09 giu 2017

“Boicotta chi sporca!”: conclusa la campagna contro i manifesti abusivi per le amministrative 2017


Si svolgerà Domenica 11 Giugno il primo turno delle amministrative 2017, insieme ad altre associazioni locali abbiamo deciso a fine marzo di lanciare la campagna “Boicotta chi sporca”.

Uno dei nostri obiettivi era quello di educare i cittadini ed è logico che chi si candida a governare questa città, questa regione e questo stato debba innanzitutto rispettarli, iniziando col non attaccare manifesti elettorali abusivi, cosa che purtroppo si è sempre verificata negli anni passati.

Oggi siamo giunti a conclusione di questi lunga campagna che ha visto giungere alle vari associazione tantissime email, tantissimi messaggi, tantissime segnalazioni contenenti le facce più strane e gli slogan più assurdi.

E’ tempo però di fare dei bilanci, solo su mobilita abbiamo pubblicato più di quaranta candidati tra sindaco, consiglieri comunali, consiglieri di circoscrizione che hanno utilizzato ogni angolo della nostra città per pubblicizzarsi.

Non riteniamo corretto pubblicare i nomi di tutti i coloro che sono stati segnalati, perché sappiamo che tanti ce ne saranno sfuggiti, vi invitiamo però a dare un’occhiata alla sezione fotografica della fanpage di Mobilita Palermo o se preferite all’album costantemente aggiornato di Retake Palermo

Vogliamo infine ringraziare tutti i cittadini che hanno dato un contributo fondamentale alla riuscita di questa campagna.
Non ci aspettavamo un tale riscontro, ma questo significa per noi molto, significa che la gente è stufa di vedere imbrattata la città di faccioni, slogan per poi vedere scomparire tutto una volta concluse le elezioni.
Abbiamo bisogno di fatti e non di parole.
Per una Palermo migliore votate e andiamo a votare perché solo così avremo la possibilità di criticare chi governerà questa città per i prossimi cinque anni.

Riportiamo anche un comunicato stampa diffuso ieri in merito all’attività che la municipale sta svolgendo proprio contro le affissioni non autorizzate.

1336 manifesti elettorali abusivi e 248 defissioni di pubblicità elettorale: sale il bilancio dei controlli effettuati dalla polizia municipale, a due giorni dalla conclusione della campagna elettorale.
Funziona il piano operativo dei controlli H24, previsti dal Comando che sono stati estesi su tutto il territorio cittadino, dal centro alle periferie, con le pattuglie del servizio vigilanza pubblicità per prevenire e reprimere ogni forma di propaganda elettorale abusiva e per garantire il regolare svolgimento della consultazione elettorale ed assicurare il decoro delle vie cittadine.
Le affissioni abusive individuate sono supportate da rilievi fotografici a riscontro degli interventi e saranno trasmesse alla Prefettura competente per l’irrogazione delle sanzioni da 103 euro a 1.032 euro a carico del committente e dell’esecutore, come previsto dall’ordinanza prefettizia.
Le 248 defissioni sono state realizzate con il supporto del servizio affissioni del Comune; le spese di oscuramento, defissione o rimozione degli impianti pubblicitari saranno addebitate ai responsabili, come previsto dalla normativa vigente.

In questa infelice classifica, è primatista dell’abusivismo una donna candidato a cui sono state contestate 207 affissioni abusive, seguita da un aspirante consigliere con 154 manifesti fuori dagli spazi consentiti.


Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:

 Sito internet: http://palermo.mobilita.org
 Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/
 Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/
 Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA
 Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo


aicesamo palermoboicotta chi sporcaciclabili sicilianedecisioni pubblicità elettoraleelezioni 2017fiabgiugno 2017magomanifesti abusivimanifesti elettoralimobilitamobilita palermomovimento dei cittadinipalermo indignatapalermo pulitaparco della saluteretake palermoSegnalatisocial bike


Lascia un Commento