15 apr 2014

Il nuovo marciapiede presso Porta Nuova


Nell’ambito dei lavori di rifacimento di piazza della Vittoria, sono in corso i lavori per la realizzazione di un marciapiede proprio sul lato destro di Porta Nuova. Ciò consentirà (finalmente) di attraversare quel tratto di strada in sicurezza, soprattutto per i turisti.

Poco distante invece, sono stati posizionati i nuovi stalli di sosta del Car Sharing. Il nuovo punto carsharing sostituirà quello precedentemente ubicato davanti al bar Santoro.


amatcarsharingcarsharing palermocorso alberto amedeocorso Vittorio Emanueleioio guidoio guido carsharingmarciapiede porta nuovamarciapiedipiazza indipendenzaportaporta nuovaSegnalatistallistalli io guidostrisce gialle

13 commenti per “Il nuovo marciapiede presso Porta Nuova
  • mediomen 1137
    15 apr 2014 alle 6:49

    Finalmente dopo tanti anni ci si è resi conto della pericolosità di quel passaggio attraversato da migliaia di turisti. Personalmente lo avrei esteso a tutta la porta creando una vera isola pedonale. Gia durante i lavori di messa in sicurezza il traffico è stato deviato, e non è morto nessuno, oltremodo non ci sono commercianti che si possono lamentare, e chi da oggi passerà da li saprà che troverà un imbuto.

  • phrantsvotsa 465
    15 apr 2014 alle 8:28

    FINALMENTE!!

    Però….ci prendiamo il nostro tempo a Palermo per prendere decisioni sensate e tutto sommato economiche.

    Ancora oggi tanta gente (purtroppo anche in questo forum) non capisce che il progresso è fatto di tante piccole (ed economiche) cosette. Il rirpistino dei marciapiedi, la sostituzione delle panchine divelte (miseriaccia…a p.zza Indipendenza le panchine in marmo lato porta sono distrutte da almeno 5 anni!!), la riparazione/sostituzione della segnaletica verticale (i cartelloni sulla rotonda di viale lazio sono divelti da quando un camion un pò più alto ci ha sbattuto sopra…..nel 1993…e non scherzo!!!), le striscie pedonali ridipinte etc…etc!
    E adesso mi tocca pure sentire che la strada è diventata un budello….magari che ne sò…abbattiamo la porta per consentire il passaggio alle auto? Ah ah ah ;-)

  • renard 228
    15 apr 2014 alle 9:24

    A chi si lamenta che diventerà un budello: già oggi non ci passano due macchine affiancate, di cosa vi lamentate? Non cambierà nulla.

  • Anothercity 35
    15 apr 2014 alle 9:46

    Fannulloni, bugiardi e mafiosi. Ecco con chi abbiamo a che fare. Queste sono lavori che avrebbero dovuto fare almeno 10 anni fa per la loro semplicità e per il flusso di turisti che abbiamo… E forse 10 sono anche pochi

  • piero68 114
    15 apr 2014 alle 10:19

    In tante citta’, le vecchie porte civiche sono chiuse al traffico e trasformate in zona pedonale o piazza.Non capisco come si possa pensare, come ho visto ieri,che da quel “buco” possano passare migliaia di mezzi di tutti i tipi, con grave danno per la stabilita’ della stessa e lo smog.Bisogna assolutamente chiuderla, pensando magari ad una rampa di raccordo tra via Imera e Piazza Indipendenza.

  • Irexia 675
    15 apr 2014 alle 14:28

    E’ ovvio che lasciando la porta carrabile l’intervento in questinoe attendeva di essere fatto da anni! Sulla mia pelle ho rischiato passando per quella porta a piedi e macchine e motorini l’attraversano a velocità noncuranti dei pedoni.

    Tuttavia, come dicono punteruolorosso, mediomen e piero68, meglio sarebbe se la porta venisse definitivamente chiusa al traffico.
    Ritengo ci sarebbe un notevole vantaggio in termini di traffico (oltre che di cultura!): le auto che arrivano da corso Alberto Amedeo potrebbero soltanto a girare a destra non incontrando alcun ostacolo in senso contrario poichè potrebbe mettersi il senso unico; finirebbe così il tappo del corso che si immette in piazza Indipendenza. Infine basterebbe cambiare il senso della bretella di corso Alberto Amedeo che porta alla caserma dei carabinieri (su google maps corso Alberto Amedeo 3) e così tutto sarebbe risolto.
    Chiedo il parere dei frequentatori del sito: trovate che sia una soluzione proponibile e utile allo scopo?

  • peppe2994 2858
    15 apr 2014 alle 14:42

    E’ una soluzione interessante, ma al momento non muoveranno un dito in tal senso. E’ in fase di progettazione la nuova strada di collegamento tra la stazione Notarbartolo e piazza Indipendenza. Se un giorno la vedremo realizzata allora cambierà tutto e sparirà il traffico.

    Intanto i lavori di riqualificazione urbana ci vogliono come il pane, così si migliora. A tal proposito voglio segnalare anche il rifacimento totale del marciapiede a piazza Marina da corso Vittorio Emanuele a palazzo Steri.
    Speriamo che questo improvviso sprint nell’esecuzione di lavori che andavano fatti anni ed anni fa non termini.

  • mediomen 1137
    16 apr 2014 alle 12:47

    Oggi hanno tolto le transenne e il marciapiede è in funzione. Ho notato che hanno transennato il lato opposto, se anche li faranno il marciapiede passeranno solo le biciclette. ;)


Lascia un Commento