08 gen 2016

Circonvallazione, Anello Ferroviario, viabilità, pioggia di finanziamenti da Roma


Palermo – Ieri mattina si è tenuto un lungo incontro al Ministero delle Infrastrutture fra una delegazione dell’Amministrazione comunale di Palermo e la nuova struttura tecnica di missione presieduta dal Prof.Ennio Cascetta.

Tale incontro fa seguito all’incontro avuto dal Sindaco Leoluca Orlando e dalla Giunta comunale del capoluogo con il Ministro Graziano Delrio in occasione dell’inaugurazione del sistema tranviario della città lo scorso 30 dicembre.

All’incontro, oltre al Sindaco, hanno partecipato il Vice Sindaco ed il Capo area Mario Li Castri. Con la struttura tecnica di missione si è proceduto ad un esame approfondito ed alla verifica di coerenza del piano di sviluppo della rete tranviaria, predisposto dal Comune di Palermo e volto a prevedere ulteriori nuove linee di tram ed interventi infrastrutturali su viabilità interne e metropolitana.

La struttura Ministeriale ha espresso apprezzamento per l’attività sin qui svolta e piena condivisione della proposta di implementazione della rete di mobilità, confermando la piena sintonia del Governo Nazionale con la scelta strategica dell’Amministrazione Orlando infavore del tram e del trasporto ferrato per le città metropolitane.

Nel pomeriggio a Palazzo Chigi, la delegazione dell’Amministrazione comunale, integrata dalla presenza dell’Assessora Giovanna Marano, ha incontrato il Sottosegretario della Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti, insieme alle strutture tecniche e dirigenziali della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dei Ministeri delle Infrastrutture e dell’Ambiente.

Sono stati discussi nel dettaglio i contenuti della proposta del Patto per Palermo che verrà sottoscritto dal Presidente del Consiglio dei Ministri e dal Sindaco del capoluogo all’interno del complessivo “Patto per il sud”.

Le proposte avanzate dall’Amministrazione sono state sostanzialmente ritenute congrue, all’interno di una previsione finanziaria di 331,9 milioni di euro sino al 2020, dei quali 61 milioni già nel corrente biennio.

Il sottosegretario De Vincenti, esprimendo apprezzamento anche in questo caso per l’operato dell’Amministrazione comunale ha confermato la previsione di disponibilità delle risorse, in base ad un programma definitivo e dettagliato che l’Amministrazione Comunale dovrà ora stilare, sulla base della confermata disponibilità finanziaria.

Tra gli interventi previsti:

- il potenziamento del sistema di trasmissione dati dell’Amministrazione comunale e del wi-fi pubblico;

- il potenziamento del bike e car-sharing;

- interventi volti alla mitigazione del rischio idrogeologico;

- interventi di riqualificazione della Circonvallazione e la messa in sicurezza della viabilità interna (sottopasso Perpignano e raddoppio Ponte Corleone, sovrappassi pedonali);

- la chiusura dell’Anello ferroviario (secondo stralcio);

- il restauro del Teatro Massimo e sviluppo di attività culturali per la massima fruizione da parte di giovani e famiglie;

- lo sviluppo di un sistema di comunicazione e informazione turistica;

- la riqualificazione di alcuni spazi urbani;

- interventi volti allo stimolo della socialità e partecipazione dei giovani;

- il potenziamento dei sistemi di comunicazione e coordinamento della Polizia Municipale;

- interventi di edilizia scolastica in diverse aree della città;

- la creazione di un laboratorio partecipato per l’autoimprenditorialità sostenibile


circonvallazionecirconvallazione palermocomune di palermofinanziamentiinfrastruttureministero delle infrastrutturepon metroponte corleoneSegnalatiTram

26 commenti per “Circonvallazione, Anello Ferroviario, viabilità, pioggia di finanziamenti da Roma
  • punteruolorosso 1630
    08 gen 2016 alle 8:54

    ma scusate:
    http://www.comune.palermo.it/noticext.php?id=9122

    sul sito del comune di palermo si dice che
    “la struttura Ministeriale ha espresso apprezzamento per l’attività sin qui svolta e piena condivisione della proposta di implementazione della rete di mobilità, confermando la piena sintonia del Governo Nazionale con la scelta strategica dell’Amministrazione Orlando in favore del tram e del trasporto ferrato per le città metropolitane”

    quindi il finanziamento riguarda anche le linee 5-6-7 del tram o solo le opere elencate?

    • Fabio Nicolosi 48404
      08 gen 2016 alle 10:06

      No, il comune ha semplicemente esposto anche l’espansione del tram, ma i fondi saranno chiesti a Bruxelles, questi fondi NON riguardano l’espansione della tranvie

  • punteruolorosso 1630
    08 gen 2016 alle 8:56

    inoltre nel comunicato non si parla di ponte corleone né di svincolo perpignano, ma di riqualificazione della circonvallazione. sarebbe bello capire in cosa consista esattamente questa riqualificazione.

