Articolo
05 mar 2019

Aeroporto Falcone Borsellino | La Pobeda Airlines incrementa le frequenze del volo da Palermo a Mosca

di Fabio Nicolosi

In appena sei mesi dall'avvio del volo diretto annuale Palermo (PMO)-Mosca Vnukovo (VKO), la compagnia aerea Pobeda Airlines ha ottenuto ottimi risultati, con un fattore di riempimento superiore al 91%. Forte di questo risultato la giovane compagnia aerea, low cost del gruppo Aeroflot, ha presentato questo pomeriggio a villa Niscemi lo sviluppo e il potenziamento del collegamento Palermo-Mosca. All'incontro tenutosi Venerdì 01 Marzo erano presenti il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, il console generale della Federazione Russa Evgeny Panteleev dal presidente della Gesap, il direttore commerciale Pobeda, Anton Vitrischak, il presidente e l'amministratore delegato della Gesap - la società di gestione dell'aeroporto di Palermo Falcone Borsellino - Tullio Giuffré e Giovanni Scalia, il consulente della compagnia e tour operator Alfio La Ferla. La crescente domanda ha spinto la compagnia a raddoppiare la frequenza dei voli, da due (dal 31 marzo al 23 maggio; giovedì e domenica: partenza da Palermo alle 10,10 e partenza da Mosca alle 5,25) a quattro (dal 24 maggio al 25 ottobre; lunedì, mercoledì, venerdì e domenica: partenza da Palermo alle 8,45 e partenza da Mosca alle 13,30), a partire dal prossimo maggio, ed incrementare ulteriormente i voli anche nella winter 2019, con la possibilità di coprire il collegamento per l'intera settimana. Ma già solo in estate assisteremo a un aumento dei passeggeri trasportati, che da maggio a settembre saranno in media seimila ogni mese. Si prevede che a fine 2019 il totale dei passeggeri trasportati si aggirerà intorno a 50mila. "L'aumento delle frequenze è la conferma anche della capacità commerciale dell'aeroporto - ha detto il sindaco - che continua a crescere secondo un trend già tracciato dall'amministrazione Giambrone. Questo collegamento con Mosca è di straordinaria importanza, soprattutto per Palermo, perché consente alla città di avere uno straordinario hub che si chiama Mosca". La giovane low cost russa dispone di una moderna flotta di 16 aeromobili Boeing 737-800NG da189 posti. Il primo volo è stato effettuato a dicembre del 2014. "La compagnia ha deciso di investire sul territorio palermitano - ha detto Giuffré - Il collegamento con Mosca è una delle tante novità che la Gesap ha in serbo. Il prossimo passo sarà quello di presentare l'intera offerta estiva, ma è anche il momento in cui raccoglieremo il testimone della convention Aci Europe del 2020 che si svolgerà a Palermo". Nel 2015 Pobeda Airlines è entrata nella classifica delle prime dieci compagnie aeree in Russia, trasportando in soli dieci mesi di operatività circa due milioni di passeggeri. "L' aumento delle frequenze indica che c'è una richiesta maggiore dell'offerta - ha detto Scalia - ed è anche la conferma, nel 2019, che la crescita dell'aeroporto di Palermo continua. In questi primi mesi dell'anno registriamo una crescita percentuale di passeggeri dell'11 per cento. Positivi anche gli indicatori economici della società di gestione". All'interno della Russia effettua più di 45 collegamenti. Palermo è la terza destinazione italiana, dopo Bergamo e Pisa, che si aggiunge al network di Pobeda. Il Falcone Borsellino ha raddoppiato i collegamenti con la Russia: Mosca Vnukovo (annuale) e l'esistente rotta su Mosca Semeret'evo (estiva).

