07 set 2018

Il Papa in visita a Palermo | I dettagli su treni, parcheggi e navette per raggiungere il Foro Italico


Ci perviene il comunicato stampa del Comune di Palermo circa il XXV anniversario del martirio di Padre Pino Puglisi, qui di seguito tutti i dettagli della viabilità: In considerazione degli spostamenti  è stato predisposto un piano di mobilità straordinario che modificherà la circolazione veicolare secondo le disposizioni contenute nell’ordinanza dirigenziale n. 1154 del 31.08.2018. Il corteo papale attraverserà parte della città in prossimità del Foro Italico e del centro Padre Nostro di Brancaccio.  Il percorso attraversato dal corteo papale sarà libero da scarrabili e cassoni utilizzati in edilizia per la raccolta di sfabbricidi provenienti da ristrutturazioni a partire dalla mezzanotte di mercoledì 12 settembre  e dalla mezzanotte di giovedì 13 settembre entreranno in vigore i divieti di sosta nelle vie interessate al percorso. Il transito veicolare sarà interdetto a partire dalle ore 6.00 di sabato 15 settembre. Al fine di evitare il flusso pesante di autovetture verso il centro che è perlopiù interdetto al transito, si raccomanda di lasciare le autovetture private nelle aree destinate, senza avvicinarsi al centro città:

  • Zona Forum (area antistante stazione Roccella), da cui sarà possibile spostarsi verso il centro con il tram, con navette e con i treni che giungeranno alla stazione centrale e con corse potenziate;
  • Parcheggio via Basile, da cui sarà possibile spostarsi con navette;
  • Parcheggio via degli Emiri, da cui sarà possibile spostarsi con navette;

Il biglietto Amat per bus/tram con l’occasione sarà valido per l’intera giornata e sempre al costo di  € 1,40.

  • Considerato che dal 9 settembre sarà riattivata la linea ferroviaria (APERTURA NON ANCORA UFFICIALE) Punta Raisi-Palermo, sarà possibile arrivare a piazza Giulio Cesare anche dalle stazioni San Lorenzo, Francia, Notarbartolo, Tommaso Natale, Isola delle Femmine, Carini, Cardillo, Guadagna, Orleans, Lolli. Ma anche chi proverrà da Catania e Messina potrà arrivare alla stazione centrale e da lì poi raggiungere a piedi il Foro Italico.

I pullman saranno concentrati in zona Forum e in via Basile, all’interno del parcheggio Basile.

Trenitalia informa che per il giorno 15 settembre, verranno potenziati i treni per “Palermo Roccella”, ecco gli orari:

trenitalia

Qui di seguito una mappa illustrativa delle aree vietate:

zona chiusa


chiusura stradedivietidivieti di sostaforo italicopapa francescopapa francesco a palermoparcheggi palermoparcheggi visita del papa palermoparcheggio forumtrenitaliaxxv martirio padre pino puglisi

9 commenti per “Il Papa in visita a Palermo | I dettagli su treni, parcheggi e navette per raggiungere il Foro Italico
  • salv53 31
    07 set 2018 alle 13:40

    Ma la frase: “Considerato che dal 9 settembre sarà riattivata la linea ferroviaria Punta Raisi-Palermo…” è una notizia ufficiale, cioè uno scoop CLAMOROSO, o una svista nell’articolo altrettanto clamorosa?

    • Salvatore Galati 621
      07 set 2018 alle 15:15

      Abbiamo riportato il comunicato intero del comune di Palermo, ma abbiamo ovviamente messo la considerazione che non è proprio un’apertura al 100%

    • simbar 22
      07 set 2018 alle 18:52

      Neanche il tempo di dirlo che già si legge di possibili problemi legati alle autorizzazioni di una delle gallerie interessate dal passante con possibile posticipo anche a dopo il 14. Speriamo non sia così perché è diventato un vero e proprio parto!

  • qwerty73 5
    07 set 2018 alle 16:58

    Ma per quelle scuole aperte giorno 15 che ricadono nelle zone con divieto di transito, è stato disposto qualcosa?

      • qwerty73 5
        08 set 2018 alle 15:09

        Certo è una parola grossa.
        Ha vinto ufficiali in merito.
        Nelle scuole non è arrivato nulla. E alcune si stanno organizzando per conto proprio.

        • peppe2994 3145
          08 set 2018 alle 19:23

          Lo riportano i giornali.

          Immagino sia presto per le circolari. D’altronde è ragionevole che siano chiuse visto che l’accesso alle aree interessate è interdetto.


Lascia un Commento