04 apr 2015

Passante Ferroviario: Tratta A, a che punto siamo?


Mancano soltanto 49m di scavo su 36 Km di percorso totale del passante ferroviario.
L’ultimo tratto della galleria si è dimostrato un “tappo geologico” insuperabile che ha prodotto finora danni ingenti a molti edifici sottopassati dal tunnel e sgomberati, ritardi notevoli nella consegna dei lavori e pesanti perdite economiche. Dalle indagini geologiche di progetto si è dovuti passare alla “metodologia osservazionale” in corso d’opera al fine di trovare una soluzione sicura per riprendere gli scavi. Finora tutte le scelte progettuali si sono dimostrate non adeguate a definire il “modello idrogeologico” e idrodinamico di questa ristretta area di sottosuolo al limite del centro storico. Anche il “guscio” integrale di calcestruzzo in “jet grouting” si è mostrato non risolutivo per il prosieguo dello scavo della galleria che è franata ancora una volta, sommersa da potenti flussi d’acqua e limo. Adesso la soluzione sembra vicina, sembra infatti che entro Giugno verranno ripresi gli scavi dopo aver scomodato addirittura uno dei massimi esperti italiano di geotecnica, il Prof Barla del Politecnico di Torino.

Foto dal fronte di scavo tratta dal profilo Facebook di Pietro Todaro:

Ripercorriamo alcune tappe fondamentali di questa tratta, che è ormai diventata maledetta.

Nel 2010 (Settembre) viene iniziato la scavo della galleria da Malaspina verso Imera
Nel 2011 (Febbraio) viene iniziato lo scavo della stessa galleria da Imera verso Malaspina
Nel 2012 (Novembre) vengono effettuati dei sondaggi nei pressi di Vicolo Bernava (area dove si è verificato il blocco dei lavori)
Nel 2013 (Febbraio) viene definitivamente chiusa Vicolo Bernava e vengono realizzati dei lavori per consolidare il terrenno attorno alla galleria
Nel 2014 (Maggio) i lavori presso Vicolo Bernava sembrano terminati, e sembra finalmente tutto pronto per riprendere lo scavo
Dopo pochi giorni, i lavori vengono nuovamente bloccati e vengono addirittura sgomberate delle famiglie per importanti cedimenti agli edifici superficiali (17mm).
Siamo a Marzo 2015 e tutto è ancora fermo.
Da alcuni documenti di RFI siamo a conoscenza che la tratta A, che intanto è bloccata in attesa di risolvere questo inconveniente, dovrebbe essere aperta entro Dicembre 2015 e che a Giugno 2015 i lavori dovrebbero riprendere

Vi riportiamo anche un articolo del giornale LaSicilia in cui vengono forniti ulteriori dettagli:

La Sicilia

 

 


chiusura vicolo bernavacorso finocchiaro aprileimera-lollilolli-imeramobilita palermoorleanspassante ferroviariopassante ferroviario palermopfpraddoppio passante ferroviarioSegnalatiSoil Geosondaggivia ortolanivicolo bernava

22 commenti per “Passante Ferroviario: Tratta A, a che punto siamo?

Comment navigation

  • huge 2202
    07 apr 2015 alle 21:21

    Mi sembra assurdo anche doverlo scrivere, ma chiunque tira in ballo la demolizione degli edifici, è ovvio che sottointenda un adeguato risarcimento per le famiglie che lì ci abitano (o abitavano). Un risarcimento che tenga conto non solo del valore dell’immobile, ma anche del lungo periodo di disagi che stanno subendo.
    Ripeto, mi sembra assurdo che ad alcuni si rizzino i capelli come se qua si stesse ventilando l’ipotesi di mandare sotto i ponti delle famiglie.

  • calvacla 12
    07 apr 2015 alle 22:46

    Quelle parole leggo e quelle rimangono, non si può sapere cosa pensi la gente, detto questo è il tono con cui si dicono certe cose che più mi da fastidio


Lascia un Commento