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
15 gen 2019

Aeroporto Falcone Borsellino | Da luglio via al nuovo volo Palermo – Parigi CGD operato da Air France

di Fabio Nicolosi

Air France annuncia l'apertura di un nuovo collegamento con la Sicilia e atterra, a metà luglio, al Falcone e Borsellino con un servizio quadrisettimanale da Parigi CDG che sarà operato con Airbus A319. Mercato fondamentale quello francese per lo scalo di Palermo che si arrichisce di un attore di primo livello: in prospettiva, e come altrove in passato, il volo potrebbe essere poi esteso all'intera stagione estiva nel 2020 e magari, perchè no, confermato nella winter successiva. Ecco il programma dei voli: CDG PMO AF1008 09:10 11:40 ---4567 PMO CDG AF1009 12:30 15:10 ---4567

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
20 nov 2018

VIDEO | Vi portiamo dentro il nuovo terminal dell’aeroporto Falcone Borsellino

di Fabio Nicolosi

Adeguamento sismico e ristrutturazione del terminal passeggeri, si parte. All’aeroporto di Palermo è tutto pronto per la prima fase operativa del progetto di quasi 72 milioni di euro per realizzare queste due importanti opere. La Gesap, la società di gestione dell’aeroporto di Palermo Falcone Borsellino ha previsto l’avvio dei cantieri a metà aprile. Mille giorni di lavori per il primo lotto funzionale (oltre 48 milioni di euro di fondi Gesap). Due le gare pubblicate da Gesap: la procedura aperta per assegnare il servizio di direzione dei lavori (scade il 17/12/2018) e il bando ad evidenza pubblica per l’affidamento dei lavori relativi al primo lotto funzionale (scade il 27/12/2018). Gli interventi riguarderanno complessivamente: l’adeguamento alla normativa antisismica; la ristrutturazione architettonica del terminal passeggeri; la realizzazione di impianti elettrici, idrici, meccanici, speciali, antincendio e fotovoltaici; opere accessorie, come rampe pedonali, pontili di collegamento al piazzale aeromobili, per garantire la piena funzionalità dell’edificio nell’assetto finale; omogeneità da un punto di vista architettonico, sia per gli esterni sia per gli interni; aumento del numero dei gate d’imbarco, dei varchi di sicurezza e dei banchi check-in. Saranno riconfigurate le sale per i passeggeri e per i viaggiatori a ridotta mobilità (Prm); saranno creati nuovi uffici per gli enti che hanno sede in aeroporto, per gli handler e la biglietteria. Sarà ammodernata la sala per la restituzione dei bagagli, così come l’area arrivi Shengen e imbarchi extra Shengen. Fronte unico per i varchi di sicurezza, che passeranno da 14 a 18. Su un unico fronte anche i banchi check-in, che cresceranno di 9 unità: da 35 a 44, mentre i gates passeranno da 14 a 16. Nuovi ristoranti, locali terrazza e lounge vip. L’intervento avrà un impatto positivo sull’area commerciale, che crescerà del 42%: le zone retail passeranno da 10 a 19 e le zone food & beverage da sei a dieci. Lo sviluppo delle aree commerciali porterà benefici in termini di ricavo per almeno 5 milioni di euro all’anno. A fine intervento l’area complessiva del terminal aumenterà del 21%. La superficie complessiva infatti passerà dagli attuali 37.264 metri quadrati ai 44.977 a fine intervento, mentre la superficie commerciale passerà da 2.890 a 4.100 metri quadrati. Il terminal passeggeri sarà ampliato sia verso il mare (land side) sia verso il piazzale aeromobili (air side). Sarà costruito un avancorpo e un impianto fotovoltaico di oltre duemila metri quadrati che produrrà 487 kWh. I contrasti cromatici, il concept grafico, l’interior design che faranno parte del progetto di ristrutturazione del terminal prenderanno spunto dalle caratteristiche naturali della Sicilia: il sole, il mare e l’architettura Arabo-Normanna del tessuto urbano palermitano, nonché della vivacità del folklore dei mercati storici di Palermo. Gli interventi avranno carattere puntuale e diffuso e investono l’intera aerostazione, coinvolgendo contemporaneamente diverse zone nei diversi piani, senza mai investire intere aree funzionali. Le opere progettate, infatti, saranno realizzate secondo una precisa scansione temporale, con l’obiettivo di mantenere costantemente in esercizio aerostazione e di contenere al massimo eventuali disagi. La Gesap infatti predisporrà un adeguato piano di comunicazione (segnaletica e avvisi) per orientare al meglio il passeggero. Che aspettate? Venite a farvi un giro nel nuovo terminal insieme a noi: Ecco le tavole di progetto presentate durante la conferenza stampa:

