24 mag 2013

L’imbarazzante trasporto pubblico a Monreale


Oggi vogliamo parlare di autobus e in particolare del collegamento fra Palermo e Monreale.  Per chi non lo sapesse, dallo scorso 10 dicembre 2012 l’Amat ha cessato il servizio di collegamento con il Comune di Monreale, in quanto l’Amministrazione non poteva più reggere i costi del servizio.

Immagine

Molti anni fa, il collegamento era garantito da ben 2 linee: la 309 che percorreva tutta la circonvallazione di Monreale attestandosi in via Agrigento. E infine la 389 che, percorrendo tutta la panoramica, faceva capolinea quasi a fianco il Duomo. Col tempo, a causa dell’incapacità delle varie Amministrazioni che si sono susseguite e che hanno aggravato la situazione delle casse comunali, è stata prima tagliata la 309 e per ultima la 389. Oggi raggiungere la cittadina Normanna sembra essere diventato un calvario. Al momento, da Monreale è possibile raggiungere Palermo tramite una navetta che rilascia gli utenti a Rocca. Da qui poi è possibile attendere la linea 389 che di fatti limita il proprio servizio fino a qui.

1

Pensiline d’attesa? Nemmeno l’ombra, con notevoli disagi per studenti, pendolari e turisti trattati come pacchi postali.

Ci sarebbe anche una linea Ast che da Monreale conduce direttamente a Palermo (Stazione C.le), ma al costo di 1,70 € (solo corsa semplice),contro 1,30 € del biglietto Amat (90 minuti di durata).

Pertanto non solo disagi per carenze infrastrutturali ma anche di tipo economico. Immaginate gli studenti che devono raggiungere determinati istituti scolastici in città o anche i turisti che, sbarcati al Porto, vogliono raggiungere Monreale. Oltre al costo del biglietto/abbonamento Amat, devono farsi carico delle spese per il viaggiare con Ast.

Col risultato di vedere spesso turisti che percorrono a piedi l’intera panoramica. E non abbiamo citato i pendolari…

A fronte di quanto descritto, Il Comune di Monreale si pregia per aver risparmiato ben 180mila euro per l’interruzione della convenzione con Amat.

Complimenti a chi ha creato questi disagi. Chi amministra evidentemente non ha la minima concezione di cosa possa essere un Trasporto Pubblico Locale . Quasi dilettanti allo sbaraglio.


amministrazione comunale di monrealecollegamento monreale-palermocomune di monrealeduomo monrealemonrealetpltrasporto pubblico locale

10 commenti per “L’imbarazzante trasporto pubblico a Monreale
  • palermo77 10
    24 mag 2013 alle 11:50

    Vorrei precisare che il biglietto AST è in realtà di 1,80 € ed attualmente per raggiungere Monreale dalla Rocca o viceversa il costo del biglietto della navetta è di € 1,20 (attualmente pagabile solo dai non residenti, da luglio esteso anche ai residenti).

  • palermo77 10
    24 mag 2013 alle 12:01

    La navetta si è pagata da quando hanno avviato il servizio ma solo da turisti e non residenti. Da luglio il costo del servizio sarà esteso anche ai residenti, infatti su Monreale News è pubblicato un articolo in cui alcuni consiglieri dell’opposizione chiedono al sindaco di dare risposte riguardo l’estensione del pagamento ai residenti a partire da luglio

  • peppe2484 11
    24 mag 2013 alle 12:55

    Io però ancora non capisco come non ci siano problemi con la linea 364, che, effettivamente, anche lei fa capolinea nel comune di Monreale (ad Aquino, per l’esattezza)…
    Non che vorrei che la sopprimessero, però creando una sola linea 364-365 (quest’ultima fa capolinea alla Molara), si potrebbero risparmiare dei soldini che compenserebbero in parte il costo del 389.
    non conosco però le dinamiche della “collaborazione” AMAT-comune di Monreal per ciò che riguarda il 364…
    Resta il fatto che la mancanza di collegamento Palermo-Monreale è una cosa indecente!

  • Irexia 691
    24 mag 2013 alle 18:33

    Ma rendere la vita difficile ai turisti è un modo come un altro per rieditare Giochi senza frontiere?

