13 nov 2017

FOTO | Anello ferroviario: riprese le palificazioni presso la trincea Ucciardone


Dopo aver terminato le palificazioni presso Viale Lazio e Via Sicilia, la ditta a cui la Tecnis ha subappaltato i lavori di realizzazione dei pali di fondazione si é nuovamente spostata nell’area della trincea Ucciardone, dove credevamo erroneamente che i lavori fossero già stati conclusi e invece era solo una prima parte degli stessi.

Ricordiamo che i lavori si articolano in quattro fasi:

La fase 1 prevede:
Dismissione dell’armamento esistente
Realizzazione del prescavo
Esecuzione di pali ø920/75 cm
Realizzazione del tappo di fondo

La fase 2 prevede:
Realizzazione cordolo su pali 80X130
Demolizione porzione di palo non armato a destra, da eseguirsi per conci di lunghezza massima 3m realizzando il cordolo con paramento superiore prima di eseguire lo scavo successivo
Predisposizione delle armature di collegamento alle pareti laterali

La fase 3 prevede
Scavo fino a quota magrone
Realizzazione magrone
Posa in opera dell’impermeabilizzazione
Esecuzione solettone di fondo
Realizzazione della pareti laterali, avendo cura di eseguire l’ultimo tratta a bassa pressione

La fase 4 prevede:
Posa in opera dell’armamento di progetto
Realizzazione delle opere di finitura

Ringraziamo giovanni75 per gli scatti:

Questo slideshow richiede JavaScript.


Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:

 Sito internet: http://palermo.mobilita.org
 Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/
 Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/
 Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA
 Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo


anello ferroviarioautorità portuale palermocomune di palermofermata portolavori anello ferroviarioportoporto di palermoSegnalatitecnis cataniavia amarivia crispi palermo

19 commenti per “FOTO | Anello ferroviario: riprese le palificazioni presso la trincea Ucciardone
  • filotramviaria 23
    13 nov 2017 alle 10:05

    e ancora c’e’ chi spera che si costruisca la metro automatica leggera……………in modo da sconquassare pure via Roma o via Maqueda, via Oreto, etc………………………

    • friz 883
      13 nov 2017 alle 10:36

      ….e invece se sconquassano via Roma per costruire un tram obsoleto invece va bene?
      ….il tram è simpatico, ma non riduce il traffico in superficie, ma al contrario lo aumenta… in altre parole, in considerazione delle problematiche palermitane, non serve a molto…

    • huge 2147
      14 nov 2017 alle 14:04

      Allo stesso modo in cui per il passante hanno completamente distrutto via delle Alpi, vero?.
      Per la realizzazione della metro si utilizzerebbero delle TBM. NESSUN LAVORO in SUPERFICIE per lo scavo delle gallerie!!!!!!

  • friz 883
    13 nov 2017 alle 11:00

    …tanti sacrifici e lunghe attese sarebbero una cosa buona se l’Anello ferroviario fosse a doppio binario… ma sinceramente ritengo assurdo che nel 2017 si costruiscano “metropolitane” a binario unico… ma esistono al mondo, in questo momento storico, altre città in cui si stanno costruendo “metropolitane” a binario unico?
    ….no… realmente… la domanda è seria… c’è qualche esempio al mondo al giorno d’oggi, escludendo Palermo ovviamente, di città in cui si stanno costruendo “metro” a binario unico?
    …non dico 30 anni fa… la mia domanda riguarda il presente… se qualcuno sa la risposta mi piacerebbe conoscerla… ma credo di intuirla la risposta…
    La conclusione alla quale giungo è questa: sconquassare il sottosuolo di Palermo per una Metropolitana a doppio binario mi sembrerebbe una buona cosa… ma sconquassare la città nel 2017 per una “metro” a binario unico mi sembra assurdo… mi sembra mero masochismo… l’ennesima attività di una città che ama farsi male da sola… l’ennesimo lavoro fatto male, pensato da una classe politica obsoleta…
    Perchè la quasi totalità delle metropolitane al mondo sono a doppio binario? Perchè la metropolitana nasce con l’idea di non fare perdere tempo alla gente che la utilizza… la metro vorrebbe essere il mezzo di trasporto pubblico più veloce e più conveniente da usare in città…. ed avendo questa caratteristica, è sempre piena… tranne pochissime eccezioni…. ma se uno si trova di fronte una “metro” a binario unico, probabilmente in molti casi si renderà conto che si può perdere meno tempo facendo il tragitto a piedi… assurdo… inconcepibile se quella fosse una vera metropolitana… ma purtroppo siamo in Sicilia… terra splendida amministrata da una classe politica mediocre… …..ma speriamo che possa arrivare una ventata di cambiamento per quest’isola… e per questa città…
    ….anche se non ho votato Nello Musumeci mi auguro possa fare bene… incrociamo le dita… non ci può andare sempre male…

    • C.Marco A. 1
      13 nov 2017 alle 16:44

      Ma di quale “metro” stiamo parlando? Questo non è altro che il prolungamento di una diramazione ferroviaria che serviva il porto. Il progetto di chiusura di questo anello ferroviario è vecchio di decenni e purtroppo sì è andati avanti in questa direzione scelerata. Poi chi avrebbe mai pensato di raddoppiare appena 6km di linea per una infrastruttura che nessuno vuole gestire?

  • Giovanni_V 45
    13 nov 2017 alle 19:16

    …quindi stiamo subendo disagi e distruggendo una cittá per un progetto vecchio, forse aastto ud una cittadina di 100.000 abiranti, obsoleto, inutile e fallimentare perche nessuno utilizzerá questo servizio? Se é cosí, perché ci stupiamo se a Palermo fino al 2015 sono emigrati ogni anno oltre 60.000 giovani? Sono proprio scoraggiato e demoralizzato.

