 7.50 di domenica 22 maggio 2016 dalla stazione di Palermo C.le. Il treno storico, inoltre, effettuerà fermata nelle stazioni di Bagheria, Termini Imerese, Roccapalumba / Alia e Cammarata / San Giovanni Gemini. Prevista anche una fermata presso la stazione di Agrigento Bassa. Da qui inizierà la discesa nella Ferrovia turistica dei Templi. La prima fermata è programmata presso Tempio di Vulcano: i passeggeri che vorranno optare per una visita alla Valle dei Templi, invece che raggiungere la Scala dei turchi, potranno dunque scendere dal treno: saranno accolti dal personale del Giardino della Kolymbetra. Subito dopo il treno ripartirà alla volta della stazione di Porto Empedocle Succursale con arrivo previsto alle 11 circa: dopo una breve pausa di 10 minuti, degli autobus condurranno i visitatori fino alla spiaggia della Scala dei turchi, distante circa 8 minuti dalla stazione. I visitatori avranno dunque quasi 6 ore di tempo libero per godersi lo splendido scenario della scala di marna bianca modellata dal vento e dal mare nei secoli, per fare un tuffo, prendere il sole, o pranzare in uno dei ristoranti della zona. Nel pomeriggio tra le 15.30 e le 16:00 è previsto il ritorno a Porto Empedocle, dove, a cura dell’associazione MariTerra, si svolgerà la manifestazione “Pilaja Project”, che si svolgerà nel piazzale attiguo alla Torre di Carlo V. A disposizione, inoltre, tempo libero per visitare il centro storico di Vigata, con il suo splendido porto e le attività commerciali del centro. Alle 18.05 si torna in carrozza: dalla stazione di Porto Empedocle Succursale, ubicata in pieno centro, il treno ripercorrerà la Ferrovia turistica dei Templi per far ritorno a Palermo C.le, ove giungerà alle 21 circa. PRENOTAZIONI E INFO DI VIAGGIO Il treno fermerà sia all'andata, che al ritorno, nelle seguente stazioni (tra parentisi l'orario di partenza): Palermo C.le (7.50), Bagheria (8:03); Termini Imerese (8:22);Roccapalumba Alia (8:58); Cammarata San Giovanni Gemini (9:26); Agrigento Bassa (10:09),Vulcano - Valle dei Templi (10:18) Porto Empedocle Succursale (11:00). Ecco gli orari relativi al ritorno: Porto Empedocle S.le (18:00), Vulcano - Valle dei Templi (18:35), Agrigento Bassa (18:35); Cammarata San Giovanni Gemini (19:26); Roccapalumba Alia (19:59);Termini Imerese (20:35), Bagheria (20:54) Palermo (21:00) La quota di partecipazione è di EURO 25 per adulti e di EURO 15 per minori di anni 13 accompagnati da un genitore, a prescindere dalla stazione di partenza. Attenzione: l’eventuale discesa a Tempio di Vulcano, per la visita al parco archeologico, va comunicata in sede di prenotazione. Punti vendita (con possibilità di acquisto online tramite bonifico, paypal o carta di credito): PALERMO : GlobalSEM Viaggi – Via Giusino, 51, Telefono:091 784 8420 www.globalsemviaggi.it Il pacchetto comprende: viaggio in treno storico con carrozze del tipo “centoporte” anni ’30 con servizio a bordo; trasferimento in bus GT dalla Stazione di Porto Empedocle Succursale alla Scala dei Turchi nella mattinata e trasferimento in bus GT dalla Scala dei turchi al centro di Porto Empedocle nel pomeriggio; L’accesso alla Scala dei turchi e alle spiagge circostanti è libero e gratuito. Il pacchetto NON comprende: eventuali ticket di ingresso per siti archeologici (Giardino della Kolymbetra, Valle dei Templi, Museo archeologico ecc.), servizi di ristorazione, bar e tutto quanto non esplicitamente riportato nella voce “Il pacchetto comprende”; La manifestazione si svolgerà a prescindere dalle condizioni meteorologiche; il costo del pacchetto non è in alcun modo rimborsabile. N.B. posti limitati: si consiglia di prenotare con largo anticipo INFORMAZIONI E CONSIGLI UTILI – L’accesso al sito della Scala dei Turchi avviene per mezzo di una scala dalla strada panoramica per Realmonte. In alternativa, è possibile raggiungere il sito dalla spiaggia di Punta Grande, percorrendo a piedi circa 2 km. – Si consiglia pranzo a sacco; chi volesse pranzare presso uno dei ristoranti della zona puo’ comunicarlo inviando una mail all’indirizzo [email protected] – Per informazioni sul viaggio e prenotazioni contattare esclusivamente i recapiti 091 784 8420 (Palermo), oppure 348 0894872 (Termini Imerese). Per i servizi aggiuntivi è possibile contattare il 3471024853

