19 dic 2016

Un nuovo collegamento fra Palermo e Mondello per l’estate è possibile


Mare, sole, spiaggia, mancano solamente poco più di 6 mesi all’avvio della nuova stagione estiva. Vi chiederete, semplice nostalgia dell’estate? Niente affatto, ma vogliamo fin da adesso affrontare l’annoso problema del collegamento fra la città e la borgata marinara di Mondello durante la stagione estiva.

Mondello è servita dalle linee 544, 603, 614, e 606 che si alterna stagionalmente con la linea 806.

Ed è proprio su quest’ultimo collegamento, il principale dato che sfrutta tanti utenti provenienti dalla parte Sud della città attraverso la linea 101, che vogliamo lanciare una proposta concreta da attuare durante i mesi estivi.

La 806 durante i mesi estivi presenta determinate criticità che si ripercuotono soprattutto sulla linea 101. Essendo una linea stagionale, ha bisogno di una maggiore capacità di trasporto e per questo vediamo i bus autosnodati che vengono inevitabilmente sottratti dalla linea 101. Col risultato che durante l’orario estivo,  proprio la linea 101 diventa quasi impossibile da poter prendere lungo via Roma: tanti utenti che devono raggiungere la 806 e che si aggiungono agli utenti abitudinari ma a bordo di un bus da 12m. In sostanza si riduce la capacità di trasporto del 101 a fronte di una maggiore domanda.

E allora ci vogliamo soffermare su questo aspetto proprio per alleggerire la 101 nel tragitto fra la Stazione C.le e piazza Sturzo (capolinea 806) ed anche la 806 fino a Mondello al fine di evitare di vedere “carri bestiame” e/o utenti costretti a rimanere a terra.

Sembra che a Giugno verrà riaperto il Passante Ferroviario e che permetterà di ripristinare il collegamento fino a Punta Raisi. E lo auspichiamo tutti in quanto darebbe un notevole contributo all’intero sistema di trasporti cittadino. Con esso anche la nuova fermata interrata di Tommaso Natale.

E allora immaginate il collegamento ferroviario ripristinato, il treno che dalla Stazione Centrale ferma a Tommaso Natale, e una navetta che dal nuovo parcheggio esterno alla fermata (può ospitare auto e pullman) faccia da spola con Mondello in corrispondenza degli orari di arrivo dei treni. I vantaggi sarebbero non indifferenti: il comfort di poter viaggiare seduti comodamente e con aria condizionata, tempi certi di arrivo, alleggerimento traffico utenti lungo gli assi via Roma-viale della Libertà e tempi sicuramente inferiori rispetto a quelli impiegati dal 101 e 806 messi assieme dalla Stazione Centrale a Mondello, e pari a poco più di un’ora.

Oggi un treno impiega già 18′ da Centrale fino a Notarbartolo con fermate a Guadagna, Vespri, Orleans, Lolli, Notarbartolo. A Passante Ferroviario aperto aggiungiamo le fermate Francia, San Lorenzo Colli e Tommaso Natale per un ulteriore tempo di percorrenza “entro” i 15′; che sommato ai 18′ del primo tratto sono 33′. Aggiungiamo poi ulteriori 12′ fra tempo di trasbordo sulla navetta e tragitto dalla fermata Tommaso Natale fino a Mondello. In 45′ circa si arriverebbe ad un collegamento dal pieno centro città fino a Mondello. Senza problemi di parcheggio, senza stress da traffico, senza la preoccupazione di vedersi arrivare bus sovraffollati e rimanere alla fermata.

Condizione primaria dovrà essere la presenza del biglietto unico fra Amat e Trenitalia. Non ci sono costi esorbitanti a carico dell’Amministrazione Comunale che dovrà semplicemente istituire una nuova navetta senza fermate fra Tommaso Natale e Mondello oppure ancora potrà anche prolungare il percorso della navetta stagionale 87 fino a Tommaso Natale, ma con vetture da 12m.

Ce la faranno i nostri eroi a tenere conto di questa proposta?