  • Giovanni_V 45
    13 nov 2017 alle 19:24

    Il nervosismo mi ha fatto commettere un sacco di errori: adatto, abitanti.
    Questi fatti mi rendono nervoso perché io sono rimasto a Palermo per scelta, sperando in una vera evoluzione. Ora, quando toccherá ai miei figli dover fare una scelta, cosa dirò? Restate qui perché abbiamo il sole e la spiaggia di Mondello, o via Vittorio Emanuele pedonalizzata a metá?

  • Valerio 27
    13 nov 2017 alle 21:55

    Sarebbe bastato concepire la fermata di viale Lazio a doppio binario per creare 4 zone di incrocio e consentire a due treni (o littorine???) Di incrociarsi e dare un minimo di senso a un’opera che così com’e’ , non solo non serve, ma resterà incompiuta visto che per il secondo stralcio e ‘ ancora notte fonda…per non parlare delle fermate tipo quella fiera, che fanno ridere anche per l’ubicazione. 130milioni di euro buttati. Potevano darli a me e li avrei speso meglio

  • fedeledisantarosalia 86
    16 nov 2017 alle 10:14

    X filotramviaria
    in modo da sconquassare pure via Roma o via Maqueda, via Oreto, etc ???
    NAPOLI IN PIENO CENTRO HANNO FATTO LE FERMATE METROPOLITANE , Universita’, via TOLEDO, piazza DANTE, piazza Cavour MUSEO, stanno complentado via DUOMO…..continuo? Volgiamo parlare di Roma ? di Milano? va va

    • filotramviaria 23
      16 nov 2017 alle 11:30

      Dopo quanti anni a Napoli hanno aperto le stazioni Toledo,Dante, etc ,anche piazza Garibaldi ?? te lo dico io…almeno 35.Milano non e’ da paragonare con Palermo perche’ e’ una GRANDE METROPOLI.
      Per Roma…..meglio non parlare,visto che hanno una linea A sulla quale in certe stazioni neppure si puo’ raggiungere la banchina del treno visto l’affollamento indecente…..una linea B con treni imbrattati da fare vomitare; una linea C che va dal nulla al nulla……….ed e’ pure soggetta a guasti, visto la CRETINATA del metro automatico.A Roma c’e’ un traffico automobilistico caotico e bestiale.

      • Giovanni_V 45
        16 nov 2017 alle 11:40

        “Milano non è da paragonare con Palermo perchè è una grande metropoli”: quindi gli interventi di sviluppo si devono fare solo nelle grandi metropoli, nelle altre città, possiamo accettare le cretinate.
        “Per Roma…. in certe stazioni neppure si puo’ raggiungere la banchina del treno visto l’affollamento indecente”: quindi ne consegue che la metro è inutile??? No, significa che la metro è percepita da tutti come il migliore mezzo di trasporto.

        • filotramviaria 23
          16 nov 2017 alle 12:00

          una metro SOVRAFFOLLATA diventa INUTILE ! oltretutto corredata da BORSEGGIATORI che approfittano :A Roma fu una cretinata sopprimere i tram di Cinecitta’ nel 1980,sarebbero stati di supporto alla metro.

          • huge 2147
            16 nov 2017 alle 12:38

            Mamma mia che povertà di argomenti.
            Non facciamo la metro che sennò ci sono i borseggiatori LOL
            Se pensi che lungo la direttrice su cui è prevista la metro sarebbe affollata, come pensi sarebbero i tram con una capacità nettamente inferiore??
            Fare i tram lungo l’asse principale della città è inutile e contrario a qualsiasi considerazione trasportistica. Poi se dobbiamo fare le cose per tifo da stadio, anziché secondo criteri professionali…

          • Palerma La Malata 301
            16 nov 2017 alle 14:32

            filotramviaria,
            il tuo nickname indica che hai un interesse per i tram e i filobus. Posso percepirne la loro qualità “romantica” nell’era Internet dove il romanticismo è stato abolito, cancellato e cestinato totalmente; ma il tuo interesse non può da solo dimostrare che Palermo può continuare a vivere ancora senza metropolitana; ci servirebbero almeno 2 linee, subito e come l’acqua.

            Tutte le linee metro del mondo diventano sovraffollate. E’ il loro destino.

            Diresti che ti è più facile tollerare l’esistenza dei borseggiatori sugli autobus AMAT ma impossibile tollerarla nei vagoni di un’ipotetica metropolitana palermitana?

            La metropolitana di Roma fa schifo perché gestita male da dall’ATAC e le sue 3 linee sono insufficienti rispetto al numero della popolazione e dei pendolari che provengono dai paesi e cittadine circostanti.

    • Giovanni_V 45
      16 nov 2017 alle 11:34

      Infatti: tutto quello che in altre città EVOLUTE è normale, da noi è considerato sovrannaturale. A Roma trovi reperti archeologici anche se smuovi la terra dai vasi di casa tua, eppure c’è una rete eccezionale di metropolitana in pieno centro storico (pedonale al 100%, proprio come a Palermo…). A Milano sotto il Duomo c’è una importante area archeologica che si visita a pagamento (ovviamente), scoperta proprio in occasione degli scavi per la fermata della metro. Facciamo un paragone con Palermo? Ebbene anni addietro, durante gli scavi per una cabina elettrica nei pressi della facoltà di Giurisprudenza, fu rinvenuta credo una necropoli o comunque, una vasta area di interesse archeologico da esplorare e rendere fruibile. Cosa venne fatto? Tutto chiuso e cementato, dopo averlo parzialmente distrutto. Ecco, noi siamo questo.


Lascia un Commento