18 lug 2018

AMAT | Nuove linee bus monitorabili


Palermo – Nuove linee con GPS consultabili direttamente su Moovit (SCARICA QUI L’APP) in tempo reale.

Oltre le prime linee bus come il 101, 102, 109, 619 e quelle Free, si aggiungono adesso altre quattordici con la possibilità di monitorarle in tempo  reale dal proprio dispositivo mobile.

Le nuove linee sono:  100, 108, 124, 226, 246, 304, 307, 309, 327, 422, 603, 619, 704, 731.

 


amatautobus palermoBUSgeolocalizzazionemoovit

16 commenti per “AMAT | Nuove linee bus monitorabili
  • filotramviaria 196
    18 lug 2018 alle 8:34

    il biglietto a banda magnetica no, vero ? non fatelo ! non facciamo che vi decidete ? no e…….ste cose complicate che non capisco manco che diavolo sono si,vero ? non siamo tutti maniaci del cellulare !

    • renard 235
      18 lug 2018 alle 10:46

      Informarsi prima di criticare no vero? E’ già stato assegnato ad una ditta l’appalto per la gestione dei biglietti a banda magnetica per il triennio 2019-2021, a breve dovrebbero essere disponibili.

      • filotramviaria 196
        18 lug 2018 alle 13:29

        E’ da OLTRE un anno che sento questa storiella che ” a breve DOVREBBERO” essere pronti…..mi scusi MA NON CI CREDO.

      • filotramviaria 196
        18 lug 2018 alle 13:33

        Poi se lei stesso scrive triennio 2019-2021…..mi pare chiaro che FORSE saranno disponibili a GENNAIO….NON A BREVE………..e cosi’ saranno passati circa tre anni…sempre che a gennaio ci siano……………….e che stanno costruendo chi sa che cosa ? mi scusi ancora ma io sono per le cose semplici e pratiche……….

    • mediomen 1142
      18 lug 2018 alle 13:06

      Certo sono cose inutili per che non prende mai l’autobus, mentre a criticare sempre presente, i nemici ra cuntintizza saltano sempre fuori.
      Avere la possibilità di conoscere in tempo reale l’arrivo di un bus ci colloca in una città un po più europea e civile, cose che in altre città sono normali per noi diventano eccezioni.
      Conoscere in anticipo l’orario esatto di arrivo di un mezzo alla fermata mi permette di scendere da casa pochi minuti prima dell’arrivo del bus senza aspettare inutilmente alla fermata. Significa far si che si possa programmare il proprio tragitto ottimizzandolo meglio di un mezzo personale o addirittura di un taxi. Andare in città diventa facilissimo senza avere problemi di posteggio, ztl e stress vari. Un complimento ad AMAT di avere raggiunto questo traguardo sperando di poter avere sotto controllo tutta l’intera rete.

    • fabio77 752
      18 lug 2018 alle 9:05

      Sapere con precisione tra quanti minuti arriva l’autobus, invece di aspettare alla cieca, è una cosa inutile?
      L’Amat in questo raro caso ha fatto una cosa buona e giusta.
      Vediamo ora che succede con l’arrivo all’Amat di Michele Cimino da Agrigento, nominato da Orlando su suggerimento di Tamajo.

  • Irexia 709
    26 lug 2018 alle 18:28

    E’ un passo avanti, ma meglio sarebbe avere le pensiline che indicassero questo genere di informazioni, in modo da essere immediatamente fruibili a tutti al primo colpo d’occhio

    • filotramviaria 196
      26 lug 2018 alle 18:56

      Quello che sostengo anch’io da sempre !!!!! ma sarebbe una cosa semplice…..e invece all’AMAT devono fare per forza le cose SOFISTICATE,le cazzate inutili, perche’ ormai per strada la gente guarda il telefonino pure per sapere se deve fare la pipi’………………………quindi una palina con gli orari indicati, come nelle altre citta’?……..no…..cose telematiche che durano 2 giorni (quando arrivano a realizzarle) poi si scassano e nessuno le sa aggiustare !!!!! ma questo e’ il progresso…………………………

  • filotramviaria 196
    26 lug 2018 alle 18:59

    Facciamo il biglietto col telefonino,cosi’ poi sale il controllo e non ne capisce niente manco lui perche’ e’ uno zotico come gli altri e ti fa la multa ! questo e’ il progresso…………………….

  • huge 2202
    26 lug 2018 alle 22:00

    Sotto ogni articolo c’è almeno un commento filotramvia che si lagna di qualcosa.
    Adesso neanche il biglietto elettronico va bene… che dici, andiamo a dorso di mulo??

    • filotramviaria 196
      27 lug 2018 alle 0:04

      Non si tratta solo di lamentarsi,ma piuttosto che se invece di progettare tutte ste modernita’ inutili e che oltretutto non sono neppure in grado di realizzare, capissero di mettere su certe linee di forza ,uno che fa pagare il biglietto cartaceo a tutti, se capissero che con l’orario estivo piuttosto di lasciare tutti i percorsi uguali apportassero modifiche come avviene in tutte le citta’ [ad esempio il 124 estivo limitarlo al Politeama; il 106 estivo limitarlo al Politeama e non proseguire per lo stadiio] forse le cose andrebbero meglio.Tuttavia vi piace la modernita’ inutile? GODETEVELA SE la faranno…CHE ME NE FREGA A ME !

  • bottarisali 117
    27 lug 2018 alle 0:47

    filotramviaria non ha tutti i torti.
    Per aziende incapacitate o prive di volontà di investire sulla materia solida, vera, reale e tridimensionale questa fuffa tecnovirtuale contemporanea è come manna scesa dal cielo, per loro.
    Queste aziende creano un po’ di fumo e fuffa con qualche cosuccia online qui e qualche app là per dare (la falsa) idea di stare migliorando il proprio prodotto e di progredire con i tempi. Ma la realtà solida e concreta è che dietro questi trucchettini, il servizio degli autobus AMAT è sempre il solito schifo che conosciamo tutti.


Lascia un Commento