  • pellis 1
    25 mag 2013 alle 10:14

    @peppe2484 le linee 364 e 365 non c’entrano nulla con la soppressione della linea 389 dal territorio di monreale. Non raggiungono entrambi il territorio di monreale perchè arrivano rispettivamente la prima ad Aquino la seconda al Borgo Molara. Il capolinea di entrambe e al Parcheggio Basile e non ad Aquino o Molara. Non sarebbe il caso ti toglierle perché sono delle linee utilissime che uniche che arrivano ad Aquino e Borgo Molara e togliendole si creerebbe un disaggio enorme e l’amat non li toglierà. Fai conto che il comune di Monreale per la 364 che arriva poco più avanti della 365 non paga nessuna tassa per il servizio perché non c’entra proprio nulla con il comune di Monreale. La soppressione di entrambe non farebbe di certo far ritornare la 389 al comune di Monreale. Il problema è il comune di monreale che prima fa togliere la 309 Indipendenza-Monreale Centrale è per ultima la 389-Monreale indipendenza. E una cosa assurda Dovrebbero ritornare le cose di un tempo cioè far arrivare Sia la 389 che la 309 l’ultima rispristinare il percorso Indipendenza Monreale Centrale (prendendo dalla circonvallazione come faceva prima e no come ora che allunga sino in via basile e accorciato sino alla rocca) spero che il comune di monreale ripristini entrambe le linee ne perdono e non di molto loro. E assurdo che chi debba Andare a monreale O viceversa deve arrivare alla rocca e poi deve farsela a piedi sino a monreale non è abbastanza l’ast che arrivi sino li. La gente di Monreale di deve fare sentire facendo casino al comune di monreale e far si che le due linee verrebbero ripristinate o per lo meno la 389 anche se a ma piacerebbe anche la 309 che faceva un percorso utilissimo. spero che si arrivi ad una soluzione anche perché già l’amat in alcune fermate a messo il percorso nuovo della 389 con percorso sino alla rocca come appare anche nelle tabelle delle vetture.

  • mediomen 1139
    26 mag 2013 alle 16:59

    Vorrei fare una disamina personale del trasporto a Monreale, e felice di essere smentito. Lasciando perdere le situazioni passate e prendendo in considerazione la linea 389, che come ricorderete percorreva il Corso Calatafimi fino ad arrivare al Duomo di Monreale.
    L’AMAT, vantando un credito del Comune di Monreale, a seguito di una convenzione, prima arretra il capolinea di Monreale per poi portarlo definitivamente alla Rocca. L’AMAT mantiene la linea 389 pertanto l’unico risparmio effettivo per AMAT è soltanto il carburante e l’uso del mezzo dalla Rocca a Monreale, risparmio in percentuale poco significativo nel consumo giornaliero nell’intera città. Di contro l’AMAT che gestisce il pulman turistico avrà sicuramente un incremento di passeggeri paganti un biglietto molto più costoso del biglietto urbano, inoltre gli utenti di Monreale continueranno a prendere la linea 389 per poi utilizzare la navetta.
    Il Comune di Monreale oltre a non pagare la convenzione, mette la Ditta di trasporti di Monreale a fare la navetta che percepisce utili anche se solo ai non residenti, per il momento se non diventeranno anche paganti i residenti.
    L’AST che fa un servizio simile, ha un incremento di passeggeri in quanto alcuni residenti e alcuni turisti, per non effettuare il doppio trasbordo preferiscono l’AST anche se pagano qualcosa in più.
    In pratica chi è avvantaggiato da questa situazione? l’AMAT, il Comune di Monreale, La Ditta che fa la navetta, l’AST.
    Chi è svantaggiato? il cittadino di Monreale che ha il disaggio del doppio trasbordo e ulteriori attese alle fermate paventando un incremento del costo del biglietto, il cittadino di Palermo che per raggiungere Monreale dovrà pagare di più e con più disagi, il cittadino del Mondo che se vorrebbe risparmiare per visitare Monreale non può se non utilizza il mezzo turistico.
    E per fortuna che in Italia il popolo è sovrano………


Lascia un Commento