07 mar 2016

Truffa dello specchietto rotto


AMICI, vorrei segnalarvi che in zona rotonda L. da Vinci circola una vecchia Opel Astra (secondo tipo) color grigio/azzurro metallizzato con due “brave persone” a bordo che tentano la truffa dello specchietto rotto.
È capitato a me venerdì pomeriggio, mentre stavo procedendo finita la rotonda dopo il Mc Donald sento un colpo all’auto come fosse una pietrata, non mi sono scomposto più di tanto perché avendo letto abbondantemente sulle modalità della truffa ho solo pensato “eccoli”.
Ho guardato nello specchietto laterale dx e ho visto l’auto che mi seguiva, fortuna che io ero già pronto per svoltare a sx per immettermi in v.le Regione mentre loro non hanno fatto in tempo e hanno proseguito sulla parallela, dopo essermi immesso sulla corsia centrale di v.le Regione ho rallentato per controllare meglio e ho visto che anche loro hanno fatto la stessa cosa indicandomi con il braccio di andare da loro, gli ho fatto il classico segno delle due dita nel naso e poi della chiamata (tradotto chiamo la polizia) e sono andato via.
Loro erano in due con facce poco affidabili e la loro auto aveva il faro anteriore lato guida con la freccia rotta, non so lo specchietto non sono riuscito a vederlo. Alla mia auto arrivato a casa fortunatamente non ho riscontrato nessuna scalfitura.
Morale… se dovesse capitarvi non fermatevi per constatare i danni perché cercherebbero di estorcervi del denaro con la scusa di rimediare al danno che gli avreste causato senza fare denuncia all’assicurazione anche con l’intimidazione visto che scelgono chi è solo in macchina mentre loro sono in due.
Un caso simile è accaduto a un mio collega in via Oreto nuova ed è stato segnalato anche in zona Policlinico.
Possibilmente fate girare la notizia così da avvisare più persone, ciao.


criminalitàfurtirapinerotonda motel agipSegnalatitruffa dello specchietto

Segnalazione precedente

7 commenti per “Truffa dello specchietto rotto
  • Metropolitano 3625
    07 mar 2016 alle 13:43

    Pure io una volta sentii una pietrata (e mi spaventai), ma non ho sfiorato alcun veicolo, poi dopo meno di un minuto uno suonava di continuo per intimarmi di fermare il veicolo e scendere co insistenza. Mi ha fatto scendere per farmi notare un danno che non esisteva (solo una macchia nera che già c’era). Gli ho detto “sì, ok, aspetta che prendo i documenti, ma posizioniamoci in modo da non intralciare il traffico”. In quel momento scappai e mi infilai in uno dei vicoli per far perdere le mie tracce da quel miserabile, capendo che si trattava di una truffa. Poi nient’altro. Queste volpi possono farlo pure per la carrozzeria delle loro auto, facendo credere che l’avete ammaccata voi leggermente per una manovra errata, quando invece l’aveva ammaccata qualcun’altro e voi consapevoli di non averla minimamente sfiorata. Ma c’è un’addendum sulla legge cotro queste truffe ? O manca pure la legge ? Boh.

  • peppe2994 3364
    08 mar 2016 alle 16:47

    Non è assolutamente una novità. Sono in tanti che operano truffe del genere e non solo con lo specchietto. A me è successo una volta, paventavano danni alla carrozzeria, e li ho mandati a fare in c**o.
    Non sono situazioni facili perché spesso si passa all’estorsione. Il consiglio che vi posso dare è quello di prevenire con opportuni mezzi di difesa personale sempre a portata di mano. Non è da paranoici, è importante perché uno contro due è difficile.

    La simulazione di un incidente è difficile da perseguire. Normativamente è solo una truffa molto difficile da dimostrare visto che il format è quello del danno di entità lieve.


Lascia un Commento

Post Correlati