06 mag 2017

Nuova pista ciclabile in Viale Del Fante tra il bowling e il giardino Florio


Con la delibera dell’ufficio traffico n° 613 del 28 Aprile 2017 viene autorizzata la realizzazione da parte di Amat della pista ciclabile in Viale Del Fante.

La pista verrà realizzata in tre tratti:

  • Tra Viale Diana e Via Del Carabiniere
  • Tra Via del Carabiniere al Giardino Florio
  • Tra il Giardino Florio e fino al civico 27

Ancora una volta questo provvedimento è fortemente criticabile:

  1. Essendo monodirezionale, si consente il transito solo in direzione Mondello/Pallavicino, e per chi proviene da quelle zone? Semplice, posteggia la bici o rischia circolando in una corsia promiscua con le auto e i mezzi pubblici
  2. Ha un inizio e finisce in un’area morta. Che senso ha? E’ una corsia fine a se stessa che ha un inizio e una fine senza avere una continuità, senza mettere in comunicazione un anello ciclabile.
  3. Si ostinano a chiamarle piste ciclabili, quando in realtà sono corsie, perché di fatto sono sulla stessa sede stradale separate solo da uno squallido cordolo.

E’ lecito sottolineare ancora una volta come queste “opere” siano fini a se stesse e siano poco utili alla collettività, specialmente se fatte con tale approssimazione e superficialità.

Forse è troppo dispendioso prevedere la stessa corsia in sede propria, rialzata rispetto la sede stradale, con manto stradale di colore ben differente, con margini sufficienti anche per evitare di essere colpiti da qualche automobilista che scendendo dall’auto apre lo sportello?
Si transita inoltre nello spazio antistante lo Stadio delle Palme, enorme parcheggio di podisti e gente che utilizza la struttura e il giardino adiacente, la corsia sarà fruibile?

Vedremo, ma anche questa volta non possiamo che bocciare tale provvedimento.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:

 Sito internet: http://palermo.mobilita.org
 Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/
 Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/
 Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA
 Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo


amatbici palermobicipacomune di palermocorsia ciclabileitinerari ciclabili palermomobilità dolcemobilita palermopalermo in bicipista ciclabilePiste ciclabiliSegnalativiale del fante

9 commenti per “Nuova pista ciclabile in Viale Del Fante tra il bowling e il giardino Florio
  • Orazio 740
    06 mag 2017 alle 13:56

    L’altra volta abbiamo avuto modo di polemizzare fortemente in tema tra chi “si accontenta” e “chi vuole la luna”.

    Quello che dici è tutto giusto. Ma chi “si accontenta” gode dice il proverbio. L’ottimo è nemico del buono, dice un altro proverbio. Oggi mi sento qualunquista, si vede :)

  • Francesco Miglietta 2
    08 mag 2017 alle 8:50

    Io abito a Milano, da queste parti siamo abbastanza avanti per quanto riguarda le piste ciclabili, mobilità dolce e bike sharing.

    Non capisco le critiche. La pista ciclabile nelle foto sembra fatta bene, ben delimitata e ben segnalata. Se l’automobilista commette delle infrazioni la soluzione non è corazzare la pista ciclabile con i costi annessi.

    Poco importa che non sia collegata ad altre, all’inizio è normale quando ce ne sono poche. Poi pian pianino quando si iniziano a farne di nuove si connettono e si crea il reticolo.

    Conoscendo bene la situazione palermitana di traffico trovo molto positivi questi primi passi sulle ciclabili, i tram e le ZTL.

    • friz 804
      08 mag 2017 alle 11:10

      ….Milano la conosco bene… e ovviamente mi sono trovato a parlare spesso con palermitani che hanno vissuto o hanno fatto un viaggio a MIlano… e ti assicuro che le due principali cose che un palermitano invidia ai milanesi sono:
      1) Le tante opportunità lavorative…
      2) Le linee della Metropolitana…
      P.S …ti giuro che non ho mai sentito in tutta la mia vita un palermitano dire che di Milano gli mancavano le piste ciclabili o il tram… credimi, al palermitano che ha visitato Milano, delle piste ciclabili o del tram non gliene frega nulla… semmai è dispiaciuto del fatto che a Palermo non abbiamo uguali opportunità lavorative… e il palermitano che è stato a Milano è rammaricato anche perchè loro hanno delle meravigliose linee delle Metro e Noi invece siamo fermi ancora al tram…

      • Francesco 2
        09 mag 2017 alle 8:40

        Ciao Fritz,
        sì io mi ero concentrato più sul tema della mobilità.