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
12 nov 2018

BANDO | Pubblicato il bando per il rifacimento del terminal passeggeri dell’aeroporto Falcone Borsellino

di Fabio Nicolosi

Gesap ha pubblicato sul sito sito il bando di gara relativo all’affidamento del servizio di direzione dei lavori e coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione dell’intervento di “adeguamento e ristrutturazione del terminal passeggeri – nuovo scenario 2020 – primo lotto funzionale” dell’aeroporto Falcone Borsellino Punta Raisi – Cinisi (Pa) L’appalto è costituito in unico lotto stante la particolare inscindibilità della prestazione tecnica riguardante la Direzione lavori ed il Coordinamento della sicurezza per l’esecuzione dell’intervento di adeguamento e ristrutturazione del Terminal passeggeri dell’Aeroporto Falcone Borsellino di Palermo – Primo Lotto funzionale, avente unica ed esclusiva sede in Cinisi Punta Raisi; di contro l’eventuale articolazione dell’appalto in più parti non garantisce un servizio funzionale ed una compiuta utilità attesa l’unitarietà dei lavori cui la prestazione si riferisce. Le prestazioni oggetto dell’appalto devono essere eseguite per la durata corrispondente alla effettiva esecuzione dei lavori cui il servizio si riferisce e comunque fino alla loro conclusione e collaudo finale. Luogo principale di esecuzione dei lavori, di consegna delle forniture o di prestazione dei servizi: Aeroporto Falcone Borsellino - Cinisi (Palermo). Quantitativo o entità dell'appalto Il corrispettivo per la prestazione dei servizi relativi ai lavori del primo lotto funzionale è determinato in 2.213.991,10 euro, al netto degli oneri previdenziali e dell’IVA; detto importo è soggetto a ribasso. Valore stimato, IVA esclusa: 2.213.991,10 euro. Cauzioni e garanzie richieste L’operatore economico incaricato della prestazione di Direzione dei Lavori e coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione dovrà essere munito a far data dalla stipula del contratto di una polizza di responsabilità civile professionale per i rischi derivanti dallo svolgimento delle attività di competenza. Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in materia L’appalto è finanziato con fondi propri della Stazione Appaltante. I pagamenti saranno effettuati con le modalità di cui all’art. 4 del CSP. Tipo di procedura: Procedura aperta Criteri di aggiudicazione Offerta economicamente più vantaggiosa in base ai criteri indicati nel capitolato d’oneri, nell’invito a presentare offerte o a negoziare. Scadenza offerta: 17/12/2018 ore 12.00 La prima seduta pubblica avrà luogo il 18/12/2018 alle ore 10.00 presso gli uffici GESAP Eventuali chiarimenti circa le modalità di partecipazione alla presente gara possono essere chiesti al Servizio gare e contratti della Ges.A.P. S.p.A., tel. +39 0917020734-150 (E-mail: protocollogesap@pec.it). Potete leggervi il bando direttamente cliccando QUI

Leggi tutto    Commenti 15
Articolo
10 set 2018

Aeroporto Falcone Borsellino | Palermo e Mosca sono più vicine con i voli di Pobeda Airlines

