21 lug 2015

Un limite di 30km/h e un autovelox all’improvviso su Viale Regione Siciliana


Ci state segnalando da più parti che ieri, lungo Viale Regione Siciliana direzione Trapani, all’altezza del Ponte Corleone è stato piazzato un autovelox della Polizia Municipale, puntato dritto verso un tratto di carreggiata in cui vige il limite di velocità di 30km/h.

Si, avete letto bene, 30 km/h. Questo cartello, a memoria, esiste già da diversi anni, anche se nessuno lo rispetta e nessuno lo ha mai fatto rispettare a onor del vero. E’ subito posto dopo qualche centinaio di metri da un limite a 50 e poco prima del ponte in questione.

mmmm

Ieri i vigili urbani hanno deciso di far rispettare questo limite. La domanda sorge spontanea: ma perchè esiste un limite di 30 km orari in una arteria così importante, dove il limite di velocità è diffusamente imposto a 70km/h?

Possiamo ipotizzare che sia qualche problema legato alla struttura del ponte Corleone, che doveva essere oggetto di lavori, poi decaduti con il contestuale fallimento della società Cariboni. Ma appunto, non siamo tecnici.

Ci piacerebbe quindi ricevere delle spiegazioni anche sul perchè, in caso di precauzioni strutturali, soltanto adesso si decida di porre l’attenzione apponendo l’autovelox laddove nessuno mai ha avuto la cognizione di un limite così forte e perentorio. Sebbene questa non sia un’attenuante per gli automobilisti che dovrebbero sempre rispettare la segnaletica stradale, questa situazione risulta un pò particolare.

Gireremo questo articolo al Comando dei Vigili Urbani e all’Ufficio Traffico, nella speranza di ricevere dei ragguagli.

 


ponte corleoneufficio trafficovigili urbani

14 commenti per “Un limite di 30km/h e un autovelox all’improvviso su Viale Regione Siciliana
  • fabio77 769
    21 lug 2015 alle 12:23

    Da quando i problemi strutturali dei ponti si risolvono con gli autovelox?!?!?!?!? Da più parti sento dire che il ponte Corleone è a rischio…. Lo ha confermato anche il consigliere comunale Caracausi, come si può verificare in calce a questo articolo di livesicilia. Nei commenti al medesimo articolo ho invitato il consigliere Caracausi a “comunicare i dati in Suo possesso, relativamente al dissesto strutturale dei ponti, ai Vigili del Fuoco e a tutte le altre Autorità competenti, anche alla Magistratura se necessario”. Non so se l’abbia fatto. Ad ogni modo, atteso che continuano insistentemente a circolare voci sul dissesto strutturale del ponte, invito da questa sede il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco ad effettuare apposito sopralluogo al fine di fare definitivamente luce su una vicenda che, mi si permetta, prima ancora della mobilità, riguarda in primis la sicurezza e l’incolumità di noi tutti. Ritornando all’autovelox e all’assurdo limite imposto, impossibile da rispettare, anche perchè si rischia seriamente di venire travolti dai mezzi che vengono dietro, la domanda (retorica) che io mi pongo è questa: Il limite di 30 km/h in quella strada è lecito, rispetta le normative vigenti oppure rappresenta un arbitrio? Perchè proprio 30 km/h e non 40 o addirittura 10 , secondo quale logica ha agito il Comune in ordine alla definizione di tale limite, che secondo il buon senso, definire assurdo è un eufemismo? Un ultima considerazione: qualora incorriate in una multa per eccesso di velocità (si fa per dire) a 35 o anche a 40, 45 km/h, fate ricorso al Giudice di Pace, vendete cara la pelle e non pagate passivamente.

  • Sergio Cartaino 1
    21 lug 2015 alle 14:30

    Fare ricorso costa 43 euro, cioe’ meno di una multa per eccesso di velocita’ al di sotto dei 10 km/h, e se il limite non e’ “legale”? Il comune incassa impropriamente la tua multa, cosa ancor piu’ illegale. E’ prorpio su questo fattore che tanti comuni fanno cassa ai danni dei cittadini.

