Apre (finalmente) viale Francia

Spread the love

E’ stata appena aperta al traffico stradale viale Francia. Odissea terminata.

Risolte le questioni legate al dislocamento del mercatino, e infine completati i lavori nell’area l’area giochi è stata disposta l’apertura. Nei prossimi giorni proseguiranno invece i lavori di piantumazione delle nuove essenze arboree.

La strada rappresenta un’importante valvola di sfogo per viale Strasburgo ma anche per l’area commerciale di via P. Nenni che consentirà alle persone di poter raggiungere più facilmente la vicina fermata del passante ferroviario “Francia”. Segnaliamo infatti la presenza dell’Assessorato Comunale Attività Produttive e pertanto un’opportunità per raggiungerlo con un mezzo alternativo senza stress da traffico e da parcheggio.

Segnaliamo infine che è in corso l’interlocuzione fra Rfi e l’on. Varrica che sta seguendo il progetto di completamento del parco urbano lineare, ovvero il percorso ciclopedonale tra la fermata De Gasperi e quella San Lorenzo.Lavori che sicuramente vedremo partire nel 2022 e che scindono dall’appalto il completamento della futura fermata “De Gasperi”. Ne parleremo nei prossimi giorni.

Foto: Emanuele

Post correlati

14 Thoughts to “Apre (finalmente) viale Francia”

  1. Irexia

    Bene, è stata aperta una parte di città dove insisteva un cantiere, tuttavia “Nei prossimi giorni proseguiranno invece i lavori di piantumazione delle nuove essenze arboree” ciò significa che la cura a verde del territorio è ridotta a pura estetica: 4 cespugli e via! Cespugli che potranno essere portati via da chiunque notte tempo perché non sono radicati nel terreno! Dopo la Cop26, dopo tutti i discorsi sul PNRR e l’attenzione che si cerca di puntare sul verde e sull’ambiente, l’attenzione nei fatti su questi punti è pari a Zero!
    A Milano, quando hanno fatto il parcheggio a piazzale Abbiategrasso le piante erano nelle aiuole settimane prima di essere smantellato il cantiere! E valle ad estirpare! Infatti sono ancora là, piante e cespugli… -. –

  2. Pietro

    Buonasera, vorrei sapere se qualcuno è a conoscenza del motivo per cui non viene ancora aperta la bretella tra Via partanna mondello e Via sferracavallo relativa alla fermata Tommaso Natale. Sarebbe anche interessante capire perché una fermata che copre tre grandi quartieri (Marinella – Tommaso Natale – parte di Cardillo e – parte di sferracavallo) sia servita da un solo treno all’ora mentre fermate ridicole come La Malfa da un treno ogni mezz’ora.

  3. Gory

    Oggi è stata aperta un’arteria importante per Palermo.
    Sono passato alle ore 17:40, proveniente dallo svincolo di via Belgio ma purtroppo era tutto buio compresa via Nenni.
    Spero sia stato un problema provvisorio.

  4. Giuseppe

    Perché non ci sono i soldi. Una vergogna, e non è certo l’unico caso.
    Ricordiamoci sempre della fermata Maredolce, inaugurata senza aver visto (quasi) mai un treno.

    Le persone sono chiaramente messe in condizione di non poter usare il mezzo pubblico.

  5. BELFAGOR

    Da GDS del 9/12/2021
    “Aperta la bretella che collega viale Francia a via Nenni a Palermo. Il via libera è arrivato dopo ore di polemiche. Il motivo? A ritardare l’apertura sarebbero state le difficoltà a trovare una data utile per l’inaugurazione con sindaco e assessore presenti. Sui social gira una mail di un ufficio del Comune che è inequivocabile.”
    Che cosa dice questa email ?
    Da tale email ufficiale, inviata dall’ufficio mobilità alla VI commissione Consiliare, si comunica che i lavori del by pass viale Francia/via Ugo La Malfa sono stati completati, ma l’apertura non è ancora avvenuta perchè …..”si attende la disponibilità dell’assessore e/o Sindaco, per l’evento “
    Insomma per garantire l’ inaugurazione, in pompa magna, al Sindaco e al suo assessore si è rinvia l’apertura di un’arteria stradale già pronta da tempo e importante per limitare i disagi degli automobilisti.
    Dopo che si è scoperto il vero motivo di tale ritardo, immediatamente si è dato ordine di aprire la strada… senza inaugurazione.
    P.S. Ma il mercatino di via Francia del martedì è stato spostato?
    Non vorremmo che nella fretta l i nostri “amministratori” si sono dimenticati di avvertire i commercianti e martedì la strada verrà di nuovo chiusa.