 


amatautobus palermoBUScollegamento busestate 2017mondellopartanna mondellostagione estivatommaso nataletrenitalia

13 commenti per “Un nuovo collegamento fra Palermo e Mondello per l’estate è possibile
  • peppe2994 2772
    19 dic 2016 alle 8:06

    La proposta è interessante, ma sicuramente non sostitutiva dall’attuale 806 purtroppo.

    Per quanto riguarda questa stagione estiva il passante non riaprirà.
    Poi un treno ogni 30 minuti non sarebbe sufficiente per soddisfare la mole di persone che si recano a Mondello,e meno che mai una navetta. Anche lì servirebbero gli autosnodati, perché si suppone che l’esigenza di mobilità sia la stessa.

    Un altro fattore da tenere in considerazione é che l’806 prende utenza ben distante dal passante ferroviario. Ipotesi classica di chi abita in centro (via Roma-libertà) dovrebbe tornare indietro verso la stazione centrale il che dilaterebbe moltissimo i tempi sulla carta corretti dell’articolo.

    Semmai alla stazione di Tommaso Natale dovrebbe passare un altro bus AMAT rivedendone il percorso nell’ottica di una mobilità più integrata, ma come soluzione alternativa non può funzionare.

  • alvarezlimao 149
    19 dic 2016 alle 10:55

    È da anni che propongo, una volta ultimato il passante, la soppressione delle linee 614 e 645. Ciò comporta l’istituzione di una navetta t. Natale – Partanna – Mondello Torre. Per quanto riguarda la linea 806, gli abitanti di Mondello hanno proposto alla circoscrizione un bus express che da via teti raggiunga piazza Marina.

    • gnazzino70 85
      19 dic 2016 alle 15:04

      Mi scusi ma lei dove abita? Così io da Partanna Mondello come ci andrei in viale Strasburgo o allo Stadio? Sono d’accordo per l’eliminazione della linea 645 a patto di ripristinare la linea 615 con percorso uguale a quello della “vecchia” 15 per il tratto Marinella (ex stabilimento coca cola) – piazza Giovanni Paolo II

  • cirasadesigner 994
    19 dic 2016 alle 12:34

    Il tutto dovrebbe presupporre il biglietto unico, senza il quale questa interazione bus metro non si farà mai… Sembra che le scadenze per la riapertura siano nuovamente slittate e quindi come diceva peppe, anche per quest’anno patate… I tempi biblici di questa opera sono davvero scandalosi, se poi si pensa che i treni saranno solo uno ogni mezz’ora. Una opera del genere dovrebbe avere tutt’altra cadenza o quanto meno prevedere dei convogli che possono anche attestarsi in altre stazioni. Quella di Isola potrebbe essere una stazione di testa per convogli che facciano la spola magari tra Isola e Bravaccio… per raddoppiare l’offerta nel settore cittadino da Sud a Nord… Insieme ai convogli che faranno la spola tra la Centrale e l’aeroporto…

  • Irexia 662
    19 dic 2016 alle 17:06

    Certo una bella metropolitana… Tempi ridotti di percorrenza e corse frequenti ancor di più proprio nel periodo caldo, mezzi forniti di aria condizionata, e capolinea magari a Valdesi, proprio a ridosso delle cabine praticamente…
    Il pullman GT ha lo svantaggio che la sua conformazione comporta tempi non proprio velocissimi di salita/discesa e, inoltre, dovendo essere tutti seduti, non credo sarebbe in grado di soddisfare interamente la richiesta dell’utenza che sbarca da un treno…

    • Orazio 696
      19 dic 2016 alle 21:11

      No meglio col capolinea a 500 metri dalla costa, direttamente su una piattaforma ecologica ed ecosostenibile con area food vegana e scappellamento a destra. :) in modo da consentire al palermitano di arrivare alla spiaggia a nuoto se vuole.

