18 set 2015

Stadio delle Palme : il paradiso degli atleti


Lo “Stadio delle Palme” rappresenta per i tantissimi atleti e appassionati palermitani un luogo adatto per allenarsi in piena libertà e in perfetta sicurezza. La struttura fu ristrutturata e riaperta nell’ottobre del ’98 e nel settembre 2007 è stato rinominato in Stadio Vito Schifani in onore dell’agente di Polizia morto nella strage di Capaci. Esso è situato in Viale del Fante, in particolare ai margini del bosco della Favorita, tra l’impianto calcistico Renzo Barbera ed i 600 metri di roccia rosata del Monte Pellegrino.

Il vero punto di forza della struttura è rappresentato dalla pista interna con circuito cementato in cui vengono svolte moltissime gare a livello agonistico e non e per questo l’accesso viene riservato esclusivamente agli iscritti alle associzioni sportive affiliate alla struttura.

1470083_1444946202394836_1605092333_n

Sono , inoltre , presenti un’ampia zona spogliatoi , un campo di Basket , una palestra (ormai in disuso da tempo) , una zona trazioni e delle fontanelle , che garantiscono a tutti i visitatori una corretta idratazione soprattutto nelle giornate più afose.

E’ proprio in estate che lo “Stadio delle Palme” vede maggiore affluenza di atleti , vuoi per la maggiore libertà dagli impegni quotidiani , vuoi per l’arrivo delle belle giornate , vuoi per il prolungamento dell’orario d’esercizio della struttura (aperta infatti dalle 7.00 alle 21.00).

Oltre al circuito interno è inoltre presente un circuito esterno in sabbia battuta che ogni giorno consente a moltissimi appassionati o semplici “amatori” della corsetta occasionale di tenersi in forma percorrendola più e più volte. Nelle giornate di maggiore affluenza, quest’ultima , diventa però impraticabile e ciò scoraggia gli “atleti amatori” che sono spesso costretti a far pochi giri di corsa prima di “cambiare aria”.

Questo accade poiché le tante “comodità” della struttura invogliano squadre sportive , gruppi sportivi di varie discipline e molti giovani di tutte le età a sfruttare lo spazio al di fuori dalla pista interna per le loro attività di potenziamento muscolare. Si ricorda inoltre come all’interno della pista é anche possibile eseguire il salto con l’asta o il lancio del peso , che vedono comunque gruppi di appassionati cimentarsi nella pratica di queste attività durante tutto l’anno. Per usufruire di tutto ciò non resta che recarsi allo Stadio dal lunedì al sabato  dalle 7.00 alle 20.00 , la domenica e i festivi dalle 8.00 alle 13.00.Nell’ amarcord si ricorda che il 29 e il 30 settembre 2007 qui si svolsero i campionati italiani di atletica leggera.


atletimobilitaSegnalatisportstadiodellepalme

Articolo precedente

2 commenti per “Stadio delle Palme : il paradiso degli atleti
  • drigo 404
    18 set 2015 alle 14:48

    Giusto in merito all’ultimo punto, credo che ci sia un problema (legato alla tipica mentalità palermitana del “faccio quello che mi pare”).
    Lo Stadio delle Palme, così come il parco di Case Rocca (Giardino dello sport), è preso d’assalto da società sportive di qualsiasi disciplina che vi si presentano con staff tecnico al completo e attrezzatura per svolgere i propri allenamenti.
    Io che da semplice atleta amatore individuale utilizzo quelle strutture pubbliche per svolgere i miei programmi di allenamento, trovo insopportabile il fatto che delle società sportive lo monopolizzino per i propri fini. E non parliamo delle condizioni del prato di Case Rocca, che tra società calcistiche e rugbistiche ne subisce di ogni.
    Non si è mai visto che le società sportive si “approprino” di spazi pubblici utilizzandoli per i propri scopi. Se non ci fossero queste “presenze abusive”, sopratutto il parco di Case Rocca sarebbe molto più fruibile per i semplici cittadini che hanno voglia di fare attività all’aperto. Da che mondo è mondo le società hanno i propri impianti e se non ne hanno stipulano convenzioni con chi li ha. Qui mi sembra che invece in molti facciano i furbetti.

    • Benedetto Bruno 197
      18 set 2015 alle 15:04

      E a pochi metri dallo Stadio Delle Palme, analogo atteggiamento prepotente espresso da quasi tutti gli iscritti alle società di nuoto. Si atteggiano e si comportano come se la Piscina Comunale fosse loro totale proprietà. Che affoghino soffocati dal cloro!


Lascia un Commento