di Mobilita Palermo

Presentato mercoledì 5 Settembre a Palazzo delle Aquile il nuovo volo diretto Palermo- Mosca operato da Pobeda Airlines, la compagnia low cost del gruppo Aeroflot. L’annuncio è stato dato dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando, dal presidente della Gesap, la società di gestione dell’aeroporto di Palermo Falcone Borsellino, Fabio Giambrone e dal presidente della Camera di commercio di Palermo ed Enna Alessandro Albanese, alla presenza del console generale della Federazione Russa Evgeny Panteleev. Il volo diretto avrà frequenza bisettimanale a partire dal 6 settembre, secondo il seguente programma: La giovane low cost russa dispone di una moderna flotta di 16 aeromobili Boeing 737-800NG da189 posti. Il primo volo è stato effettuato a dicembre del 2014. Nel 2015 Pobeda Airlines è entrata nella classifica delle prime dieci compagnie aeree in Russia, trasportando in soli dieci mesi di operatività circa due milioni di passeggeri. All’interno della Russia effettua più di 40 collegamenti, che saranno 45 entro la fine dell’anno. Tra gli obiettivi del 2018 c’è anche quello di raggiungere la quota di dieci milioni di passeggeri trasportati ogni anno, ciò consentirà a Pobeda di entrare nella top five delle maggiori compagnie in Russia. Palermo è la terza destinazione italiana, dopo Bergamo e Pisa, che si aggiunge al network di Pobeda. Con il nuovo volo, il Falcone Borsellino raddoppia i collegamenti con la Russia: Mosca Vnukovo (VKO) e l’esistente rotta su Mosca Semeret’evo (SVO). I primi voli aperti alle vendite hanno registrato un record di prenotazioni portando il vettore a richiedere alle autorità aeronautiche il permesso di prolungare l’operatività su Palermo anche durante la prossima stagione invernale (winter 2018). Il collegamento diretto PMO-VKO sarebbe in tal modo garantito con operatività annuale. Ecco una galleria del volo inaugurale:

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 set 2018

Aeroporto di Palermo | Cosa non si fa pur di risparmiare pochi euro

di Fabio Nicolosi

Qualche giorno fa leggendo le notizie mi sono imbattuto in questo titolo: Si ferma in corsia d'emergenza per non pagare la sosta in aeroporto: incidente sulla Palermo-Mazara A29, si ferma in corsia d'emergenza: riparte e provoca incidente (3 auto coinvolte). Aprendo l'articolo leggo: Incidente sulla bretella dell'autostrada Palermo-Mazara del Vallo intorno alle 17.45 di oggi, poco prima dell'aeroporto Falcone Borsellino. Lo scontro è stato provocato da un'auto parcheggiata in corsia d'emergenza che si è rimessa in marcia. La prima cosa che ho pensato è stata: Ma com'è possibile? Non stavo sognando e purtroppo frequentando spesso l'aeroporto mi stupisco di come non fosse successo prima. L'introduzione delle telecamere all'interno dell'area partenza e arrivi dell'aeroporto Falcone Borsellino ha di fatto costretto tutti i parenti che erano abituati ad occupare la corsia antistante l'aeroporto e la corsia davanti l'uscita della hall arrivi a fermarsi nei pressi della rotonda. MA, si lo scriviamo enorme, quanti sanno che è vietato? MA, non solo è vietato, ma è una tra le cose più pericolose che si possa fare, visto che si tratta di una sosta in uno svincolo autostradale. MA, basterebbe pagare semplicemente 3euro MA, basterebbe semplicemente entrare all'interno della rotonda ed uscire dalla stessa in 15 minuti e fidatevi che se il vostro amico/parente/conoscente è già alla porta bastano 5 minuti tra percorrenza, carico del bagaglio, ingresso in auto e ripartenza. MA, se proprio non volete pagare, perché non vi va a genio, abbiate almeno la decenza di non fermarvi lì, ma in un luogo sicuro. MA, avete mai provato ad utilizzare il servizio bus/taxi sharing? MA, adesso tornerà il treno diretto e ci auguriamo che tutte queste auto possano essere lasciate a casa e perchè no, andiate a prendere in treno chi è appena sbarcato dal volo. Niente è più rilassante di un viaggio in treno senza pensieri, senza traffico, senza stress, senza il pensiero al parcheggio e sopratutto senza correre il rischio di un incidente!

Leggi tutto    Commenti 13

Ultimi commenti