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
12 apr 2016

Passante Ferroviario | Lolli: Installata la macchinetta per l’emissione dei titoli di viaggio

di Fabio Nicolosi

Dopo l'apertura della fermata avvenuta qualche settimana fa e dopo le richieste di numerosi passeggeri è stata collocata a Lolli la macchinetta per l'emissione dei titoli di viaggio Dopo l'apertura della fermata Lolli, avvenuta il 16 Febbraio, ci eravamo subito accorti della mancanza di una macchinetta per l'emissione dei biglietti. Era stato apposto sul pannello con gli orari un avviso su un foglio bianco che indicava dove poter comprare i biglietti, un disagio non da poco per chi arrivato all'ultimo momento in stazione spesso si è dovuto fare di corsa un tratto di strada per non rischiare di prendere il treno. Le numerose segnalazioni e proteste però sono servite, infatti è stata installata la nuova macchinetta che servirà all'emissione dei biglietti. Al momento la stessa non risulta attiva, ma da quello che ci hanno riferito, verrà attivata entro il fine settimana. Teneteci informati in merito. Vogliamo anche far notare che la fermata, nonostante sia stata aperta da quasi due mesi al momento si presenta come il giorno dell'inaugurazione, infatti è pulita e non sono presenti atti di inciviltà come scritte o danneggiamenti provocati da qualche vandalo. Segno che quando qualcosa risulta bello, è nel rispetto di tutti mantenerlo così e non peggiorare la situazione. Ringraziamo Dali La per le foto:

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
17 feb 2016

VIDEO e FOTO | Ecco il reportage dell’ inaugurazione di Lolli e della visita all’ACC di Palermo

di Fabio Nicolosi

E' stato un intenso pomeriggio quello che ieri ha seguito l'inaugurazione di Lolli e Guadagna. Abbiamo visitato l'ACC di Palermo e successivamente tramite treno ci siamo recati a Lolli. Per motivi probabilmente di tempo da programma era prevista anche la sosta a Guadagna, ma il treno si è semplicemente fermato pochi secondi per ripartire alla volta di Lolli. A Lolli insieme al presidente della regione Crocetta e del ministro alle infrastrutture e trasporti Delrio è stato tagliato il nastro simbolico di inaugurazione della fermata. Al momento tra Palermo C.le e Giachery sono in movimento? 29coppie di treni al giorno con frequenza 30’ dalle 6.06 alle 20.05 Tutti i treni effettuano servizio nelle nuove fermate di Lolli e Guadagna, ad eccezione di 4 coppie che in prima fase non fermano a guadagna Ma andiamo alla descrizione di dettaglio delle fermate: Fermata Maredolce Realizzata in superficie, posizionata fra Brancaccio e Bivio Oreto sulla bretella ferroviaria che collega le linee Palermo - Messina e Palermo - Trapani/Punta Raisi, è attrezzata con: due banchine lunghe 125 metri, coperte per circa 52 m con pensilina; un sottopasso di collegamento delle due banchine; fabbricato tecnologico; impianto di illuminazione (marciapiedi, vani scala, rampe per persone a ridotta mobilità e con disabilità e parcheggio antistante); parcheggio pavimentato per complessivi 20 posti auto, di cui 3 per persone a ridotta mobilità. Al momento la fermata non è ancora operativa in quanto si attende che vengano attivati dei treni che da Cefalù o Termini by-passino la Stazione Centrale per dirigersi direttamente verso Palermo Notarbartolo. Probabilmente ciò avverrà a fine 2016 quando verrà riattivata la tratta Palermo Notarbartolo - Aeroporto Falcone Borsellino Fermata Guadagna Guadagna realizzata fra Palermo Centrale e Notarbartolo, sulla linea Palermo - Trapani/Punta Raisi è interrata e articolata su due livelli: due accessi indipendenti sui marciapiedi di Via Fichidindia, attrezzati con scale fisse e ascensori per raggiungere le banchine della fermata; due banchine interrate lunghe 125 metri, realizzate in unica galleria artificiale. Fermata Lolli Posizionata fra Palermo Centrale e Notarbartolo, sulla linea Palermo - Trapani/Punta Raisi, si sviluppa su quattro livelli, di cui tre interrati. Realizzata in una zona centralissima di Palermo, in corrispondenza della omonima antica stazione (non più in esercizio) a poche centinaia di metri da Piazza Politeama. I livelli sono così distribuiti: area esterna pavimentata e munita di impianto di illuminazione da cui si accede alla scala di ingresso alla fermata ed al blocco ascensori; androne di ingresso, al primo livello interrato (quota - 5,30 m) da cui con scale fisse, scale mobili e ascensori si raggiungere quota - 11 m dove c’è la banchina del binario. A quota -17,80 m è ubicata la banchina del binario che sarà attivato nel 2017, a conclusione dei lavori della galleria Giustizia-Lolli. Tra le critiche che dobbiamo fare c'è quella di non aver prevista alcuna rastrelliera per le bici nonostante l'ampio spazio libero, ma sopratutto la mancanza dell'emettitrice automatica di biglietti! Fondamentale per una fermata così centrale. Fortunatamente entrambi i problemi sono risolvibili in ben poco tempo. Ecco un video che mostra gli attuali lavori e che cita alcuni dati significativi di questa importante opera da oltre 1,1 miliardi di euro: Ed ecco una carrellata di fotografie da noi realizzate: Tra le novità da segnalare vi è la nuova nomenclatura della fermata Imera che si chiamerà Imera - Papireto proposta da noi nel lontano 2011 e non più Giustizia.

Leggi tutto    Commenti 22