21 gen 2017

Al via il Piano di Riqualificazione Urbana delle Circoscrizioni per il 2017


L’Area del Verde e della Vivibilità Urbana del Comune di Palermo, unitamente a tutte le Aziende Partecipate ed al Settore Ville e Giardini, su direttiva del Sindaco Leoluca Orlando ha predisposto un “Piano di Riqualificazione Urbana Circoscrizioni e dei Quartieri – Progetto 2017”, i cui contenuti sono stati definiti nel corso di una riunione operativa svoltasi ieri pomeriggio.

Il Sindaco Leoluca Orlando ha dichiarato che “grazie alla sinergia fra aziende e area del Verde, dopo tantissimi interventi già fatti, si avvia una nuova campagna di interventi mirati e massicci in tutta la città, un nuovo intervento che chiederà la collaborazione dei cittadini per restituire decoro e pulizia ai tanti spazi pubblici che sono il nostro bene comune e che sono il metro su cui misuriamo la vivibilità di Palermo”.

Il progetto prevede un intervento di riqualificazione su tutte le circoscrizioni della città di Palermo, nelle quali saranno effettuate molteplici interventi, con l’individuazione delle rispettive competenze.

La RAP si occuperà dello spazzamento, del posizionamento o della sostituzione di cassonetti e cestini, del ritiro di ingombranti e sfabbricidi, della manutenzione di guardrail, marciapiedi e strade.

Compito dell’AMAT sarà la manutenzione della segnaletica orizzontale e verticale, mentre la AMG Energia si occuperà della manutenzione e del ripristino degli impianti di illuminazione stradale, l’AMAP della pulizia delle caditoie.

La RESET provvederà alle operazioni di diserbo, alla cura del verde (spartitraffico e villette) ed a piccole manutenzioni, l’Area Verde – in collaborazione con RESET – si occuperà di potature e piantumazioni.

Infine, sarà compito del COIME, intervenire per la manutenzione delle fontane presenti nelle aree di intervento.

E’ previsto, in totale, l’impiego di 188 addetti – suddivisi tra Reset (80), Rap (24), Amap (31), Amat (20), Amg (3), Area Verde (15), Polizia Municipale (8), Coime (7) – e 64 mezzi.

Gli interventi programmati partiranno in contemporanea, con le prime operazioni previste tra il 23 ed il 27 gennaio , nella II e nella VII Circoscrizione , per concludersi entro la prima decade di maggio con gli interventi nelle altre Circoscrizioni con il seguente calendario:

III – VI Circoscrizione (20 febbraio – 13 marzo); IV – V (20 marzo – 10 aprile); I e VIII (17 aprile – 1 maggio) .


amapamatamgarea verdecoimeIII – VI Circoscrizione ; IV - V Circoscrizione; I e VIII CircoscrizionePiano di Riqualificazione Urbanapolizia municipalerapreset

12 commenti per “Al via il Piano di Riqualificazione Urbana delle Circoscrizioni per il 2017
  • mdm 313
    21 gen 2017 alle 12:57

    E’ la solita storia. Siamo in presenza di interventi che dovrebbero essere ordinari: lo spazzamento, il posizionamento o la sostituzione di cassonetti e cestini, la manutenzione di guardrail, marciapiedi e strade etc.
    A Palermo ciò che andrebbe fatto con cadenza giornaliera, settimanale o mensile viene fatto invece una volta ogni tot. anni. L’intervento risulta così essere straordinario e meritevole di conferenza stampa, presenza del sindaco, slides e ricerca di un nome altisonante quale “Piano di Riqualificazione Urbana delle Circoscrizioni per il 2017″.
    C’è chi ritiene un bene e cosa giusta che il sindaco di una città come Palermo imbastisca e presenzi ad una conferenza stampa per presentare le strada da riasfaltare, i cestini da svuotare, le aiuole da sistemare. Io invece lo trovo scandaloso.
    P.S. non si tratta di pre campagna elettorale. Sono quattro anni che assistiamo puntualmente a questi teatrini.

    • danyel 352
      22 gen 2017 alle 13:43

      Infatti .. sono i proclami della campagna elettorale! E intano le periferie di Palermo versano nel degrado più totale (adesso ancora di più con le invasioni sconsiderate di immigrati) .. l’asfalto delle strade è a pezzi, le buche sono ovunque, i marciapiedi sono distrutti e non vengono spazzati, discariche a cielo aperto ovunque …. dai … ma cosa ci vengono a raccontare!

  • peppe2994 2773
    21 gen 2017 alle 14:44

    C’è da dire comunque che gli operai del comune li vedo molto più spesso da quando c’è Orlando.

    Non mi interessa entrare in nessun dibattito politico. E’solo quello che ho constatato.

    Poi non ci vedo nessuno scandalo. Il comune sta informando quel che si farà, e non è certo la prima volta. Periodicamente sul sito del comune pubblicano cronoprogrammi di interventi.
    Ogni giorno sentiamo n-mila informazioni inutili e ci lamentiamo perché comunicano quelle che servono?

    Avanti così.