    • peppe2994 2833
      08 gen 2016 alle 10:13

      Beh, è piuttosto ovvio che parliamo del sottopasso Perpignano e del ponte Corleone.
      Tutti sanno perfettamente, sindaco per primo, le criticità della strada.
      In numerose interviste si era ribadito che si dovevano trovare di nuovo i fondi per queste due opere, fondi che adesso ci sono.

        • fabio77 708
          08 gen 2016 alle 11:23

          Se ti riferisci allo svincolo Brancaccio, non ci sono. Proprio di questo si parla in alcuni interventi riportati sotto.

      • punteruolorosso 1630
        09 gen 2016 alle 18:05

        continuo ad essere scettico su perpignano e corleone. riqualificazione non significa svincoli. forse solo interventi sul verde, sul guardrail ecc. in questo caso sarebbe deludente.

  • fabio77 708
    08 gen 2016 alle 9:03

    Ben vengano le piogge di soldi, ma questo non basta. Il Comune deve creare una task force che monitori giorno per giorno gli interventi da realizzare. Le opere devono essere COMPLETATE, COLLAUDATE E RESE FRUIBILI. Talune opere sopra elencate hanno già ricevuto in passato finanziamenti (Ponte Corleone, svincolo Perpignano), poi tutti noi sappiamo com’è andata a finire. Mi rammarica che non sia stato inserito nel listone il completamento dello svincolo Brancaccio: ennesima riprova che questa Amministrazione, non so bene per quale recondito motivo, non ha alcuna volontà di realizzare quest’opera, nonostante ufficialmente continui a sbandierare il rilancio della zona Sud della città (ve lo ricordate l’Acquario?) che però non ha mai avuto inizio.

    • Angelo64 143
      08 gen 2016 alle 9:49

      L’Acquario (e probabilmente anche lo svincolo Brancaccio) era tutto basato su investimenti privati.
      Comunque, dovendo scegliere, meglio il ponte Corleone (che è messo maluccio) piuttosto che lo svincolo Brancaccio

  • se68 382
    08 gen 2016 alle 10:01

    ..non capisco: lo svincolo brancaccio è un opera fondamentale in relazione al capolinea del tram. Come fa ad essere opera basata su investimenti privati?

    • peppe2994 2833
      08 gen 2016 alle 10:16

      E’ al 50%.
      Comunque fosse per Forum la parte lato mare la terminerebbe anche domani, ma non può farlo se prima il comune non da il via alla realizzazione dello svincolo lato monte che è perfettamente inutile.
      Bisogna fare pressing sul solo svincolo Brancaccio lato mare.

  • Guarino1 183
    08 gen 2016 alle 10:08

    Ragazzi di mobilita, vi voglio con gli occhi puntati per carpire qualsiasi approfondimento su questi fondi! Troppo importante ahah! ;)
    Lo svincolo Francia invece lo faranno? Se non sbaglio era previsto nei lavori del passante…

    • peppe2994 2833
      08 gen 2016 alle 10:17

      Sì infatti, previsto e confermato nei lavori del passante. Non c’entra nulla con questi fondi, quello lo vedremo realizzato di sicuro.

    • thedoctor 137
      08 gen 2016 alle 10:29

      A quanto ho capito non è mai stato previsto uno svincolo in viale Francia, ma un sottopassaggio che colleghi zona a monte con zona a valle

  • federicoII 41
    08 gen 2016 alle 10:24

    Non capisco come possa assolvere appieno la sua funzione di snodo la zona del forum, che comprende tra l’altro la fermata del passante roccella e il capolinea del tram contornati da centinaia di posti auto, se lo svincolo che consentirebbe di intercettare tutto il traffico proveniente da paesi a est di Palermo è inspiegabilmente incompiuto. Che qualcuno per favore mi spieghi.

    • fabio77 708
      08 gen 2016 alle 11:28

      Tutti da anni ci arrovelliamo su questo quesito e sulla situazione vergognosa di uno svincolo completo all’ottanta, forse al novanta per cento, lasciato a marcire fra sterpaglie divenute alberi ed immondizia. Le spiegazioni deve fornirle l’attuale Sindaco pro tempore o, in subordine, l’Assessore al ramo.

  • drigo 404
    08 gen 2016 alle 14:16

    Continuo a sostenere che lo svincolo di Viale Francia non ha alcun senso con il semaforo di Viale Strasburgo a 100 mt. Avrebbe molto più senso demolire il ponte di Via Belgio e realizzare un vero svincolo in Via De Gasperi.

  • giuseppe70 60
    08 gen 2016 alle 15:19

    In questi fondi, rientrerebbe anche il famoso tunnel sotterraneo che dovrebbe scorrere sotto Viale Regione dall’altezza del Cervello? E quello che da viale Francia porterebbe al porto?

  • drigo 404
    08 gen 2016 alle 19:45

    Si lo so. E’ un OT mondiale ma quando viene fuori lo svincolo Francia non resisto.


Lascia un Commento