12 mar 2013

Tommaso Natale fra lavori del Passante Ferroviario e atti vandalici


Proseguono i lavori presso il cantiere del Passante Ferroviario all’interno della nuova stazione di Tommaso Natale. Rispetto al precedente aggiornamento, sono state già realizzate le “paratie” della trincea, mentre continua lo scavo della galleria nei tratti Stazione-via Sferracavallo e Stazione-Marinella.

Ringraziamo l’utente Otto Mohr per gli scatti.

25780383

 

 

Panoramica della nuova trincea con visuale in direzione Marinella.  La nuova stazione infatti, sarà totalmente interrata proprio come Notarbartolo.

immaginewhv

Visuale in direzione Sferracavallo. Sullo sfondo l’attuale edificio ferroviario.

71266065

In corso lo scavo della galleria che passerà sotto l’attuale p.l. di via Sferracavallo.

17374049

 

L’ex scalo merci della stazione; al termine dei lavori, sarà trasformato in parcheggio d’interscambio.25316313

Non mancano gli atti vandalici presso la fermata provvisoria, dove sono state prese di mira le tabelle orari e la nuova biglietteria.

10674284

34023433

E come al solito, nessuno ha visto e nessuno ha sentito il fracasso. Eppure le finestre della case si affacciano proprio sulla fermata provvisoria…
Si spera comunque che l’interramento delle fermate (Orleans e Vespri in orari notturni vengono chiuse), possano essere un valido deterrente contro gli atti vandalici.

 


lavori passante ferroviario tommaso natalepassante ferroviariopiazza tommaso natalestazione di tommaso nataletommaso natalevia guastella palermo

6 commenti per “Tommaso Natale fra lavori del Passante Ferroviario e atti vandalici
  • angelo v. 0
    12 mar 2013 alle 12:57

    vorrei capire cosa si nasconde nella mente di chi distrugge senza motivo alcuno la biglietteria, ma non riesco a capirlo.

  • mimusso 157
    12 mar 2013 alle 13:43

    E’ così da anni, non da ieri.

    Ho preso il treno per l’aeroporto diverse volte (parlo del 2009 e 2010, 3-4 anni fa, poi ho rinunciato per palese servizio indecente e ridicolo) e la situazione era identica, nonostante si entrasse dall’altro lato delle banchine.
    Addirittura nella camera di controllo, l’impiegato delle FS spesso non era presente e non si poteva chiedere nemmeno una informazione.
    La macchinetta per i biglietti a volte funzionava, a volte no (ma non dava resto e se non avevi i soldi cambiati, dovevi tornare a Notarbartolo per il rimborso, RIDICOLO!!!)
    Sembrava una stazione fantasma, tra treni che non passavano mai, personale inesistente e condizioni disastrate.

    Quando hanno spostato l’ingresso lato Mondello causa lavori, hanno messo i distributori automatici nuovi per i biglietti, ma non credo siano stati MAI attivati (ho mandato delle foto a PortaCarbone qualche mese fa).

    La mia ragazza ha dovuto prendere 3 volte il treno da lì per andare all’università: in zona (Partanna, Mondello, Tommaso Natale, Sferracavallo) nessuno aveva i biglietti, personale FS inesistente, macchinetta spenta e rotta, in treno nessuna possibilità di farlo.
    Gli ho detto chiaramente che se avesse incontrato il controllore e rischiato di essere multata, di rifiutarsi di dare i dati e chiamare i carabinieri.

    Ah, dimenticavo: alla fine anche questo esperimento è fallito. Due volte su tre in totale che ha preso il treno, è rimasta dentro il vagone fermo per 40 minuti perchè aveva piovuto (nemmeno tanto) e si era allagato parte del tragitto.

    E poi mi devo sentire dire di lasciare il mezzo privato a casa…
    Le comiche palermitane…

  • drigo 404
    13 mar 2013 alle 0:15

    Vandalismo? La soluzione: telecamere a circuito chiuso. Sempre che poi qualcuno si preoccupi di guardare le registrazioni. Cosa che sembra non avvenire. D’altra parte, abbattono anche le telecamere.
    La polizia poi è fantastica: alla stazione Francia, la sera c’era il solito assembramento di animali devastatori sulla banchina. Mai una volante si è fermata a dirgli di alzare i tacchi.

  • Alberto Daidone 187
    13 mar 2013 alle 1:03

    Condivido le maledizioni per la biglietteria vandalizzata della stazione di Tommaso Natale. Se ci passo scatto e vi invio le foto della biglietteria vandalizzata della stazione Francia. Prima di mostrarle però mettete un avviso per le persone deboli di cuore o facilmente impressionabili. Quella è distruzione pura.

  • gianlure78 5
    13 mar 2013 alle 11:04

    Premesso che una volta che la nuova stazione sarà terminata il problema non esisterà più dato che questa sarà interrata e quindì chiusa di notte come Notarbartolo, Orleans e Vespri, comunque penso che la soluzione migliore sia quella di mettere la biglietteria all’interno di piccoli box, creati appositamente, da chiudere negli orari notturni. Sono contrario a telecamere a circuito chiuso perchè dove le hanno messe (vedi Francia…) non hanno fermato i vandali!!!


Lascia un Commento