        Comunque vi dirò leggo spesso su questo blog critiche al tram e lodi incondizionate alla metropolitana. Sicuramente la metropolitana è più efficiente a parità di estensione delle linee ma dal punto di vista della rapidità di sviluppo un tram è nettamente superiore. Per avere quello che Palermo ha adesso a livello di tram sotto forma di metropolitana probabilmente avreste dovuto aspettare il 2025, questo se scavando sotto Palermo la talpa non si imbattesse su un qualsiasi manufatto che cade sotto la giurisdizione dei Beni Culturali.

        A Milano è dal 1964 che sì è cominciato a costruire e forse fra qualche anno avremo 5 linee. A Melbourne dove ho lavorato diversi anni si viaggia sul tram anche a 2 piani che sono efficientissimi precisi veloci e capillari.

        Quindi dai con una veloce estensione delle linee tram, car/bike sharing e ZTL potreste avere dei buoni miglioramenti nel breve e medio termine ;).

        • friz 804
          09 mag 2017 alle 10:22

          Ciao Francesco… Palermo è caratterizzata da: 1) traffico eccessivo 2) molti marciapiedi stretti 3)molte strade strette 4) poche piste ciclabili anche per mancanza di spazio… ovviamente sarai d’accordo con me quando affermo che Melbourne è radicalmente diversa… per Melbourne il tram è perfetto… ma per Palermo direi di no…
          …è inutile prenderci in giro… se la coperta è troppo corta, è troppo corta… io vorrei vedere a Palermo tante piste ciclabili, ma se nello stesso tempo si vogliono anche fare le linee tram che inevitabilmente toglieranno ulteriore spazio in superficie questo sarà improbabile… e allora tu dirai che magari si possono fare i tram senza barriere… o.k, perfetto… ma spiegami Francesco qual è il vantaggio di un tram senza barriere rispetto ad un autobus? Credimi io non ci arrivo… il tram ha costi di realizzazione e costi di gestione superiori… e quindi? …tu potresti dirmi che magari il tram segnala dopo quanto tempo arriva il tram successivo, ma tu, vivendo a Milano, sai meglio di me che questa è una cosa che gli autobus milanesi ti segnalano comunque… e quindi torno alla domanda: qual è il vantaggio di un tram senza barriere rispetto agli autobus in considerazione del fatto che i costi di gestione del tram sono superiori?
          P.S ….Francesco, se tu amassi Palermo come la amo io, per Lei vorresti il Meglio… ovvero la Metropolitana… ma se poi vogliamo prenderci in giro sostenendo che il tram non presenta moltissimi inconvenienti facciamolo pure…
          P.S2 ….ribadisco di essere favorevole ad un’eventuale incremento delle piste ciclabili, ma se lo dobbiamo fare dovremo imitare quelle città che sono all’avanguardia sotto quel punto di vista… Milano e Barcellona sono all’avanguardia sotto altri punti di vista, ma non per le piste ciclabili….

  • phrantsvotsa 462
    08 mag 2017 alle 12:35

    Un cordolo? E vi lamentate? Vi assicuro che un cordolo e l’opportunasegnaletica orizzontale e verticale, fa una pista ciclabile.
    E’ inutile che prendete ad esempio le piste ciclabili olandesi….bisogna essere realistici ed avere obbiettivi realizzabili.
    Vi invito a guardare questa pista ciclabile di una città che senza dubbio è un esempio di rinascita, progresso e funzionalità; Barcellona!

    https://www.google.it/maps/@41.3993657,2.1811615,3a,75y,305.8h,74.51t/data=!3m6!1e1!3m4!1s2DBZDMfHrv8B4HqSRAzedg!2e0!7i13312!8i6656

  • gnazzino70 86
    08 mag 2017 alle 19:46

    Può anche andare bene il cordolo a delimitare la corsia ciclabile ma che sia di larghezza adeguata e non il solito risicato margine della carreggiata. Passo spesso per viale del fante in bici, aspetto di percorrerla per darne un giudizio

  • capricorno 60
    10 mag 2017 alle 15:04

    Monodirezionale? Ma è quasi tutta Bidirezionale… a parte il primo tratto dove la presenza dello spartitraffico non lo consente… o ho letto un’altra ordinanza? E poi è ovvio che è stata concepita per far parte di un anello di corsie ciclabili, se vi informaste con gli uffici competenti lo potreste verificare, prima di sentenziare

    • Fabio Nicolosi 48329
      10 mag 2017 alle 20:17

      In Viale Del Fante è monodirezionale, ci stiamo attenendo a ciò che l’ordinanza mette nero su bianco.
      Gli stessi uffici che hanno il compito di realizzare corsie a norma di legge? Gli stessi che hanno realizzato la porcata di Piazza Croci?


Lascia un Commento