  6. pai

    Mi piacerebbe che parlaste di un ipotetico collegamento tra la fine di Via alcide de gasperi e viale regione, cosa che potrebbe snellire di molto il ponte di via belgio e che consentirebbe ai mezzi pesanti di immettersi direttamente su via de gasperi in direzione porto senza intasare via belgio.
    pochi metri di strada che potrebbero fare la differenza, visto che tra la fine di va de gasperi e viale regione non c’è nulla, nessun ostacolo

  7. Ezio

    Mi aspettavo che stamattina il mercatino del martedì fosse stato spostato nel sito originario prima dell’apertura del cantiere, e invece i mercatari hanno montato le loro tende indisturbati.

  8. Riflessione

    Considerando che son tutti abusivi e che nulla han da perdere, non abbondaneranno mai via de Nebrodi e viale Francia

    Del resto c è già una ordinanza che non viene rispettata e nessuno contesta loro nulla, e peraltro dopo che hanno fatto la bella vita per più di dieci anni in una zona fiorente non pensano sicuramente di trasferirsi nella topaia ( commercialmente ambulantemente scrivendo) di piazzale ambrosini

    Tutto rimarrà tale, il comune, a sua insaputa, 🙂 sta daĺla parte dei mercatari e i residenti potranno attaccarsi al tram..
    No non era una battuta, nel 2032 è previsto che venga costruita la fermata del tram, magari il quel momento si sposteranno

    Cari residenti 10 anni su passa passa

  9. giuseppe scalici

    spiegatemi che senso ha la strada aperta col mercatino???? ma perche non li mettono in qualche altra parte??

  10. BELFAGOR

    Mentre via Francia apre, il ponte Corleone probabilmente ……..chiuderà .
    Secondo la relazione Tecnica della “Icaro progetti”, incaricata dal Comune di effettuare alcune verifiche, il ponte presenta “ non poche criticità”, in altre parole sarebbe “ammalo rato” a tal punto che è ormai compromessa la sicurezza.
    Le parti che sembrano più fragili, si legge in questa relazione tecnica, sono le due estremità, “molto delicate e fortemente degradate e sollecitate”.
    “ Ci sono travi che presentano un forte degrado, lesioni su un pilastro lato Roccella all’interno del quale ci sono anche abbondanti infiltrazioni d’acqua, e una grave situazione di ulteriore degrado in prossimità di una “trave tampone” .
    Per finire, secondo la relazione, la “limitazione di velocità a 30 km/h sarebbe inutile e dannosa” : il limite dovrebbe essere innalzato a 60 per ridurre la permanenza del traffico sul ponte”, cioè più velocemente si attraversa il ponte meglio è.
    Un vero disastro.
    Nelle prime ore si questa mattina è apparso su un fianco del Ponte Corleone uno striscione di circa 30 metri con su scritto «Non aspettate che crolli per dire che è stato un incidente. Non giocate con la vita della nostra gente».

  11. Riflessione

    Non gli è mai fregato niente né a Orlando né a Catania
    Per loro quel ponte non esiste

  12. Orazio

    Spiegate cosa c’entra il ponte della circonvallazione con l’apertura di viale Francia. A parte l’incapacità di seguire un discorso senza deviare per vie e viuzze e a parte questo vizio tutto social di ronzare per l’aere.

    A scuola avrebbero detto: non giudicabile perchè fuori tema.

  13. Anonimo

    Anche oggi v.le Francia occupato dai mercatari

  14. giuseppe scalici

    ma quando verra’ tolto il mercatino?????

Lascia un commento