      • Irexia 662
        20 dic 2016 alle 12:41

        Non capisco la tua ironia: un servizio metropolitana sarebbe attivo anche nel periodo non estivo, perchè Mondello è abitata ancha da settembre a maggio e proprio in questo periodo i turisti vengono ad ammirare il mare dei Caraibi in pieno Mediterraneo, senza il caos estivo. Certo Mondello in bassa stagione non ha una densità abitativa altissima ma le corse dei treni si possono ridurre pur mantenendo un servizio efficiente, e in ogni caso, la metropolitana potrebbe, con le sue fermate nel tragitto, servire altri utenti, come gli scolari del complesso scolastico di viale dell’Olimpo, o ridurre il traffico automobilistico di viale Castelforte (un vero budello), o portare le tifoserie avversarie allo stadio (magari si potrebbe anche evitare di chiudere una bella fetta di città le domeniche in cui il palermo-calcio gioca in casa) e da lì arrivare alla stazione centrale servendo anche altre zone.
        Mi sembra poi, che a Valdesi ci siano dei locali totalmente vuoti e in stato di abbandono dove un tempo c’era la Sisal o qualcosa di simile…

        Riguardo alla proposta estiva in sè, mi sono espressa sui fatti a casua della lentezza nelle operazioni di carico /scarico utenti dato che un pullman gran turismo contiene decisamente meno posti che non un treno del passante ferroviario.

        Ti auguro buona attività onanistica

        • Orazio 696
          20 dic 2016 alle 15:13

          Permettimi la metropolitana a Mondello è onanismo tutto tuo, la mia era soltanto ironia.

          • friz 753
            20 dic 2016 alle 17:09

            …..io fossi in te Orazio cercherei di evitare di essere ironico perchè sospetto che non ci sei molto portato…. piuttosto continua ad essere cinico perchè vedo che hai una certa predisposizione alla cosa….

    • friz 753
      20 dic 2016 alle 15:06

      Ciao Irexia…. premetto che la proposta fatta in quest’articolo è molto buona…ma…ma…ma se proprio vogliamo sognare alla grande anche io la vedo come te…. ancora una volta la soluzione Metro è sempre la migliore…. e in ogni caso non stiamo parlando di un sogno totalmente privo di fondamenta…. non scordiamoci che quando il precedente sindaco lavorò al progetto per la Mal in molti si chiesero se non fosse opportuno che arrivasse proprio fino a Mondello… ma dopo si decise di prevedere due finanziamenti separati…. uno per la prima tratta… e uno per la seconda che eventualmente sarebbe anche potuta arrivare a Mondello… io, rimango dell’idea, che la migliore soluzione futura sarà quella di prevedere una Mal che arrivi nei pressi di Tommaso Natale e poi che svolti fino a servire le frazioni di Partanna e di Mondello….. sarebbe una grande cosa per questa città…. oltretutto non scordiamoci che Mondello d’inverno è “morta” anche perchè d’inverno è mal servita dai mezzi pubblici, ma sono convinto che se ci fossero mezzi di trasporto pubblico adeguati anche nei messi freddi, probabilmente il turista e i cittadini la visiterebbero più spesso magari anche sotto Natale…. anche perchè d’inverno, senza cabine, Mondello è molto più bella che in estate!!!!!

  • Orazio 696
    20 dic 2016 alle 21:25

    Amico Friz non è cinismo, è ironia, cosa che il palermitano sconosce e/o aborrisce, seduto sempre in pizzo sul cato della rumenta (cit. genovese).

    A leggere della caraibica mondello che in quanto tale legittimerebbe una linea di metro occorrerebbe essere cinici hai ragione, magari in futuro ogni tanto lo sarò e metterò il sottotitolo: “in questo post sono cinico” se no non si capirebbe e verrei spacciato per ironico.

    E comunque io la fermata la faccio al largo così valorizzo il lato caraibico della località. :)

  • Antony Passalacqua 165892
    20 dic 2016 alle 23:59

    Ricordiamoci che solo l’intermodalità potrà rendere davvero efficiente e capillare il trasporto pubblico locale.
    La proposta sfrutta in primis
    1) il biglietto integrato, indispensabile per attuare questa proposta e per il resto della città;
    2) il nuovo terminal presso la fermata di Tommaso Natale, senza creare intralcio lungo la strada statale, e immediatamente collegata con viale dell’Olimpo.


Lascia un Commento