15 lug 2016

Foto | Anello Ferroviario: In Via Sicilia i lavori si fermano in attesa dello spostamento della fognatura


I lavori tra in Viale Lazio dovevano terminare a Maggio 2016, inevitabili i ritardi anche dopo la crisi dell’azienda


I lavori fortunatamente, nonostante la crisi dell’azienda, non si sono mai fermati del tutto, anche se vi è un nuovo “intoppo”.
Si è infatti in attesa di concludere lo spostamento di un collettore fognario per riprendere con le palificazioni e poter quindi mettere la parola fine a questa prima fase.

La seconda fase breve la realizzazione del solettone di copertura e solo dopo aver terminato lo stesso, aver coperto con del terreno e ri-asfaltato si potrà riaprire la strada.

I tempi? Bella domanda..
Sicuramente la speranza è l’ultima a morire, ma una nostra previsione ottimistica è quella di poter vedere la strada riaperta entro fine anno, considerando che secondo il primo cronoprogramma stilato dall’azienda e riportato nelle seguente galleria i lavori dovevano terminare entro Maggio 2016…

Ringraziamo Marco C. per le foto


anello ferroviariochiusura viale laziofermata libertàfermata portoinaugurazione lavorimobilita palermopiazza castelnuovostazione politeamavia redipugliavia siciliaviale lazio

5 commenti per “Foto | Anello Ferroviario: In Via Sicilia i lavori si fermano in attesa dello spostamento della fognatura
  • peppe2994 2798
    15 lug 2016 alle 16:20

    Secondo Cantone, che indaga sull’anello, i lavori sono ancora al 3%, e credo abbia ragione.

    Chissà se l’opera vedrà mai la fine. Io non vedo luce in fondo al tunnel, perché ancora i cantieri sono a niente. Si può dire che fino ad ora abbiano scherzato, tenendo in ostaggio la città per dei lavori che si potevano fare in un quarto del tempo.

    Appalto sfortunato.

    • Fabio Nicolosi 48349
      15 lug 2016 alle 16:54

      Sicuramente siamo sotto il 50%, ma mi spiace dirlo Cantone non ha le competenze oltre ai dati per poter affermare che i lavori eseguiti risultano appena al 3%.
      Ricordiamo che spesso il tempo si perde proprio a colpa dello spostamento dei sottoservizi, terminata questa operazione i lavori compiono una brusca accelerazione


Lascia un Commento

Ultimi commenti