    • mdm 313
      21 gen 2017 alle 16:08

      Il Comune non sta semplicemente informando. Sta pubblicizzando degli interventi straordinari che in ogni città civile sono invece degli interventi all’ordine del giorno. Se queste operazioni fanno notizia è perché sono appunto straordinarie. Altrimenti certamente non saremmo qui a parlarne.
      Te ne compiaci? Avanti così? Beh sono punti di vista. Rispetto la tua visione ma io non vedo nulla di cui rallegrarmi se ciò che dovrebbe essere fatto ogni santo giorno viene invece fatto una vola ogni quattro anni.

      • peppe2994 2773
        21 gen 2017 alle 17:34

        Dove sto io sono venuti a tagliare le erbacce quattro volte in un anno, ma non hanno avvisato. Stavolta sì.

        Io noto una cadenza maggiore nell’effettuare molti interventi, tu no, ok.

        • Orazio 697
          21 gen 2017 alle 21:38

          … e se non sparano a zero che piacere ci provano se no… hanno una sola missione, inutile ripeterla.

          • mdm 313
            21 gen 2017 alle 22:22

            Toh l’ennesimo adulatore del sindaco che si altera quando si osa criticare il Dio Orlando. Io ho detto la mia entrando nel merito della vicenda. Tu invece di controbattere nel merito e rispettosamente come ha fatto ad esempio peppe, essendo a corto di argomentazioni, come altri adulatori del sindaco, preferisci sviare l’attenzione su altro. Siete dei veri politici ;)

    • ligeiro 248
      22 gen 2017 alle 11:45

      Ti sembra di vederli più spesso, perché fino a pochi mesi fa non vedevi nessuno, oggettivamente è sempre lo stesso teatrino preelettorale, io vedo sempre 8 persone per tagliare l’erba, uno lavora e gli altri guardano, e due settimane di lavoro per tagliare 50 mq di erba.

  • Guarino1 181
    21 gen 2017 alle 15:07

    Quello che mi fa rabbia non è solo l’imbastimento di una campagna mediatica su interventi che dovrebbero essere quotidiani, ma il fatto che per interventi del genere vi siano tutte queste aziende municipalizzate interessate a gestire una piccola parte di una torta divisa in fette sottilissime e che a volte si sovrappongono: Reset, Rap, Amap, Amat, Amg, Area Verde, Polizia Municipale, Coime.
    Il prossimo sindaco dovrebbe cominciare la prossima legislatura partendo proprio dalla riorganizzazione delle municipalizzate, perché non è concepibile avere inutili doppioni e simili sprechi di denaro pubblico.

  • friz 756
    22 gen 2017 alle 9:31

    La mia speranza è che non vengano pagati straordinari alle persone che partecipano a questi piani di riqualificazione ordinaria, tutto dovrebbe essere fatto all’interno dei normali turni di lavoro….
    Negli ultimi 5 anni troppe volte abbiamo sentito che non si potevano fare tantissime cose promesse in campagna elettorale da Orlando per mancanza di soldi, ma ora non vorrei che sotto elezioni, improvvisamente, quei soldi che prima non c’erano, ora si trovino per far contenti i potenziali “elettori” di Orlando…. e penso agli ex gesip che si dice vorrebbero lavorare più ore e quindi avere uno stipendio più alto…. La mia speranza è che questa città venga governata nel suo esclusivo interesse, e non per fare il bene del sindaco di turno… Non ce ne frega niente se orlando venga rieletto o no, la cosa che ci interessa è che non venga sperperato inutilmente il danaro pubblico… e non deve essere sperperato anche perchè ci sono troppi monumenti da restaurare…. e mi viene in mente ad esempio la fontana della favorita restaurata da Orlando solo nella parte bassa…. e ci sono tantissimi altri interventi che richiedono danaro pubblico…. non lo si può e non lo si deve sperperare…
    P.S ….ma una curiosità… quando qualche mese fa ci furono i “famosi” interventi straordinari del comune (come quello della Favorita) gli operai coinvolti (anche moti ex gesip) lavorarono effettuando ore di lavoro straordinario??? In altre parole percepirono guadagni extra rispetto al loro normale stipendio??? Se c’è qualcuno che conosce la risposta spero che me la dia, ho sinceramente il desiderio di capire come viene gestita questa città…

    • belfagor 338
      23 gen 2017 alle 9:58

      Caro Friz, hai toccato il vero nervo scoperto del problema. Se il nostro sindaco vuole fare le pulizie e le manutenzioni “straordinarie” nei vari quartieri, è certamente una buona notizia. Che questi interventi si svolgono durante la campagna elettorale, possiamo anche capirlo. Però vorremmo che tali pulizie e manutenzioni “straordinarie” si svolgano nelle normali ore di servizio è che non vengano pagati straordinari . In caso contrario la Corte dei conti potrebbe giustamente obiettare. Un lavoro ordinario, che non viene fatto, non si può svolgere nelle ore di straordinario ,

      • friz 756
        23 gen 2017 alle 17:57

        Speriamo che la Corte dei Conti possa vigilare sulla situazione…. e questo ovviamente lo dobbiamo sperare per il bene di Palermo!
        Grazie per la risposta Belfagor e Buona serata!


Lascia un Commento