  • Rena-Ta Cinà 1
    21 lug 2015 alle 14:35

    Concordo con Giovanni Gregorio, l’autovelox è posto prima del limite di 30 km/h, dunque la velocità da rispettare è di 50 km/h. Comunque, suppongo che tali limiti siano posti in prossimità del congiungimento, che si ha prima del ponte corleone, fra viale regione e la suddetta laterale, dunque necessario è il rallentamento delle macchine. E’ pur vero, che andare a 30 km/h in viale regione è delirante.

  • claudio fogazza 21
    21 lug 2015 alle 15:18

    l’uscita del Bar Luna sulla circonvallazione non è regolamentare – quella attuale va chiusa – e rifarra 100 metri prima , per l’uscita e 200 metri prima per l’ingresso – con rotazione su parcheggio a spina di pesche lunga 100 metri – lo spazio è sufficiente – ma è più semplice chiudere il bar

    • fabio77 769
      21 lug 2015 alle 16:16

      Per i nostri amministratori è più semplice lasciare tutto com’è e fare dannare ogni giorno centinaia di migliaia di persone in un traffico bestiale

  • tomas76 2
    21 lug 2015 alle 19:41

    Il 14 luglio il sottoscritto ha inviato una nota al Comune della quale a breve pubblicherò la risposta…potevate citare tale nota visto che é pubblicata su Facebook ed é ben visibile

  • Angelo Chiello 14
    22 lug 2015 alle 8:50

    Trovo francamente inaccettabili tutti i commenti sopra!
    Non solo il comando della Polizia Municipale ha dislocato DUE agenti per monitorare una zona ad altissimo rischio e pure vi lamentate.
    L’autovelox ha ha SOLA funzione di deterrente contro questi pazzi scatenati che viaggiano al 51 Km/h. D’altra parte tutti voi furboni che uscite allo svincolo Basile evitate l’altro deterrente posto 500 m più avanti. D’altra parte voi furboni che viaggiate nella corsia di marcia.. va be’ questo non lo fa nessuno.. ok, ritratto: quelli che sorpassano a destra.. evitate di farvi multare.
    Insomma, è più che evidente se i deterrenti si devono imporre per fare cassa.. cassa mutua da evitare per gli incidenti.

  • Silvio Catalano 2
    22 lug 2015 alle 18:00

    Allarmarsi per il rischio di una multa come se il limite non avesse mai avuto importanza! lamentarsi ora della multa è un comportamento da “pecore”.

  • Chiara Kira Distefano 1
    23 lug 2015 alle 9:22

    In quel tratto concordo che il limite sia assurdo, ma è anche assurdo che per colpa dei pazzi che si credono in autostrada muoiano delle persone…
    La polizia aveva messo l’autovelox dove il limite è 50km/h.
    Quello che mi fa più rabbia è che quando la polizia fa il suo dovere i palermitani si lamentano, quando non lo fa si lamentano pure perché prendono lo stipendio senza fare nulla… Allora quello che dico è FATE pace con il cervello prima di attaccare le istituzioni che sono votate a proteggere la NOSTRA vita…

    • Angelo Chiello 14
      23 lug 2015 alle 16:38

      Chiara, la polizia fa il suo dovere quando piazza un autovelox, fa la foto e 300 m dopo un’altra pattuglia ferma il mezzo e gli contesta la violazione.
      La polizia fa il suo dovere quando vede violazioni e le contesta immediatamente.
      La polizia fa il suo dovere quando ritira la patente a chi fa zig zag o marcia nella corsia di emergeza.
      Tutto il resto è cassa.

  • Claudio Trivisano 1
    24 lug 2015 alle 0:57

    In questo mio commento volevo fare una precisazione, probabilmente ripetuta poiché non ho letto i commenti precedenti, ma l’autovelox è’ stato piazzato in quel punto anche lunedì’ 20 oltre ieri 22. A questo punto, se parliamo di doveri delle forze dell’ordine, mi sembra anche lecito parlare di accanimento ed esagerazione ai danni delle tasche dei passanti perché, 30 km orari con un’auto medio-piccola, sono esageratamente impossibili da mantenere con lo stato di viabilità in cui vessa Viale Regione.


Lascia un Commento

Post Correlati