16 mar 2016

Bike-Sharing | Attivate le ciclostazioni a Piazza Castelnuovo e Piazza I. Florio


Sono stati attivati ieri altri due stalli per il bike sharing


Attivati 2 cicloparcheggi BiciPA nelle piazze Castelnuovo e I. Florio.
Nella giornata di ieri i nuovi punti di prelievo e rilascio bici composti da 15 e 10 postazioni.
Il primo é ubicato alle spalle del Palchetto della musica il secondo nella zona pedonale di via P. Belmonte (a valle della via Roma) e costituiscono importante snodo della mobilità per chi desidera utilizzare il servizio per gli spostamenti casa – lavoro e per lo shopping in centro.
Verrà attivato nei prossimi giorni anche la stazione situata presso il parcheggio Ungheria.
Tutti i ciclo parcheggi sono disponibili nella mappa della mobilità che trovate in fondo all’articolo.


Ti potrebbero interessare anche:


amatbiciclettebicipabicipa.itbike sharingcomune di palermomobilitapiazza bellinipiazza castelnuovopiazza ignazio floriopiazzale ungheriaprogetto demetraSegnalati

5 commenti per “Bike-Sharing | Attivate le ciclostazioni a Piazza Castelnuovo e Piazza I. Florio
  • punteruolorosso 1630
    16 mar 2016 alle 20:22

    servono soprattutto ai turisti. da mettere anche al porto. quest’ultimo è ancora preda del caos e dei TIR. impossibile proporre a un turista in bici di attraversare via crispi. il lungomare dal foro italico al porto andrebbe interrato

  • friz 848
    16 mar 2016 alle 21:34

    …..magari….mi piacerebbe….. spero che prima o poi interrino tutto il lungomare dal foro italico fino al porto…. e sopra tutto pedonale….. sotto terra sia la strada, sia la metro….. o in alternativa il tram che passa sotto terra…..che scelgano loro….. purchè scelgano qualcosa senza perdere tempo…. si inizi con il progetto e poi si cerchino i fondi…. e che il progetto sia fatto da un architetto in gamba…. please….

  • se68 382
    16 mar 2016 alle 23:27

    punteruolorosso,
    servono ai turisti? il bike sharing serve ai residenti. Certo, diciamo che nelle città normali ci sono le piste ciclabili…

  • punteruolorosso 1630
    17 mar 2016 alle 7:39

    ok ma i residenti possono andare con le proprie bici. chi arriva dalle navi o dall’aeroporto e deve fare un giro in giornata, può trovare conveniente il bike sharing

  • se68 382
    17 mar 2016 alle 9:30

    punteruolorosso,
    si, certo. Ma bisogna mettersi in testa che il bike sharing serve a sostituire l’auto o la moto per spostarsi in città con la comodità di non dovere trovare un palo ( o una delle inutili rastrelliere apposte dal Comune) per parcheggiare la bici con relativo, elevato, rischio furto.
    A Londra e Barcellona, città che ho di recente visitato, il bikesharing viene utilizzato esclusivamente dai residenti, perchè i turisti non possono fare l’abbonamento. Penso sia così anche a Palermo.


Lascia un Commento