14 set 2020

Passante Ferroviario | La nuova bretella su viale Francia prende forma


Dopo due mesi dall’ultimo aggiornamento torniamo ad aggiornarvi sui lavori del passante ferroviario che riguardano la nuova viabilità di viale Francia.

I lavori procedono su due fronti. Lato fermata sono stati completati i muretti che delimitano l’area tra la fermata e la nuova viabilità.
Si è iniziato anche a lavorare all’interno del terreno della villetta che è stato espropriato e che diventerà strada.

Lato via Nenni (ex Ugo La Malfa) si sta operando per la sistemazione dei sottoservizi.

Purtroppo non siamo in grado di fornirvi la data di apertura, ma ci auguriamo possa avvenire entro fine anno.

L’asse stradale sarà utile per alleggerire la viabilità su viale Strasburgo e su via Belgio.


mobilita palermopassante ferroviario palermopiazzale ambrosinisan lorenzo colliSegnalatistato dell'artestato lavoritempistichetratta btratta b passante ferroviariotrenitaliavia franciavia monti ibleiviabilitàviabilità palermoviale francia

8 commenti per “Passante Ferroviario | La nuova bretella su viale Francia prende forma
  • moscerino 326
    14 set 2020 alle 9:55

    L’apertura di Viale Francia sarà un’importante passo della viabilità cittadina, ma solo per coloro che da e per Via Nenni, la soluzione migliore sarebbe stata quella di definire una via Monti Iblei in doppia corsia, collegandola a Viale delle Alpi e proseguendo dall’altro lato oltre la stazione ai colli, e collegare la via Roentgen, unificando i quartieri di Cruillas con molti di quelli di “valle”, altrimenti sarà la solita incompiuta!!!!

  • Orazio 1467
    14 set 2020 alle 13:34

    Propongo (se interessa a qualcuno) che con l’occasione facciano una “via” o un “viale” e non uno stradone quasi senza marciapiedi come è oggi viale Francia. Anzi, gia che ci siamo, perchè non rendere urbanisticamente all’altezza del mondo civile anche viale Francia? Non ci vuole molto in fondo, basterebbero due marciapiedi mediamente ampi.

    Parliamo sempre di alberi e mai di marciapiedi, a Palermo pare che i marciapiedi non interessino nessuno. Tra l’altro questa “bretella”, in qualche centinaio di metri, arriva in una zona ad alta densità commerciale.

    Definisco quella zona un ghetto per benestanti, tanto squallido mi risulta urbanisticamente e dal punto di vista del decoro urbano.

    • moscerino 326
      15 set 2020 alle 11:42

      Giusto ieri mattina hanno fatto trovare la sorpresa al mercatino del martedì chiudendo la prima mezza carreggiata per riformulare le pendenze del viale francia e la costruzione del marciapiedi, che era totalmente assente se non per i primi 50 metri (totalmente dissestati).
      Probabilmente alla fine del rifacimento del lato dx salendo, di viale francia, in contemporanea con l’allargamento sulla parte del giardino espropriata alla villa, si procederà ad eseguire lo stesso processo sul lato sx, ma la cosa più importante è dare una continuità a questo tratto di viale francia sulla via Roentgen (Agenzia delle entrate, Ospedale Cervello, Quartiere Cruillas) e la strada che incrocia nella rotonda, la via monte Iblei che dovrebbe essere la naturale congiunzione fra il Viale delle Alpi e via della ferrovia.

  • se68 482
    14 set 2020 alle 18:00

    moscerino, Orazio, concordo.
    Sarebbe inoltre il massimo fare nascere un giardino pubblico nell’area adibita a parcheggio ad angolo tra viale Francia e vale Strasburgo. Ci si riempie tanto la bocca di nuovo verde…
    https://www.google.com/maps/@38.1561587,13.3257388,3a,60y,116.45h,87.01t/data=!3m6!1e1!3m4!1sn7Vf5jS4fDr91MQXJS4YIw!2e0!7i13312!8i6656

    https://www.google.com/maps/@38.1561139,13.3237657,195a,35y,93.58h,44.95t/data=!3m1!1e3

    Stessa cosa per l’area , dove al momento c’è un pò di tutto, ad angolo tra la via Belgio e Viale Strasburgo.
    https://www.google.com/maps/@38.1511387,13.3303469,3a,60y,105.52h,87.53t/data=!3m6!1e1!3m4!1sDT53xvpv8Xbw51piUsZGcQ!2e0!7i13312!8i6656

    https://www.google.com/maps/@38.151175,13.3286625,181a,35y,93.58h,44.97t/data=!3m1!1e3

    Così, tanto per sognare un pò.

    • moscerino 326
      16 set 2020 alle 15:44

      Ciao SE68, non sono assolutamente contrario alle aree a verde e/o verde attrezzato, ma penso sempre che gli spazi vanno gestiti in tridimensionalità e, diciamo sempre nel sognare, ipotizzerei una Piazza Francia a mo di rotativa con viale strasburgo e via dei nebrodi con i famigerati tram e al di sotto ad una profondità dell’estradosso di 2 metri di un parcheggio sotterraneo, mentre la sezione interna verde attrezzato. Stessa cosa per l’area compresa fra i viali prega e belgio, le vie Villa barbera, Briuccia e Ausonia, area che include anche la scuola collodi (che nei tempi attuali, ricostruirla non sarebbe un male). Senza scordarsi dell’eventuale linea di metropolitana leggera che unirebbe sferracavallo dalla fermata della PFP, allo ZEN, alla via Libertà e fino alla via Oreto. Anche le vie Alcide De Gasperi e piazza Giovanni Paolo II, potrebbero essere interessate da parcheggi sotterranei e così via

  • Binario 323
    15 set 2020 alle 1:37

    A giudicare dalle foto, probabilmente la consegna potrà aversi agli inizi del 2021, comunque sia è un bene che i lavori stiano procedendo attivamente.

    • moscerino 326
      15 set 2020 alle 11:47

      Se tanto mi da tanto rimane in proprietà delle FFSS fino a nuova destinazione, strada, parchetto per far passeggiare il cane o altro animale, si vedrà nel futuro dopo la riconsegna delle aree di cantiere della ditta costruttrice alla FFSS!!!!


Lascia un Commento