Articolo
28 mag 2011

Un appello per Monte Pellegrino

di Antony Passalacqua

Un appello alla ripiantumazione  di Monte Pellegrino che ci arriva da G. Moncada e che accogliamo pienamente. Con poco, è possibile ottenere un notevole risultato. Se avete a cuore la salute dei Cittadini perché non si cerca di  forestare le falde del monte Pellegrino lato viale Margherita di Savoia (la strada che dalla Favorita porta a Mondello).  Lo sapete che ogni singolo albero è in grado di fornire abbastanza ossigeno per 10 persone e di assorbire da 7 a 12 kg. di emissioni di CO2 all'anno. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 13
Articolo
29 lug 2010

Monte Pellegrino: altre immagini di altre anomalie

di Antony Passalacqua

Ieri 28 Luglio abbiamo discusso della necessità di  un rimboschimento di alcune zone di Monte Pellegrino, completamente sfregiate ed in totale abbandono. Oggi invece pubblichiamo alcune immagini inviateci da un noto ciclista, la quale pone il problema sicurezza nell'area  antistante i ripetitori. Fra cavi mal sistemati, sporcizia,  pannelli non a norma, e il libero accesso da parte di chiunque, ci si pone il problema su eventuali incidenti che potrebbero accadere. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
24 lug 2010

Il degrado civile nella “religione” palermitana

di Giulio Di Chiara

Cogliamo lo spunto dell'utente R. Gargano per ricordare un luogo spesso dimenticato, che per Palermo è importantissimo, ovvero Monte Pellegrino e il suo santuario. Anche se non è un luogo di transito, è città. E probabilmente è più considerato dai turisti che dai palermitani stessi. Gentile Redazione, Approfitto della vostra rubrica, per segnalare attraverso voi, ciò che ho potuto constatare una tranquilla Domenica di Luglio. Io e i miei amici, abbiamo avuto la malsana idea (capirete dopo perché) di passare un pomeriggio afoso e soleggiato al belvedere di Monte Pellegrino. Premetto che non salivamo lassù da almeno un anno ed avevamo ancora una visione “ poco aggiornata “, rispetto a ciò che ben presto avremmo visto. Parcheggiata l'auto, ci accingiamo a scendere e guardandomi intorno, ho subito pensato: “ Qui c'è stata una guerra civile e non lo sapevo! “. Lerciume ovunque, dalle bottiglie (alcune ancora piene) ai condom (chiaro segno di baldorie notturne), guard rails divelti (gare?), odori nauseabondi. Ci avviamo verso la statua, con la speranza che il triste spettacolo cambi, con noi salgono quattro turisti tedeschi, palese nei loro occhi, lo smarrimento e la delusione. Ovviamente lì, i palermitani hanno dato il meglio di sé, colei che protegge la città, la “ santuzza “, era ricoperta da scritte e graffiti, qualcuno invece, ha preferito tirarle i sassi. L'unico a salvarsi era il panorama, bellissimo, mozzafiato, immenso ma non abbastanza da oscurare tutto il resto. Anche “ lui “ paga il prezzo di un'amministrazione comunale inesistente, menefreghista, vergognosa, di una popolazione incivile, insensibile. Non avevo a disposizione una fotocamera ma non servono delle foto, per credere che tutto questo sia reale, non a Palermo.

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
08 nov 2008

Monte Pellegrino: opere di consolidamento per riaprire il Santuario

di Giulio Di Chiara

Finalmente apprendiamo dal sito del comune di Palermo che sono stati programmati gli interventi necessari per garantire maggiore sicurezza lungo le pareti del monte e soprattutto per riaprire un simbolo della nostra città e meta di molti turisti, ovvero il Santuario di S.Rosalia. Nonostante l'abbandono di questa grande risorsa (Monte Pellegrino), non era tollerabile rinunciare anche ad un luogo così fortemente caratterizzante per Palermo e i palermitani. ...Continua a leggere

Leggi tutto    Commenti 1